Roma: Lombardi al M5s, “con Gualtieri possibile convergenza programmatica”

Roma, 10 ott (Adnkronos) – A Roma “un interlocutore non può essere di certo Michetti, rimasto prigioniero del claim elettorale ‘Michetti chi?’ senza essere riuscito a porre all’attenzione pubblica nessun reale contenuto programmatico. Maggiori invece le probabilità di trovare una convergenza con Gualtieri, già ministro in un Governo sostenuto anche dal M5S e proveniente da una forza progressista con la quale già stiamo portando avanti, a più livelli, diversi esempi concreti di governo”. Lo scrive Roberta Lombardi in una lettera aperta al M5s.”Questo non significa che si può dare un’indicazione di voto al ballottaggio, perché i cittadini non sono delle mandrie al pascolo e anche perché ognuno dispone solo del proprio voto; ma è comunque possibile dare vita ad un progetto comune, forte, rivoluzionario anche nella sua proposizione: alla luce del sole, con azioni e nomi precisi, a partire dai 15 municipi di Roma, garantendo così ai cittadini sin dall’inizio totale trasparenza sul programma e la squadra che dovrà realizzarlo e chiedendo su questo agli elettori di esprimersi”, spiega l’esponente del 5 stelle.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

14 replies

  1. La Lombardi tiene a cuore il suo posto in giunta in regione, che altrimenti potrebbero essere compromesso, come quell’altro, il ragazzo che ha lavorato bene con Gualtieri… non hanno vergogna, dopo tutte le umiliazioni che gli stanno tirando addosso, hanno perso il senso della dignità, ognuno pensa a salvare il suo posto e se ne va per conto suo, per questo non vanno seguiti

    Piace a 4 people

  2. Ma la Lombardi dà per scontato che ci sia la deroga al secondo mandato?
    Se sì, abbiamo una notizia.
    Se no, si spiega il nuovo ruolo di attivista PD.
    Male che vada, un posto in una partecipata agli amici non si nega mai.

    Piace a 3 people

  3. Il M5* “moderato e liberale” è un modo gentile per dire “non ho più voglia di lottare, sono stanco-a, hanno vinto loro ed è meglio stare da quella parte”.
    La cura per il destino personale è prevalente rispetto a tutto il resto.
    Questa serpe ne è un esempio.

    Piace a 2 people

  4. I sostenitori della Raggi dovrebbero votare compatti per Michetti. Con una fava prenderebbero non due ma diversi piccioni.
    1) Renderebbero a Zingaretti, Gualtieri e a tutto il PD Pan per focaccia;
    2) la coalizione di ,Virginia ottettebbe un seggio in più;
    3) costringerebbero i pidini sui banchi dell’ ‘opposizione e, conseguentemente definirli continuamente imbecilli per aver consegnato, con le loro falsità sulla sindaca, la capitale al centrodestra;
    4) costringerebbero i vigliacchi senza dignità che l’hanno sabotata a venire allo scoperto così che anche il più imbecille degli iscritti che credette alla barzelletta del Draghi grillino prenderebbe atto che quei vili hanno distrutto il movimento pur di tenere il culo incollato alle poltrone;
    5) farebbero il necessario, come indicato da Grillo, cioè manderebbero affanculo Grillo, Conte, Lombardi. Di Maio, Fico. Crimi e soci.

    Piace a 4 people

  5. Il PD ha alle spalle un sistema in grado di tritare qualsiasi ostacolo. Ne sono perfettamente consapevoli. È sufficiente guardare alle regole d’ingaggio col M5*: da rispettose e ammiccanti sono passati agli ultimatum e agli esami del DNA per capire se l’organismo si è modificato geneticamente come piace a lorsignori.
    Consegnarsi a questi gaglioffi è un suicidio politico, il pd ha tradito ogni istanza della sinistra e come megafoni sono schierati i media nostalgici di quel bipolarismo che ha distrutto il paese.

    Piace a 1 persona

    • E ci piglia pure per il …. questa cicciobombardiera, con le foto dei bruchi che diventano crisalidi e frasi famose per dire che chi ostacola l’evoluzione fa solo fatica.

      Evoluzione, la chiama la chiappona piddina.

      "Mi piace"