Coitus interruptus

(“Coitus interruptus” di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Ora che il “nonno delle istituzioni” vuole traslocare da Palazzo Chigi al Quirinale e finalmente ce lo fa sapere, il pensiero corre commosso e deferente alle cheerleader e groupies – volgarmente dette “giornalisti” e “politici” – che da febbraio ci rompono timpani e scatole con “SuperMario fino al 2023”, “Lista Draghi alle elezioni”, “Agenda Draghi […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

43 replies

  1. Coitus interruptus

    (Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Ora che il “nonno delle istituzioni” vuole traslocare da Palazzo Chigi al Quirinale e finalmente ce lo fa sapere, il pensiero corre commosso e deferente alle cheerleader e groupies – volgarmente dette “giornalisti” e “politici” – che da febbraio ci rompono timpani e scatole con “SuperMario fino al 2023”, “Lista Draghi alle elezioni”, “Agenda Draghi fino al 2028”, “Ma che dico 2028: a vita!”, e poi i mercati, lo spread, il Pil, l’Economist, l’Europa, l’America, l’Oceania lo vogliono tutti lì a salvarci in saecula saeculorum. Ora l’oggetto dei loro ardori, “cosa venuta da cielo in terra a miracol mostrare”, interrompe bruscamente i loro orgasmi: lui o un altro fa lo stesso, uno vale uno, contano i partiti (ma non erano falliti?) e il Parlamento (costretto a votare il Bilancio fra Natale e S. Stefano). Da oggi cominceranno a dire che Draghi deve lasciare il governo con la stessa perentorietà con cui fino a ieri dicevano che non doveva muoversi sennò morivamo tutti e niente più soldi Ue. Stiamo parlando di “giornalisti” che fanno la standing ovation come nemmeno i nordcoreani con Ciccio Kim e si felicitano per la trovata del “nonno” (un anno fa per molto meno strillavano alla “casalinata”); e di “politici” che gli votano le leggi senza leggerle, figurarsi se non lo eleggono al Colle. O se si accorgono che racconta frottole sulla nuova Irpef (penalizza i più poveri), sui vaccini dei Migliori (si stava meglio coi Peggiori), sul Superbonus (le truffe non le fanno le leggi, ma i truffatori), sull’evasione (vedi condono), sulla sua indifferenza alle ambizioni personali (e allora perché molla con 150 morti al giorno?), sulla maggioranza che deve restare unita per votare il capo dello Stato, cioè lui, sennò addio governo (ma il governo cade proprio perché lui vuol fare il capo dello Stato).
    Sapevamo – e scrivevamo – fin dall’inizio che questa ammucchiata avrebbe fatto poco e sarebbe durata pochissimo, quindi non saremo noi a piangerne la dipartita. Ma vorremmo sapere come va a finire. Il nonno dice che o va al Quirinale o torna a casa. Quindi, nel suo nome, si apre la seconda crisi in dieci mesi in piena pandemia e si fa un altro governo con un premier a scelta fra tre ectoplasmi di cui a stento si riconosce la voce: Franco, Cartabia e Colao. Sicuro che siano in grado di tenere a bada l’Armata Brancaleone nell’ultimo anno di legislatura, cioè di campagna elettorale? O qualcuno non si sfilerà, tipo la Lega, lasciando i sadomasochisti M5S e Pd a donare altro sangue? O si vota in anticipo, in barba al dogma dell’Italia che non può votare causa Covid&Pnrr? O i partiti, in un sussulto di dignità, impallinano il nonno e lo mandano ai giardinetti?
    Ps. B. intanto si porta avanti: ieri è diventato bisnonno.

