Il virus ha messo agli arresti anche la logica

Sempre più persone, pur provando sulla propria pelle l’imperfezione del vaccino contro l’infezione, in caso di contagio o effetti avversi puntano il dito altrove. Questo perché, dopo quasi due anni a credere a false promesse, prendere atto del fallimento costerebbe troppo


(Ermanno Bengivenga – laverita.info) – Caso numero uno. Una donna giovane e sana ha avuto un figlio altrettanto sano, intelligente e vivace. Dopo circa un anno si sottopone a vaccino Covid e di lì a poco le insorge un’aritmia (non ha mai sofferto di cuore) che le porta i battiti a 44. Non sta in piedi; è sottoposta a svariati esami e le viene proposto un intervento chirurgico. I medici dicono che disturbi così possono venire, inspiegabilmente, all’improvviso, e il marito ci crede (con lei non ho parlato): si dichiara contento che abbiano fatto il vaccino e soddisfatto delle spiegazioni (?!) fornite. Il che io trovo incomprensibile: quando si verifica qualcosa di totalmente nuovo, è razionale almeno sospettare che l’unico fattore nuovo che è stato introdotto nella situazione possa esserne responsabile, e invece no. È un disturbo
che si presenta all’improvviso, senza motivo.

Caso numero due. Un’altra donna, vaccinata con due dosi, viene ricoverata in ospedale per Covid. Dall’ospedale annuncia di essere lieta di aver fatto il vaccino e di sospettare che colpevole della sua malattia sia una persona che l’ha visitata a casa e che, lei presume, non sia vaccinata. Il che, ancora una volta, è incomprensibile: avendo testimoniato sulla sua stessa pelle che il vaccino non protegge dal contagio, perché lo vuole attribuire a un (presunto) non vaccinato?

Ho studiato, insegnato, praticato e amato la logica per tutta la vita, dall’analisi logica delle elementari alla logica
matematica di Gottlob Frege e Kurt Gödel. Una generazione di studenti l’ha imparata sul mio Il primo libro di logica,
che è rimasto sul mercato per 30 anni. E ora mi sembra di essere cascato nel girone infernale che, per la pena del
contrappasso, mi è più appropriato: quello in cui la maggioranza delle persone è incapace di ragionare. Come è
successo? Come si è arrivati fin qui? Forse un altra mia passione intellettuale può aiutarmi a rispondere: il gioco, più
precisamente il gioco d’azzardo.

Nella scena madre di Cincinnati Kid, film del 1965 di Norman Jewison, Steve McQueen sta sfidando a poker la vecchia
volpe Edward G. Robinson. Ha un’ottima mano (un full d’assi) ma l’altro punta forte. Quanti si affollano intorno al
tavolo sono convinti che stia bluffando, ma il Kid (McQueen) è un grande giocatore: non può non capire che i conti non
tornano. Il piatto è molto ricco, e lui decide di puntare tutto quello che ha: quando il maestro scopre l’ultima carta è un fante di quadri, per una scala reale, e la partita è finita. È un buon esempio di quello che in inglese si dice to throw good money after bad: buttare denaro buono dietro quello cattivo. I soldi che il Kid ha già messo nel piatto sono già persi, sono cattivi; quelli che ha ancora in mano sono buoni, e potrebbe servirsene per proseguire e forse vincere la partita. Invece si ritiene impegnato ad andare a vedere, e si rovina. È una trappola mentale che funziona in un vasto ambito di situazioni.

Sono coinvolto in una relazione sentimentale che da tempo ha smesso di darmi gioia, anzi mi procura ansie e
tormenti a non finire. Ma ci ho già investito molto, e non riesco a dichiararla semplicemente chiusa. Così insisto, e i
tormenti e le ansie continuano. Hanno costruito una fabbrica puzzolente, o un’autostrada, vicino al mio
appartamento, l’odore malsano o il rumore sono insostenibili; ma liberarmi di quell’appartamento vorrebbe dire
svenderlo, e non riesco ad accettare la sconfitta. Così seguito a respirare gas nocivi e sgradevoli, o a essere invaso
dal fracasso, magari per anni. Non sono molti coloro che, per dirla con un’altra espressione inglese, sanno cut their
losses: riconoscere di aver perso e abbandonare la mano, per non perdere di più.

