“I 5S non li voteranno più nemmeno i parenti stretti”

Estratto dell’editoriale di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano del 25/07/2021 dal titolo ”GIGGETTO IL DRAGHETTO” – “Io non credo che sia irragionevole discutere della riforma della giustizia e dire che va migliorata, lo dicono i magistrati e lo diciamo anche noi. È irragionevole fare una battaglia ideologica per cui le riforme di tutti gli altri non sono buone perché le presentano gli altri e l’unica buona è la nostra. Questo è un salto che stiamo facendo in questa fase”. Leggo e rileggo questa frase di Luigi Di Maio alla festa di Articolo 1 e non ci capisco niente. Capirei tutto se qualcuno avesse detto che la “riforma” Cartabia non va bene perché non l’ha proposta il M5S. Ma non risulta. Tutti i magistrati e giuristi (ma anche avvocati) degni di questo nome dicono che la “riforma” uccide con l’improcedibilità almeno 150 mila processi d’appello in corso e chissà quanti in futuro; nega agli innocenti condannati in primo grado il diritto di essere assolti in secondo; nega alle vittime che han visto condannare il colpevole in primo grado il diritto di avere giustizia ed essere risarcite; lascia impuniti centinaia di migliaia di colpevoli solo perché, tra le sentenze di primo e secondo grado, sono trascorsi 2 anni e 1 giorno; calpesta l’obbligatorietà dell’azione penale e l’indipendenza della magistratura (articoli 104 e 112 della Costituzione) affidando al Parlamento il potere di dettare alle Procure le priorità sui reati da perseguire e da ignorare.Cos’ha da dire Di Maio su questi dati oggettivi, tutt’altro che “ideologici”? Come pensa di “migliorare” questa schifezza? Mandando al macero “solo” 50 mila o 100 mila processi anziché 150 mila? […]

[…] Di Maio, D’Incà e Patuanelli, se vogliono sperare che il premier e la Guardagingilli scendano a più miti consigli e che gli elettori tornino a votare i 5Stelle anziché inseguirli coi forconi. Se invece nessuno mette in gioco la poltrona, la mediazione di Conte è destinata alla disfatta. I 5S non li voteranno più nemmeno i parenti stretti e, quel che è più grave, andranno in fumo centinaia di migliaia di processi. Anni fa furoreggiava il cartoon di un draghetto allergico al fuoco che sognava di fare il pompiere. Ma si chiamava Grisù, non Luigi.

89 replies

  1. Gigino o bibitaro
    Non ci sono epiteti sufficenti x descriverlo, un anno e mezzo con la feccia pdiota lo hanno trasformato, mi domando come sia possibile che il mv5 * sia accrditato nei sondaggi al 15/17%
    Se cio fosse vero allora è bene che l’itaglia e gli itagliani sprofondino nella miseria piu totale, ad ottobre si avranno le prime avvisaglie dell’effetto draghi in versione Grecia
    Спокойной ночи

    "Mi piace"

    • Non ti spieghi il M5S al 15%? E allora la Lega al 25%? Se pensi che le percentuali di voti dipendano da come agisci in Parlamento, allora Salvini avrebbe meno di Renzi.

      "Mi piace"

      • Ed infatti non me lo spiego,
        Nei sondaggi sono elencati le probabili percentuali di consensi ma non sono quantificati le percentuali delle astensioni dei votanti che sicuramente raggiungono cifre impressionanti,
        Perche, parlando con la gente, bar, sagre, amici, la piu grande maggioranza non crede piu nel voto e nella politica ritenendo tutti dei furbi che tutelano solo ed esclusivamente interessi personali e di clan.
        Solo i takfiri imbottiti di captagon e tv continuano a credere nei loro idoli,

        "Mi piace"

      • Nessuno/a delle menti politiche sopraffine del blog si sofferma sul fatto che senza il m5s al governo la schiforma sarebbe già approvata senza modifiche in tutta la sua schifezza! E quasi tutti parlano di scelte politiche del m5s, quando il governo non solo non è del m5s (eufemismo) ma è un governo di unità nazionale (senza solamente la melons) e, politicamente, il parlamento è semplicemente genuflesso al governo non politico. In tanti vogliono l’uscita dal governo del m5s, per me lo auspicano per far sì che gli altri “nodi” (e ce ne saranno) non subiranno modifiche da parte del m5s.

        Piace a 1 persona

      • Il massimo che si può fare ora è limitare i danni di tutta la merda che stanno facendo e che vogliono fare, ad es. il reddito di cittadinanza. Ma uscendo dal governo non solo non riuscirai a limitare i danni, ma gli consegni proprio tutto. E loro andranno avanti tutti insieme con un rimpastino e senza il m5s tra le palle, sai che pacchia per loro.