    Piace a 5 people

  2. Barbara Lezzi
    9 h ·
    ”Come ho dichiarato ormai 10 mesi fa, in seguito all’espulsione dal gruppo parlamentare del M5S, ho presentato ricorso al Collegio di garanzia del Senato oltre che al Tribunale civile.
    Ho sempre ritenuto ingiusto l’allontanamento dal gruppo in quanto, in osservanza dello statuto vigente in quel momento, avevo richiesto che venisse rifatta la votazione in cui si chiedeva se sostenere o no il governo Draghi con tutti dentro compresi Salvini, Renzi e Berlusconi. La mia richiesta nasceva dal fatto che la previsione contenuta nel quesito non aveva trovato accoglimento nella composizione del Governo.
    Oggi il collegio di garanzia del Senato della Repubblica ha dichiarato nulla la mia espulsione e quella di altri 5 colleghi che, come me, avevano presentato ricorso.
    Da oggi faccio di nuovo parte del gruppo parlamentare del M5S ed osserverò principi e valori che mi hanno permesso di rivestire il ruolo di Senatrice compresi quelli di non concedere la fiducia ad un governo Draghi ma di valutare i provvedimenti nel merito e concorrere all’approvazione solo se aderenti alle esigenze dei cittadini.”’

    "Mi piace"

    • Barbara Lezzi fonda un nuovo partito: “Pronti per le elezioni …https://bari.repubblica.it › cronaca › 2021/05/26 › news
      26 mag 2021 — Barbara Lezzi fonda un nuovo partito: “Pronti per le elezioni, ma mai con il M5S”. di Antonello Cassano. L’ex ministra espulsa dai pentastellati …

      Senato: Lezzi, Morra e gli altri. Ecco gli ex 5S pronti a creare …https://www.repubblica.it › politica › 2021/11/17 › news
      17 nov 2021 — Ecco gli ex 5S pronti a creare un nuovo gruppo con il simbolo dell’IdV. di Giovanna Casadio. Barbara Lezzi. Con loro molti componenti di …

      M5S, gli ex Lezzi e Morra: “Ragioniamo sulla creazione di un …https://www.repubblica.it › politica › 2021/12/13 › news
      13 dic 2021 — … alla lista un nuovo partito. In serata, infatti, si terrà a Roma l’incontro organizzato dagli ex 5Stelle Barbara Lezzi e Nicola Morra.

      22 dic. 2021
      “Da oggi faccio di nuovo parte del gruppo parlamentare del M5S ed osserverò principi e valori che mi hanno permesso di rivestire il ruolo di Senatrice compresi quelli di non concedere la fiducia ad un governo Draghi ma di valutare i provvedimenti nel merito e concorrere all’approvazione solo se aderenti alle esigenze dei cittadini.”’

      Piace a 2 people

  3. Ce lo ha finalmente fatto sapere, qualcuno aveva qualche dubbio? Sia fatta la sua volontà, allora!
    E’ ovvio che tra durare ancora meno di due anni (prima o poi le elezioni si faranno, o no?) e durarne sette ( fino ad oltre gli 80 anni…) e senza tema di sfiduce, si sceglie la seconda.
    Esecutori al lavoro.
    Ora tutti col fiato sospeso per indovinare chi sceglierà come suo successore alla Presidenza del Consiglio. Lui lo sceglierà e, da PdR, ovviamente lo approverà e supporterà. A me pare incredibile, a voi non so. Ormai, come rane, siamo morte bollite a nostra insaputa.

    (E poi facciamo le pulci a Putin…)

    Piace a 1 persona

  4. Quest’uomo non ha il senso del grottesco.
    Sembra tratto da una storia gotica svolta in Transilvania.

    Draghi in diretta: “Valuteremo l’estensione dell’obbligo vaccinale anche per altre categorie”
    Gli piace l’odore del napalm al mattino. (Apocalypse Now)

