Ripuliamo le urne

(Giuseppe Di Maio) – Sono facinorosi e credono nell’ordine, ladri e difensori della proprietà privata, puttanieri e eroi dell’onestà coniugale, divorziati e protettori della famiglia, stupratori e paladini dell’onore delle donne, pederasti e campioni dell’intoccabilità della prole, truffatori e tutori delle tasche della gente, mafiosi e fanatici religiosi. Cocainomani e nemici degli spinelli, froci e allo stesso tempo omofobi.

Ma non è incoerenza politica, come dicono da mane a sera i commentatori di sinistra. No, è proprio la sostanza della loro ideologia. Amici miei, ma credete che ci sia ancora Quintino Sella, impavido protettore di calamai, a servire l’emiciclo conservatore? La destra attuale, come d’altro canto la sua sodale mancina, ha subito una mutazione radicale. L’emersione di classi sociali sempre più popolari, s’è tirata dietro una moralità via via più scadente. E se nell’800 la correttezza nei rapporti, la morigeratezza dei costumi, il personale sacrificio (cioè tutto il corredo della morale borghese), erano virtù attraverso cui acquistare anche meriti sociali, oggi sono quelle stesse virtù a costituire un serio ostacolo non solo alle scalate di classe, ma alla sopravvivenza.

La sostanza ideale della destra attuale, il suo messaggio politico, sono appunto questo: fregare i concorrenti sociali che si affannano a fare regole e ad essere corretti, ottenere tutti i vantaggi che vengono dalla morale doppia dei furbi. E l’elettorato reazionario lo sa. La gente di destra lo sa. Essi difendono il puttaniere nazionale, difendono lo sdoganatore delle libertà d’impresa, la protettrice della razza italica, tutti campioni dell’animo popolare. Dilaga la corruzione per la penisola, i giornali padronali la nascondono. Ogni cittadino sa che esiste una regola che si può evitare, ma quelli di destra sanno che chi la evita è un furbo geniale. E con ‘sta gente non si fa una società, con ‘sta gente non c’è democrazia.

Costoro mettono in pericolo la vita dell’uomo onesto, uno che scegliendo di rispettare i patti e amando la giustizia rischia di essere sconfitto nella lotta inevitabile di classe. E siccome continuare a perdere per inseguire traguardi passati ormai di moda fa incazzare, l’equivalenza del fesso con l’onesto ha bisogno oggi di una rettifica severa. Se mi dite che non c’è niente da fare, vi ricordo che questa specie di furbizia si appoggia sulla nostra tolleranza. Vi dico, che i nuovi dominatori della società (l’emersione popolare, affamata, cafona, cieca, rancorosa) hanno ucciso la democrazia. Per estrometterli dall’individuazione del bene comune bisogna mettere fuori legge l’ignoranza, togliere dignità ai miserabili, non compatire gli incoerenti, non tollerare i corrotti. Compiere una virata aristocratica, selezionando un corpo elettorale che abbia a cuore le regole della democrazia e sia in grado di riconoscere i suoi istituti.

14 replies

  1. Stavo per condividere in pieno il tuo articolo, quando l’ultima frase mi ha fatto davvero cadere le braccia

    "Mi piace"

    • Concordo, l’ultima frase fa crollare tutto il resto. Chi dovrebbe selezionare , di grazia, il corpo elettorale?
      Ma va!

      "Mi piace"

    • D’accordo con Frankie. Finale infelice. Si deve sradicare l’emersione popolare con istruzione degna di una democrazia per formare un elettorato il più istruito ed esteso possibile, non aristocratico e minoritario.

      "Mi piace"

  2. Per estrometterli dall’individuazione del bene comune bisogna mettere fuori legge l’ignoranza, togliere dignità ai miserabili, non compatire gli incoerenti, non tollerare i corrotti. Compiere una virata aristocratica, selezionando un corpo elettorale che abbia a cuore le regole della democrazia e sia in grado di riconoscere i suoi istituti. Dopo questi lisci e busso invece spero proprio che prevalgano gli “ignoranti” dei meccanismi politici…e che diano finalmente il colpo (un uppercut)definitivo e da ko.Alla “aristocrazia” politica di qualsiasi “colore”…manca il “soggetto” qualcosa di “nuovo” e rinnovato. Il tempo perso non può esserlo.A buon intenditore.Un Conte ai massimi livelli e appoggiato dai sani farà le scintille.Conte al di là delle opinioni pare persona seria e corretta.Che non si sappia “muovere” è semplicemente una cazzata (a mio parere) da webete.Ci saranno sorprese.O il baratro o la”resurrezione?Martedì Lo sapremo?…Cingolani mi sembra un conte de io so io. E non va bene per una forza dichiaratasi “pulita” propagandata in tutte le salse.Onestà