        "Mi piace"

      • @Rob
        bella teoria alla quale abbiamo creduto in molti, ma ad un certo punto ti aspetti anche dei risultati che non si vedono lontano un miglio. Quindi direi che ad oggi è meglio che il M5S si chiami fuori e che loro facciano rimpastini e tutte le porcate che vogliono. Non manca molto al nuovo voto popolare e, in tal caso, il popolo italiano li raderà al suolo, altro che 2018!

        Piace a 3 people

      • Luca, proprio questo è il punto!!! … solo che sembra che molti non capiscono (e/o non vogliono capire) che queste “scelte politiche su argomenti così importanti” devono essere prese da questo (e/o da qualsiasi altro) governo (anche per il pnrr), aggiungi che tra poco inizia il semestre bianco…, quindi il governo non cadrà, con o senza l’ uscita del m5s dal governo.

        "Mi piace"

      • @ Alessandro Cagliostro:

        Forse non ti è chiaro che senza il mv5 * draghi non occuperebbe il posto che occupa.

        Per me, l’unica cosa chiara è che questa sia una boiata che non sta nè in cielo nè in terra (o una cazzata in libertà, dato che ami i francesismi).
        Mi risulta che il M5S sia sì il primo partito, ma con circa il 35% dei seggi, pertanto una sua eventuale uscita dal Governo sarebbe certamente pregna di significati simbolici, ma non inciderebbe minimamente sulla tenuta del Governo: se la matematica non è un’opinione, un’eventuale opposizione con FdI (5%), LeU (1%) e 5stelle lascerebbe spazio ad una maggioranza molto meno bulgara dell’attuale ma comunque estremamente solida, oltretutto eliminando l’unica voce critica (e qua sposo la teoria di Rob Erto: se uscissero o addirittura non fossero mai entrati nel Governo, come molti auspicavano, è molto probabile che la Riforma Cartabia sarebbe già legge dello Stato, e qualunque porcheria troverebbe la stessa resistenza che offre un portone divelto).

        Già che ho occasione di sentirti, avrei anche un’altra osservazione da farti.
        Pochi giorni fa, come già hai fatto diverse volte in precedenza, te la sei tirata perchè, siccome tu vivi all’estero, ti permetti delle grasse risate osservando con malcelato distacco le vicende di noi poveri coglioni (ti do’ atto di non aver usato questo termine, ma il senso era quello) che siamo rimasti sul suolo Patrio a subire le conseguenze dei vari malgoverni che si sono succeduti.
        Oggi, però, affermi tranquillamente di frequentare “gente, bar, sagre, amici”, come e più di un qualunque umarell annoiato.
        Siccome ravviso una sostanziale incompatibilità tra queste tue affermazioni (oltretutto io ho diversi amici che sono “expat” per davvero, e ti posso assicurare che, messi tutti insieme, mostrano meno di un decimo dell’interesse per le vicende politiche italiane di te da solo), la domanda sorge spontanea: sei davvero sicuro di essere, come ami definirti, un “espat”, o è solo un’altra delle tue cazzate in libertà (come un certo millantato poliglottismo, sul quale preferisco soprassedere)?

        Piace a 2 people

    • @Jonny Dio

      Te sei un altro GENIO. NON vedi che se non escono saranno meno credibili dei piddini per gente che vota lega?

      lucapas ha detto tutte cose giuste, cosa altro vuoi aggiungere?

      La scelta del nick non è un caso. Delirio di onnipotenza. Anche se riconducibile ad ALTRI.

      Da DENTRO dove sono ora, più che controllare stanno facendo solo figure di merda. Contano come il semaforo rotto a un incrocio trafficato senza vigile.

      Se uscissero i piddini dovrebbero poi spiegare ai coglioni che li votano come giustificare la legge salva mafiosi e salva ladri da paese sud americano. Perchè poi gli sporchi piddini la voterebbero insieme a forza mafia e lega merda. SENZA la complicità del m5s.

      Salvare il salvabile. Salvare il salvabile.

      Ci arrivi o NO? Drin drin, c’è nessuno in casa? Drin drin! Lo senti il campanello che suona???

      Drin drin!!

      DETTAGLI. DETTAGLI.

      "Mi piace"

      • Detto da chi dice: “Dovevano fare come dicevo io” e/o “Così avresti fatto il meglio possibile” e/o “Era la sola cosa giusta da fare” … sappi che dimostri di essere solo un cogl10ne dei tanti itaglioti che pensa di avere la verità (e tutte le risposte) in tasca, come un tal andrea dei porci del porcile.

