Cosa fatta capo non ha

(“Cosa fatta capo non ha” – di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Roma, domenica pomeriggio: una donna-iena insulta due ragazzi che, in una strada semideserta del centro, osano camminare senza mascherina. Quelli accennano a rispondere che sono all’aperto senza folla intorno. Ma poi, terrorizzati dal climax vocale dell’erinni, estraggono di tasca l’ffp3, mentre quella si allontana maledicendo la gioventù di oggi. Uno mi riconosce e mi chiede […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

66 replies

  1. Cosa fatta capo non ha

    (Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Roma, domenica pomeriggio: una donna-iena insulta due ragazzi che, in una strada semideserta del centro, osano camminare senza mascherina. Quelli accennano a rispondere che sono all’aperto senza folla intorno. Ma poi, terrorizzati dal climax vocale dell’erinni, estraggono di tasca l’ffp3, mentre quella si allontana maledicendo la gioventù di oggi. Uno mi riconosce e mi chiede chi ha ragione. Panico. Controlliamo sul loro smartphone (io ho un vecchio Nokia), digitando su Google le parole chiave. Apriti cielo: c’è tutto e il contrario di tutto. Il sindaco che annuncia l’obbligo di mascherina, ma solo nelle vie dello shopping e nei giorni delle feste; articoli che dicono che è già in vigore, altri che lo sarà, altri che scatta tra poco; dichiarazioni dell’assessore regionale che chiede al governo di fare di più (ma di più rispetto a cosa? boh). Alla fine facciamo la media e ci regoliamo sul buonsenso: mascherina solo in luoghi affollati, con buona pace di Mrs. Iena.
    Quando si insediò il governo Draghi, ci fu assicurato che questi erano Migliori, mica come i peggiori di prima: questi parlano solo a cose fatte, basta annunci, detti e contraddetti, cacofonie di esperti veri o presunti che vanno in tv a spacciare opinioni per leggi e disorientano la gente. Invece, mai visto tanto casino. Ah, quelle belle conferenze stampa quotidiane di Borrelli, affiancato ora da Brusaferro, ora da Locatelli, ora da Rezza! E quegli appuntamenti serali o notturni con Conte che, a ogni dpcm, ci metteva la faccia e veniva a spiegarci cosa aveva fatto e perché, cosa dovevamo fare e perché. Ora Draghi fa piovere tutto dall’empireo, forse perché nessuno riuscirebbe a spiegare – restando serio – astruserie come il combinato disposto fra Green Pass per lavorare (o Super turbo diesel) e il tampone per vaccinati alle frontiere. Meglio non metterci la faccia per non perderla e mandare avanti i ministri che non decidono nulla. E briglia sciolta al Cts, dove non si trovano due scienziati che la pensino uguale; più il viceministro Costa e il sottosegretario Sileri (cane a gatto); più i consulenti di Speranza: Ricciardi (mai d’accordo con Speranza) e Zampa (sempre d’accordo con Speranza); più Rasi, “consulente di Figliuolo” (tra virgolette per evitare querele dall’interessato, che si spera non sia mai d’accordo col generalissimo, ma non ce lo dica per carità di patria); senza contare l’esercito di virologi ed epidemiologi sfusi. A sentirli parlare, c’è chi s’è convinto che da settembre abbiamo l’immunità di gregge, che siamo primi al mondo per vaccini e ultimi per morti e contagi, che il vaccino rende invulnerabili e i tamponi sono una cosa brutta. Infatti ora sente parlare di tamponi ai vaccinati e sta pensando seriamente al suicidio.

    Piace a 2 people

    • Nel nostro paese si sono infettati(almeno quelli diagnosticati con tampone) e guariti circa 4.800.000 persone, ma nessuno ha studiato se e o quanti di loro si sino rinfettati. Non è cosa da poco in quanto ci darebbe un’idea chiara sull’efficienza dei vaccini rispetto “all’immunizzazione” naturale seguita all’invezione da covid19 e se questa è duratura o meno.

      Piace a 1 persona

    • GATTO ! Ci hai decisamente rotto ! Non sono la prima né sicuramente l ultima! Ma i tuoi interventi sono decisamente fuori argomento e luogo ! Non se ne può piu dei tuoi argomenti e battute ! Facci un regalo natalizio! SPARISCI ! hai inquinato il blog da tempo con commenti e battaglie fuori luogo ! Qui un tempo c erano persone ragionevoli che discutevano ! Tu insieme alle varie paole avete solo inquinato uno spazio libero con il fango della vostra palude! Apritevi un blog privato dove offendervi liberamente! Per quanto mi riguarda questa é l ultima volta ! Non intendo mai piu leggere le vostre offese reciproche! Vedetela tra di voi senza offendere la ns limitata intelligenza !!grazie

      Piace a 2 people

      • Per una volta che mi sono imposto la sobrietà… Ecco a fare i fioretti di Natale cosa si ricava… ahahah…

        “Tu insieme alle VARIE PAOLE avete solo inquinato uno spazio libero con il fango della vostra palude!”:

        GRAD, AZZANNALO!!!

