Dino Giarrusso: “Berlusconi al Quirinale? È un pregiudicato, non potrebbe fare neanche il concorso da bidello”

(La Zanzara – Radio24) – Dino Giarrusso, parlamentare europeo dei 5 Stelle, a La Zanzara su Radio 24 dice: “Berlusconi? È un pregiudicato. In Italia non avrebbe potuto fare neanche il concorso da bidello”. L’ex delle Iene continua: “Berlusconi è un pregiudicato. Non è una mia opinione, è stato condannato in via definitiva. In Italia non si permette di fare il concorso da bidello a un pregiudicato, mentre l’editore lo puoi fare”.

Ma tu sei stato pagato da Berlusconi quando lavoravi a Mediaset, dicono i conduttori: “Ma che c’entra? Io Berlusconi non lo voterei mai e non l’ho mai votato, ci sono tanti professionisti a Mediaset che non hanno mai votato Berlusconi. Alle Iene non ce ne sono tanti che votano Berlusconi, magari dalla D’Urso o in altri programmi qualcuno di più”. A Dritto e Rovescio? “A naso qualcuno in più, si”.

Ti piacerebbe Conte a Quirinale?: “Secondo me ha tutto lo spessore per farlo. Lo rispetto e lo stimo”. Giarrusso poi è tornato a parlare del suo mancato intervento in inglese che ha fatto il giro del web: “Un conto è fare una conversazione, un conto è fare un intervento. Gli interventi devono durare un minuto, devi scrivertelo prima e io l’avevo fatto in italiano. Persino i traduttori si rifiutano di fare la simultanea se non vedono il labiale. Che voto mi darei in inglese? Sei e mezzo”.

“Nei giorni precedenti – continua Giarrusso – eravamo stati dall’ambasciatore della Nuova Zelanda, gli unici senza interprete eravamo io, De Castro e Castaldo. Comunque in inglese e in francese me la cavo”. Poi ha parlato anche di prostituzione: “Non sono mai stato nella mia vita in un bordello, ma in Italia li vorrei legalizzati. Droghe leggere? Mi sto battendo per regolarizzare la canapa. L’ultima canna me la sono fatta qualche settimana fa, ma era erba light, non l’ho mai comprata per strada per non dare soldi alla mafia”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

5 replies

  1. La stessa follia sta nel fatto che un dipendente pubblico non può fare che ne so, l’imprenditore, e quindi aggira il problema intestando il negozio alla moglie.
    Il parlamentare invece può fare l’avvocato o lo scendiletto del principe ereditario. Ma è normale sta roba?

    Piace a 2 people

      • Certo, ma il dipendente pubblico e il parlamentare rientrano nella stessa categoria di lavoratori perché sono pagati con soldi pubblici.
        E allora se uno che lavora al comune e guadagna 1200 € al mese deve GIUSTAMENTE essere al servizio esclusivo della nazione mi pare follia che uno che guadagna 15000€ al mese non lo sia.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...