Uno di noi…

(Massimo Gramellini – corriere.it) – Avendo sentito dire da più parti che quello in corso era uno scontro di civiltà tra il bieco capitalismo occidentale e le nobili tradizioni di Santa Madre Russia, mi sono avvicinato alla biografia del patriarca Kirill con un misto di invidia e venerazione. Il particolare che in gioventù il papa di Putin fosse stato una spia del Kgb (proprio come Putin) rendeva ancora più affascinante la sua conversione spirituale: in fondo anche Fra Cristoforo aveva cominciato maluccio. Mi erano rimasti nella memoria i discorsi nei quali Kirill se la prendeva con il denaro, i vizi e il lusso ostentato. «I nuovi idoli creati dall’Occidente», li chiamava. Perciò potete immaginare quanto mi abbia stupito apprendere che quegli idoli nessuno li adora più di lui, che possiederebbe una villa in Svizzera e una sul Mar Nero accanto a quella del compare Putin, oltre a un patrimonio personale stimato dagli oppositori in 4 miliardi di dollari, ottenuto con generose percentuali sul commercio di alcol e tabacchi.

Sulle prime ci sono rimasto un po’ male. È vero che in Italia abbiamo avuto i papi simoniaci del Rinascimento, però abbiamo avuto anche il Rinascimento, mentre il contributo del patriarca Kirill allo sviluppo delle arti si sarebbe finora limitato alla foto che lo ritrae su un megayacht in costume da bagno. Poi però mi sono detto: vuoi vedere che lavora ancora per i servizi segreti? Una spia infiltrata tra le storture del capitalismo perché in missione per conto di Io.

18 replies

  1. Però fosse stato filoamericano, Gramellini non avrebbe proferito una sola parola su questo patriarca venuto buono solo per la propaganda di guerra in favore della Nato di questo nostro giornalista famoso soprattutto per aver cantato lodi sperticate ad un criminale nazista ucraino.

    Piace a 2 people

  2. “Scontro di civiltà” a colpi di scatolette e pannolini, i cannoni sparano altro, dettagli, magia.
    Riassunto delle puntate precedenti, dalla regia mi dicono che non c’è tempo.
    Pubblicità.

    "Mi piace"

  3. Tutto giusto, per carità, le religioni sono centri di Potere (illuminato 😂) in secula seculorum…. A margine, io le abolirei TUTTE!
    Inutile fare la conta.
    La chiesa cattolica gode di patrimoni, terre e immensi favoritismi, anche fiscali.
    Ecco, mi sentirei di aprire anche a altre analisi: chissà come se la cavano, in quel papato kgb, con pedofilia e porno, o con gli investimenti in armi e mine antiuomo, con IOR e congregazioni, con banche e omicidi…..?
    Chiedo per il mio ciucchino Massimino.

    Piace a 1 persona

  4. Un “grande giornalista” che scrive sul giornate più ex-blasonato d’Italia e non ha mei letto un libro dei cristianissimi ( ortodossi) scrittori russi, nè mai visitoato gli splendori di una chiesa ortodossa, nè ascoltato questo ( e mi fermo qui…)

    Davvero all’ ignoranza e alla piaggeria non ci sono limiti.
    E ci discutiamo pure sopra!

    Piace a 3 people

  5. “possiederebbe una villa in Svizzera e una sul Mar Nero accanto a quella del compare Putin, oltre a un patrimonio personale stimato dagli oppositori in 4 miliardi di dollari”

    Ma se in Russia c’è la dittatura gli oppositori chi sono?

    E soprattutto come c’è venuto in contatto il nostro agente Gramellini?

    "Mi piace"

    • Chissà cosa pensano i Russi dei programmi di Bonolis e Laurenzi…
      Privi di gusto, brutti, sporchi e cattivi come sono, come possono permettersi questa meraviglia? Sarà un fake di Putin?

      Al razzismo non c’è limite.

      Piace a 1 persona

      • Grazie Carolina , Notti di Mosca l’ultima volta ascoltata a Vipiteno 2002 concentro Coro dell’armata rossa
        applausi e ovazione infiniti , poi qualche anno dopo la tragedia

        Notti di Mosca / Подмосковные вечера.

        Nemmeno i fruscii si sentono in giardino,
        Tutto qui era congelato fino al mattino.

        Se sapessi quanto mi è caro
        Notti di Mosca,

        Se sapessi quanto mi è caro
        Notti di Mosca.

        Il fiume si muove e non si muove,
        Tutta l’argento lunare.

        La canzone si sente e non si sente
        In queste tranquille serate

        La canzone si sente e non si sente
        In queste tranquille serate

        Perché sembri di traverso, cara,
        Inclina la testa in basso?

        Difficile da dire e non dire
        Tutto ciò che è nel mio cuore,

        Difficile da dire e non dire
        Tutto quello che c’è nel mio cuore.

        E l’alba si fa più forte
        Quindi per favore sii gentile

        Non dimenticare queste estati
        Notti di Mosca,

        Non dimenticare queste estati

        "Mi piace"

  6. E se la Russia si mette insieme alla Lettonia (e cantano francese…)

    Ricordiamo queste belle cose invece di sputare odio. Cerchiamo che la bellezza vinca. O almeno parliamo anche di quella, ogni tanto.
    Ricordiamo, altrimenti è finita.

    Piace a 2 people

  7. Ci stanno proibendo queste cose, questi artisti. E molto altro.
    Ce ne rendiamo conto?
    Evidentemente no.

    "Mi piace"

  8. Tranquillizza Massimino, in fondo Navalny o la Politkovskaja, tanto per citare qualche nome, sono solo invenzioni occidentali.

    "Mi piace"