Il giuramento di Ipocrita

Estratto dell’editoriale di Marco Travaglio sul Il Fatto Quotidiano del 01/09/2021 dal titolo ”Il giuramento di Ipocrita” – Diceva La Rochefoucauld che l’ipocrisia è la tassa che il vizio paga alla virtù. Infatti ormai è l’unica tassa che nessuno evade. Una specie di Green Pass obbligatorio per fare politica. Ipocrita Conte che attacca i due decreti Sicurezza del suo ex ministro dell’Interno Salvini senza fare autocritica: il premier che li avallò era lui. Ma ancor più ipocrita chi seguita a definirli fascisti e incostituzionali, scordandosi che a firmarli fu Mattarella (sono “decreti del presidente della Repubblica”, senza il quale non esistono). Super-ipocriti Salvini e gli altri leghisti che nel 2018 elogiarono e votarono in Parlamento il Reddito di cittadinanza e ora ne reclamano a gran voce l’abolizione. Per non parlare del Pd che, più a destra della Lega, riuscì financo a votare contro il più massiccio intervento mai visto contro la povertà, e ora lo difende senza una parola di contrizione per quel No che avrebbe potuto affossarlo. […]

66 replies

  1. Il giuramento di Ipocrita
    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Diceva La Rochefoucauld che l’ipocrisia è la tassa che il vizio paga alla virtù. Infatti ormai è l’unica tassa che nessuno evade. Una specie di Green Pass obbligatorio per fare politica.
    Ipocrita Conte che attacca i due decreti Sicurezza del suo ex ministro dell’Interno Salvini senza fare autocritica: il premier che li avallò era lui.
    Ma ancor più ipocrita chi seguita a definirli fascisti e incostituzionali, scordandosi che a firmarli fu Mattarella (sono “decreti del presidente della Repubblica”, senza il quale non esistono).
    Super-ipocriti Salvini e gli altri leghisti che nel 2018 elogiarono e votarono in Parlamento il Reddito di cittadinanza e ora ne reclamano a gran voce l’abolizione.
    Per non parlare del Pd che, più a destra della Lega, riuscì financo a votare contro il più massiccio intervento mai visto contro la povertà, e ora lo difende senza una parola di contrizione per quel No che avrebbe potuto affossarlo.
    Maxi-ipocriti i giornaloni che continuano a menarla su Conte per aver detto ciò che ora ripetono tutti i leader e gli osservatori con la testa sul collo: bisogna trattare coi talebani (e con chi, se no, visto che sono l’unico potere rimasto a Kabul: con mia zia?) e coinvolgere Russia e Cina (se lo dice SuperMario è un genio della geopolitica, se lo dice Giuseppi è un servo di Mosca e Pechino).
    Molti lettori hanno la fortuna di non leggere le cronache romane, sennò scoprirebbero di quali ipocrisie e bugie grondi la campagna elettorale nella Capitale.
    Siccome la Raggi, data per morta dal 2016, gode discreta salute, non passa giorno senza che i giornaloni inventino una balla.
    Il Corriere-Roma sbatte in copertina uno scandalo mondiale: “L’ultima offesa a Spelacchio” (l’albero di Natale rinsecchito del 2016 che continua a fornire legna al rogo per la strega Virginia). Quale offesa?
    Tenetevi forte: “La casetta dedicata ai bambini e al fasciatoio per le mamme installata nel 2018 a Villa Borghese non è mai stata aperta. Eppure doveva essere un esempio virtuoso del riciclo del legno di Spelacchio”. Perbacco.
    Non è uno scherzo: è il Corriere della sera. Meglio ancora Repubblica: “Raggi, cena con show e la doppia morale 5S.
    Bufera sull’appuntamento a Ostia: ‘Spettacolo pirotecnico pagato dal Municipio’”, “‘Cena elettorale senza Green Pass’, nuova bufera su Raggi”.
    La bufera consiste nel fatto che ieri, come ogni anno, Ostia ha chiuso la stagione balneare con una festa in piazza alle 23.30 coi fuochi d’artificio.
    Sempre ieri, alle 19, la Raggi presenziava a una cena elettorale sulla terrazza di un ristorante da cui i botti neppure si vedono e dove, trattandosi di un locale all’aperto, la legge non prevede il Green Pass.
    Capito lo scandalo, la bufera, la doppia morale? Ma andé a ciapà i ratt (che fra l’altro a Roma abbondano).