        AHAHAH…

        Piace a 1 persona

      • Io non la leggo nemmeno la Manna.
        Se non sbaglio è la Elena, adorabile nonnina, che ti fa quasi essere d’accordo con chi pensa che il covid sia un ottimo selezionatore naturale di 80enni da lasciare al loro destino.

        "Mi piace"

    • Tu credi che Manna sia un uomo?
      Secondo me è colei che prima si firmava Elena Manna: a un certo punto sul blog comparve un’altra Elena e lei si sentì privata del suo nick. Lei in vita sua non aveva mai incontrato altre Elene e credeva di essere unica.
      Non ti ricordi?

      "Mi piace"

  2. Beh, che Figliuolo fosse svelto come un gatto di marmo, lo si presumeva dalla pelliccia che indossa e che Draghi sia più attento ai soldi che al virus era scontato.
    Ok, Marco, ma detto questo, che facciamo?
    Che si suggerisce di fare alla politica, per impedire che la volpe e il gatto di marmo facciano danni nel proseguo della gestione della pandemia?

    Piace a 1 persona

  3. ENNESIMA FIGURA DI EMMENTHAL per Pierpaolo Sileri.

    Merlino: ‘il vaccino non è sperimentale?’

    Sileri. ‘no, non è sperimentale, basta poi guardare quanto è stato usato in tutto il pianeta’

    Frajese: ‘Pierpaolo, consentimi, ho qui l’inizio dei trial sui bambini, è del marzo 2021, finisce nel luglio 2024, mi stai dicendo che questa non è una sperimentazione?’ ‘vai ad aprire il trial e vedi che la data di chiusura è il 23 luglio 2024’.

    S: ‘Io potrei fare un trial con un farmaco che non è stato approvato però questo non significa che sia sperimentale… non possiamo dire che questi vaccini siano sperimentali… pensate alla guerra mondiale, all’impulso che hanno dato con le armi nucleari’

    Sileri = Mascetti

    Piace a 1 persona

    • Sileri non ha fatto una bella figura, il paragone che che fa con l’atomica è veramente fuori luogo.

      Avesse almeno parlato degli antibiotici che, proprio in quel periodo, venivano sperimentati e servivano ad impedire che i soldati feriti morissero di setticemia..

      Avrà studiato medicina, ma storia della medicina l’ha sicuramente saltato .

      Gianni

      "Mi piace"

  4. Ok! Di qualcosa dobbiamo morire ! Ma queste “erbe grame “non muoiono mai ! Hanno 300 anni per gamba ! Come li tengono in vita ? Hanno speciali cure ? Oppure l inps ha deciso di eliminare i pensionati poveri o i baby pensionati! Come mai muoiono solo dei poveri pensionati! e quelli con pensioni dorate ( reversibili a coniugi e parenti tutti ) denunciano di essersi ammalati e poi vivono per sempre come highlanders!!?

    "Mi piace"

  5. Ps. Tutti questi politici e vip che non si sono mai risparmiati nulla ! Comparsate e cene e altre cose proibite a tutto il popolo spaventato dai loro appelli a stare a casa l avranno fatto per godersi il privilegio di frequentare le città deserte dai fannulloni ? Forse volevano essere i soli a godersi le città deserte da tutti i volgari cittadini!

    Piace a 1 persona

    • “speriamo che qualcuno si ribelli totalmente!”…

      Ah ah ah!

      Armiamoci e partite! Poi nel caso vengo con voi a festeggiare a Piazzale Loreto…

      Ahahah… Manna, nomen omen… ahah…

      "Mi piace"

  6. Era chiaro fin da subito che la situazione fosse complicata. Ma, come ha giustamente detto il buon Parisi (uno scienziato “vero” che sa come lavora la scienza e non un burocrate come i VIP che intervistano in TV) lo sorytelling è stato quello della bacchetta magica: abbiamo il vaccino, siamo “immunizzati” , dobbiamo tornare a vivere ed abbracciarci (noi: loro stanno ben distanziati, mascherati e tamponati…), ecc… ecc…
    Ora, un farmaco si produce secondo regole ben chiare: non è che si fa in quattro e quattr’otto e poi si immette sul mercato e si vede l’ effetto che fa. Il tempo non si compra, soprattutto quello “biologico”, quindi il fatto che “milioni di persone lo hanno già ricevuto senza gravi conseguenze” (?) vuol dire ben poco in termini scientifici. Ma, per citare ancora il buon Parisi, tutto il lavoro fatto “prima” ( ovviamente in fretta e con criticità: occorreva, tra l’ altro, “arrivare primi”) non ci è stato illustrato: è arrivata la bacchetta magica e questo doveva bastare.
    Dunque ci siamo vaccinati, al 90%, ed abbiamo tamponato per un po’ la malattia grave (pare…). Quanto sia stata tamponata dai vaccini e non dalle precauzioni prese da gran parte di noi (per non parlare delle RSA, e degli ospedali, ma queste, purtroppo, non sono mai abbastanza…) non è dimostrabile.
    Ci siamo fidati – o meglio dire siamo stati costretti, e per i più “grandi” e quelli con molti contatti è stato un bene – nonostante l’ impazzare di chiunque in TV che millantava miracoli ed immunità ai quali non ho mai creduto e litigava con chiunque non fosse del medesimo avcviso ( meno che con Zangrillo che è troppo potente…).