    Denis
    I bambini greci, ma non solo, conoscono molto bene nonno Draghi.
    .
    Cristina Correani
    Gli applausi dei giornalisti a Draghi in conferenza stampa saono orripilanti. Non era mai successo che qualcuno fosse applaudito in modo scrosciante prima ancora di parlare.
    Non sentite anche voi questa fragranza di Corea del nord? Se domani Draghi dovesse, per ipotesi, chiedere agli italiani di non ridere per 11 giorni, i nostri media parlerebbero di una grande svolta riformista.
    .
    Adriana Spappa
    +++FAKENEWS+++
    Draghi “3/4 dei decessi sono non-vaccinati”
    Falso: negli ultimi 30gg, i non-vaccinati sono meno della metà, esattamente il 43% (erano 3/4 a metà agosto)
    .
    Francesca Totolo 2
    Draghi : “Tenete presente che dei decessi tre quarti sono non vaccinati” Il 41,14%, il 42,58%… sono tre quarti?
    Non solo non conosce la democrazia, ma nemmeno l’aritmetica.
    .
    Aurora🧱
    Draghi ha iniziato la conferenza dicendo:
    “Vorrei prima di tutto ringraziare i giornalisti per tutto ciò che fate, per la democrazia e la libertà”
    Niente fa già ridere così. Non vado neanche avanti.
    ..
    Ma nemmeno se gli fanno la plastica facciale può passare per un nonno. Al massimo per il lupo che ha mangiato la nonna di Cappuccetto Rosso.
    .
    Draghi si autoprocama presidente della repubblica
    Tomaso Montanari
    La prima autocandidatura pubblica al Colle della storia della Repubblica. “Dio me l’ha data, guai a chi la tocca”
    .
    la manina
    Più che Draghi alla conferenza stampa di fine anno sembrava Simon Le Bon che incontra un gruppo di fan urlanti che si spintonano per un autografo.
    .
    Le balle di Draghi.
    Prima di tutto non è vero che i pensionati italiani ed i lavoratori sono quelli che hanno beneficiato di più della riforma fiscale.
    Poi non è vero che l’Italia è il Paese che ha vaccinato di più. Siamo superati da Spagna e Belgio. Infine non è vero che Draghi abbia protetto le istituzioni, visto che non contano più nulla né il Parlamento né i Ministri né la Corte dei Conti né la Magistratura. Infine non esiste che uno si proclami presdellarepo da sé e che esiga di avere la stessa maggioranza attuale. Ma i giornalisti non se ne sono nemmeno accorti. Erano troppo intenti a sbavare.
    Dorian Gray
    La domanda più scomoda rivolta a Draghi in conferenzastampa è stata “lei si sente bello?” E dal giornalismo italiano è tutto..
    .

    Piace a 1 persona

  5. Come Barbara Lezzi, Morra ed altri sono convinta che, visto che #Draghi calpesta tutte le richieste del M5S e distrugge sistematicamente tutte le leggi fatte, si debba interrogare di nuovo gli iscritti se continuare o no nell’assurdità di sostenere il Governo Draghi.

    Piace a 1 persona

  6. Il “nonno” (termine inadeguato)
    non è molto intelligente,
    ma determinato e Spregevole,
    (le cause vanno ricercate.
    Mi riservo di affrontare l’argomento in un’altro momento),
    e prima di CREPARE ci porterà tutti all’inferno!
    I suoi piani sono consolidati, collaudati,
    messi a punto e a servizio,
    inoltre, tutte le dittature si avvalgono di una stretta cerchia elitaria.
    In sintesi, siamo nelle mani di un colonnello
    di uno Stato africano!

    Piace a 1 persona

  7. “Superbonus (le truffe non le fanno le leggi, ma i truffatori)”

    Che cazzata che hai scritto caro Marco.
    Sono proprio le leggi fatte a cazzo di cane, come il supebonus, che rendono possibili truffe e raggiri.
    Purtroppo sull’ecobonus, su un argomento così importante, non sei stato in grado di fare alcuna analisi, solo una ottusa difesa da tifoso, come un grillino qualsiasi.
    Studia un po’ gli argomenti di cui tratti o almeno leggiti i commenti degli utenti sul tuo giornale.