    Piace a 7 people

  2. Più che disinformazione è malvagità pura!
    Far intendere ai gonzi, e ce ne sono milioni, che la Raggi avrebbe fatto festa fregandosene delle legge (green pass) e con richiesta personale di fuochi d’artificio, facendoli pagare dai contribuenti, è veramente una roba malvagia.

    Piace a 7 people

  3. non pensavo che MT potesse dare dell’ipocrita a Giuseppi. Un’apertura molto tranchant, sembra quasi un articolo scritto da qualcun altro con lo stesso nome del direttore del FQ.

    Piace a 1 persona

    • Non potendolo escludere per manifesta colpa, si inventa i superlativi, del tipo che gli altri non sarebbero dei semplici ipocriti, ma “super” e girerebbero con la tutina blu e la “I” rossa in campo giallo.

      "Mi piace"

  4. Sei troppo buono. Le cose stanno diversamente, molto diversamente: lì in mezzo ci sono i paladini dei diritti civili, pagine e pagine usate per innalzare corpi (ben selezionati da loro) e a dipingere mostri cioè altri corpi ma da calpestare.
    Usano tecniche mutuate dalla propaganda dei peggiori regimi del secolo scorso. Hanno uno status riconosciuto, riconoscibile, difeso e accettato ed esercitano una sorta di eugenetica trasferita alla informazione: perseguire, umiliare, ridicolizzare, sminuire, manipolare tutto ciò che riguarda non più un avversario, bensì una categoria antropologica, per eliminarla.
    Però fanno intendere di essere disperati perché lasciamo in Afghanistan chi vorrebbe venire in un paese libero, e loro, questo paese, hanno la pretesa di rappresentarlo in pieno. Non mi interessa che si facciano schifo di nascosto, mi basta che li schifino i lettori, ogni giorno di più, come in effetti sta accadendo.

    Piace a 1 persona

    • @SM
      Perché non lo conosci bene, oppure perché pensi che tutti siano “tifosi”, anche lui.
      Non è la prima volta e non sarà l’ultima: Travaglio più volte ha dichiarato le sue idee e quando un politico, qualunque politico, va nella sua direzione allora Travaglio plaude, altrimenti dissente in vario modo. Anche dando dell’ipocrita a chi probabilmente voterebbe.

      "Mi piace"

  5. In realtà pensavo di vedere scritto sui giornaloni che anche la ritirata dall’Afghanistan fosse stata colpa della Raggi, così come il terremoto di Haiti tutta colpa della Raggi e con un poco di sforzo di fantasia e reinterpretazione storica alla Paolo Mieli, pure l’ascesa di Hitler fu senz’altro colpa della Raggi.

    Piace a 2 people

      • Già, visto che siete spariti TUTTI, sotto l’orda di questi no brain da 4 soldi.
        E, tra l’altro, ero defilata, non stavo neanche scrivendo più di tanto, per problemi miei e per stanchezza di tutti questi inutili pipponi di gente invasata e invadente.
        Ormai salto certi elementi…
        E invece vengono a cercarmi!! Accusandomi, pensa, di commentare sotto vari articoli (invece che solo sotto quello che garba a loro riempire di decine di papelli farneticanti?), una cosa inaudita, in un blog.
        C’è un’invasione di ultrastronzi che non sopporto proprio.
        Va bene lasciare libera parola agli umani, ma questo branco di CAPRE cerca di sovrastare ogni voce altrui, per rifilarci ogni genere di fesserie anti scientifiche (la parola “scientifiche” è inorridita e non si voleva presentare neanche accompagnata da “anti”)
        Credimi, sto per lasciargli il campo libero per brucare a piacimento e scambiarsi le fake di cui si cibano e che vorrebbero appioppare anche a noi.
        Ma dove siete finiti tutti, ché il felino è convinto che mi abbiano accerchiato?
        Proprio come i teppisti parolai e gli stupratori della realtà che sono… e, a quella, consigli pure di UNIRSI per protestare, fare petizioni e chissacché?
        Ma per carità…qui dentro, poi, non rispettano neanche le proporzioni.
        Si stanno dando la voce che qui ci sono spazio e sodali parimenti decerebrati, stanno apparendo come funghi, uno dietro l’altro, intimidendo, anche per sfinimento, ogni utente normalmente ragionante.
        Posso dirti, con un eufemismo, che ne ho i cgln strabordanti?
        Ma forse non si era capito, eh? 😆
        👋🏻😘

