Questo non è il governo dei migliori

(“Green pagliacci” – di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Quando Confindustria ordinò lo sblocco dei licenziamenti e Draghi obbedì, le aziende iniziarono a licenziare a manetta, anche via email o sms. E Letta furente definì la cosa “inaccettabile”, chiedendo (al suo ministro Orlando!) di richiudere la stalla quando i buoi erano fuggiti. Naturalmente la norma restò. E tutti i licenziati si domandarono: ma di […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

29 replies

  1. Green pagliacci

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Quando Confindustria ordinò lo sblocco dei licenziamenti e Draghi obbedì, le aziende iniziarono a licenziare a manetta, anche via email o sms. E Letta furente definì la cosa “inaccettabile”, chiedendo (al suo ministro Orlando!) di richiudere la stalla quando i buoi erano fuggiti. Naturalmente la norma restò. E tutti i licenziati si domandarono: ma di che si meravigliano questi tartufi se, sbloccati i licenziamenti, i padroni ci licenziano? È la stessa ipocrisia di quando viene scarcerato anzitempo qualcuno che non sia ricco e famoso: tipo il maggiordomo filippino che ammazzò la contessa Filo della Torre, condannato a 16 anni e uscito dopo 10. Che un assassino se la cavi con 16 anni virtuali e 10 reali è uno scandalo, ma questo possiamo dirlo noi che denunciamo da sempre il Paese dell’indulgenza e dell’impunità: non chi dipinge l’Italia come il regno della forca e da trent’anni invoca meno carcere, pene più basse, più attenuanti, amnistie, indulti, condoni, depenalizzazioni, sanzioni alternative per lorsignori e poi s’indigna se se ne approfittano pure i poveracci.
    Ora la fiera del tartufo s’è trasferita in zona Green pass: un mese fa, quando Draghi si smentì sull’obbligo vaccinale e impose la tessera verde per lavorare dal 15 ottobre, Landini ripeteva ciò che tutti sapevano: oltre 5 milioni di lavoratori non vaccinati rischiavano il posto. Noi aggiungemmo che privare milioni di italiani del diritto su cui si fonda la Repubblica – il lavoro – per aver esercitato un altro diritto riconosciuto dallo Stato – non vaccinarsi – suonava vagamente ingiusto (infatti nessun Paese europeo, ma neppure extraeuropeo a parte l’Arabia Saudita, si sogna di farlo). E che una misura tanto drastica e discriminatoria contraddiceva la propaganda draghiana sulla miglior campagna vaccinale dell’universo. Ci fu risposto che eravamo dei biechi No Vax (con doppia dose) e che l’“effetto Green pass” con la sola imposizione delle mani di Draghi&Figliuolo avrebbe indotto ipso facto i renitenti al vaccino a farsi inoculare in massa. Poi c’erano quelli che ancora credono a Figliuolo, che il 25 maggio aveva giurato: “Entro settembre saremo tutti vaccinati”. Ora, a cinque giorni dall’entrata in vigore del decreto, se ne sono accorti pure Zaia e Fedriga, leghisti draghiani e quindi buoni, rimpiangendo di non aver dato retta a Landini (e pure a Salvini) per leccare i tacchi a Bonomi: aiuto – piagnucolano – venerdì 5 milioni di lavoratori resteranno a casa! E La Stampa, dopo una dozzina di titoli sul mitico “effetto Green pass”, scopre che i “5 milioni senza vaccino”, ergo “il sistema non è pronto”. Ma va? Manca ancora che ripetano con noi che questo non è il governo dei migliori, ma prima o poi ce la possono fare.

    Piace a 1 persona

    • potrei sbagliare ma mi par di ricordare che in America c’è almeno una compagnia aerea
      che licenzia se non vaccinati… verifico

      no, non mi sbaglio

      anzi pure la Southwest Airlines e la CNN e pure le società di assistenza sanitaria e la Morgan Stanley
      ma li hanno altre tradizioni per il “firing”, lo stato mi pare tuteli meno

      in Francia invece si sono categorie che, se a contatto con il pubblico, devono essere vaccinate,
      tipo i poliziotti, mentre per gli altri lavori, per i non vaccinati, c’è la sospensione senza limiti di tempo

      in Germania pare che solo la Lufthansa lo abbia pensato, ma la legislazione vigente non lo permetterebbe

      il G.P. da tampone che senso ha? è un pezzo di carta che dichiara che ieri non ero contagiato?
      è una truffa, un gioco delle tre carte, un vorrei ma non posso
      che questi paracarri s’inventano per tenere il piede in due scarpe.
      non è che dopo aver fatto il tampone ti chiudi in casa e non vedi più nessuno sino al prossimo tampone.

