Le cose che non potranno fare i non vaccinati

Dal 10 gennaio includeranno anche salire su un autobus o un treno, in un ulteriore avvicinamento a un obbligo vaccinale indiretto

(ilpost.it) – Mercoledì il governo ha deciso un’estensione dell’obbligo del Green Pass rafforzato, quello che ottengono le persone vaccinate o guarite di recente dal Covid, che nel giro di un paio di settimane allungherà ulteriormente la lista di luoghi e attività a cui non potranno accedere le persone non vaccinate. Si aggiungeranno i trasporti pubblici, i ristoranti anche all’aperto, gli alberghi e diversi altri servizi: per ora fino al 31 marzo, termine dello stato di emergenza.

Diversamente da quanto si scrive in questi giorni non è propriamente un “lockdown”, termine associato normalmente all’obbligo di stare in casa (e quindi nemmeno di un “lockdown alla tedesca”). In realtà il modello a cui ci si sta avvicinando è sempre di più quello di un obbligo vaccinale indiretto, che potrebbe essere raggiunto se il governo deciderà di estendere il Green Pass rafforzato anche ai luoghi di lavoro, proposta attualmente in discussione nella maggioranza e su cui si è deciso di attendere.

La novità più importante riguarda il trasporto pubblico locale e regionale. Dal 10 gennaio e fino almeno alla fine di marzo, per salire su un autobus o un treno sarà obbligatorio avere il Green Pass “rafforzato”, chiamato sui giornali “super Green Pass”, che si ottiene solo con la vaccinazione o con la guarigione dal coronavirus. Chi non ha il Green Pass rafforzato potrà spostarsi soltanto con i propri mezzi.

Sempre dal 10 gennaio, il Green Pass rafforzato sarà obbligatorio per accedere ad alberghi e strutture ricettive, servizi di ristorazione all’aperto, partecipare a feste dopo cerimonie civili o religiose, sagre e fiere, entrare nei centri congressi, accedere agli impianti di risalita, piscine, centri benessere anche all’aperto, praticare sport di squadra, accedere a centri culturali, centri sociali e ricreativi per le attività all’aperto.

Queste ultime limitazioni che partiranno dal 10 gennaio integrano le regole che erano state decise dal governo in due diversi decreti, il primo approvato a fine novembre per estendere il Green Pass rafforzato durante le festività natalizie, il secondo approvato la scorsa settimana con limitazioni sempre a partire dal 10 gennaio.

14 replies

    • Pirgo, io sono contenta.
      Il GP suoer extra large per il trasporto pubblico equivale quasi all’obbligo vaccinale per i lavoratori. Così ci leviamo il pensiero dei novax e possiamo andare avanti e capire come fare ad affrontare sta roba.

      "Mi piace"

      • Paola, intanto che si procede a tentoni fa in tempo a finire la pandemia per i fatti suoi. I provvedimenti non si possono fare a capriccio. Se intendono mettere l’obbligo lo mettano una volta per tutte – poi, però, bisogna vedere come possono farlo rispettare.

        "Mi piace"

    • Ho capito, ma se non sanno che pesci prendere non è che possiamo in eterno parlare del novax a 5g causa di tutti i mali.
      La mia speranza è che l’approccio diventi strategico e non più ideologico.

      "Mi piace"

      • Certo che non lo è. Intanto bisogna definire qual è il problema. Sono i contagi in sé? Sono gli infetti sintomatici? Sono gli ospedalizzati? Sono i ricoveri in terapia intensiva? È vero che nessuno di questi elementi è indipendente dagli altri, ma a seconda di quale di questi venga identificato come problema principale le soluzioni da adottare sono diverse.

        "Mi piace"

  1. Mi sembra che si stia esagerando.
    Posso capire il rendere la vita più difficile con le limitazioni di qualche mese fa (tamponi per lavorare e mezzi pubblici a lunga percorrenza vietati), ma portare all’esasperazione le persone non credo che farà aumentare la loro voglia di vaccinarsi. C’è gente che ha visto morire dei propri cari poco tempo dopo il vaccino e, anche se per il 99,99% sarà una coincidenza temporale, è comprensibile la loro paura.
    Se una persona ha bisogno di medicinali, e l’autobus è l’unico modo che ha per andare in farmacia, non si può vietarlo. Stessa cosa per il vecchietto che deve andare a riscuotere la pensione. Non tutti hanno figli automuniti. Avrei pure capito il divieto nella fasce orarie più affollate, ma un divieto di salire sui mezzi pubblici h24 non è accettabile.

