L’ultimo capolavoro di Draghi. Rischiamo milioni di esodati del Green Pass

(Stefano Iannaccone – lanotiziagiornale.it) – Il governo dei migliori rischia di combinarne un’altra sulla gestione della pandemia. Con la rumba iniziata sulla durata della certificazione verde, spalanca, infatti, le porte a quelli che sono stati ribattezzati gli “esodati del Green Pass”: si tratta di decine di migliaia di italiani che potrebbero non riuscire a prenotare in tempo la dose booster del vaccino. E nel frattempo vedranno scadere il pass.

L’unica soluzione è quella di affrettarsi entro l’1 febbraio, data dell’entrata in vigore della novità: un’operazione non certo agevole, visto che le strutture sono già sold out in termini di prenotazioni da qui alle prossime settimane. Certo, il tempo a disposizione non è poco, si tratta di poco più di un mese. Ma, appunto, bisogna fare i conti con la realtà: le caselle per prenotare i vaccini si riempiono velocemente.

Un pasticcio legato alla confusione creata dall’esecutivo di Mario Draghi sulla gestione della vicenda: prima ha esteso la durata a dodici mesi, sulla base di una considerazione tutta politica e senza fondamenta scientifiche. Poi, di fronte all’emergenza, l’ha riportata a nove, adesso ha previsto un’ulteriore taglio, portandola a sei da febbraio. E chi ha fatto solo due dosi e non ha ancora ricevuto la terza? Gli tocca il tampone per avere almeno il Green Pass “base”.

Altro che l’analisi autoelogiativa proposta nel corso della conferenza stampa di fine anno. “Si crea lo scompiglio, si tira a indovinare, con un governo vittima dell’improvvisazione. In questo Paese non si dimette mai nessuno di fronte alle scelte sbagliate”, dice a La Notizia Leda Volpi, deputata de L’Alternativa. La ricetta è quella della “gratuità dei tamponi, mirati, che devono essere utilizzati con una certa razionalità per determinate categorie professionali per portare avanti uno screening serio”. La strategia draghiana continua quindi a generare confusione e di sicuro sta impattando sul Natale degli italiani.

Così come poco chiaro è stato l’approccio sul “tampone anche per i vaccinati”, nel caso di partecipazioni a grandi eventi, dalle partite di calcio ai concerti. Dopo aver fatto trapelare misure in tal senso, il governo ha rivisto la propria posizione, grazie anche alla pressione del Movimento 5 Stelle, che ha manifestato fin da subito la propria contrarietà. “Non ci sembra la strada maestra da seguire e ci auguriamo che grazie alle misure di contenimento messe in atto sinora questa eventualità possa essere scongiurata”, avevano infatti sottolineato i deputati M5S della commissione Affari sociali alla Camera.

Dai parlamentari è arrivato perciò un moto di soddisfazione di fronte alla presa di consapevolezza dell’esecutivo: “Come da noi auspicato, non è stata decisa l’estensione del tampone per i vaccinati se non in pochi e circoscritti casi”. E dal Movimento lanciano comunque una proposta: “Anche in questi casi, è opportuno ragionare sull’ipotesi di rendere gratuiti per i vaccinati i test Covid, soprattutto nei casi dell’accesso dei visitatori alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice”.

Un monito che vale per il futuro, nel caso in cui la misura del tampone più il vaccino dovesse essere estesa. “Qualora la comunità scientifica indichi la necessità di prendere questa misura – è il ragionamento già messo sul tavolo – riteniamo che il costo dei test Covid non debba gravare sui cittadini che hanno aderito alla campagna vaccinale ma debba essere a carico dello Stato. È una strada di buon senso”.

27 replies

  1. ma hanno dei problemi di matematica o di calendario?

    se hai fatto la seconda dose a settembre, a parte essere leggermente in ritardo,
    e il GP da Febbraio dura sei mesi, hai tempo sino a Marzo per fare la terza dose prima che ti scada
    mentre, dal punto di vista del poterla fare, la possibilità di prenotazione parte da Gennaio (nuovo intervallo di 4 mesi)

    se hai fatto la seconda dose a Dicembre il merito è solo tuo, ma in ogni caso il GP scade a Giugno
    e la prenotazione per la terza la puoi fare (al momento) da Aprile

    ovvero sempre una forchetta temporale di due mesi tra quando puoi prenotare e quando ti scade il GP

    il GP3dose serve solo per accedere alle RSA congiuntamente ad un tampone negativo

    Piace a 1 persona

    • Marco Bo ma tu hai problemi di comprensione del testo? Se ci sono problemi organizzativi tali da non permettere a tutti di fare in tempo a prenotare la terza dose entro la scadenza del green pass di cosa straparli?