    "Mi piace"

    • Andreaex, Faeta lex inventa fraus..Per ogni nuova legge esiste sempre qualcuno che proverà a trovare il modo per aggirarla, anche con esiti positivi. Per quanto infatti una regolamentazione possa sembrare vincolante, ci sarà sempre una caso non previsto in fase di scrittura……

      "Mi piace"

      • @Fabrizio

        Fatta la legge trovato l’inganno, ok.
        Ma con alcune leggi scritte e concepite in modo pessimo, è molto più facile trovare uno o più inganni.

        L’ecobonus, te lo dico da piccolo operatore del settore, è antietico.
        La stragrande maggioranza di chi ne approfitta è gente molto benestante che lo usa per ristrutturarsi casa.

        Ci sono una serie di motivi che rendono il 110% assurdo da tanti punti di vista, se trovo il tempo te li elenco.

        "Mi piace"

      • E quindi?
        Se offri il 110% della spesa grazie ar cazzo che la lira si impenna, direbbe Carcarlo Pravettoni.
        Quando nascerà un partito trasversale contro il tifo (interessato o inconsapevole poco cambia) in politica?
        Siete , e soprattutto siete stati per molto tempo, la “bestia” del M5S pro bono, nella migliore delle ipotesi.

        "Mi piace"

    • Purtroppo e’ vero cio’ che dici Andreaex…
      Ci sara’ sempre chi cerca i… “bug” presente in ogni legge per ottenerne un iniquo vantaggio.
      Pero’ le leggi van scritte nella maniera migliore possibile.
      E purtroppo anche la legge che regola lo stesso Reddito di Cittadinanza (io preferirei mille volte IL DIRITTO AL LAVORO come da Articolo 4 della Costituzione), e’ stata scritta coi piedi…

      (so che questo commento attirera’ qualche strale… ma io son ben convinto di cio’ che dico a questo riguardo…)

      "Mi piace"

      • E che cazzo ce ne frega degli strali, io da quando ho superato i 50 non mi curo più dell’opinione altrui e dico sempre o quasi quello che penso.
        È una fissa, ci si diverte un mondo.
        E capisci più cose della vita perché il tifo è una manipolazione della realtà anche verso se stessi, le idee sbagliate alle quali ci siamo affezionati.
        Buona giornata!

        "Mi piace"

  8. “O i partiti, in un sussulto di dignità, impallinano il nonno e lo mandano ai giardinetti?”

    Un marziano che dovesse leggere questa frase potrebbe farsi l’idea che i partiti, impallinato Draghi, tornino ad essere quelle fantastiche formazioni politiche che tanto amiamo, dedite al bene collettivo.

    Come se in Italia non esistesse la partitocrazia, questa oligarchia di ladri in giacca e cravatta che vive di sperperi pubblici, mazzette private, clientelismo.

    Non lo riconosco più, o sono cambiato io o è cambiato lui.

    "Mi piace"