I motivi per cui la gente non ragiona, in questo periodo, sono molteplici. Alcuni sono spaventati, alcuni sono male
informati, alcuni sono corrotti. Ma sono convinto che ci siano anche alcuni, o molti, che non sanno cut their losses, e
continuano a throw good money after bad. Il governo ha saputo coinvolgerli e manipolarli con abilità. Ha iniziato
chiedendo loro qualche piccolo sforzo, qualche settimana di sacrificio, e ha proceduto a estendere sforzi e sacrifici, e ad allontanare la liberazione e la normalità, in modo graduale. Così, un mese dopo l’altro di «Io resto a casa» e di
«Andrà tutto bene», queste persone si sono trovate ad aver investito una porzione considerevole della loro vita in
un’attesa insensata per qualcosa che non arriva (aspettando Godot?), e che non può arrivare perché quel che è in
serbo per loro non è liberazione e normalità ma schiavitù e sovvertimento dei valori.

Che cosa vi aspettate che dica, la maggior parte di questa gente? Che hanno sbagliato tutto? Che si sono lasciati
infinocchiare dal primo momento? Che quello sprecato credendo alle fandonie diramate dalla propaganda è stato
solo tempo perso? Non è facile, anzi è doloroso; quindi si dichiarano lieti di fare il vaccino, lieti di sostenere le politiche liberticide del governo, lieti di avanzare verso la rovina.

Ragionare con logica cogente li deprimerebbe troppo; meglio allora sragionare, meglio buttare a mare il resto di quel
che hanno da vivere.

12 replies

  1. “Lettera degli scampati alla medicina nazista sui nuovi olocausti

    Una lettera aperta degli ultimi scampati alla “medicina” nazista ancora in vita e dai parenti più stretti di coloro che non ci sono piùi è stata mandata alle autorità sanitarie di tutto il mondo e qui mi limito a tradurla soprattutto per confutare coloro che non ritengono comparabili gli esperimenti medici fatti nei campi di concentramento con le pratiche vaccinali attuali. Ma la connessione evidente è l’impossibilità di sfuggire all’esperimento senza gravi conseguenze per la propria vita, è la totale assenza di informazione corretta sia sulla supposta pandemia, che sulle possibili conseguenze dei vaccini che sulla loro reale efficacia. Alcune di queste informazioni non possono essere fornite essendo i vaccinati cavie inconsapevoli o ingannate dalle quali ricavare delle risposte. E’ qui appunto il collegamento.

    Signore e signori,

    noi, sopravvissuti alle atrocità commesse contro l’umanità durante la seconda guerra mondiale, ci sentiamo obbligati a seguire la nostra coscienza e scrivere questa lettera.

    Per noi è ovvio che un altro olocausto di maggiore portata sta avvenendo davanti ai nostri occhi. La maggior parte della popolazione mondiale non si rende ancora conto di ciò che sta accadendo, poiché l’entità di un crimine organizzato come questo è al di là della loro portata di esperienza.

    Noi, invece, lo sappiamo. Ricordiamo il nome Josef Mengele. Alcuni di noi hanno ricordi personali. Sperimentiamo un déjà vu così orribile che ci alziamo per proteggere i nostri poveri simili. Gli innocenti minacciati ora includono bambini e persino neonati. In soli quattro mesi, i vaccini COVID-19 hanno ucciso più persone di tutti i vaccini disponibili messi insieme dalla metà del 1997 fino alla fine del 2013, un periodo di 15,5 anni. E le persone più colpite hanno tra i 18 e i 64 anni, il gruppo che non era nelle statistiche di Covid.