        Ps tra l’altro, l’idiota non ha neanche letto, o capito, che per quanto sostenga la misura del Green pass, se non altro come “invito” a vaccinarsi, ne riconosco i limiti, in quanto anche i vaccinati possono essere positivi e il tampone ha un valore molto aleatorio(ci si può positivizzare dopo poche ore, altro che 48), ma tant’è… è tutto ciò che abbiamo (oltre a vaccino, mascherina, distanziamento) per limitare i contagi e consentire determinate libertà.
        Quindi, in soldoni, che cz vuole da me, questa, dopo avermi chiamato in causa, ma “senza giusta causa”?
        Alla prossima, mi abbandono al turpiloquio VERO.
        Siate preparati🤣😆🤣

        Piace a 4 people

      • “Ma dove siete finiti tutti, ché il felino è convinto che mi abbiano accerchiato?”.

        Veramente si fa prima a COPRIRTI con la sabbietta della lettiera: come gatto sono un esperto in questo.

        "Mi piace"

      • Anail

        “e, a quella, consigli pure di UNIRSI per protestare, fare petizioni e chissacché?”

        ci sono persone che bisogna metterle alla prova, per scoprire le loro contraddizioni, lei si professa anti-violenza, e dice che i violenti sono degli infiltrati della parte avversa, però si accompagnano a CasaPound, nota organizzazione “anti-violenza di rito gandhiano” le ho elencato qualche alternativa alle manifestazioni.

        presa dal raptus della lotta te la prendi anche con me?

        riguardo ai frequentatori “trolloni” del blog, sono molti meno di quello che sembrano, moltissimo sono multinicks
        non badarci e commenta quello che vuoi senza litigarci troppo, frasi brevi ed efficaci dirette come uno schioppo, sono palloni che si sgonfiano

        Piace a 2 people

      • Non l’avevo proprio cercata, né avevo MAI commentato nessuno dei suoi ROMANZI, ecco perché mi ha urtato.
        Ha attaccato a freddo.
        Tra l’altro, tende ad attribuire ad altri ciò che fa lei (altra cosa che non sopporto)
        E ha accomunato me, Rob Erto e… Gatto!!!
        Questa ha preso 3 nomi a caso, tra i più frequenti, e ha fatto casino, beccando, per sbaglio, anche uno che era d’accordo con le caxxate che INTENDEVA diffondere.
        Ecco perché l’ho subito catalogata come Troll. Inoltre non legge o non vuole capire le cose che le smentisci, perché sembra voler solo fomentare e invadere. E si contraddice. Sono elementi tipici dei troll, che non è detto siano necessariamente ufficiali e pagati, lo sono anche quelli che comunque hanno quell’intento: sparigliare i blog prendendo di mira, senza motivo, alcune persone, come metodo di attacco.
        Comunque, già valutata dai primi 2 post sui 5000 inviati dall’arrivo, infatti non la leggevo, così come salto SM.
        Ma non ha sopportato di non essere cagata.
        Non me la prendo con te, dai, ma quando mai 😄… era per farti notare che questa gente, se la infoghi pure, è finita.
        Guarda, io l’ho già scritto, ero contraria all’obbligo vaccinale (Per anni sono stata perplessa sull’obbligo vaccinale multiplo per i bambini, soprattutto perché tendevano a occultare i dati degli effetti collaterali o a negarli, e ne ho discusso con chiunque, passando per novax, figurati! )
        Ma ora, queste capre mi hanno così stancato, ovunque e comunque, che li metterei in un lager ad infettarsi tra loro.
        Selezione naturale forzata. 🤣😂

        Piace a 1 persona

      • Il sano funzionamento dell’intestino è sintomo di ottima salute, quindi grazie! Nella fattispecie, in riferimento a te, non pensavo in particolare all’azione, ma al prodotto della stessa! Ti è piaciuta come “schioppettata”? ahahah…

        "Mi piace"

      • Più che orogliare dietro le porte, visto il contesto pubblico presente, qui si tratta di gente che gira nuda per strada sbraitando, per cui bisognerebbe tapparsi orecchie e occhi.