    Più dei famigerati “novax” che ci vengono mostrati come macchiette, a spandere a piene mani il dubbio sono stati i sivax ad oltranza, ossessivamente arruolati sui media a tutte le ore ed in tutte le salse: le loro sicurezze cozzavano non solo con i metodi della scienza, ma soprattutto con l’ evidenza che, col passare del tempo, non poteva essere nascosta: i vaccini non “immunizzano”, hanno una durata limitata che ancora non è stimata ( il famoso tempo che non si compra), non ne sappiamo il comportamento con le variabili, l’ immunità di gregge in queste condizioni non è possibile, ecc…ecc… Se ci mettiamo anche gli immensi guadagni di certi Gruppi e lo stravolgimento di molte delle nostre regole democratiche (un TSO sotto mentite spoglie), per non parlare dell’ odio tra concittadini costantemente rinfocolato…

    Una delusione per molti, quindi. Per forza: ci avevano millantato il miracolo, la bacchetta magica, spendendo miliardi su miliardi ( ce lo diranno mai quanto è costato tutto l’ ambaradan?) e ci siamo ritrovati a scontrarci con una dura realtà: la scienza non è una religione. “Credere” alla scienza è la cosa più antiscientifica che esista.
    Se fossero stati onesti fin dal principio e ci avessero detto : il virus è poco conosciuto, ci stiamo provando; si tratta di un virus respiratorio, simil influenzale quindi altamente contagioso: dovete assolutamente limitare i contatti e proteggervi. Certe attività devono rimanere chiuse, verranno adeguatamente supportate fino alle fine di tutto questo ; stiamo immettendo sul mercato nuovi vaccini formulati in breve tempo ed a uso emergenziale: vi consigliamo caldamente di vaccinarvi. Dovete avere pazienza, la cosa durerà ancora per parecchi mesi, spostatevi il meno possibile e nel frattempo tracceremo e controlleremo senza derghe il rispetto delle quarantene per i positivi e degli ingressi dall’ estero. Raccomandiamo nessun pollaio sui media e serietà nell’ esprimersi da parte di tutti. Nel frattempo lavoreremo alacremente e spenderemo quanto necessario per potenziare la sanità territoriale, i trasporti, la scuola e supportare economicamente le aziende in difficoltà.

    Se tutto questo fosse stato fatto e detto, penso non staremmo certo peggio di ora. Se non altro l’ odio non sarebbe montato e la disillusione nei riguardi della “scienza” non sarebbe tanto cresciuta: ci accorgeremo presto, in altri campi, quanto questo sia deleterio. Ma no: ci hanno trattato da poveri imbecilli, da “gregge” ma senza “immunità”. E questi sono i risultati: ci risentiamo a Febbraio dopo che saremo “tornati a vivere in sicurezza e immunizzati” un altro po’. Tra uno sballo e l’ altro.

    Piace a 3 people

    • Gentile Carolina, avevamo governi che cercavano di fare del proprio meglio : sono stati buttati giù tra gli applausi non tanto di una comunicazione prezzolata quanto di un pubblico insofferente e indifferente a tutto ciò che non fosse e non sia il proprio stretto ” particulare”. Avevamo a Roma una donna che aveva sfidato clan mafiosi, aveva riportato ordine nell’amministrazione comunale e ripristinato la legalità negli atti : perseguitata per 5 anni e poi appoggiata ( alla fine) solo dal 10% degli aventi diritto al voto. L’Italia è sempre stata così. A fronte di F. Ferruccio c’era un venduto allo straniero come F. Maramaldo, a Galileo Masaniello, a un potente puttaniere e corruttore Salvo D’Acquisto e così via.

      Piace a 6 people

    • @Carolina
      “Se tutto questo fosse stato fatto e detto, penso non staremmo certo peggio di ora”.
      Ecco un altro genio della politica sanitaria e della comunicazione. Tutto il suo fintamente pacato discorsone ha per me lo stesso valore del “piove governo ladro”. Né più né meno.

      Piace a 1 persona

    • Non dimenticherò mai il volto contratto e l’espressione contrita di Conte, quando in una delle sue conferenze stampa, disse (non ricordo le esatte parole) che eravamo in un momento molto difficile e che lui si sarebbe accollato la responsabilità del suo operato.. lui affermò che la situazione era estremamente complessa.. LUI SÌ!!