    "Mi piace"

  2. UN RE UMANITARIO
    Trilussa
    Er giorno che Re Chiodo fu costretto
    de dichiarà la guerra a un Re vicino
    je scrisse: — Mio carissimo cuggino,
    quello che leggi è l’urtimo bijetto;
    semo nemmichi: da domani in poi
    bisogna sbudellasse fra de noi.

    La guerra, come vedi, è necessaria:
    ma, date l’esiggenze der progresso,
    bisognerà che unisca ar tempo istesso
    la civirtà moderna e la barbaria,
    in modo che l’assieme der macello
    me riesca più nobbile e più bello.

    D’accordo cór dottore pensai bene
    de fa’ sterilizzà le bajonette
    perché er sordato venga fatto a fette
    a norma de le regole d’iggene,
    e a l’occasione ciabbia un lavativo
    pieno de subblimato corosivo.

    Pe’ fa’ in maniera ch’ogni schioppettata
    se porti appresso la disinfezzione
    ho fatto mette ne la munizzione
    un pezzo de bambace fenicata:
    così, cór necessario de la cura,
    la palla sbucia e la bambace attura.

    Fra l’antri innummerevoli vantaggi,
    come sistema de riscallamento
    ho stabbilito ch’ogni reggimento
    procuri de da’ foco a li villaggi.
    Incomincia a fa’ freddo e capirai
    che un po’ d’umanità nun guasta mai.

    La polizzia scentifica ha già prese
    l’impronte diggitali a tutti quanti
    pe’ distingue l’eroi da li briganti
    che fanno l’aggressione ner paese;
    sarebbe un’ingiustizzia, e quer ch’è peggio
    nun se saprebbe più chi fa er saccheggio.

    Ho pensato a la fede. Ogni matina
    un vecchio cappellano amico mio
    dirà una messa e pregherà er bon Dio
    perché protegga la carneficina.
    Così, se perdo, invece der governo
    rimane compromesso er Padre Eterno.

    Ah! nun pôi crede quanto me dispiace
    de stracinà ‘sto popolo a la guerra,
    lui che per anni lavorò la terra
    co’ la speranza de godé la pace;
    oggi, per un capriccio che me pija,
    addio campi, addio casa, addio famija!

    Un giorno, appena tornerà er lavoro,
    in queli stessi campi de battaja
    indove ha fatto stragge la mitraja
    rivedremo ondeggià le spighe d’oro:
    ma er grano sarà rosso e darà un pane
    insanguinato da le vite umane.

    Ma ormai ce semo e quer ch’è fatto è fatto:
    vedremo infine chi ciavrà rimesso.
    Addio, caro cuggino; per adesso,
    co’ la speranza che sarai disfatto
    te, co’ tutto l’esercito, me dico
    er tuo affezzionatissimo nemmico.

    "Mi piace"

  3. Se non si riesce a denunciare nessuno per violazioni di diritti COSTITUZIONALI vuol dire che non siamo più una democrazia costituzionale.

    SE io ho bisogno di lavorare vado sui mezzi pubblici, la FFP2 basta e avanza, hanno tollerato TUTTO fino ad ora, TUTTO.

    Quando Dragula diceva che con quella coppa possono fare quel che vogliono, coi festeggiamenti per gli europei? Già dimenticato? Di lì a 1 mese ad AGOSTO, 7.000 casi al giorno.

    E adesso dicono che andare a lavorare o a scuola non si può senza SGP?

    Quanto saranno PECORE gli itagliani?

    "Mi piace"

  4. Primo potranno smascherare ugualmente l’origine del virus programmato come arma biologica per conto di apparati militari, e sfuggito alla sorveglianza da un laboratoriodi ricerca.
    http://www.lavocedellevoci.it/2021/12/30/joseph-tritto-la-partnership-usa-cina-per-covid-bioterrorismo/
    Secondo, capire una volta per tutte che erano già previste molteplici varianti per le quali, più si è vaccinati, più si indebolisce il sistema immunitario fino a renderlo inattivo, tanto da ammalarsi facilmente di miocarditi, con improvvisi decessi, come succede ai giovani sportivi vaccinati, cosa di cui non parla nessuno.
    http://www.medicinapiccoledosi.it/lepidemia-silenziosa-atleti-vaccinazioni/
    Terzo, i non vaccinati potranno mandare affanculo sia i fanatici vaccinati che tutta la classe politica di decretinis sfornati ad hoc, senza una logica di vero intervento sulla salute comune, ma con lo sguardo fisso ai profitti dei vaccini di big pharma e nessuna altra alternativa.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...