L'”endorsement” di Di Maio: “Con Gualtieri ho lavorato bene”

(repubblica.it) – Luigi di Maio è d’accordo con Raggi e Conte “gli elettori non sono dei pacchi. Dalle città medie alle più piccole e alle più grandi, sono sempre i cittadini che decidono come regolarsi alle elezioni comunali. E quando noi politici ci illudiamo di poter indirizzare in una direzione o in un’altra il loro voto, secondo me sbagliamo”.

Il ministro degli Esteri interviene nel dibattito sul ballottaggio a Roma tra il candidato di centrodestra, Enrico Michetti, e il rivale di centrosinistra, Roberto Gualtieri. Su quest’ultimo, Di Maio ammette: “Io ho lavorato con lui ministro dell’Economia abbiamo costruito insieme il patto per l’Export, quindi non è una questione contro qualcuno, però fanno bene Giuseppe Conte e Virginia Raggi a dire che i cittadini non sono un pacco da trasferire tra le mani di un candidato o di un altro, ma saranno loro con la loro testa a decidere il meglio per la loro città”, dice durante un incontro elettorale a Noicattaro, nel Barese, a sostegno del sindaco uscente del Movimento 5 Stelle che è al ballottaggio, Raimondo Innamorato.

Il ministro degli Esteri apprezza il lavoro fatto da Raggi nella Capitale in questi ultimi anni. “Credo che il Movimento debba esserle molto riconoscente, per come ha messo a posto i conti e ha ripristinato la legalità all’interno di un Comune che cinque anni fa era stato sciolto in alcune sue parti, in alcuni suoi dipartimenti e direzioni per mafia. Il dato che Virginia ha riportato – ha aggiunto il ministro – cioè l’unico candidato sindaco in attivo di preferenze nel senso che ha preso 30.000 preferenze personali, ha in ogni caso rappresentato un importante segnale a lei e al suo operato e questo noi lo valorizzeremo il più possibile all’interno del Movimento”.

Le elezioni amministrative però hanno scosso il Movimento. E sugli attriti interni, Di Maio osserva: “Vorrei evitare che si inizi a speculare sulle contrapposizioni. Questa è una forza politica che è sempre stata plurale, che ha sempre dato spazio il più possibile a tutti coloro che avevano buona volontà per costruire. Quindi, non c’è bisogno ogni volta che c’è una personalità che viene riconosciuta internamente, di metterlo in contrapposizione con qualcun altro”.

E ancora. “Respingo la narrativa della contrapposizione e invece penso che in questo momento dobbiamo affidare molto del futuro del Movimento non solo a Giuseppe Conte che è stato presidente del consiglio dei ministri nell’epoca più buia dell’Italia dal secondo dopoguerra ad oggi, ma anche ai nostri amministratori locali, perché loro fanno parte di una generazione che ha competenze di amministrazione degli enti locali, da Virginia Raggi a Raimondo e ad altri, che pochissimi hanno nel mondo e questo è un patrimonio da non disperdere”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

27 replies

  1. osservate il rivoluzionario de noantri. certo non è il che guevara che ci avevano millantato.
    si direbbe più de mita, 5, piu’ che stelle son i mandati a cui mira…

    Piace a 1 persona

  2. Vorrei proprio capire che cosa ci sia mai di non condivisibile nelle parole di DI Maio,
    a parte il titolo NON corrispondente all’articolo e l’astio “a prescindere” da qualsiasi dato oggettivo.
    Il suo, tutto mi sembra, meno che un endorsement.

    Piace a 2 people

    • Io guardo il quadro d’insieme. Sono corsi a Napoli a reggere la coda al vincitore piantando in asso Virginia Raggi che aveva molto più bisogno di vicinanza. Questi non hanno minimamente idea del tritacarne che li aspetta.

      "Mi piace"

    • Di Maio risulterà credibile quando fra due anni manterrà la parola e, finiti i due mandati, andrà a casa
      Finora non lo è stato, viste tutte le giravolte fatte negli ultimi tre anni

      Piace a 1 persona

    • Gentile Anail, è forse la prima volta che i giornali ” inventano” una notizia, possibilmente negativa per il m5s ? Che errore CAPITALE hanno fatto i pentastellati a non OCCUPARE una rete Rai nel 2018, lasciandole tutte ai loro odiatori.