      "Mi piace"

  2. Scusa , io ho fatto la seconda dose il 26 luglio, da un momento all’altro sono passato da non poter fare la terza dose ad essere obbligato a farlo entro 31 gennaio. Senza tener conto che pensavo di essere coperto fino al 26 aprile. Questi cambiano ogni giorno idea
    Chissà che altro si inventeranno entro il 26 gennaio, magari che debba fare anche la quarta

    "Mi piace"

    • Sì Sal, checché ne dica Marco Boh, a me è successa la stessa cosa e se non ci fosse stato Natale in mezzo, ragion per cui a inizio Dicembre ho deciso di accorciare i tempi (quindi autolimitandomi il gp che sarebbe stato valido all’epoca per 4 mesi ancora, oggi per altri due mesi, visto che hanno cambiato) per parenti anziani, spostamenti, ecc, a Gennaio starei come te.

      "Mi piace"

    • Senti, io ho fatto la seconda il 9 giugno e, sapendo che i 6 mesi scadevano il 9 dicembre, mi sono prenotata a novembre per il 6 dicembre.
      Quindi? Avevi tutto il tempo per prenotarti e fare la terza dose, addirittura dopo 5 mesi, invece che 6, visto che mio marito, seconda il 1o agosto, è già prenotato per il 29 dicembre.
      Come mai hai aspettato?
      Ci si prenota in base ai tempi di scadenza dei 6 mesi di copertura vaccinale, ridotti a 5 e poi a 4, NON in BASE alla SCADENZA del GP!
      Questi “non cambiano ogni giorno idea” perché gli gira così… ti sei accorto di Omicron?
      Piantiamola di fare storie inutili, sempre lì a frignare per ogni sciocchezza…

      "Mi piace"

      • Ma tu hai capito che quando l’ha fatta lui, pensava di essere coperto per 9 MESI e non per 6?

        Ovviamente no.

        Sei troppo impengata nella tua convinzione di nazivaccinara per saper contare.

        "Mi piace"

      • Non HAI CAPITO CHE IL GP non è lo strumento per la vaccinazione, ma il certificato che lo attesta?
        Idiota. Ci si vaccina quando decresce la copertura, NON quando SCADE la certificazione.
        Ora cercheranno di equipararli, organizzazione permettendo.
        L’avevo anche già scritto ma ovviamente gli asini RAGLIANO, mica sanno leggere.
        Men che meno capire e ragionare.

        "Mi piace"

      • Anail, non capisco questa aggressività. Dobbiamo essere più realisti del re e anticipare di nostra iniziativa le vaccinazioni come se fossero aspirine? Comunque fortunatamente leggo che la scadenza a sei mesi vale solo per il supergreenpass, quindi posso andare comunque a lavoro se non riesco a chiudere con la terza dose.

        "Mi piace"

      • Quale aggressività?
        Vi siete fissati con la certificazione, col GP, invece che tenere conto delle indicazioni per quanto riguarda la copertura vaccinale, poi vi lamentate?
        È come lamentarsi del termometro e non fare nulla per abbassare la febbre…
        L’importante è mostrare il GP o ESSERE PROTETTI?
        Perché non hai prenotato prima?
        Ti sei basato sulla scadenza della certificazione, invece che sul fatto che potevano essere calate le tue difese? Boh.
        Tra l’altro, se uno è prenotato so che “vale”, al punto che molti novax procrastinano le prenotazioni apposta per usufruirne, poi non vanno e le spostano più in là.
        Le pensano tutte. 🤦🏻‍♀️
        E, comunque, visto che ora è andata così, non ci sono, oltre alle prenotazioni, gli hub liberi, nella tua zona, volendo fare prima?
        Ore di fila, però…

        "Mi piace"

      • Anail, ti ripeto che il vaccino non è un’aspirina che uno prende al primo mal.di testa senza sentire il.medico. in questo caso il medico (governo, cts,…) aveva detto fino a 2 giorni fa di attendere 5 mesi. Personalmente ho preso altre precauzioni, tamponi, distanziamento,.. che reputo, dopo due dosi di vaccino e 4 mesi e mezzo dalla seconda dose, forse più importanti della terza dose stessa. D’altra parte , in termini di ospedalizzazione e gravità, questa terza dose sembra aumentare solo di un 10% la possibilità di farla franca, per cui personalmente prendo altre precauzioni per aumentare la possibilità di non ammalarmi. Ora mi hanno obbligato per andare al lavoro di vaccinarsi entro 31 gennaio? Ok , lo faro’, ma voglio vedere se la sanità riesce a gestire in poco più di un mese tutti questi “esodati” come me. Certo potevano pensarci prima del 24 dicembre per cambiare questa norma