    Vi invitiamo a fermare immediatamente questo empio esperimento medico sull’umanità . Quella che si chiama “vaccinazione” contro la SARS-Cov-2 è in realtà un’invasione blasfema della natura. Mai prima d’ora l’immunizzazione dell’intero pianeta è stata ottenuta fornendo un mRNA sintetico nel corpo umano. È un esperimento medico a cui deve essere applicato il Codice di Norimberga. I 10 principi etici in questo documento rappresentano un codice fondamentale di etica medica che è stato formulato durante il processo ai medici di Norimberga per garantire che gli esseri umani non saranno mai più soggetti a sperimentazioni e procedure mediche involontarie.

    Principio 1 del Codice di Norimberga:

    (a) Il consenso volontario del soggetto umano è assolutamente essenziale. Ciò significa che la persona coinvolta dovrebbe avere la capacità giuridica di prestare il consenso; dovrebbe essere situato in modo da poter esercitare il libero potere di scelta, senza l’intervento di alcun elemento di forza, frode, inganno, coercizione, prevaricazione o altra ulteriore forma di costrizione o coercizione; e dovrebbe avere una conoscenza e una comprensione sufficienti degli elementi della materia in questione da consentirgli di prendere una decisione comprensiva e illuminata.

    (b) Quest’ultimo elemento richiede che prima dell’accettazione di una decisione affermativa da parte del soggetto sperimentale gli siano rese note la natura, la durata e lo scopo dell’esperimento; il metodo e i mezzi con cui deve essere condotto; tutti gli inconvenienti e i rischi ragionevolmente prevedibili; e gli effetti sulla sua salute o persona che possono eventualmente derivare dalla sua partecipazione all’esperimento.

    (c) Il dovere e la responsabilità di accertare la qualità del consenso ricade su ogni individuo che avvia, dirige o si impegna nell’esperimento. È un dovere e una responsabilità personali che non possono essere delegati impunemente ad altri.

    Oggetto (a): Non si tratta di una decisione libera. I mass media diffondono paura e panico e usano la regola della propaganda di Goebbels ripetendo falsità fino a quando non vengono credute. Da settimane ormai chiedono l’ostracismo dei non vaccinati. Se 80 anni fa erano gli ebrei ad essere demonizzati come portatori di malattie infettive, oggi sono i non vaccinati ad essere accusati di diffondere il virus. L’integrità fisica, la libertà di viaggiare, la libertà di lavorare, ogni convivenza è stata tolta alle persone per imporre loro la vaccinazione. I bambini vengono invogliati a farsi vaccinare contro il giudizio dei genitori.

    Re (b): i 22 terribili effetti collaterali già elencati nell’autorizzazione all’uso di emergenza della FDA non sono stati divulgati ai soggetti della sperimentazione sperimentale.

    Per definizione, non c’è mai stato il consenso informato. Nel frattempo, sono registrati migliaia di effetti collaterali registrati in numerosi database. Mentre i cosiddetti numeri dei casi vengono segnalati a intervalli di 30 minuti da tutti i mass media, non vi è alcuna menzione dei gravi effetti collaterali né come e dove devono essere segnalati gli effetti collaterali. Per quanto ne sappiamo, anche i danni registrati sono stati cancellati su larga scala in ogni database.

    Il Principio 6 del Codice di Norimberga richiede:

    “Il grado di rischio da correre non dovrebbe mai superare quello determinato dall’importanza umanitaria del problema da risolvere con l’esperimento”.

    La “vaccinazione” contro il Covid si è rivelata più pericolosa del Covid per circa il 99% di tutti gli esseri umani. Come documentato da Johns Hopkins, in uno studio su 48.000 bambini, i bambini sono a rischio zero per il virus.