      Piace a 2 people

  3. Credo che nel m5* sia in atto la transizione completa verso quel campo definito da di maio “moderato e liberale” , un luogo che, come traccia del passaggio, lascerà qualche bollicina in superficie: sabbie mobili.
    La scelta di sconfessare chi ospita nel cuore e nella mente i valori originari del m5* sarà necessaria.
    Il sistema ha sudato le proverbiali 7 camicie per fare cadere 2 governi 5* e anche il simbolo principale della forza politica scomoda ai più, cioè Roma.
    Un movimento ammaestrato e costretto ad essere “federato” nel csx ha il solo destino di finire in un tritacarne, senza un cane a difenderlo.

    Piace a 1 persona

  4. Questo m5* considera Virginia Raggi un detestabile intralcio al buon proseguimento dei rapporti col pd.
    Non gliene frega un emerito cz di Roma, degli attacchi vergognosi verso una donna eccezionale di questi 5 anni e di chi ha ben chiari i valori fondanti del m5*, quello del 32% solo 5 anni fa.
    Ecco cosa produce il poggiar le chiappe su comode poltrone.

    Piace a 1 persona

    • Non ho letto l’articolo perché di quanto faccia e pensi questo idiota ignorante, me ne frega bellamente.
      Un uomo mediocre che ha avuto fino ad ora il merito di non rubare, che non è poco solo in questo Paese di ladri.
      Ma troppo poco per considerare un leader questo poltronaro impenitente,.

      Non votare Gualtieri è fondamentale.
      Il PD deve capire che se bastona un alleato, verrà da questo bastonato.
      Altrimenti che motivo avrebbe per sostenere, quando serve, i candidati 5S?

      Virginia Raggi al secondo mandato avrebbe potuto fare molto e bene.
      Donna intelligente e coraggiosa con dei grossi limiti in esperienza, limiti che in un secondo mandato non avrebbe avuto.
      Con il sostegno di un PD ripulito, avrebbe potuto fare molto.
      Ma un PD davvero ripulito è un partito senza leader… e forse anche senza militanti.

      Si fottano!

      Piace a 1 persona

  5. Questo m5* considera Virginia Raggi un detestabile intralcio al buon proseguimento dei rapporti col pd.
    Non gliene frega un emerito c. di Roma, degli attacchi vergognosi verso una donna eccezionale di questi 5 anni e di chi ha ben chiari i valori fondanti del m5*, quello del 32% solo 5 anni fa.
    Ecco cosa produce il poggiar le chiappe su comode poltrone.

    "Mi piace"

    • Non è che sembriate interessarvi di Roma e dei romani neanche voi, a dire il vero, se volete appioppargli Michetti…
      Capisco la rabbia e il desiderio di nemesi, sarei combattuta anche io tra votare il meno peggio e astenermi…ma Michetti, solo per vendetta, tremenda vendetta, no, vi prego!
      Non vorrete assomigliare alla moglie che, per fare un dispetto al marito…zac!

      "Mi piace"

      • Il paragone col marito che se li taglia per fare un dispetto alla moglie regge solo se si considera Gualtieri migliore di Michetti: siamo davvero sicuri sia così?

        Piace a 2 people

      • Era il marito che, per fare dispetto alla moglie, si tagliava il pisellino 🙂
        A me dispiace per i romani, ma sono stati loro a mettersi nella condizione di dover scegliere se far sperperare il denaro della città da uno di destra o da uno di pseudo-sinistra.

        Non so chi dei due farebbe peggio ai romani, ma sono sicuro che il PD non si merita il sindaco!

        Piace a 1 persona

      • “Era il marito che, per fare dispetto alla moglie, si tagliava il pisellino 🙂”
        È veeeerooo😄😆
        Ho fatto un mix con… Lorena Bobbit!

        “Non so chi dei due farebbe peggio ai romani, ma sono sicuro che il PD non si merita il sindaco!”
        Anch’io penso chel PD che non meriti il sindaco… ma anche che Michetti farebbe sicuramente peggio…
        A parte l’evidente incompetenza, immagina il ringalluzzimento di fascisti e neonazisti…

        Piace a 1 persona

  6. Di Maio oggi sulle proteste a Roma:

    Luigi Di Maio
    8 h ·
    Questi non sono manifestanti, sono delinquenti. Massima vicinanza alle Forze dell’Ordine.
    Basta con questa violenza inaudita, basta strumentalizzare i vaccini e il green pass: stanno salvando vite umane ed evitando nuove chiusure.
    Con la salute dei cittadini non si scherza.
    La politica condanni, senza se e senza ma. Non devono esserci dubbi: la vita è una cosa preziosa.