      Piace a 4 people

    • @ Carolina 4:05
      Condivido l’analisi di Carolina. Per quanto riguarda la fede cieca nella scienza, cito questa frase di Dostoevskij :
      ” L’uomo non può vivere senza inchinarsi dinanzi a qualcosa. Chi nega Dio, finirà con l’inchinarsi dinanzi a un idolo di legno o d’oro, o magari a un idolo astratto. Sono idolatri, non atei: ecco come bisogna definirli”. Oggi, oltre all’idolatria del denaro ( che non è certo una novità), abbiamo l’idolatria della scienza e i risultati sono spaventosi.

      Piace a 1 persona

      • mmmmh

        non è che quello che lei dice mancare abbia dato risultati risplendenti
        crociate, cristianizzazione, o islamizzazione, forzata di popolazioni (spero non necessiti di esempi
        ma l’ultimo che mi viene in mente sono i bambini nativi americani in Canada trovati
        seppelliti nei pressi delle chiese che mostrano segni di privazioni e maltrattamenti)

        o quelli adoravano il Dio sbagliato che conosce solo lei?

        al momento, sono ultra sicuro, che la scienza abbia fatto meno morti delle religioni tradizionali
        certo, deve essere sottratta a politici e mercanti senza scrupoli.

        "Mi piace"

    • Dunque ci siamo vaccinati al 90%,

      NO
      lo siano al 85,39% degli over 12 (la differenza fanno 7.595.000 persone che, nel caso si ammalassero tutte
      e applichiamo il tasso di letalità ad oggi, il 2.51%, fanno 190.000 decessi, quisquilie.
      e i conti sopra tengono nota pure dei 5 milioni che si sono già malati)

      mentre quelli sotto, + di 3 milioni, possono pure ammalarsi e finire in ospedale, oppure, dato che succede
      a pochi, chi se ne frega?
      quindi su tutta la popolazione 0÷>100 saremo ad un 78/80%

      sul millantato miracolo, è colpa dell’analfabetismo di ritorno e della lettura dei soli titoli
      senza approfondimenti e comprensione di ciò che è scritto o detto.

      se le dicono che i vaccini proteggono da dopo 15gg la seconda somministrazione, lei capisce che invece
      si è protetti da subito dopo la prima (il dato 88,62%, che è quello più prossimo a quanto ha indicato, riguarda
      quelli con almeno una somministrazione)

      se le dicono che i vaccini riducono la possibilità di malattia grave, lei capisce che il virus non lo può prendere,
      oppure che lo può prendere ma con meno danni?
      e se prende una malattia trasmissibile, qual ora alla domanda di prima abbia risposto che “si lo posso prendere”
      per quale motivo poi non lo può trasmettere?
      pensa forse che il vaccino la renda una membrana osmotica unidirezionale verso dentro?

      se dicono che dura forse nove mesi, e poi compare una mutazione che ne riduce la protezione,
      lei cosa pensa? che le hanno mentito sulla durata?
      ha scordato, o ignora, il significato di “forse” e di “mutazione”?

      è solo questione di analfabetismo funzionale e superficialità
      dei lettori e dei giornalisti, FQ compreso.

      Piace a 2 people

      • Per rispondere al solito impestatore di numeri fasulli chiamato Marco Bo,

        basterebbe ricordarsi di una parola, una sola, che viene continuamente ripetuta:

        IMMUNIZZATI.

        Che in italiano significa 100%.

        Non esiste l’immunizzato 90%

        Quello è il PROTETTO al 90%.

        Quindi questo babbuino continua a parlare delle solite storie additando chi ha capito quello che gli hanno detto, che non era ‘più protetti’ ma ‘se non ti vaccini muori’ e ‘se ti vaccini torniamo alla normalità perché diventiamo IMMUNI’.

        Tutto semplice, ma non per il calcolatore analogico bolognese.

        "Mi piace"

    • Ecco, se tutti i sìvax fossero come Carolina, non ci sarebbero nemmeno i presunti novax e gli Empio LoGuasto che farfugliano peti su di loro…

      "Mi piace"

  7. Le persone responsabili ormai sanno quali accorgimenti adottare per contrastare il covid. Travaglio ci ricorda come questo governo di Draghi sia pieno di contraddizioni, compreso il movimento di Conte che ci sta dentro con chi l’ha buttato giù e con i delinquenti che voleva combattere. Non ci spiega però come mai il movimento guidato da Conte stia costantemente calando (per me anche troppo lentamente) nei sondaggi, passando dal 32% di voti reali dei bei tempi al (molto) presunto 14% attuale. Forse sarebbe ora che realizzasse che il movimento è defunto, iniziasse a scrivere sulle tante misere figurine che ancora ci campano sopra, e adoperasse la sua penna per cercare di svegliare le coscienze delle persone per facilitare lo stimolo a formare una proposta politica che raccolga i giusti valori e ideali che tanti elettori hanno visti traditi da tutti i comitati di affari (più o meno personali) che si fanno chiamare partiti.