  9. se ci fosse ancora il Bamboccio con la pochette, i giornalisti si sarebbero spellati le mani anche con lui (questo sanno fare: tifo), e a chi avesse osato criticarlo il Coglionazzo avrebbe risposto semplicemente “quando sarà Presidente del Consiglio lei potrà fare come le pare”. e anche il Bamboccio con la pochette avrebbe ambito al Colle e si sarebbe autocandidato, con il plaudente supporto di MaZinga Zeta e del Movimento tutto, quindi non raccontiamoci balle dicendo che questo qui è ambizioso e gli altri no.
    solo che questo qui è molto più pericoloso del Bamboccio.
    il Bamboccio, nei fatti, era soltanto un bamboccio. un pupazzo incapace a cui era stato fatto credere di essere un grande statista, e che grazie alla pandemia era balzato al centro della scena, più per ignavia (Zinga), per inaffidabilità (Salvini) o per rumorosità (Meloni) dei suoi avversari che per meriti suoi. è andato avanti finché serviva, poi, essendo appunto un inetto sprovveduto e non quel genio che la propaganda di Casalino dipingeva, si è fatto disarcionare. per la seconda volta.
    questo qui non è un bamboccio. neanche lontanamente. e, a differenza del Coglionazzo, non è supportato da Casalino e da una manica di scappati di casa: è supportato da tutti quei poteri che in tanti anni si è saputo fare amici, a cominciare da quell’UE che di fatto decide cosa dobbiamo decidere in casa nostra, chi ci deve governare e come.
    quello che rende pericoloso Draghi non è tanto che vada al Colle, ma che il suo obiettivo è commissariare totalmente la politica. lo ha detto quasi esplicitamente: qualunque governo che verrà dovrà fare i compiti a casa. quei compiti che ha stabilito lui. il prossimo presidente del Consiglio sarà solo un mandatario di Draghi (il famoso semipresidenzialismo di cui parlava Giorgetti), e anche dopo le elezioni chiunque andrà al governo si troverà la camicia di forza del Presidente della Repubblica, dell’UE, della finanza ecc. ecc.
    se Draghi va al Colle, quello che voteranno gli italiani nel 2023 sarà carta straccia. se già adesso vale poco, con il nonno del Paese al Quirinale non varrà più nulla: i cittadini potranno votare Salvini, la Meloni, Letta, Speranza, Renzi, Sbirulino o Spider Man, non cambierà niente. l’agenda la detterà il Nonno, e, se già Mattarella è andato oltre rifiutando la nomina di Savona, Draghi andrà ancora più in là e si riserverà di nominare solo chi gli va a genio, che è come dire chi va a genio ai poteri forti (che diventeranno fortissimi).
    sarà la fine della democrazia per come la conosciamo.
    ed è per questo che tutti i giornalisti si spellano le mani.

    "Mi piace"

      • @mazzuolatore
        “e che grazie alla pandemia (Conte) era balzato al centro della scena, più per ignavia (Zinga), per inaffidabilità (Salvini) o per rumorosità (Meloni) dei suoi avversari che per meriti suoi.”

        Bravo, cominciamo a dire che i suoi avversari erano di livello infimo (…quando non delinquenti).
        Quindi lui era comunque migliore di quanto poteva esprimere il 67% del Parlamento (votato da quanti hanno scelto Sforza Italia, Legaioli, etc…).
        E’ gia’ un primo passo.
        Vedi che certe cose gia’ le sai???

        —————-

        “e quanto all’essere disarcionato, uno è colpevole dell’inettitudine di non aver previsto le mosse degli altri…se un generale perde una battaglia perché il nemico è più bravo, non si può dire “non è colpevole della bravura altrui”: è un generale, deve prevenire le mosse del nemico e muoversi di conseguenza… se non è capace di farlo che cambi mestiere”.

        Immagino lo stesso valga anche per Falcone e Borsellino che son stati fatti saltare in aria perche’ non hanno saputo prevenire le mosse del nemico.. vero Mazzuolatore?
        Perche’ e’ questo il tuo ragionamento.

        —————-

        “questo qui (Draghi) non è un bamboccio…. molto piu’ PERICOLOSO… non è supportato da Casalino e da una manica di scappati di casa: è supportato da tutti quei POTERI (forti) che in tanti anni si è saputo fare amici.. e che il suo obiettivo è commissariare totalmente la politica”