        "Mi piace"

      • Anail, non sei da sola, ma io personalmente con le “capre” non voglio discutere specialmente quando si parla di salute e di scienza.
        “la terra è piatta” e ci credono pure.

        Cinque secoli fa La Rochefoucauld diceva anche :
        “Il modo più sicuro di essere ingannati è credersi più furbi degli altri.”

        Piace a 4 people

      • Tesoro, era l’ultima cosa che avevo intenzione di fare, dare corda a certe capre, tant’è che avrai notato che mi ero abbastanza defilata.
        Ma questa mi ha attaccato a freddo e l’ho visto per caso, notando il mio nick, perché neanche la leggevo.
        Purtroppo non ho resistito a risponderle…ma è gente fuori di testa.
        Li trovo opprimenti, tra l’altro, con la foga di importi le loro convinzioni, di estorti il parere (una scusa per avviare l’operazione “proseliti”) e di propinarti le loro fake, tipo quel Volpe che mi sta angosciando perché legga uno di quegli studi fallaci a cui si abbeverano nella fogna del web e continua ad esibire la sua ignoranza, nell’ambizione e convinzione di smascherare la mia.
        Tra l’altro, se non voglio approcciarmi a studi non seri proprio in quanto non del ramo, pur avendo dimestichezza con la materia per via degli studi, interpretano la cosa come arroganza e presunzione, sbandieramento di cultura, non come cautela, che casomai dovrebbero mostrare ancor più LORO.
        Ieri stavano parlando proprio di questo ad In Onda (l’unica parte decente).
        Sono avvelenati e rancorosi con chi ha studiato e cercano di prendere la strada veloce di Google (senza saper discernere, però) per sentirsi uguali, anzi superiori nel conoscere quello che i siti ufficiali non ci tikono. Lo tikono solo a loro.
        Si bevono la qualunque nella foga di sentirsi più furbi e intelligenti!
        Pensa come sono messi.
        Tra l’altro, questi parlano senza neanche sapere come la penso, anche perché non ho alcuna intenzione di costruire un dialogo con certi individui.
        Non meritano parole, solo parolacce.😆
        Se smettono di invadermi la bacheca, potrò finalmente ignorarli.
        Altrimenti comincio a partire di emoticon
        “espressive” del mio pensiero, immagina quali 🤣😆

        E dire che avrei voluto parlare con voi di Presa Diretta, l’hai visto? (Su Assange e gli orrori degli USA in Iraq😱), ma questi hanno invaso tutto, proprio come troll.
        Un abbraccio, cara❤️

        Piace a 4 people

      • Anail, questa non è nuova ,ogni tanto cede e si palesa per quel che è. Alcuni mesi fa ai tempi della Bruna c’erano alcuni commenti sgradevoli rivolti a Travaglio e uno di questi era di una certa Elena ,ci sono 2/3 che commentano sotto questo nome ma credo che sia sempre la stessa. Ho scritto qualcosa di certi troll citando i nomi e questa dopo alcuni giorni in una discussione dove non avevo scritto niente scrisse ” tracia sei una troll”.
        Ho visto Presa diretta è passata in silenzio totale, evidentemente sentirsi bombardati tutti i giorni da green pass sono “piaceri” che appagano i sensi
        Visto l’orario ti auguro buona giornata amica , ci leggiamo più tardi