        "Mi piace"

      • @ Andrea:

        E tu non vedi che a me interessa solo il risultato, mentre la sorte dei 5stelle (che pure ho appoggiato e difeso) non riesce ad appassionarmi?
        Attualmente, si da’ il caso che il risultato sia che la riforma Cartabia non è ancora diventata legge dello Stato, e che, se e quando lo sarà, con tutta probabilità lo sarà in una versione “attenuata”, mentre senza la mera presenza di una qualunque voce critica, seppur poco influente ai fini del risultato finale, la cosa più probabile è che sarebbe già stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale, magari proprio durante i festeggiamenti per la vittoria degli Europei.

        Questo, per me, rappresenta “salvare il salvabile”, mentre uscire senza nemmeno provare a dare battaglia, seppur con mezzi impari, equivale a voltare le spalle alla questione, e di fatto a sbattersene i coglioni di qualunque salvataggio, anteponendo sè stessi al bene collettivo.
        Hai mai considerato che, in un incrocio trafficato senza vigile, perfino un semaforo rotto è comunque meglio di nessun semaforo?
        Inoltre, i piddini non se ne sono mai fregati un cazzo di giustificare nulla di nulla al proprio elettorato: cosa ti fa pensare che debbano iniziare proprio adesso?

        Infine, anche se decidessi di chiamarmi, come disse Anna Falchi a Sanremo, “guarda il mare” in finlandese, questo non cambierebbe le mie parole di una virgola, pertanto si può sapere cos’hai ancora contro Mr. Padavona? Spiegazioni sul mio nick mi sembra di averne fornite reiteratamente (arrivando, mio malgrado, a disgustare un felide), ho perfino cambiato diverse volte l’avatar (ma sempre a soggetto Murray), cosa c’è che ancora non ti è chiaro? Drin drin, c’è nessuno in casa? Dimmelo, così sistemiamo la questione una volta per tutte.

        Piace a 2 people

      • @Rob Erto

        Dai tuoi commneti invece…

        Ecco perchè i COGLIONI SONO DUE e non uno solo.

        Ma statte zitto, ridicoletto da bar sport.

        "Mi piace"

      • @jonny dio
        Per quanto detto, il mv5 * non avrebbe mai dovuto entrarci in questo governo, e adesso la sola cosa sensata è uscirne, visto che che il mv5 * conta meno del due di fiori in una briscola di picche,
        Per quanto riguarda la mia condizione di expat posso tranquillamente assicurarti che è dal 1984 che lavoro e vivo all’estero ma posso affermare che essendo un toscano, pisano, e avendo una casetta non mi perito di profittarne, oltre chiaramente freguentare il bar di paese dove posso incontrare ex compagni di scuola, di caccia, di politica, e freguento anche la sagra di paese, visto che le mie finanze mi permettono di farlo,
        Ma il mio lavoro, non timbro alcun cartellino, soprattutto i miei affari mi hanno e mi portano in giro x il mondo, e da li che ricavo e ricaviamo i nostri utili, inoltre, acquistando prodotti italiani, che commercializiamo in paesi esteri, capita di visitare molte aziende e di parlare con tantissima gente,
        Potrai convenire che l’itaglia x me è solo il luogo che mi ha dato i natali, un luogo dove ritrovare le mie radici, ma non mi ha dato da vivere e prosperare, anzi.
        Ps pure la mia famiglia vive all’estero, e a diferenza mia non gli frega un emerito caxxo delle sorti di questa itaglia e in vacanza preferiscono in altri lidi,
        Spero di essere stato esaustivo
        Poi potremmo parlare dell’italia che vorrei e che il mv5 * aveva in programma di fare, acqua passata, peccato.

        Piace a 1 persona

      • @ Andrea: se avessi avuto un figlio come te, avrebbe preso tante di quelle mazzate che sarebbero venuti a prenderselo i servizi sociali, ad ogni modo ricambio il saluto.

        @ Alessandro Cagliostro:
        Esaustivo e gentile (non eri certo obbligato) a rispondermi, pertanto desidero innanzitutto ringraziarti per la cortesia dimostrata, che è cosa rara e sempre gradita, specialmente quando inattesa (come in questo caso).
        Mi permetto solo di farti presente che, ogni volta che ti fai beffe dei tuoi connazionali che non hanno la tua stessa possibilità (o ce l’hanno, ma per vari motivi non la possono o non la vogliono esercitare), o comunque ostenti menefreghismo per le loro sorti, in qualche misura stai anche insultando le tue stesse radici, oltrechè i tuoi conoscenti, amici ed ex compagni.