    Piace a 3 people

  8. Beh Travaglio, che la confusione regni sovrana in qualsiasi cosa succeda in Italia non è una novità, è la logica di un paese che ancor più con la pandemia ha dimostrato di essere spaccato. Ora io da veneta (zona gialla) so benissimo che Zingaretti nel Lazio ha introdotto la mascherina all’aperto pur se zona bianca, così come so che D”Amato sta spingendo fortemente per un obbligo vaccinale (qualsiasi modalità basta che si sbrighino). Probabilmente Travaglio scriverà di dittatura sanitaria, eh si, non si capisce più niente con questi giornalisti dell’informazione…………

    "Mi piace"

  9. il solito gne gne gne di Travaglio: “avete detto che Draghi era più bravo di Conte e non è vero cacca pupù”.
    uno strazio (tranne per tutti i vedovi di Conte che in questo blog imperversano) che dura da quasi un anno.
    e chissà quanto durerà, perché di vedere il Bamboccio a Palazzo Chigi di nuovo non se ne parla, quindi anche Travaglio dovrebbe farsene una ragione: l’hanno cacciato, non tornerà, basta con questo quotidiano “quando c’era LVI”, manco i nostalgici del ventennio sono così fanatici e ottusi.
    Conte era incapace e incompetente, questi non saranno meglio, ma continuare a rosicare non serve a un cazzo.
    se a Conte non piace, che faccia gne gne gne pure lui e lasci il governo. senza il M5S il governo non sopravvive.
    se ci sta non è per senso di responsabilità (perché state ripetendo che questo governo è dannoso, quindi non c’è nulla di responsabile a tenerlo in vta), è solo per opportunismo, perché sa che all’opposizione non conterebbe una sega.
    e allora piantatela, tenetevi questo governo e finitela di piagnucolare sui bei tempi andati quando c’era il Coglionazzo che faceva le dirette notturne: non c’è e non ci sarà più. fine.

    "Mi piace"

    • Sacrosante parole! Aggiungo anche che:

      “E quegli appuntamenti serali o notturni con Conte che, a ogni dpcm, ci metteva la faccia e veniva a spiegarci cosa aveva fatto e perché, cosa dovevamo fare e perché. Ora Draghi fa piovere tutto dall’empireo, forse perché nessuno riuscirebbe a spiegare…” è un capolavoro di leccaculismo!

      Sai a noi che ce frega se le cazzate ci sia qualcuno che ce le venga a spiegare negli appuntamenti serali o notturni o che ce le faccia piovere dall’empireo:

      SEMPRE CAZZATE RIMANGONO!

      "Mi piace"

      • Conte ci metteva la faccia per aumentare la sua popolarità, ponendosi come il Salvatore della Patria in un momento in cui nessun altro aveva la stessa visibilità, una favola a cui molti hanno creduto (e molti, ma per fortuna molti meno, ci credono ancora).
        Draghi non ce la mette semplicemente perché non gliene sbatte un cazzo di essere popolare: sa benissimo che i sondaggi non servono a una fava e che comunque l’opinione del popolo è aria fritta e non se la fila nessuno; se è dove si trova non è certo perché è popolare, ma perché i poteri che contano lo vogliono lì.

        "Mi piace"

  10. “La biologia dei sistemi è una disciplina biologica che studia gli organismi viventi in quanto sistemi che si evolvono nel tempo, ossia nell’interazione dinamica delle parti di cui sono composti. In particolare questo obiettivo viene conseguito tramite l’integrazione di modelli dinamici e dei risultati di differenti esperimenti ad alto rendimento, unendo nella pratica per esempio le conoscenze di genomica, proteomica, trascrittomica e di teoria dei sistemi dinamici.Ad esempio il sistema IA di DeepMind, AlphaFold2, utilizza tecniche avanzate di machine learning, note come le reti neurali profonde, per prevedere le strutture delle proteine direttamente dalle loro sequenze genetiche. Per farlo, il sistema di intelligenza artificiale ha appreso le sequenze e le strutture di circa 100,000 proteine conosciute avvalendosi dei dati sperimentali messi a disposizione dalla comunità scientifica. Ora, è in grado di fare previsioni molto accurate di modelli 3D di qualsiasi proteina” In altre parole si possono produrre vaccini e farmaci nuovi in brevissimo tempo e si possono da testare con i trial( che duravano svariati anni) in pochi mesi grazie all’intelligenza artificiale che puo prevedere gli esiti di un test con campioni limitati come numero e ridurre cosi i tempi della sperimentazione. La scienza va avanti ma non è Dio.
    La biologia dei sistemi utilizza le conoscenza dei geni e delle proteine presenti nel corso del tempo in un organismo e utilizza tecniche di trascrittomica quali i microarray per determinare cambiamenti nell’espressione genica o tecniche biochimiche proteomiche e l’analisi delle attività enzimatiche, per valutare i cambiamenti dinamici derivati da una perturbazione del sistema.Ecco perche i vaccini vengono prodotti in tempi brevi e con trial veloci.. ma sull’efficacia e l’ interazione con i miliardi di geni umani e le poche miglia di geni virali non c’è certezza anche perchè il virus commette un infinita di errori che il suo sistema non corregge.. ecco il motivo varianti ed ecco perche non c’è mai certezza nel domani

