Armi all’Ucraina, cosa spunta nella lista segreta del governo

(iltempo.it) – Nel terzo decreto Ucraina che comprende l’invio di armi a Kiev e che lunedì 16 maggio sarà illustrato al Copasir dal ministro della Difesa Lorenzo Guerini non ci saranno i carri armati e nemmeno i droni, ma non mancano armi pesanti come gli obici da 155/39 FH70. Si tratta di “cannoni dotati di un motore che permette riposizionamenti e piccoli spostamenti e che hanno una gittata di più di 20 chilometri”, spiega il Corriere che elenca, in parte, quanto dovrebbe essere contenuto nel decreto nonostante il segreto posto dal governo sulla lista.

Secondo quanto risulta invieremo a Kiev i blindati leggeri Lince che hanno caratterizzato l’intervento italiano in Afghanistan, armi “controcarro, sistemi di difesa aerea a cortissimo raggio, sistemi missilistici terra aria spalleggiabili, mortai”, “munizionamento di artiglieria, sistemi di comunicazione, dispositivi di protezione individuali e kit di sopravvivenza”, e ancora “sistemi elettronici disturbatori anti droni, disturbatori di radar, sistemi elettronici di intercettazione di comunicazione e di frequenze radar”. 

Corposo anche l’invio di soldati al confine: 350 militari saranno mandati in Ungheria, dove potremmo avere il comando delle truppe della Nato, e 250 in Bulgaria.

Sui decreti c’è anche la firma del ministro grillino Luigi Di Maio ma a quanto pare questa volta il Movimento 5 Stelle potrebbe mettere i bastoni nelle ruote al governo di Mario Draghi. Il casus belli che rischia di creare qualche guaio alla maggioranza è proprio la lista delle armi e in particolare gli obici di cui sopra, armi tutt’altro che difensive come vorrebbe il leader del Movimento 5 stelle.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

18 replies

  1. se Conte non si decide, vedrà il M5S, ai minimi storici.. ma non è soltanto per le percentuali è soprattutto un discorso di linea politica e pensiero per un cambiamento vero.. che ora come ora è ancora piuttosto lontano…

    "Mi piace"

  2. pagheremo caro, pagheremo tutto, ci daranno qualche appalto di rusulta, di ponti di case, abbiamo esperienza, i contratti si fanno in due, gli affari uno solo, indovina chi sarà l uno e l altro, in compenso avremo badanti a prezzo scontato

    "Mi piace"

  3. A 90 ° per volere Usa, come schiavi e vassalli, mandiamo obici di portata a 20 Km…per spararsi sui piedi o colpire oltre confini la Russia? Difesa??? o piuttosto attacco! Nostri soldati ai confini…tutti i presupposti perchè l’Italia sia già in guerra con la Russia… gli spiragli aperti da Di Maio sono solo finestre spalancate…altro elemento di rottura con Conte e i 5 S….Il giovane rampante pronto ad accasarsi con il partito futuro di Draghi.
    Grande delusione,,, il serpente all’interno del movimento;almeno gli altri almeno hanno avuto il buon senso di andarsene subito nei gruppi misti, lui no, tronfio e bello di se stesso ,disposto a saltare pure i due mandati!
    Ecco le conquiste di un reclutamento allora sbagliato e basato sulla furbizia e non sulla meritocrazia.
    Al prossimo giro vediamo dove andrà…..nella partitocrazia certamente.

    "Mi piace"

  4. Eccoci alla lista in chiaro degli uomini al confine …….eppure qualcuno ancora fa finta di non capire che SIAMO IN GUERRA!

    "Mi piace"

    • L’articolista di Butac parla di Tagesschau come di una testata affidabile
      che è come dire che il telegiornale è affidabile
      ok ma quale?
      perchè Tagesschau in tedesco vuol dire TELEGIORNALE
      un generico notiziario di una qualsiasi tv
      magari di un Emilio Fede tedesco, chissà

      P.S. non mi sembra che FQ abbia mai querelato nessuno, come invece teme l’articolista
      o forse mi sbaglio

      "Mi piace"

      • Leggi tutto, o chiedi in Cruccandia, la testata Tagesschau si distingue per il proprio Uffucio Bufale. L”articolista”, che poi e’ notoriamente odiato su questi pixel da molti e molte, prima al tempo del colera ed ora al tempo della collera, lo usa come confronto per vagliare la attendibilta’ della notizia in questione.
        Anche Il Tempo, vuole dire il tempo. Per questo tuo commento stasera vai a letto dopo il Carosello.

        "Mi piace"

  5. Quelli che le fonti…..vabbè quello che l’ha presa grossa sappiamo chi è…..
    Nell’articolo del Fatto era espresso chiaramente trattarsi di vigilanza attiva, vuol dire che dato un campione di persone si monitora chi sta male, che segnala e viene monitorato nel tempo. A differenza della vigilanza passiva, con ostacoli immani, qual’è stata quella applicata in Italia, c’è più rilevanza di casi….. ci arriverebbe anche un bimbo, ma piccolo eh, tipo di 5-6 anni.

    "Mi piace"