        E bravo MAzzuolatore, vedo che il tuo inconscio, anche in questo caso, ha ben capito come sono andate le cose e CHI (e PERCHE’) ha disarcionato “il Bamboccio”.
        Ora devi solo fare il passo successivo prendere atto di quanto tu stesso hai gia’ scritto:
        la parte conscia deve prendere atto di cio’ che gia’ l’inconscio ha recepito…

        p.s.:
        vatti a vedere a rivedere il film di quando son stati concessi all’Italia i 209 miliardi di PNRR…
        Poi fai uno zoom sulle prime giornate quando arrivo il primo NO da parte dei frugali e leggiti le dichiarazioni degli altri politici italioti che si dimostarono entusiasti E GIA’ PIENAMENTE SODDISFATTI per i 37 miliardi del MES (perche’ all’inizio solo quello fu concesso!) Gentiloni: “L’Europa ci ha aiutato!
        Gualtieri”: “ringraziamo l’Europa”.
        Poi rileggiti i titoli dei giornaloni dei tuoi amici che pigliavano peuculo il Bamboccio che invece si impunto’ e nei giorni immediatamente seguenti disse che i 37miliardi erano una schifezza e che chiedeva ben altro importo…

        Piace a 2 people

    • Condivido il discorso su Draghi ma assolutamente non quello su Conte, che ha dimostrato con i fatti il suo valore e negarlo ti fa solo perdere di credibilità. Come quando dici che si è fatto disarcionare due volte: uno non può essere colpevole dell’idiozia altrui.

      Piace a 2 people

      • @lucapas
        Conte non ha dimostrato un cazzo, se non di riuscire ad attrarre bimbi di Conte con la sua retorica vuota e autocelebrativa. era un incapace borioso e fortunatamente ce lo siamo levati dalle palle per sempre. e non ho bisogno di credibilità per i bimbi di Conte, che non ammetteranno mai le pecche del loro idolo, quindi è inutile cercare di mettergliele davanti agli occhi: continueranno a dire che era il mejo der Coloseo. vi direi “tenetevelo”, ma fortunatamente non se lo terrà più nessuno perché è stato cacciato a pedate da Palazzo Chigi e non ci tornerà, anche se finirà in Parlamento alla prossima tornata e non si schioderà più: altro che Cincinnato.
        e quanto all’essere disarcionato, uno è colpevole dell’inettitudine di non aver previsto le mosse degli altri: la politica è anche questo.
        se un generale perde una battaglia perché il nemico è più bravo, non si può dire “non è colpevole della bravura altrui”: è un generale, deve prevenire le mosse del nemico e muoversi di conseguenza. se non è capace di farlo che cambi mestiere, come appunto dovrebbe tornare a fare il Bamboccio.

        @adriano58
        e abbiamo anche LO STRONZO. pensa che fortuna.

        "Mi piace"

      • E niente, con questa risposta dimostri ancora di più come tu nutra solo astio insensato verso Conte.

        “… uno è colpevole dell’inettitudine di non aver previsto le mosse degli altri …”
        E anche le avesse previste cosa avrebbe potuto fare? L’unica soluzione era dire di no subito: non avrebbe fatto il premier e non sarebbe stato disarcionato, tra l’altro senza mai essere sfiduciato dal parlamento.

        “… è stato cacciato a pedate da Palazzo Chigi …”
        Infatti l’hanno pure applaudito. Lo vedi che spari a zero senza motivo?

        Piace a 2 people

  10. A me sono venuti in mente l’operazione Putin – Medvedev, ma senza le grida manzoniane che hanno accompagnato l’operazione ai tempi: che scandalo!
    E non abbiamo neppure quel fenomeno di cultura politica, strategia e pazienza che si chiama Lavrov, ci tocca…Di Maio…

    "Mi piace"

  11. La domanda più scomoda rivolta a Draghi in conferenza stampa è stata “lei si sente bello?” E dal giornalismo italiano è tutto.. Allora continuerò a chiedermi pir senza riuscire a trovare risposte; “Ma in che caxxx di Paese di merxx viviamo?”

    "Mi piace"

  12. Si sfilerà solo la Lega, ma quando sarà sicura che gli altri arrivino a fine legislatura.
    Cartabia pdc sostenuta dai 5s dopo aver distrutto la loro riforma sarà stupenda.