    Piace a 4 people

    • @pierluigi
      Molto interessante. Sono un esperto di teoria e controllo dei sistemi dinamici non lineari e mi occupo di AI e deep learning, ma in tutt’altro dominio e non conosco le applicazioni biologiche. Mi piacerebbe approfondire.
      Ormai parecchi anni fa avevo contribuito moltissimo al progetto Folding@home tenendo per oltre due anni una macchina sempre accesa. Ero nel top 0.1% dei “contributor”! Quello però era un contributo solo in termini di risolse.

      "Mi piace"

  11. Gentile@Stefania Testa, penso che lei mi abbia frainteso. Io intendevo tutt’altro nel fare notare che occorrerebbe non “credere alla scienza” come ce la passano gli “scienziati” sui media.
    La parola “credere” implica una fiducia cieca e senza alcun dubbio nei riguardi di qualcuno e di qualcosa , fiducia che non si deve concedere “sulla parola” ad alcuna attività umana. E, Pirandello ce lo ha ben insegnato, neppure ad alcuna persona, che è sempre difficile e pericoloso credere di conoscere e giudicare.

    Proprio perché la scienza è una attività umana occorre cercare di comprenderla – ciascuno di noi può farlo – di conoscerne i metodi, i successi, gli insuccessi, i tentativi, gli errori, quanto spesso una provvidenziale quanto casuale serendipinty ne abbia segnato la via a dispetto degli sforzi del o dei ricercatori, ecc…
    E dato che più che mai ora la”scienza” – cioè l’attività che indaga la natura con metodologie codificate ottenendo risultati riproducibili nelle situazioni date per formulare leggi per quanto possibili universali – o piuttosto la tecnica che di essa è figlia ed allo stesso tempo madre , muove un sacco di soldi e di convenienze politiche, il “credere” diventa più che mai pericoloso.

    Io non sono credente e mi viene da sorridere -sia pure col massimo rispetto: parlo sempre e solo per me stessa- quando sento qualcuno che si proclama religioso – e più che mai un prete o addirittura il Papa – dire che ” bisogna credere alla scienza”. Nei fatti la a loro vita è completamente impostata su presupposti che con la scienza non hanno certamente alcunché a che fare: fanno a pugni con ogni scienza possibile: la fisica, la chimica, la biologia… e chi più ne ha più ne metta.
    Basterebbe pensare a cosa occorre credere per dirsi religioso( e parlo di qualunque religione del mondo) …

    Ecco, dal punto di vista religioso la parola “credere” ha significato “credo quello che è assurdo” disse qualcuno.
    Ma con la scienza non funziona: dobbiamo sapere, vedere, poter giudicare e scegliere. I progressi sono stati infiniti, ma gli abbagli tanti. Come in ogni attività umana.

    "Mi piace"

  12. Carolina,
    Ma che significa “Se fossero stati onesti fin dal principio e ci avessero detto : il virus è poco conosciuto, ci stiamo provando”?
    Se fossero stati onesti chi, i cinesi?
    No perché sta roba l’hanno sempre detta, la dicono ancora.
    Non capisco il pensiero “alternativo” retrostante.

    Quanto all’odio, vabbé! Se la smetteste di guardare la Merlino e la Conchita tutto il giorno… Ma Netflix non ce l’avete? Ci sono siti pirata aggratis!!

    Piace a 1 persona

      • PDR io ho consigliato Netflix.
        Comunque sì, onestamente credo che se non avessi questo abbonamento (che tra parentesi è di mio suocero) utilizzerei un sito pirata.

        "Mi piace"

  13. “Ecco, dal punto di vista religioso la parola “credere” ha significato “credo quello che è assurdo” disse qualcuno.
    Ma con la scienza non funziona: dobbiamo sapere, vedere, poter giudicare e scegliere. I progressi sono stati infiniti, ma gli abbagli tanti. Come in ogni attività umana.”
    Tu quindi credi che la medicina sia una scienza esatta? Nonostante tutti i nostri progressi, di fronte alla complessità del mondo siamo ancora dei primitivi e se non comprendi questo capisco anche perché dici che, credere in senso religioso, significhi credere nell’assurdo. Non è affatto così.

    "Mi piace"

    • Opinione: in Medicina ogni scelta e’ un compromesso tra l’osservazione dei costi/benefici e la proiezione statistica di questa osservazione.

      "Mi piace"

    • Forse non mi sono spiegata: la Medicina una scienza esatta? Ho detto l’ esatto contrario di quello che mi attribuisce!