        Piace a 1 persona

      • Tracia cara, anch’io, qualche settimana fa, avevo notato il “ritorno” di questo nick… ma non sapevo se associarlo alla vecchia Elena, abbastanza invisa a tutti.
        Questa fa proseliti tra i no brain come lei, ha trovato una ragione d’essere, ma ha ragione Adriano: si sgonfierà, perché è un palloncino pieno di fuffa.
        Ora, questa, si passa per 5s…mentre mi pare che quella fosse di dx.
        Quindi i casi sono 3:
        *è un’altra
        *è la stessa che ha “cambiato” connotazione (trollona)
        *è una 5s di dx (purtroppo è pieno così e magari continuano a dire “né di dx, né di sx” …quindi di dx!)
        Chi vivrà vedrà, anche se continuerò ad ignorarla alla grande.
        Mi consentirà di commentare sotto VARI articoli o dovrò chiederle il permesso, vista la bizzarria della cosa?
        🤔😆
        Buon giorno a te, amica cara.
        Sei una consolazione 😘

        "Mi piace"

      • Gentile, basta solo avere un poco di pazienza e vedrà che in piena campagna elettorale scopriremo che Giulio Cesare fu pugnalato dalla Raggi e troveranno pure le sue impronte digitali sullarma del delitto. Cordialità.

        Piace a 1 persona

      • Il nick “Frugnin”, che sembra il cognome di un avvinazzato del Cadore, mi ricorda irresistibilmente il piccione campione di scacchi che, in una partita contro il campione del mondo della categoria, esclama tronfio, dopo aver sparigliato le pedine e scagazz4to sulla scacchiera: HO VINTO IO!

        "Mi piace"

      • Adriano e’ tornato e il Micio ha trovato subito pane ( non topo) per i suoi denti ! È uno spasso leggere i suoi commenti flash di botta e risposta anche con il Gatto da far strappare il sorriso : il che serve anche per sdrammatizzare un po’ la situazione che stiamo vivendo ! Detto questo voglio estendere i miei complimenti ad Adriano per le capacità di sintesi, ad Anail per la sagacia nel tener fede ai propri convincimenti e ….pure al Gatto per l’arguzia un po biricchina, dispettosa, direi quasi arlecchinesca dell’ argomentare : il tutto per dirvi GRAZIE !

        Piace a 2 people

  6. Dei 5 euro (cinque Euro, ovvero diecimila Lire, si, cinque euro ovvero la paga di 1 ora di lavoro di tanti italiani sfruttati) quali spese di produzione (e’ ‘na pergamena) e spedizione bolletta che la Tim fa pagare ogni mese a chi non scieglie anzi non accetta l’addebito bancario delle bollette…
    di quello non dice niente nessuno eh?
    5 euro ogni mese…perche’ le bollette Tim da alcuni anni vengono emesse mensilmente e non bimestralmente…
    Fanno 60 euro all’anno.
    Poi ci son le spese per il pagamento della bolletta (1.50 euro in posta credo o 2 euro se si va dal tabacchino).
    Sono altri 10/12 Euro…

    Ma ritorno ai 5 euro mensili estorti da Tim ad ogni famiglia italiana cliente di sti fijideputa…

    Penso ai tanti italiani anziani che son abituati alla bolletta cartacea… e non leggono le varie voci che compongono l’importo totale dovuto a stifijideputa….

    Penso a chi non ha un conto corrente (perche’ non e’ obbligo) per l’addebito.
    O chi vuole controllare le bollette prima di pagarle…

    Poi provo a fare un calcolo ipotetico:
    gli Italiani che sono clienti di Tim (fisso) sono 10.450.000 (poi c’e’ l’utenza mobile).

    Quanti italiani (soprattutto anziani) non hanno addebito bancario?
    Ipotizziamo solo un 20%?

    Son 2 milioni… che moltiplicato per 5 Euro a bolletta danno 10.000.000 di Euro.
    Al mese, “porca puttena”!

    Hai capito perche’ Tim ha astutamente “optato” ped l’invio mensile della bolletta e non bimestrale?
    10 milioni al mese fanno 120 milioni l’anno.
    Ovvero 240.000.000.000 di Lire.
    Si, 240 miliardi per il SOLO invio delle bollette…
    ‘STI FIJI DI “PUTTENA”!!!

    "Mi piace"

  7. L’attività di denuncia di M.T è senz’altro meritoria ma, mi chiedo se per tutti noi è sufficiente continuare a piangerci addosso ripetendoci fino allo spasimo le mostruosità della politica e dei lacchè dell’informazione. C’era una volta il m5s che oltre a denunciare con il blog di Grillo portava questa denuncia nella casa dei cittadini che non leggono e non si occupano di politica attraverso le proprie iniziative “pittoresche”,ma anche con le proprie idee e proposte. Oggi chi lo fa ?