        Io capisco perfettamente il tuo sentimento sull’entrata e sulla permanenza dei 5stelle in questo governo, del resto è quello di tanti, ma nessuno è ancora stato capace di dirmi cosa, concretamente, sarebbe cambiato per il popolo se le cose fossero andate come tu auspichi (a parte il fatto che adesso, l’iter di approvazione della cosiddetta riforma Cartabia sarebbe certamente stato agevolato dall’assenza di qualunque tipo di discussione, all’interno della maggioranza).

        Ti saluto invitandoti a riflettere sul fatto che la sostanziale irrilevanza dei pentastellati è più figlia dell’empasse dovuta alla mancanza di guida seguita alla defenestrazione di Conte (e qui Grillo ha le sue responsabilità), che dello stare in questo Governo piuttosto che all’opposizione.

        Ancora una cosa: qualcuno ha barato, perchè un Governo che, come giustamente ricordato da Rob Erto, non dovrebbe essere politico ma “di unità nazionale”, dovrebbe anche tenersi alla larga da questioni come la giustizia (e non mi si venga a dire che ce lo chiede l’Europa, quando è fin troppo evidente che i tanti soldi da spendere in arrivo richiedono che le mani attraverso cui passeranno siano più perfino libere del solito, che è tutto dire), invece questo è solo l’aperitivo, seguiranno: elezione del prossimo PdR (come primo piatto), mentre la portata principale sarà la legge elettorale (altra cosa su cui un Governo simile non sarebbe moralmente legittimato a metter mano). Il dessert non è ancora stato annunciato, ma si prevede di restare sul classico: una bella amnistia, indulto o un altro nome che indichi la stessa cosa.
        Come è, come non è, anche stavolta finisce che ci ritroviamo in cattedra sempre i soliti, tristi figuri che sono stati solo capaci di portare una Nazione, un tempo prospera, sull’orlo del baratro (al contempo arricchendosi personalmente), e che oltretutto alzano la cresta e spadroneggiano come se avessero appena stravinto le elezioni: non erano questi i patti, quando Mattarella ha deciso di non sciogliere le Camere e di affidare a Draghi l’incarico di formare un nuovo Governo.
        Lasciarli ancor più indisturbati e liberi di agire di quanto non siano già, senza nemmeno il fastidio di un dibattito che, per quanto inutile ai fini del risultato, almeno è utile a disturbare i manovratori per provare almeno a ritardarne gli effetti, mi sembra una mossa stupida da ogni punto di vista.
        Cordialmente.

        Piace a 1 persona

  2. Travaglio ci sta provando in tutti i modi a scuoterli ma i parlamentari 5stelle sono sotto scacco. Un terzo della troica la fa da padrone qui da noi e sembra difficile capire se per il MoVimento sia meglio stare dentro o fuori. Se Conte ma soprattutto Grillo sono convintamente decisi a stare dentro ci saranno delle ragioni più importanti dei dogmi del MoVimento. C’è le facessero coscere almeno.

    Piace a 1 persona

  3. La frase di Di Maio sembra uscita dalla bocca di un soggetto posseduto da un demone democristiano. È una battuta, forse si tratta di “burn out” al secondo stadio, e il terzo (stadio) non è ancora negli archivi della medicina ufficiale.

    Per quanto riguarda chi deve parlare e quando, io sono del parere che dopo tutto ‘sto bailamme, sentire Tizio o Caio o Sempronio francamente anche no. Una voce (quella del capo, ora c’è, anche se in pectore) e quando serve, decisa e che non dia luogo a fraintendimenti. Una voce.

    "Mi piace"

  4. Beh, per me Travaglio vede bene e molto da lontano, però qui inizio ad avere dei dubbi. Non mi sbilancio su Di Maio, che comunque m’è sempre piaciuto, però l’articolo di Gaetano Pedullà, riportato proprio qui da Infosannio (https://infosannio.com/2021/07/24/la-giustizia-e-i-ladri-nel-pollaio/), dà spiegazioni che nel mio piccolo fatico a contrastare. Le due notizie, i due articoli insomma, mi creano un conflitto logico che invece non riesco più a seguire.
    Fanno bene a rimanere nel governo del cattofascista naziliberista Draghi… o no, i 5S di Conte? A ‘sto punto non ci capisco più un piffero. 🤷🏼‍♂️

    Piace a 2 people

    • Esattamente Cekko! Nessuno/a delle menti politiche sopraffine del blog si sofferma sul fatto che senza il m5s al governo la schiforma sarebbe già approvata senza modifiche in tutta la sua schifezza! E quasi tutti parlano di scelte politiche del m5s, quando il governo non solo non è del m5s (eufemismo) ma è un governo di unità nazionale (senza solamente la melons) e, politicamente, il parlamento è semplicemente genuflesso al governo non politico. In tanti vogliono l’uscita dal governo del m5s, per me lo auspicano per far sì che gli altri “nodi” (e ce ne saranno) non subiranno modifiche da parte del m5s.

