Napoli, piazza Vanvitelli: tornano i cumuli di spazzatura

Un pessimo biglietto da visita anche per il turismo

            Dopo che già in un recente passato era stato più volte evidenziato lo stato di degrado igienico-sanitario nel quale si trovavano diverse arterie e piazze del Vomero, Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, ritorna sulla questione per segnalare anche ieri sera, con tanta gente in strada, la presenza di numerosi cumuli di rifiuti. In particolare nella centralissima piazza Vanvitelli, cuore pulsante del quartiere partenopeo.

            ” Un pessimo biglietto da visita pure per i turisti che cominciano a rivedersi per le strade del quartiere collinare  – sottolinea Capodanno -. Proprio in piazza Vanvitelli, nei pressi di entrambe le postazioni dove sono posizionate  le campane per la raccolta differenziata, si notava la presenza di numerosi sacchi pieni di rifiuti oltre che moltissimi imballaggi di cartone “.

            ” Purtroppo – aggiunge Capodanno – diverse piazze e strade di uno dei più bei quartieri di Napoli, il Vomero, centro commerciale di primaria importanza, terzo per presenze in Europa, sono sovente ridotte a dei veri e propri letamai, col risultato che non è difficile assistere a scene di degrado igienico-sanitario, che fanno non  poco storcere il naso a quanti si trovino a passare lungo le arterie di volta in volta interessate “.

            “ Al riguardo – stigmatizza Capodanno  -, con non poca irritazione e biasimo, constatiamo che, nonostante le numerose segnalazioni legate alle inefficienze più volte manifestatesi nell’ambito della raccolta dei rifiuti di solidi urbani nell’area collinare della Città, non si osservano concreti segnali di miglioramento, con la messa in campo di valide iniziative tese alla soluzione definitiva dell’annoso quanto sentito problema. Peraltro, con il perdurare delle attuali  temperature,  la situazione potrebbe essere destinata a peggiorare anche per le presumibili conseguenze di natura igienico-sanitario come dimostrano episodi registrati in passato “.

            Capodanno ancora una volta sollecita l’intervento degli uffici preposti affinché indaghino sui motivi dei tanti disservizi più volte segnalati, comminando le sanzioni del caso ai trasgressori e eliminando i cumuli di spazzatura presenti su marciapiedi e carreggiate.  Ma anche accertando e perseguendo  eventuali responsabilità del degrado determinato dalla presenza di rifiuti che continuano ad essere abbandonati per strada a tutte le ore del giorno.