      mentre il G.P. da vaccinazione dice un’altra cosa, ovvero dato che risulti più
      protetto puoi rischiare d’infettarti, cosa che non succede a chi non è vaccinato
      per cui mescolare le due categorie, per i non vaccinati, è più rischioso

      forse sarebbe il caso di dire che, continuando l’uso della mascherina al chiuso,
      (così si evita pure l’influenza, che pare possa essere un poco più aggressiva visto che
      lo scorso anno non c’è praticamente stata e quindi ci mancherebbe il rinforzo
      annuo che avviene in situazioni normali)
      ora se vogliono ammalarsi lo facciano pure

      e poi in fondo, se ora i non vaccinati sono ~5M, allora sono poco più dei contagiati in 1 anno e otto mesi passati
      e, se la statistica non è fuffa, al massimo si rischia di avere un 130mila decessi in
      due o tre anni, o forse più, visto che il contagio da noi pare essere rallentato,
      il che forse non è così drammatico (se succede ai non vaccinati volontari)

      "Mi piace"

      • Proprio qualche mese fa infatti, è venuta fuori la notizia che 4 piloti della British Airways tra i 40 e i 50 circa, sono MORTI in poche settimane.

        Chissà come mai.

        "Mi piace"

    • Intanto tutti i media furoreggiano contro l’attacco fascista ,secondo me progettato di proposito da infiltrati,alla Cgil,dimendicando i migliaia di cittadini scesi spontaneamente in piazza per manifestare il proprio disagio per non dire la propria ferma opposizione a un soppruso unico al mondo.
      p.s. Il sottoscrito è vaccinato completo da maggio.

      "Mi piace"

      • Un sopruso a fin di bene (vaccinarsi è decisamente utile) resta sempre un sopruso, ma scendere in piazza e nel frattempo “resistere” al suddetto sopruso organizzandosi per i tamponi con le farmacie che li effettuano (che non sono tutte), come stanno facendo i tanti legittimamente (seppur stupidamente) renitenti al vaccino, somiglia più al simpatico passatempo del sabato che ad un vero strumento di lotta politica. La vera lotta sarebbe rifiutarsi di esibire il green pass al datore di lavoro (anche se si è vaccinati), facendosi mettere obbligatoriamente in aspettativa non retribuita (come in ogni vero sciopero che si rispetti).
        Urlare in piazza, soprattutto civilmente, non è mai servito a nulla, per farsi ascoltare bisogna toccare la produzione, altrimenti non è una protesta ma una scampagnata.

        Non posso fare a meno di notare anche una certa ipocrisia nei manifestanti di questi giorni, dato che se ne sono fregati bellamente del problema finché ha coinvolto solo poche categorie, per scoprirlo solo ora che riguarda tutto il mondo del lavoro.

        "Mi piace"

  2. Questo è un titolo di repubblica it, giornale degli agnelli

    Torino, il candidato di centrodestra Damilano battibecca con l’operaio Embraco: “Devo andare, la campagna elettorale non la decide lei”

    Fatto deprecabile, ma..
    C’è una persona sana di mente in grado di dire che repubblica è dalla parte degli operai?

    "Mi piace"

  3. Ma, stampa scodinzolante e colletti bianchi e politici corrotti e collusi a parte, c’è ancora molta gente che apprezza questo governo Arlecchino?

    "Mi piace"

    • Il disgusto per quella banda di ladri che sono tutti i cosiddetti politici e i loro dipendenti é oramai arrivato al tracollo! Sono tutti e solo ladri di fatto! Non è piu questione di parte politica!!! Sono solo ladri da 50 anni ! Rubano ai poveri ( che sono tanti . . E cosi non si nota!) Mentre loro continuano ad arricchirsi impunemente! Vigne e casali e castelli per una manica di incapaci burocrati che si aumenta lo stipendio!! Tanti vale sta manica di cog. Che non fanno altro che rubare stipendi e prebende! Sono disgustata!

