Il Conticidio dei migliori di e con Marco Travaglio, Teatro Massimo di Pescara, 26 marzo 2022

IL CONTICIDIO DEI MIGLIORI

di e con Marco Travaglio

Marco Travaglio, torna sul palcoscenico, con un giallo di bruciante attualità, “Il Conticidio dei Migliori“, che ha  il pregio  di  raccontare  non  una  storia  di  fantasia,  ma  una  storia  realmente accaduta sotto i nostri occhi fino a pochi mesi fa: il lungo “golpe al ralenti”, durato quasi tre  anni,  per  rovesciare  il  premier  più  apprezzato  dall’opinione  pubblica  e  più   odiato dall’establishment.

Il 26 marzo 2022 sarà al Teatro Massimo di Pescara, organizzato da Ventidieci.

È vero. Non c’è stato un complotto per rovesciare Giuseppe Conte: ce ne sono stati almeno quattro in tre anni.  Tre falliti, il quarto riuscito. 

Come nell’Assassinio sull’Orient Express.  Una sola vittima pugnalata da molti sicari con tanti mandanti e altrettanti moventi, tutti legati ai 209 miliardi del recovery fund.  

Con un’arma tutta nuova: la carta stampata. E un killer finale: il maggiordomo. Il direttore del Fatto con un lavoro di investigazione giornalistica mette in fila i fatti, esamina la scena del crimine e l’arma del delitto, interroga i testimoni, raccoglie gli indizi, analizza i possibili moventi,  i  probabili  mandanti,  i  sicuri  sicari. Si imbatte in almeno due colpi di scena: un incontro fra Draghi e D’Alema e il “fuori onda” profetico di un deputato leghista. E alla fine tira le sue conclusioni. Ma il verdetto lo lascia agli spettatori.  

Lo spettacolo è prodotto da SEIF- Società Editoriale Il Fatto S.p.A.

Durata: 120 minuti senza intervallo.

 biglietti in vendita da venerdi 29 ottobre alle ore 16 su Ticketone.it 

Ufficio Stampa Ventidieci

Maurizio Quattrini – maurizioquattrini@yahoo.it

Categorie:Cronaca, Eventi, Interno

Tagged as: , ,

7 replies

      • Vorrei contribuire: si e’ suicidato perche’ non voleva “uccidere”. Ovvero, non riconoscendo il personalismo controproducente di Grillo, o non riconoscendo i passati apparentamenti come tentativi di una maldestra forza politica di salvare capra e cavoli, o non rivitalizzando l’attivismo e l’assemblearismo consultivo *usando* tutti gli errori nelle scelte come cartina di tornasole nella selezione del personale politico ed organizzativo. Insomma, anche pochissime Parole.

        "Mi piace"

      • Perfetto, ma poteva anche suicidarsi facendo il kamikaze: andando in Parlamento a sfanculare Renzi così come aveva fatto con Salvini, e svelando in diretta nazionale tutte le trame di Mattarella, della Trojka e dei presunti alleati in favore di Draghi.
        Lo avrebbero fatto fuori subito politicamente, ma sarebbe stato un eroe nazionale, e la gente lo avrebbe riportato subito in cavalleria.

        "Mi piace"

  1. Bravo Travaglio, tutto questo deve essere risaputo e ricordato, una delle pagine peggiori della Storia melmosa della Repubblica.

    Come Assassinio sull’Orient Express: non un killer ma tanti. Solo in Itaglia, peró, abbiamo un buffone toscano scroccagoverni a ufo e pugnalatore alle spalle del suo stesso Paese pronto ad arrogarsene addirittura il merito.

    Chi si è davvero suicidato è chi ha votato lui e la sua gentaglia, anche se è decisamente troppo stupido per capirlo.

    "Mi piace"