    P.s,
    Io da stasera inizio a pregare per il banana, che mi pare ancora un’ottima soluzione (un paio d’anni e amen, lo abbiamo sopportato 27!).

    "Mi piace"

      • Lucapas, credo di non essermi capita: parlo di Mario che sale al Quirinale e del pdc che lo sostituisce, Brunetta o Cartabia, non Giorgetyi. Non c’è elezione, fino al 23 c’è la stessa maggioranza solo che la Lega si sfilerà per fare campagna elettorale e pd e 5s rimarranno col solito cerino.

        "Mi piace"

      • Se cambia il PdC dovrebbero farci rivotare e la Cartabia non l’appoggia nessuno, questo intendevo. Chiaramente c’è anche la possibilità che se ne freghino di vedere cosa ne pensa la base.

        Piace a 1 persona

    • Ok che e’ l’anno di Dante… ma un contrrappasso che vede il Pregiudicato che diventa “capo” dei Magistrati (Il Presidente della Repubblica e’ per legge anche Presidente Il Consiglio Superiore della Magistratura…) mi parebbe eccessivo…

      E poi quello altro che un paio d’anni tira avanti…!
      Quello stai tranquilla che finisce il settennato e punta pure al bis…

      No, non ce la faccio…. che votino direttamente Matteo Messina Denaro piuttosto… al bando l’ipocrisia…

      "Mi piace"

  13. Draghi PdR incappucciato, un suo pupazzo PdC (direi la cartabia perchè i pupazzi di legno durano di più), repubblica presidenziale senza modificare la costituzione (giorgetti, boccaccia, ha già avvertito), Italia colonia (francese, a occhio), ondata di panico per l’esplosione sottovalutatissima di omicron a venire (e a seguire sgonfiamento della bolla di paura quando si soprirà che fa molti meno danni della delta), Lezzi che torna nel M5S e poi ri-esce, M5S scomparso dai radar elettorali ma di maio ministro a vita (mario-netta), renzi candidato in arabia, berlusconi ritirato nel mausoleo, massoneria in chiaro, economia abbandonata in autostrada, svendite internazionali dei gioielli di famiglia e forse anche della sardegna, possibilità di affittare i comuni, finanza che pignora il paese, classi povere abbandonate a se stesse e ritorno al Far West, classe media che scende di due posizioni in classifica e diventa povera meno, con outlook negativo, classe dei più ricchi che si restringe a poche famiglie di faraoni in terra, spread che insidia il primato dell’Everest, transizione ecologica nucleare, inverni in spiaggia a prendere la tintarella, nuova legge elettorale per il paese (ereditarietà del presidente-imperatore e abolizione del voto), sostituzione dell’albo dei giornalisti con quello dei dattilografi, ministero delle finanze esternalizzato a Goldman Sachs, diminuzione dei parlamentari a zero, inno di Mameli sostituito con la marsigliese, istituzione del ministero della corruzione, riforma del fisco con il ritorno alla Decima, legalizzazione della vendita di organi, abolizione del codice penale e sua sostituzione con un sistema di multe pecuniarie, riforma della schiavitù, privatizzazione di scuole e ospedali, passaporto per entrare nelle regioni, istituzione dell’Albo dei Banditi con tanto di esame di ammissione, sedi dei comuni convertite in carceri al posto dell’edilizia popolare, possibilità di officiare la messa nelle farmacie, ministro degli esteri matteomessinadenaro, meloni alla difesa, salvini alla cultura, modifica della bandiera (uguale ma con un buco al centro), istituzione del reddito di cittadinanza per le persone giuridiche, conversione della capitale in b&b, riforma delle pensioni (quota 200), sbendatura della dea bendata, elezione diretta del capo delle mafie col proporzionale a doppio turno ……………………..

    Buon 2022 a tutti.

    "Mi piace"