      Piace a 1 persona

  4. Sì, ok, però hanno pure rotto il cazzo questi no vax.
    Prima rompevano con le mascherine, ed erano no mask.
    Poi è uscito il vaccino e sono diventati no vax ma solo dopo che la maggioranza degli italiani si è vaccinata, della serie: le terapie intensive sono libere (grazie ai coglioni che si sono vaccinati), se mi becco il covid non stiro le zampe su una brandina in corridoio.

    Non sono amanti della libertà, sono italioti del cazzo.
    Non protestano per mafie e corruzione, nemmeno se la trovano in Parlamento, non si indignano per lo sperpero delle nostre tasse (peraltro altissime) e per i mille mali che affliggono l’Italiaed il mondo… e poi fai il Che Guevara contro il vaccino?

    Ma vaffanculo.
    Quando li usano gli idranti?

    Il sindacato è una merda, chiunque lo abbia visto da vicino lo sa.
    Travaglio dovrebbe evitare endorsement alla Cgil e a tutti gli altri intrallazzatori e chiacchieroni da 4 soldi.

    Piace a 2 people

    • se si vuol porre in modo antisindacale dovrebbe meditare sul fatto che
      chi ha attaccato la loro sede ha fatto il gioco della “quinta colonna”
      dandogli visibilità e fungendo da “accor uomo” e del “stringiamoci a coorte”
      quindi sono doppiamente pirla
      (non so come si dice il corrispettivo in romanesco)

      "Mi piace"

      • Sì, hai perfettamente ragione!
        È la specialità dei carnefici apparire come vittime.
        I fasci non sono solo violenti, sono idioti violenti, quindi ancora più pericolosi.
        Sono più un problema per la destra che per la sinistra.
        Sono gli utili idioti di sinistra, i fasciodementi.

        Piace a 1 persona

  5. C’è un diritto alla salute delle persone, c’è un diritto alla tutela della salute dei lavoratori, c’è un diritto al lavoro, c’è un diritto alla libertà dell’individuo, c’è un diritto a manifestare il proprio pensiero, c’è un diritto al diritto… In Italia solo diritti, ma i doveri dove stanno? Come canta il nostro vero inno Nazionale, siamo sempre la terra dei cachi.

    Piace a 2 people

    • In effetti, G. Mazzini, più di 150 anni fa sosteneva che ” … non esistono diritti senza doveri…”
      Chi esercita solo diritti senza corrispondenti doveri è un tiranno, chi solo doveri senza diritti, uno schiavo.

      Piace a 1 persona

      • Gentile, oltre essere carente di una minima capacità di lettura ed analisi su ciò che viene scritto, lei (cosa più grave) difetta anche di educazione. Ovviamente invito cordialmente rispedito al mittente.

        Piace a 1 persona

  6. Questo è il governo di Letta e del suo amico Conte. Questo è il governo di quei due che Travaglio vorrebbe che si unissero in matrimonio.
    Travaglio lo sa che se Conte non avesse dato il via libera con quel discorso del tavolino Draghi avrebbe rinunciato all’incarico.
    Travaglio si è mai fatto spiegare dal suo amico il vero motivo per cui lui e Grillo si diedero da fare per far nascere il governo Draghi.

    "Mi piace"

  7. Le dichiarazioni del candidato sindaco dell’Urbe della destra Michetti, colpiscono per l’infimo livello del suo antisemitismo: per rozzezza metterebbe in difficoltà gli antisemiti di razza. Dunque la tragedia della Shoah, della distruzione degli ebrei d’Europa, progettata dai nazisti con la fattiva collaborazione di tutti i fascisti d’Europa, compresi i fascisti italiani – non il popolo, i fascisti – godrebbe nelle manifestazioni della memoria di soverchia attenzione da parte dei buonisti, rispetto al dramma delle foibe, per la ragione che gli ebrei hanno le banche. Le ceneri di sei milioni di «banchieri» di cui un milione e mezzo di bambini urlano. Con i deportati e i morti del ghetto di Roma, i più romani de Roma.