    "Mi piace"

  8. Cattocoso,
    ogni volta che aggiorno la pagina e vado sui commenti, da qualche giorno a questa parte, continuo a vedere il tuo amico (quello da te chiamato per ridere di noi) sempre sullo stesso articolo: ormai sono passati giorni.
    Potresti spiegargli come funziona il blog? O un blog in generale?

    "Mi piace"

      • Ma scusa lo hai contattato tu, e gli e lo spiego io? Beh si, con la mia proverbiale gentilezza, potrei pure.
        Mi sembra un po’ come dire? Lento?

        "Mi piace"

      • “si” va accentato. So che non ti sono particolarmente simpatici gli accenti, ma devi fartene una ragione…

        PS: sì, è un po’ “lento” (ahahah…ognuno dia il significato che meglio crede), ma inesorabile: arriva sempre dove vuole!

        "Mi piace"

      • Ma adesso ci stai pure te nei commenti recenti sotto lo stesso articolo. Ma voi non state bene.
        P.s. Signor Ennio vado sui commenti recenti solo per cercare i tuoi che si sappia!

        "Mi piace"

      • Se è per questo, ci stanno pure i tuoi amichetti, CONGIUNTIVITE e la SC3MINA: allora che facciamo?

        PS: il bestEnniatore di ha scaricato, fattene una ragione!

        "Mi piace"

      • Ti piacerebbe eh!!!
        Invece non è così. Gelosone!

        P.s. Non ho visto miei amici. Solo voi, ma almeno voi (cioè tu e i miei amici) leggete pure qualche altro articolo, il tuo amico lento autodefinitosi volpe passa le sue giornate sotto quell’unico articolo. Lo capisci che hai scelto male, si (accentatelo)?

        "Mi piace"

      • “Lo capisci che hai scelto male”: de gustibus… L’ho scelto proprio per questo invece: non divaga…

        PS: come potrei essere geloso di una COSA (notare il sostantivo…) che non posseggo? Volevi dire invidioso? Sull’OPERA OMNIA ce sta scritta la differenza?

        "Mi piace"

  9. Le società occidentali sono fondate ormai sull’ipocrisia, di cui il buonismo è una branca.

    In pratica fondate sulle bugie e sulla manipolazione, che dietro la maschera della democrazia nasconde oligopoli sempre più simili a dittature, che a loro volta convergono in imperi.
    La storia si ripete, ma mascherata.

    Piace a 1 persona

  10. Gentile, basta solo avere un poco di pazienza e vedrà che in piena campagna elettorale scopriremo che Giulio Cesare fu pugnalato dalla Raggi e troveranno pure le sue impronte digitali sullarma del delitto. Cordialità.

    "Mi piace"

  11. Quella bandiera non sventola più. La metamorfosi di “Repubblica”

    Da anni il quotidiano fondato da Eugenio Scalfari appoggia il peggio della politica nazionale. Può un giornale spostarsi da sinistra a destra senza perdere la sua identità?

    Angelo Cannatà 31 Agosto 2021

    Eravamo a Lecce, per la presentazione del suo “Scuote l’anima mia Eros” (Einaudi), e verso la fine di un dialogo su politica, letteratura, e giornalismo, chiesi a Scalfari perché lasciò il timone di Repubblica nel 1996. “Potevi benissimo continuare a dirigere il giornale per molti anni.” Non rispose subito, si accese una sigaretta, mi guardò, poi disse: “Sì, potevo. Ma volevo dedicarmi alla scrittura di libri. E soprattutto vedere come sarebbe stata Repubblica senza la mia guida.”