    COMMENTI (presi a fila eh):

    Sara Savini
    Non si scherza con la salute dei cittadini, invece con tachipirina e vigile attesa si?? Quanti avete ucciso con i vostri protocolli per non curare?
    Tutti voi scrivete post uguali, sembra un copione che rispettate minuziosamente.
    Ma tutte quelle persone nelle piazze non le potete cancellare, loro esistono e continueranno ad esistere.
    É inutile che continuate a picchiarli con il giornale come qualcuno faceva con i cani.
    Quando le persone non hanno più niente da perdere diventano pericolose, dunque continuate con gli aumenti e oppressioni varie: vedrà che piazze ancora più piene!
    Ma forse questo é il disegno e lei non può farci niente…
    Almeno, se può, eviti l’ipocrisia, sarebbe cosa gradita.
    · Rispondi · 1 h
    Carmelo Sacco
    E tu saresti quello che votai nel 2018?mi prenderei a schiaffi da solo ma non riesco…..sei la persona più ignobile e meschina di tutta la NUOVA politica!!ti soffermi sulle violenze?ovviamente tutti contrari,ma mettersi nei panni degli italiani no? Speriamo che quel poco di italiani che vi stimano fanno mente locale e ci ripensano a tutte le cose sbagliate che avete promesso….non vedo differenza tra voi e la politica CORROTTA come dicevate prima di entrare nei palazzi….skifo!!
    · Rispondi · 1 h
    Cadia Carloni
    Luigi tu vai spesso all’estero, perché non fai benchmarking e confronti la nostra situazione con quella degli altri Paesi europei. Povera democrazia, povera Italia. Ma ti ricordi come hai iniziato e cosa è il Movimento che rappresenti? Perché non fate un referendum per capire cosa pensa la base?
    · Rispondi · 1 h
    Davide Serritella
    Scene assurde, atti vili, violenza inaccettabile.
    · Rispondi · 6 h
    Salvatore Romano
    Da aprire il parlamento come una scatoletta di tonno e a buttarsi invece dentro è stato un attimo.
    · Rispondi · 34 m
    De Palo Pasquale
    I delinquenti stanno in parlamento quelle persone sono chi lavora per la nostra nazione padri e madri che si riprendono la libertà che voi la state negando politici siete delle bestie e giornalisti corrotti servi
    · Rispondi · 35 m
    Giulia Anna Italo
    Questo è un altro che stà scherzando col fuoco…
    · Rispondi · 38 m
    Enrica Prati
    Tanto casino per nulla ormai le manifestazioni di questo tipo non fanno più nulla provocano solo danno agli avventori di zona ….ma studiare di più ed entrare nella stanza dei bottoni no ???
    · Rispondi · 42 m
    Gianmarco Ilaria
    CORROTTO SEI SOLO UN CORROTTO
    · Rispondi · 44 m
    Luca Alviti
    QUANTO SEI VISCIDO? Luigi Di Maio
    · Rispondi · 46 m
    Renata Fiorot
    Come ti permetti di giudicare chi protesta per la sua libertà…state prevaricando le libertà della gente..troppo comodo.giudicare con uno stipendio.come il tuo in tasca…
    · Rispondi · 55 m

    "Mi piace"

  7. Questo essere non ha capito quanto disprezzo provano verso di lui, E verso Conte, Fico in Crimi, Ciarambino soci sabotatori di Virginia Raggi. I pidini tutti. Il disprezzo lo esprime chiaramente un vecchio comunista senza peli sulla lingua, come De Luca. se non fossero i peggiori politicanti di sempre cercherebbero un buco dove nascondersi per la vergogna. Però fanno finta di non capire neanche le parole di Letta che ormai li considera uno dei tanti cespugli dell’ulivo.
    Certo, De Luca non risparmia alla Raggi le accuse per una deludente, dal suo punto di vista, dell’amministrazione della capitale,ma quello che dice dei cosiddetti capi cinquantini è terrificante, almeno per quelli che hanno dignità.
    Chiunque difenda questi tizi è come loro. Forse è uno di quegli iscritti che sognava di fare parte, grazie a Conte, di futuri miracolati.
    https://www.google.it/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://www.liberoquotidiano.it/video/politica/28980784/vincenzo-de-luca-virginia-raggi-disastrosa-onore-armi.html&ved=2ahUKEwjZ87Kkl7_zAhVK_7sIHf_YDFYQ0PADKAB6BAgHEAE&usg=AOvVaw3OeBMTHq_fYgzFWdW7162y

    "Mi piace"

  8. L’endorsement è semmai del corriere vista la virgolettatura e teso a creare scompiglio se non indignazione tra elettori e simpatizzanti della Raggi. Ma poi,quanto varrebbe il supporto di Di Maio oggi viste le sue innumerevoli figure da voltagabbana spudorato ?

    "Mi piace"