      "Mi piace"

  14. Sig.ra carolina il suo commento piacevole da leggere mostra comunque una conoscenza scientifica a dir poco approssimata anche se sugli “errori di quel caravanserraglio che è il governo di mario draghi sono perfettamente d’accordo con Travaglio e con lei.Il paradosso di Achille e della tartaruga si addice molto bene alla situazione.  Achille, noto per essere il “piè veloce”, sfida la lenta tartaruga, alla quale fu però  è concesso un vantaggio iniziale. Il paradosso era fondato su questo presupposto: nel tempo che Achille impiega per raggiungere il punto in cui inizialmente si trova la tartaruga , quest’ultima avrà, comunque, percorso un piccolo tratto . Quando Achille avrà percorso questo piccolo tratto, la tartaruga sarà ulteriormente avanzata . E Achille non raggiungerà mai la tartaruga, perché dovrà percorrere gli infiniti spazi che colmano la distanza tra i concorrenti. La cosa curiosa sta tutta qui : noi abbiamo il governo dei piu veloci e dei migliori che non riesce mai a raggiungere  un virus tutto somato abbastanza tartaruga.Non voglio dilungarmi sulla biologia dei sistemi ma è bene sapere che le basi del genoma di SARS-CoV-2 sono 30.000 poco capacita di codificare un centinaio di proteine compreso il suo sistema di correzione polimerasiRNA. (i genoma umano ha l3,2 miliardi di paia di basi di DNA contenenti all’incirca 20 000 geni codificanti per proteine) la probabilità di errore del virus è 3/1.000.000, il risultato – circa 0,1 – è il numero di mutazioni che si verificano ogni volta che il genoma del virus si replica. Nel caso di un contagiato, durante il picco dell’infezione, che dura da cinque a sette giorni, il virus si replica tra le tre e le sette volte: se prendiamo una media di cinque replicazioni, per ogni infetto avremo (in media) 5 x 0,1 = 0,5 mutazioni. Per quanto sia una rappresentazione statistica, possiamo dire che avremo una mutazione completa ogni due persone contagiate. Ora sei i contagiati in italia  sono 16.213 basterebbe dividere per due e sapere in modo approssimato quante varianti circolano .un vaccino se pur efficiente non è mai in grazio di fermare tutte le possibili varianti visto la circolazione di persone a livello europeo e mondiale altissima .Quindi il paradosso è che pur essendo veloce la scienza non ha mai la possibilità di raggiungere il virus solo noi con i nostri geni e con aiuto farmacologico (antivirali e vaccino )potremmo essere capaci di fermare il virus . moltissimi di infatti sono gia in grado di farlo

    "Mi piace"

    • Pierluigi, che se non vado errato cita il paradosso di Zenone d’Elea (che, nonostante quello che comunemente si crede, come i tutti sofisti che si avvalsero del suo metodo dialettico per le loro invettive, non si è mai preso veramente sul serio, quando enunciava i suoi paradossi), cade a sua volta nello stesso tranello e diventa a sua volta il “piè veloce” di turno.

      Nell’affrontare a propria volta, statisticamente e numericamente, la situazione pandemica come fa un governo dei veloci qualsiasi, si condanna inevitabilmente a dare credibilità al paradosso che voleva dimostrare l’impossibilità del moto.

      Zenone, contrariamente ai moderni, era ben consapevole della differenza tra la quantità discontinua (numero) e le quantità continue (spazio e tempo) e anzi, proprio i suoi paradossi avevano lo scopo di arginare la tendenza degenerante che portò la scuola eleatica a cui apparteneva, nell’Eristica.

      I moderni sono naturalmente predisposti a tutto quantificare, e non per comodità di misurazione, ma perché credono fermamente che tutto sia numerabile e che extra numero “nulla salus”! Da questa prospettiva, anche le conclusioni di Pierluigi (verbatim): “Quindi il paradosso è che pur essendo veloce la scienza non ha mai la possibilità di raggiungere il virus solo noi con i nostri geni e con aiuto farmacologico (antivirali e vaccino ) potremmo essere capaci di fermare il virus . moltissimi di infatti sono gia in grado di farlo…” sono fallaci.

      Innanzitutto, la scienza moderna non è una scienza, ma un retaggio scientifico; non è “veloce”, ma “frenetica” ed eternamente cangiante in continue ipotesi contraddittorie (il discorso è molto complesso per cui ci fermiamo qui…).
      Inoltre, la scienza vera, realtà eminentemente olistica, non si basa affatto su una discontinuità numerica come quella moderna, ma su un continuum epistemologico che deriva dalla deduzione e non dall’inferenza; ecco che allora del paradosso di Zenone per spiegare quello che sta accadendo, non avremmo più bisogno.
      Nella fattispecie, la medicina, che è bene ricordarlo, non è una scienza ma una tecnica, se non fosse degenerata nella diavoleria parodistica che tutti abbiamo sotto gli occhi e fosse rimasta quello che era (astenersi da facili sarcasmi, ché non sapete un cazzo…), avrebbe non solo messo l’accento esclusivamente sulla “genetica” evitando come la peste, antivirali, per non parlare dei vaccini, ma avrebbe trasceso addirittura tutto l’ambito fisiologico come una vera scienza sacra deve fare.

