Ora Draghi si veste da grillino

MARIO DRAGHI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

(Gaetano Pedullà – lanotiziagiornale.it) – Che diavolo quel Grillo! Quando uscì dal primo confronto con Draghi e disse che gli era sembrato un 5 Stelle, Beppe sembrò averla sparata grossa. C’era da decidere se restare al governo o meno, e il premier incaricato da Mattarella era il simbolo di tante battaglie del Movimento, a partire dal rifiuto di un predominio tecnocratico e finanziario sulle scelte politiche, o in massima sintesi, sui ricchi sempre garantiti e i poveri che pagano il conto.

Ora sapete come si dice: “chi nasce tondo non muore quadrato”, e dunque il beneficio del dubbio ce lo teniamo, ma la denuncia fatta ieri da Draghi sul tradimento degli accordi di Parigi per il clima sembra aver concretizzato la profezia di Grillo. Mentre lo stesso ministro della Transizione ecologica, Cingolani, rispolvera l’idea del nucleare, e i vecchi partiti al servizio del mondo economico chiedono di rallentare la transizione verde (che le imprese non si sognano di pagare), il presidente del Consiglio ha parlato di svolta radicale nella sostenibilità ambientale, proteggendo i più deboli dai costi sociali.

Concetti che i 5S non esprimerebbero diversamente, e ricordiamo che la seconda stella è quella dell’Ambiente. Dalla strada tracciata per ridurre le emissioni inquinanti, dunque, non si torna indietro. E boutade a parte, come quella del nucleare, si prosegue sulla rotta del Green New Deal, senza scaricarne gli oneri sulle bollette elettriche di famiglie e piccole imprese. Un percorso sul quale Conte ha appena messo in riga Cingolani, e i 5 Stelle in Parlamento ora più che mai sono chiamati a vigilare.

17 replies

    • Il referendum abrogativo, è uno strumento ( quasi gratuito…) di Democrazia Diretta ( che può dare un segnale anche in sede giurisdizionale…)… poi c’è la democKrazia di Draghi… de gustibus…

      "Mi piace"

      • Il referendum abrogativo, è uno strumento ( quasi gratuito…) di Democrazia Diretta ( che può dare un segnale anche in sede giurisdizionale…)… poi c’è la democKrazia di Draghi… de gustibus…

        "Mi piace"

      • Quasi gratuito, mica tanto…
        Solo se fosse online.
        Altrimenti sono milioni di euro che se ne vanno, spesso (Salvini docet) inutilmente.

        "Mi piace"

  1. Caro Pedullà non mi sembra che draghi abbia cambiato metodo.
    Sul blocco licenziamenti aveva detto che era necessario e l’hanno tolto.
    Sulla prescrizione aveva detto che non era il momento ed è arrivata la schiforma cartabia.
    Su questo lui parla di ambiente e i suoi ministri nel pnrr incentivano l’idrogeno da gas e parlano di nucleare.

    È proprio ipocrita così come sembra.
    Anzi ha detto pure che è d’accordo col reddito di cittadinanza ….. brrrrr

    Piace a 3 people

  2. sì, da grillino alla robespierre, fan della decapitazione. il re del terrore. ecco lo stato dell’ARTE DELLA RIVOLUZIONE ITALIANA.
    ancora gli italiani non capiscono che al posto dei nobili, le teste che rotolano son dei poveri, dei ceti medi ed i grillini son i boia funzionali. quelli che agitano le piazze e denunciano i capi alla polizia, affilano le lame delle ghigliottine, lucidano le sciabole degli armigeri, lucidano l’ottone delle mitragliatrici, versano veleno nell’acquedotto,spandono fiele nei sacri blog, portano le corde ed i canestri , le scuri per i patiboli.i peggiori dei peggiori traditori. adesso capite perchè chiano così l’incorruttibile: il migliore?
    rammentate napolitano, re dei miglioristi? ancora non capite che la rivoluzione è invece una re-staurazione?

    "Mi piace"

  3. @Tutti i free vax e pro democrazia:

    Il referendum abrogativo permetterà a chi ha scelto la Libertà di Cura, sancita in Costituzione di liberarsi di quel trappolone simil Estorsivo che è il Green Pass…

    "Mi piace"

  4. Timeo Danaos et dona ferentes.
    Le parole di Draghi sono più false di una moneta da tre euro e settantacinque

    "Mi piace"