    I dati mostrano che i bambini che non sono a rischio per il virus, hanno avuto attacchi di cuore dopo la vaccinazione ; più di 15.000 hanno subito eventi avversi, inclusi più di 900 eventi gravi. Almeno 16 adolescenti sono morti a seguito della vaccinazione negli USA. Come saprai, viene segnalato solo l’1% circa. E i numeri stanno aumentando rapidamente mentre scriviamo.

    Principio 10 del Codice di Norimberga:

    “Durante il corso dell’esperimento, lo scienziato incaricato deve essere pronto a terminare l’esperimento in qualsiasi momento, se ha motivo probabile di credere, nell’esercizio della buona fede, dell’abilità superiore e dell’attento giudizio richiesti da lui, che un la continuazione dell’esperimento rischia di provocare lesioni, disabilità o morte al soggetto sperimentale”.

    Presumibilmente circa il 52% della popolazione mondiale ha ricevuto almeno un colpo. La divulgazione onesta del numero reale di vaccinati deceduti io colpiti da gravi reazioni avverse n tutto il mondo è attesa da tempo. Fornite ora i numeri reali delle vittime del vaccino Covid.

    Quanti saranno sufficienti per risvegliare la tua coscienza?

    Rabbi Hillel Handler
    Hagar Schafrir
    Sorin Shapira
    Mascha Orel
    Morry Krispijn
    Shimon Yanowitz
    Hila Moscovich
    Tamir Turgal
    Amira Segal
    Jacqueline Ingenhoes
    Andrea Drescher
    Edgar Siemund, Esq.”.

    Per quelli in malafede che “eh, sì ma le fonti?”:

    https://viruswaarheid.nl/belangrijk/stop-holocaust/

    https://videowaarheid.nl/video/medisch-25-08-2021-we-for-humanity-vaccins/

    "Mi piace"

    • capperi
      un sito che mette un editoriale dal titolo
      “Tribunale di Berlino: anche le persone vaccinate possono essere contagiose – 17 set 2021”
      cioè oggi?
      oggi hanno scoperto che le persone vaccinate possono essere contagiose, ovvero contagiate?

      dei geni incompresi, veramente.

      basta sapere come funzionano i vaccini e su cosa vanno ad influire per saperlo, a che serve citare un tribunale?
      è tipo il bollino chiquita per le banane?

      con quelle fonti li, lei può dire qualsiasi cosa, tipo il famoso confetto

      magari dicessero che hanno scoperto che avere un gene che codifica una proteina del complesso maggiore
      di istocompatibilità HLA ( Human Leukocyte Antigen ) aumenta del doppio le possibilità di finire intubato
      è la variante genica HLA-C * 04: 01 e la si trova nel 13-19% dei tedeschi, nel 15% degli spagnoli e nel 16% degli svizzeri
      (lo studio è russo-tedesco) ecco, avrebbero dato una notizia che spiegherebbe il perché alcuni ci finiscono
      ed altri no (purtroppo la cosa non da stimmate e quindi non si sa a priori chi ne è portatore)

      in effetti di questo virus non si sa ancora tutto, e questi id…ti piangono della libertà perduta?

      non so bene se compatirli in quanto portatori del gene della stupidità
      o averli ferocemente sui zebedei in quanto attentatori alle mie libertà.

      e prima che lo dica, si il rischio con le medicine c’è, c’è sempre stato, e sino a quando non ci saranno
      computer molecolari(*) quantistici (e forse neppure allora) il rischio non sparirà.

      l’alternativa? quando si ha un problema di natura medica, andare dal santone del paese
      se poi ti cura con dell’h2o del sindaco con l’aggiunta di cristalli dell’Eridania … pazienza.
      oppure farsi visitare dal tizio del sito che ha linkato, quel tal Paul che, a vederlo, tutti i centri di salute mentale
      se lo litigherebbero per farne un caso di studio

      (*) ne hanno appena realizzato uno allo stato basico, non è una sparata tecnologica

      Piace a 2 people

      • Marco_Bo_nobo, con l’avvallo della vecchia mongolfiera e del Divino Jonny, ci delizia ancora una volta con le sue caleidoscopiche competenze:

        “computer molecolari(*) quantistici”.