    Della risposta, lo ammetto, ritenni importante anzitutto il suo desiderio di scrivere libri – ne parlo in “Eugenio Scalfari e il suo tempo”, Mimesis –, oggi colgo invece il senso di quel “vedere Repubblica senza la mia guida”. Insomma, troppe cose sono accadute e Rep non è più quella di un tempo. Andò bene all’inizio – la direzione di Mauro fu all’insegna della continuità – oggi non è più così. Perché? Soprattutto: può un giornale spostarsi da sinistra a destra (siamo all’esaltazione di Cl) senza perdere la sua identità? Il tema non è secondario, e non riguarda solo il destino di un quotidiano. È che Repubblica è percepita (ancora) da molti come guida della sinistra laica e progressista, senza essere di fatto – per le posizioni che assume – né di sinistra, né progressista, e nemmeno più molto laica. Com’è potuto accadere? Scalfari denunciava gli interessi dei ciellini: un sistema di potere come quello di Cl in Lombardia – scrisse – “non esiste in alcun punto del Paese. Nemmeno la mafia a Palermo ha tanto potere. Negli ospedali, nell’assistenza, nell’università, tutto è diretto da quattro-cinque persone”. Lucido. Uno sguardo realista sui nipotini di Giussani.

    Ma il caso Repubblica va ben oltre questi fatti. Da anni Largo Fochetti appoggia il peggio della politica nazionale. Mente. Diffonde fake news. Bisogna esser ciechi per non vedere: Berlusconi è trattato come uno statista (non più come tragica anomalia: cfr. “Il Cavaliere tra affari e politica”, 24-4-94); Salvini, nonostante qualche critica (o trappola per gonzi) è ritenuto affidabile; Renzi – anche se esalta i dittatori africani – ha più interviste di Prodi negli anni di maggior consenso. E ancora: l’appiattimento su Monti e Fornero, quando devastarono il welfare; l’odio per le battaglie legalitarie dei grillini; la campagna contro Zingaretti che apriva ai 5Stelle: sono infiniti gli episodi in cui Repubblica ha rinnegato la propria storia. Ultimo, “Il Conticidio”: sarebbe stato possibile senza la feroce compagna contro Conte responsabile di non essere alle dipendenze del gruppo di potere che fa capo a John Elkann?

    Siamo al punto decisivo. “Volevo vedere – disse Scalfari – come sarebbe stata Repubblica senza la mia guida.” Ecco, Eugenio, il tuo giornale conserva il nome e il formato ma non è più lo stesso. Ha un padrone che defenestra in un lampo i direttori non allineati (Verdelli); un capo che comanda e chiude riviste storiche con brutale cinismo; un proprietario che ha interessi esterni all’editoria e utilizza Rep per scopi di potere. È saltata l’identità del giornale, questo è il punto; da qui l’enorme faziosità e la falsificazione dei dati reali: insomma, tutti i leader internazionali auspicano (realisticamente) un dialogo coi talebani, ma se lo chiede Conte è per “il fascino del kalashnikov”. Assurdo.

    Dov’è oggi la tensione morale di Repubblica? Il quotidiano di Largo Fochetti è l’organo di Elkann che loda la destra trionfante. Una metamorfosi. Clamorosa nel dato più eclatante: Berlusconi era accostato a un criminale (cfr. “Mackie Messer ha il coltello ma vedere non lo fa”, 13-1-90), in ciò perfettamente in linea con la rivista MicroMega, oggi la sua possibile elezione al Quirinale non suscita scandalo a Largo Fochetti.

    Repubblica ha conservato la sua identità? Suvvia, non scherziamo! Ha mantenuto solo la firma dell’anziano Fondatore, che ormai parla soprattutto di Dio, ama il Papa, e non vede come hanno ridotto il suo giornale. Infine: all’epoca dell’accordo Mondadori-Espresso Scalfari scrisse che “La libertà di stampa non si compra” (3-12-89) e rivendicò l’autonomia di Repubblica: “Una bandiera che non sarà ammainata” (14-4-89). Spiace dirlo, ma quella bandiera non sventola più.

    Piace a 3 people

  12. io lo compravo da pischello, molto ma molto tempo prima,
    poi facevo scambio con Panorama del mio amico.
    La prof di letterattura era una fanatica dell’attualità, dovevi stare al passo,
    mi ricordo ancora le puntate su Valpreda, del golpe borghese, razza padrona, Leone
    altri tempi, i giornalisti scarpinavano peggio dei piedipiatti
    ora è più facile scrive bufale dalla poltrona

    Piace a 3 people