        "Mi piace"

      • Sal, purtroppo la scienza medica non è esatta, ma è costretta ad inseguire il virus e le sue varianti…
        Fai bene ad osservare anche altre precauzioni, ma ti assicuro che, da tutti i dati disponibili, anche se ancora incerti, la terza dose è più importante di quello che credi…certo, viste le varie “composizioni” di vaccini (a me 2 di Pfizer e 1/2 di Moderna: sembra un cocktail😆) sarà moooolto difficile quantificare le percentuali di protezione.
        Dobbiamo accontentarci di ciò che abbiamo… ed è già tanto, rispetto ad un qualunque farmaco.
        Io sono assolutamente contro questo governo, sotto tutti i punti di vista, ma, sotto questo aspetto, non so dargli colpe eccessive…
        Tanti auguri di buone feste a te e a tutti, ⛄🎆

        "Mi piace"

      • X Sal:

        ma che vuoi che ne capisca, Lady Zeppelin?

        Non vedi che pensa di mettere bocca dappertutto e senza alcuna connessione con la realtà?

        Poi non dirle delle aspirine: questa è capace di cominciare ad elencare tutti i disturbi che sono scritti nel loro bugiardino.

        "Mi piace"

  3. Va bene tutto, di questi tempi si fa quel che si può, ma..
    Insomma, anche troppo tempismo diventa sospetto e non aiuta: non appena si è cominciata a ventilare l’approvazione della FDA riguardo i vaccini per i bimbi dai 5 anni ( del tutto evidente che EMA e AIFA non servono : ci mettono qualche giorno in più ad autorizzare giusto per giustificare gli stipendi), gli ospedali di sono riempiti più degli asili. Tutti pieni di bimbi malatissimi che “rischiano”( parola dell’anno!) le più ferali conseguenze post Covid.
    La cosa è stata immediata: da un giorno all’altro la Delta è diventata sterminatrice di bimbi, mentre fino ad allora li risparmiava: si infettavano ma non “rischiavano”.
    Andando a guardare bene, i bimbi di cui si parlava ossessivamente erano sempre gli stessi, per lo più con gravi patologia pregresse ( di una piccola portatrice di handicap ci hanno persino mostrato la foto: ormai va così…) ed gli “scienziati” interpellati davano come al solito i numeri contraddicendosi riguardo i piccolissimi ricoverati.
    Insomma, sarà anche vero , ma diciamo almeno che la tempistica…come al solito fa pensare…

    "Mi piace"

    • Carolina, era l’alfa che risparmiava i bimbi.
      La delta li becca eccome, anche se meno degli adulti NON vaccinati, figuriamoci l’omicron…
      È un “effetto” che ora i bambini siano colpiti maggiormente dalla pandemia, rispetto a un mese fa, semplicemente perché è (era) l’unica fascia non vaccinata e il virus si è “concentrato” lì, come è stato anche per gli adolescenti.
      Non bisogna lasciargli fasce scoperte, perché dove può correre, corre.

      "Mi piace"

  4. Opinioni in libertà:Secondo me omicron è un invenzione giornalistica e di propaganda.LA “VARIANTE”è sempre la stessa.Accorgendosi che il vaccino poteva fare e dare brutte sorprese si sono premunite di un mare di cazzate per giustificare il tutto.

    "Mi piace"

  5. sei indietro…
    ho prenotato già la quarantesima dose…!
    se non muoio prima la farò il 15 maggio 2077… quando avrò 120 anni…!!!

    "Mi piace"

  6. Questi super Green Pass mi ricordano sempre di più sempre di più i livelli dei SUPER SAYAN

    Comunque, se non bastano le nostre forze terrestri, possiamo sempre chiedere aiuto a Lamù:

    "Mi piace"

    • Non è questione di cultura, è questione di intelligenza (e di ironia) ciccia bella.

      Ma tu manchi di entrambe anche se pensi di poterle pure esportare.

      "Mi piace"

      • Stolido Miserabile,
        Ti guardi allo specchio e proietti le tue EVIDENTI CARENZE sugli altri.
        Pensa come sei messo.
        Fai solo ridere col tuo stalking ossessivo😆😂🤣😂😆😂🤣… ma, a pensarci, in effetti, anche pena…Sarà l’atmosfera natalizia…
        Approfittane, fatti investire da una slitta e sparisci sotto cumuli di neve.
        Nessuno ti ca4a e insulti per ottenere attenzione, addirittura interpellando altri, per parlare di me.
        Poveraaaaaccio.

        "Mi piace"