        AHAHAH … Quanta strada dalla vecchia, cara Texas Instruments! AHAHAH…

        PS: stai sul pezzo, coj0ne!

        "Mi piace"

    • Per la miseria, che roba rivoluzionaria. Poi anche basta tirare in ballo una tragedia immane come l’olocausto per questa roba qui. Fa vomitare. Imbecilli, vergognatevi, ammazzatevi se vi rimane un briciolo di dignità.

      "Mi piace"

  2. Se l’ Ermanno Bencivenga che scrive è l’ ottimo studioso di Kant che ben conosco , vuol dire che finalmente si sta muovendo qualcosa.
    Che si cominci a ragionare? Anche la fretta del Governo nel finire i vaccini potrebbe dire che presto salterà fuori qualcosa che… non quadra oppure che la pandemia, come tutte le pandemie, si sta attenuando da sola.
    Ma ormai “migliori” siamo e “migliori” dobbiamo rim anere .
    Adesso Che Mario Draghi è tra i 100 più influenti del Pianeta! Con Venus Williams e Meghan Markle, per non parlare degli altri sconosciutissimi attivisti, degli influencers, degli sportivi e dei rappers, ma insomma… Gli Statunitensi PARLANO DI NOI! Che meraviglia!
    (Spero si capisca l’ ironia, non si sa mai…)

    "Mi piace"

  3. Questo fatto del cuore è una riflessione che ho fatto pure io. Una mia vicina fa il vaccino, tutto bene, poi dopo un po’ di tempo che non la vedevo mi dice che è stata male con una infiammazione al cuore… io al vaccino ci ho pensato, perchè le miocarditi e pericarditi sono diventate molto attuali negli ultimi tempi, ma non glielo dico, lei non collega, nessun medico sembra essere stato sfiorato dall’ipotesi, nemmeno lei, una infezione al cuore arriva così, capita. Ma davvero la gente cerca di non pensarci, nega, rimuove, proietta, e allora cosa sta succedendo …

    "Mi piace"

    • “le miocarditi e pericarditi sono diventate molto attuali negli ultimi tempi”,

      ossia?
      Ci sono dati che confermano un aumento verificabile del numero di miocarditi e pericarditi?

      "Mi piace"

      • … significa non avere capito l’articolo e dare conferma a quanto dice; i dati ci sono, quelli andati in osservazione, ma stando a quel che dice i dati restano in gran parte sommersi, perchè ognuno se lo vive in privato, nessuno collega il malanno con il vaccino, anche se si verifica dal giorno dopo, il senso dell’articolo è che in questa storia si è perso il senso critico, di analisi, di riflessione, di collegamento funzionale tra le cose, e tu vuoi i dati? Dimostrazione pratica di quanto dice l’articolo

        "Mi piace"

      • Carmen,

        “stando a quel che dice i dati restano in gran parte sommersi, perchè ognuno se lo vive in privato, nessuno collega il malanno con il vaccino”,

        no, se mi dà una risposta come questa significa che a non aver capito è lei: se il vaccino causa miocarditi e pericarditi (che, a suo dire, sarebbero “diventate molto attuali negli ultimi tempi”) vuol dire che ci devono essere dei dati che confermano un’impennata (specie considerando i milioni di vaccinati) di tali patologie, questo che si voglia o meno considerarle conseguenza del vaccino.

        Se invece non ci sono dati a riprova di un tale aumento, con buona pace del suo “si è perso il senso critico, di analisi, di riflessione” quello che resta sono solo le chiacchiere sue e di chi chi cerca di spacciare per verità rivelata il nulla più assoluto.

        "Mi piace"