      "Mi piace"

      • Rob erto non sono d’accordo con te.
        Se stanno dentro limitano i danni, è vero in parte, ma è dimostrato da ormai parecchie delusioni che i danni vengono limitati di una virgola soltanto.

        Se uno si ritrova dentro un’organizzazione terrorista che vuole preparare un attentato e uccidere 1000 persone, può considerarsi soddisfatto se manovra in modo che i morti siano solo 999? Sì, certo, anche una sola vita salvata è qualcosa.

        Però questo ragionamento non tiene conto del fatto che stando dentro il governo a raccogliere bricioline, il M5S si sta autodistruggendo. Non sarebbe meglio allora rassegnarsi a veder succedere le mostruosità che questi stanno commettendo, ma smarcandosi, distinguendosi e denunciandole a gran voce? Non sarebbe un risultato migliore rispetto a vederle passare senza riuscire a fermarle comunque?

        Se alla fine il movimento riuscisse anche a cambiare di poco la riforma cartabia questa rimarrebbe mostruosa: non ci ci può accontentare di modificarla in qualche piccolezza. E’ un carro armato lanciato contro le leggi, un colpo di Grazia e Giustizia tremendo.

        Nel 94 il popolo dei fax costrinse berlusconi a ritirare la sua riforma, e questa è peggio ancora, non può essere migliorata, solo ritirata, non ci sono alternative.
        Ovviamente il governo tirerà dritto per approvarla (e quando gli ricapita un’occasione così ai cattivi?), ma almeno salveremmo l’unica forza politica che ha tentato di fare qualcosa per il paese nel nuovo millennio …

        Comunque sono solo discorsi, mi rendo conto. Se il M5S lascerà passare quest’ennesima mostruosità vuol soltanto dire che è stato ormai distrutto e non farà più niente per il paese, inutile illudersi secondo me.

        Piace a 2 people

      • Tutto giusto quello che dici ma – mia opinione – è giusto solo per un governo politico e un parlamento politico, e non per il governo e il parlamento di oggi.

        Piace a 1 persona

    • La massima di Di Maio è sempre: “salvare il salvabile, anche a costo di 5pu774n4r5i”. In parte è condivisibile, ma a questo punto mi chiedo se non sia il caso di ammettere di aver perso la partita.

      Col governo Draghi il M5S è stato messo in scacco matto: se fosse entrato si sarebbe compromesso coi partiti più odiati dal suo elettorato, se fosse andato all’opposizione sarebbe stato accusato di scegliere la via più comoda e di essere corresponsabile delle porcherie che avrebbero approvato.

      Potrebbe essere veramente il caso di togliere l’argine ai rimanenti partiti di maggioranza e far loro approvare le peggiori nefandezze, tanto poi gli elettori fanno il confronto. Meglio andare a scatafascio due anni per poi ritornare in forze alle prossime elezioni.

      "Mi piace"

  5. Furbo non sei, pasticci un po’
    Ma Toninelli è più tonto lo so
    Con il PD mai, Lo hai detto tu
    Perche di Bibbiano non ci parli più
    Tutti i tuoi elettori han capito che
    Da quando sei al governo pensi alle poltrone
    L’Italia sta per pentirsi già Gigi la Frottola
    Garbato sei ma astuto no
    Grillo ti dice che fare lo so
    Ma come mai burattino sei tu
    Chi tira i fili per te da lassù?
    Quelli del PD ti vogliono perché
    Senza voto governare meglio è, Buffone
    L’Italia sa , l’inciucio si fa , Gigi la Frottola
    Insieme a Conte fai il Gatto e la Volpe
    Ma Salvini no non ci sta
    Se ascolti Grillo non hai un cervello
    Dove hai perso la dignità
    Gigi però, non dirmi no, ripassa l’italiano un po’
    La Lega se la ride e lo sai perché
    Più danni fai per loro meglio è, Cialtrone
    Cento ne sa, mezza ne fa, Gigi la Frottola
    Che gran batosta se poi Di Battista
    Dice che con i Dem non ci sta
    Agli Esteri almeno puoi stare sereno
    il congiuntivo l’inglese non ha
    L’Italia sa mai più voterà Gigi la Frottola

    "Mi piace"

  6. Nun se ppò vede’
    Sto governo qua
    Fanno a gara a chi più sole te dà
    Co’ quei banchi a rotelle sai io che ce sto a fà
    Co’ li compagni mia a li autoscontri me sto a divertì
    Se l’Azzolina è lì senza l’ABC
    pur’io ministro sarò senza studia’
    Anvedi li 5 stelle come loro sarò
    Li congiuntivi manco Gigi li sa

    Ahò a Pieri’ ma ce vai a scola, nun sai manco li congiuntivi
    Te credo ho la congiuntivite ahahahahah
    Fa un pò come te pare
    E certo, me so iscritto ar movimento 5 stelle!