    Piace a 1 persona

  3. A mio parere:La cosa che non avete capito.Ci si può elevare ai più alti livelli politici rimanendo onesti e coerenti.(Se fai le cose fatte come si deve). La “gente” è per maggior parte molto più sveglia di voi.Fatevene una ragione e “agite” di conseguenza.Namo

    "Mi piace"

  4. Ci scegliamo un altro popolo o un’altra nazione ? credere o non credere(nella democrazia): questo è il problema .La destra (di che cosa?) o la sinistra (di che cosa?) sono apparentemente complementari a un componimento rappresentativo immaginifico della società. Questo schema dictomico elementare risolve in modo esauriente il nostro bisogno di essere rappresentati ? E, l’ignoranza, l’egoimo, l’invidia etc…etc…hanno lo stesso diritto di essere rappresentate democraticamente ? Di fatto,i cercatori di consenso, è li che vanno a scavare.

    "Mi piace"

  5. le urne, le ripuliscon il tempo e la pioggia. le urne funerarie contenenti le ceneri dei politici e scherani ammazzati dalla gente stanca, esasperata. manca pochissimo, un’inezia, un soffio di farfalla.

    "Mi piace"

  6. Ci scegliamo un altro popolo o un’altra nazione ?L politica non serve per dare un “indirizzo” alla gente?Avete indicato la via.Peccato manchi il n° civico.E si continua a percorrere la via, milioni di volte senza arrivare a nessuna meta.Si spera che alla fine lo capiate.Il grenn porta sfiga.Magari abbassare le “ambizioni” farebbe bene.Non siamo tutti Elon Musk.E non tutti vogliono andare su Marte.Dopo arrivatici l problema diventerebbe anche lì, il “taffico”.Baciamo la terra e “accontentiamoci” da tutto quello che serve.

    "Mi piace"

    • meglio un’altra nazione.mezz’ora e siamo in svizzera. non che quelli sian meglio, ma costan meno in compenso. rubano ai ricchi, non ai poveri…

      "Mi piace"

  7. 0-9 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
    Traduzione Space Oddity
    David Bowie

    facebook
    twitter
    instagram

    Testo di Space Oddity
    Stranezza Spaziale
    Torre di Controllo a Maggiore Tom
    Torre di Controllo a Maggiore Tom
    Prendi le tue pillole di proteine e mettiti il casco

    (Dieci, nove, otto, sette, sei…) Torre di Controllo a Maggiore Tom
    comincia il conto alla rovescia, accendi i motori (…cinque, quattro, tre, due…)
    controlla l’accensione e che Dio ti assista (…uno, partenza!)

    Questa è la Torre di Controllo a Maggiore Tom,
    Ce l’hai fatta!
    E i giornali vogliono sapere che marca di camicia porti
    E’ arrivato il momento di lasciare la capsula se te la senti

    Qui è Maggiore Tom a Torre di Controllo
    Sto uscendo dalla porta
    E sto galleggiando in un modo molto strano
    E le stelle sembrano molto diverse oggi

    Perché qui sto seduto in un barattolo di latta
    Lontano sopra il mondo
    Il pianeta Terra è blu e non c’è niente che io possa fare

    Malgrado sia lontano più di centomila miglia
    Mi sento molto tranquillo
    E penso che la mia astronave sappia dove andare
    Dite a mia moglie che la amo tanto, lei lo sa

    Torre di Controllo a Maggiore Tom
    Il tuo circuito si è spento, c’è qualcosa che non va
    Riesci a sentirmi, Maggiore Tom? Riesci a sentirmi, Maggiore Tom?
    Riesci a sentirmi, Maggiore Tom?

    Riesci a… sono qui che galleggio attorno al mio barattolo di latta
    Lontano sopra la Luna
    Il pianeta Terra è blu e non c’è niente che io possa fare

    "Mi piace"