      Par già di sentire le fragorose risate di tutti indistintamente pro e contro vax, ma è quest’acqua qua (cit.)e i vari Pregliasco & Company nulla potranno.

      Non si vuole certo costringere tutti a credere a questa disamina, come invece contrariamente fanno i governi dei veloci con tutti gli individui che si ribellano ai loro diktat, ma è solo per dire che deve rimanere libera la decisione di chi almeno ancora intuisce lontanamente che le cose non funzionano in questo modo, di poter scegliere diversamente da quello che la follia vaccinale sta imponendo a tutti.

      "Mi piace"

    • E’ esattamente quello che stavo dicendo: la situazione è complicata e tutte le certezze che ci hanno propinato ( col continuo, testuale “credere alla scienza”, i “vaccini immunizzanti ” , “mettersi in sicurezza” “essere liberi di …”…) ) era fin da subito chiaro avessero poco fondamento: il tempo non si compra ed il virus, come lei stesso ha confermato, muta nel tempo in modo poco prevedibile. Infatti puntare tutto sui vaccini è stato a mio parere “comodo” ma poco producente. Proprio per l’ imprevedibilità dell’ agente infettante occorreva muoversi amche su altri piani. Ho detto semplicemente questo. Mi pare che i nostri pensieri concordino.

      ( PS: Mi scusi, ma il paradosso di Achille e la tartaruga è appunto un … paradosso… Certamente illustra bene quello che intendeva, ma nella realtà, Achille la tartaruga la supera al primo balzo, anzi, al primo passo… )

      "Mi piace"

  15. caro sig gatto io non lo mai preso sul serio Zenone ne la filosofia la sua dimensione generale che come disse Shakespeare “There are more things in heaven and earth, Horatio, Than are dreamt of in your philosophy.(Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante tu ne possa sognare nella tua filosofia).Da studioso di scienze biologiche rimango ancorato ai dati scientifici secondo i quali una teoria è scientifica solo se è in grado di suggerire quali esperimenti e osservazioni che potrebbero dimostrarla falsa. Karl Popper matematico ed epistemologo dice che bisogna separare l’ambito delle teorie controllabili, a cui appartiene alla scienza, da quello delle teorie non controllabili, “L’inconfutabilità di una teoria non è (come spesso si crede) un pregio, bensì un difetto. Ogni controllo genuino di una teoria è un tentativo di falsificarla, o di confutarla. La controllabilità coincide con la falsificabilità; alcune teorie sono controllabili, o esposte alla confutazione, più di altre; esse per così dire, corrono rischi maggiori.” le sue affermazioni quasi assiomatiche denotato proprio la mancanza di una confutazione basata sul metodo scientifico .non ho letto nulla sinora che si basi su una reale falsificazione del metodo sinora seguita dai ricercatori per i vaccini o farmaci anticovid. Anche i numeri diffusi percentuali statistiche dimostrano esatto contrario di quello che si dice.La invito a verificare i dati da 2020 ad oggi con e senza vaccini e vedra che i numeri non sono da pollaio dei talk show
    https://lab24.ilsole24ore.com/coronavirus/

    "Mi piace"

      • nessun contendere semplice scambio di opinioni tra un convinto assertore del primato delle scienze sulla filosofia e sui luoghi comuni (novax docet)

        "Mi piace"

      • E’ proprio questo che hai frainteso: io non sono assertore di nulla; anche perché la filosofia (non è certo al retaggio moderno che ha prodotto i Galimberti – ma nemmeno ai Kant – di turno, ciò a cui mi riferisco) “è” eminetemente una scienza.

        Credo sia meglio lasciare in sospeso il discorso: non ne verremmo certamente fuori… Parlo per esperienza… Buona serata.

        "Mi piace"

      • Parli della Filosofia come se fosse un crimine all’italiana: fino ad un certo punto “faceva quelle cose”, ma poi e’ stata prescritta.

        "Mi piace"

    • Gentile @ Pierluigi, concordo in pieno. Purtroppo, come lei saprà, il ” complicato e scomodo”Popper è stato sostituito da tempo dal più… malleabile Kuhn.
      Anche i filosofi non sono più quelli di una volta…

      "Mi piace"

  16. Piuttosto: GB 90.625 contagi 176 morti.
    Italia circa un terzo dei contagi ma 153 .orti.
    E siamo più vaccinati di loro.
    Mistero della fede, quasi totalità di tamponi non molecolari ( se li pagano per lo più i lavoratori quindi…gratis…) o numeri tenuti bassi per rimanere aperto?

    "Mi piace"