    Damme retta a me
    A scola nun ce annà
    Un partito lo poi fà pure te
    Cor megafono vai in piazza a strillà sull’onestà
    Senza mai lavorà come Gigi
    Te poi arricchì
    Conte ve sta a cojonà
    Dice più bucìe de me
    Tanto l’auto blu je la paghi tu
    Quer che lui dirà domani s’o rimagnerà
    Pure Grillo s’é alleato cor PD
    Ma c’è speranza la prossima volta
    Vota con la testa, vedrai
    Li manderemo tutti quanti a casa
    E Gigi co li 5 stelle a scola a studià

    Ahò Cor congiuntivo o senza?
    Io avrebbi voluto ahahahaha

    Si sveglia l’Italia
    Dai che si va a votare
    E l’ape di maio
    Sta per precipitare
    Inizia a battere i denti
    Sa che è il suo è un partito di perdenti
    Vola vola L’ape di Maio
    Che fa tanto il fuco ma sembra più un gaio
    Questo governo è uno sfacelo
    Ma al voto gli faremo un bel regalo
    Vola vola L’ape di Maio
    Da quando è ministro combina sempre un guaio
    E grillo col PD poi si è alleato
    Fregando tutti quelli che l’han votato
    quel PD che continuava ad insultare
    Ora dei Rossi è diventato il giullare
    Vola vola L’ape di Maio
    Con i congiuntivi brancola nel buio
    Sulla sua bella poltrona lui si siede
    Il potere ora è più dolce del miele
    Vola vola L’ape di Maio
    Vola vola L’ape di Maio
    Nessuno più gli crede perchè è un parolaio
    sull’alveare c’è l’arcobaleno
    Lo aspettano Giuseppi e Casalino
    Vola vola L’ape di Maio
    Meglio se ritorna a fare il bibitaio
    Vola vola L’ape di Maio
    Che fa tanto il fuco ma sembra più un gaio
    Questo governo è uno sfacelo
    Ma al voto gli faremo un bel regalo
    Vola vola L’ape di Maio
    Da quando è ministro combina sempre un guaio

    Di Maio non ne può più, la Lega va sempre più su
    Perde consensi da tutta la gente perché fa pietà
    Movimento 5 stelle, Ne vedremo delle belle
    Tu che hai votato per Gigi

    ILVA fabbrica d’acciaio
    ILVA ci pensa Di Maio
    Ma l’unica certezza è che
    Una cazzata prima o poi la fa

    Se un congiuntivo sbaglierà
    In aiuto Di Battista arriverà
    La grammatica non serve più
    Se anche tu…sei con Gigi

    Quando il governo cadrà, Chissà che lavoro farà
    Forse il rider o il navigator, o la carità
    Movimento 5 stelle, dalle stelle alle stalle
    Peggio del PD c’è Gigi

    ILVA è nel contratto
    ILVA detto e fatto
    Ma tutti noi sappiamo che
    Con la Tav le braghe calerà

    Il reddito alla fine ci sarà
    I poltroni festa fanno già
    Lavorare non serve più
    Se anche tu sei con Gigi

    "Mi piace"

  7. Nel mentre, Di Maio non trova di meglio che parlare della campagna vaccinale, facendosi riprendere col generalissimo Figliolo.

    ”Si parla tanto di libertà in questi giorni. E lo si fa anche in maniera strumentale.
    Vaccinarsi serve proprio a riconquistare la nostra libertà, che la pandemia ci ha portato via, e la libertà è la vita stessa. La vita di ognuno di noi, evitando di mettere a rischio quella di chi ci sta accanto, delle persone che più amiamo.
    Ad oggi stiamo per raggiungere i 65 milioni di somministrazioni e oltre il 54% della popolazione ha completato il ciclo con la seconda dose: quasi 30 milioni di persone. Questo si deve al lavoro instancabile del personale addetto alla campagna vaccinale, dai sanitari a chi ne cura la logistica, con in testa il generale Figliuolo. A lui ho espresso il mio ringraziamento per l’immenso lavoro che sta svolgendo.
    Le ultime notizie sono incoraggianti: solo nella giornata di ieri le nuove prenotazioni sono state circa 250mila. Un bel segnale da parte degli italiani, che hanno sempre dato una grande risposta nella lotta alla pandemia.
    Anche io mi sono vaccinato, l’ho fatto perché credo nella scienza e penso che sia l’unico antidoto per ritornare a una nuova normalità.
    Crediamoci e ne usciremo vincenti, tutti insieme.”