    Questo politico da «generone romano» non prova pietà per le vittime delle foibe né per il dramma degli esuli istriani, perché il suo unico scopo è raschiare voti – non è forse stata Fd’I a guida Meloni che ha presentare in Parlamento una legge di fatto negazionista che chiede l’equiparazione delle foibe alla Shoah? Tutto ciò è vile. Gli unici che non hanno titolo di commemorale le vittime delle foibe sono i fascisti e i loro eredi. Se i fascisti italiani non avessero invaso le terre della Jugoslavia con i nazisti e, servendosi della complicità degli ustascia fascisti croati , non avessero commesso atrocità rimaste cancellate e impunite – pulizie etniche, stragi, stupri, campi di concentramento — le tristi vendette delle foibe non ci sarebbero mai state. I morti delle foibe, gli esuli istriani meritano giustizia, cordoglio e memoria. I fascisti tacciano e meditino sui loro crimini. L’Italia e Roma non hanno bisogno di squallidi clown che cavalcano l’antisemitismo

    Piace a 2 people

  8. “per cui mescolare le due categorie, per i non vaccinati, è più rischioso”

    Veramente il green pass serve all’opposto, serve a proteggere i vaccinati dai non vaccinati. Questo ha detto Draghi e questo ha ripetuto Orlando. Anche perché se il rischio fosse per i non vaccinati, saranno liberi di decidere se correrlo o no? Come chi si abbuffa di carne, si scola litri di alcol ecc… O dev’essere lo Stato-Mamma draghiano a decidere per loro?

    Riguardo l’apporto fondamentale delle mascherine nella lotta ai virus rimando allo studio CDC-OMS:

    https://wwwnc.cdc.gov/eid/article/26/5/19-0994_article

    "Mi piace"

    • E pensa che l’OMS quanto ha cincischiato all’inizio pandemia sulle mascherine… ma quel pagliaccio dell’etiope quando lo dimettono?

      "Mi piace"

    • @Ale

      Se i reparti in terapia intensiva sono liberi, lo si deve ai Sì Vax.

      È grazia ai Sì Vax che i No Vax possono trovare un posto in terapia intensiva e salvarsi il culo.

      L’opposizione al vaccino non ci sarebbe stata se avessimo continuato a morire come in un sistema sanitario al collasso. Molti No Vax che adesso gridano alla libertà di non vaccinarsi, si sarebbero messi in fila per un vaccino se ci fosse stato il rischio concreto di morire.

      Ora però non c’è più, almeno non come prima, grazie ai Sì Vax.

      Sono degli italioti, dei furbone da 4 soldi in massima parte, non “prodi difensori della LIBBBBERTÀ”

      In Draghi non credo più dopo la riforma Cartabia ma credo ancora meno in molti suoi oppositori che approfittano del GP per attaccare strumentalmente il governo.

      Piace a 1 persona

      • Condivido e aggiungo che invece io in Draghi non ho creduto nemmeno un nanosecondo e ha commesso tutte le nefandezze che mi attendevo da lui… anzi ne manca ancora qualcuna che non tarderà ad arrivare!

        "Mi piace"

  9. “Se i reparti in terapia intensiva sono liberi, lo si deve ai Sì Vax.”

    Ma questo chi lo dice?

    Io ero rimasto che adesso circola solo la variante delta e che i vaccini non possono niente contro la variante delta. Quindi se adesso i contagi stanno calando non è certo per merito dei vaccini, ma perché i virus hanno una loro parabola che li fa aumentare e diminuire a prescindere dai trucchi (mascherine, lavaggio delle mani, sanificazione delle superfici, vaccini più o meno improbabili, adesso il green pass) che ci inventiamo.

    Anche gli indiani facevano la danza della pioggia ma non è che pioveva per quello, pioveva perché prima o poi piove.

    Però almeno gli indiani danzavano gratis.

    L’indignazione, invece che ai no-vax, io la riserverei a quelli che grazie a questa pandemia (fortunelli!) si sono arricchiti a palate, cito a caso, Amazon, Google Alphabet, Microsoft, Apple, Blackrock, Vanguard, le case farmaceutiche spesso intrecciate coi gruppi precedenti.

    Ma ognuno si indigna come gli pare.

    "Mi piace"