    E questi sono i commenti che riceve su fasssbuukk.

    https://www.facebook.com/LuigiDiMaio

    Elisabetta Patorno
    Luigi Di Maio , la stessa scienza che , con Tachipirina e vigile attesa, ha ammazzato mio fratello ???…no, Luigi, stavolta non sono d’accordo con te…esistono le Terapie Domiciliari…le stanno boicottando…chiediamoci tutti perchè !!!
    · Rispondi · 5 h
    Giuseppe Molinari
    Luigi Di Maio no al greenpass, scelta libera. il consiglio europeo nella risoluzione 2361 ha scritto di non discriminare le persone non vaccinate, di spiegare ai cittadini che i vaccini hanno anche le controindicazioni, e voi cosa fate? greenpass obbligatorio? MAPERFAVORE
    · Rispondi · 4 h
    Caterina Leonetti
    Luigi Di Maio e ora che fate meno i burattini di draghi perché al prossimo turno non prendete più voti
    · Rispondi · 4 h
    Rosa Orrei
    Luigi Di Maio ciao È Tuo diritto farlo. Ma poi c’è il diritto di. Chi non vuole farlo. La politica non deve entrare nelle scelte mediche. Ogni persona ha una storia, anche sanitaria, umana. Rispetto delle regole sempre, ma anche di storie umane.
    · Rispondi · 4 h

    Fan più attivo
    Alexandro Presti
    Luigi Di Maio cosa ti hanno promesso e quanto ti hanno pagato? Si un portarobba!
    · Rispondi · 4 h

    Piace a 1 persona

  8. Già!! L’orgoglio non mi appartiene, dover ammettere di avere sbagliato grossolanamente però, questa volta è proprio difficile!! Accidenti che abbaglio che ho preso!! Ed ora che tranvanta sui denti!! Non riesco a capacitarmi di essermi sbagliata così tanto!! Un cambiamento totale è avvenuto, è stato graduale ma inesorabile.. come una crisalide divenuta farfalla ma al contrario, prima una bellissima farfalla ora un bruco raccapricciante!! Che delusione!! Ho difeso per mesi, cercando di ascoltare e capire ma ora tutto si sta palesando chiaramente, non ci sono dubbi.. bisogna rendersene conto ed ingoiare questo rospo indigesto.. è proprio vero, stare nei palazzi del potere logora, non come diceva un famoso politico, il potere logora chi ce l’ha!! Ma più che logorare, distrugge anche chi era apparentemente stupendo!! E noi popolo del movimento siamo orfani, il nostro sogno, infranto, distrutto.. dovremo leccarci le ferite e forse non avremo più fiducia in nessun padrone.. perché a questo punto di padroni si tratta, la natura umana è terribile, tosto o tardi emerge in tutta la sua miseria!!

    Piace a 4 people

    • @Mokj
      Buongiorno
      Eppure tu, essendo veneziana ne avrai viste passare gondole motoscafi e vaporetti x il canal grande,
      Perche stupirsi e meravigliarsi della debolezza e disonesta umana, la carne è debole e corruttibile, e gigino si è corrotto quasi immediatamente, capo politico, tesoriere, ministro, vice presidente del consiglio, i segnali si sono palesati fin da subito, partendo dal repentino dietrofront all’impeachment di mottarella divenendo il suo piu umile leccascarpe, da li la corruzione politica e morale di lui e dei suoi piu stretti colleghi compreso giuseppi e vedi crimi, è stato tutto un susseguirsi e deteriorarsi.
      Di grillo ho gia espresso piu volte il dubbio che il tapino sia tenuto x i gioielli di famiglia e che basta qualche strizzatina dexisa x farlo cantare come un canarino la melodia richiesta,
      Un augurio di buona domenica.
      G. L.

      "Mi piace"

      • Alessandro, ciao.. finché non arrivò il mov, sostenevo che tutti i politici erano uguali.. cambiai idea quasi subito, credendo fortemente in esso e nei suoi rappresentanti, sperando nel vincolo dei due mandati ed in moltissime altre cose che sostenevano e che comunque hanno fatto.. sai, ora purtroppo, ho capito che avrei dovuto avere dubbi ma ho voluto credere in qualcosa, ho voluto avere fiducia almeno una volta nella vita, invece il sipario si è strappato e il dietro le quinte ha palesato uno scenario miserrimo!! A chi credere ancora? l’Italia ha un estremo bisogno di qualcuno che la riporti in rotta, la deriva è totale!! Buona domenica anche a te.. a rivedere le stelle o l’intero universo 💫

        "Mi piace"

      • Nessuno/a delle menti politiche sopraffine del blog si sofferma sul fatto che senza il m5s al governo la schiforma sarebbe già approvata senza modifiche in tutta la sua schifezza! E quasi tutti parlano di scelte politiche del m5s, quando il governo non solo non è del m5s (eufemismo) ma è un governo di unità nazionale (senza solamente la melons) e, politicamente, il parlamento è semplicemente genuflesso al governo non politico. In tanti vogliono l’uscita dal governo del m5s, per me lo auspicano per far sì che gli altri “nodi” (e ce ne saranno) non subiranno modifiche da parte del m5s.

        Piace a 1 persona

      • Mi spiace rob erto, c’è un limite a tutto, ho votato sì all’entrata del movimento, nello “sgoverno” attuale, cosa abbiamo visto sinora? Stanno cercando e ci sono quasi riusciti a disfare tutto ciò che è stato fatto!! Vedremo con il reddito!! No non si può più accettare nulla!! Vedere un faro che si spegne è doloroso, ci sfracelleremo su questo faro!! Oramai rimango le ceneri delle stelle!! Si sono bruciate tutte.. non è una mia opinione questa ma, realtà purtroppo.. te lo dice una che ci ha creduto fino a ieri perché non volevo accettare un simile risvolto!!

        Piace a 1 persona

      • Il massimo che si può fare ora è limitare i danni di tutta la merda che stanno facendo e che vogliono fare, ad es. il reddito di cittadinanza. Ma uscendo dal governo non solo non riuscirai a limitare i danni, ma gli consegni proprio tutto. E loro andranno avanti tutti insieme con un rimpastino e senza il m5s tra le palle, sai che pacchia per loro.

        "Mi piace"

      • Si nel frattempo che votiamo la riforma
        Cartabia stanno già cambiando il RDC così e fatta,ma l’importante è trattare anche senza ottenere niente ,però rimangono le poltrone.

        "Mi piace"

    • @ Mokj
      E secondo Te l’alternativa quale sarebbe? Uscire dal governo? Bene ! E dopo ? Attendere le nuove elezioni! ? Bene: quindi saresti convinta che un qualsiasi movimento quale il mov5s che adotta o dice di adottare una politica” né di dx né di sx ” riuscirebbe ad avere un suffragio del 51% tale da poter governare da solo ??? Mi dispiace ma devo doverTi dire che “purtroppo” sei ( absit iniuria verbis) una ” piccola illusa” ! Non puo mai esserci in Italia un partito cosiddetto ” di sinistra ” che possa avere un suffragio tale in cui Tu credi e forse hai anche votato ! Non conosci abbastanza bene l’ ITALIANO MEDIO, ma sopratutto sottovaluti che ” IL CONFLITTO di INTERESSI in ITALIA ” lo fa da PADRONE ! È’ questo che Ti rende la bocca amara! Non volermene ! Un saluto!

      Piace a 1 persona

  9. Giggino il figlio illegittimo di Andreotti.Sono d’accordo con Alessandro Cagliostro sulla feccia pidiota ma della feccia leghista che ne pensi?forse la ami?

    "Mi piace"

    • Uguale uguale alla feccia pidiota,
      Non vedo alcuna diferenza tra fdi, lega, fi, leu, pd, pd-!, iv, e tutti i loro peduncoli, solo un branco di iene intente a spartirsi il sangue e quel che resta degli itagliani.

      "Mi piace"

      • E tu pensi adesso che VitaliAno Bianchini abbia capito o ci creda? La prossima volta, se non ti insulterà direttamente e sarà ragionevole come stavolta, ti farà la stessa domanda: UN FIORINO!

        "Mi piace"

  10. GIGGETTO IL DRAGHETTO

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – “Io non credo che sia irragionevole discutere della riforma della giustizia e dire che va migliorata, lo dicono i magistrati e lo diciamo anche noi. È irragionevole fare una battaglia ideologica per cui le riforme di tutti gli altri non sono buone perché le presentano gli altri e l’unica buona è la nostra. Questo è un salto che stiamo facendo in questa fase”. Leggo e rileggo questa frase di Luigi Di Maio alla festa di Articolo 1 e non ci capisco niente. Capirei tutto se qualcuno avesse detto che la “riforma” Cartabia non va bene perché non l’ha proposta il M5S. Ma non risulta. Tutti i magistrati e giuristi (ma anche avvocati) degni di questo nome dicono che la “riforma” uccide con l’improcedibilità almeno 150 mila processi d’appello in corso e chissà quanti in futuro; nega agli innocenti condannati in primo grado il diritto di essere assolti in secondo; nega alle vittime che han visto condannare il colpevole in primo grado il diritto di avere giustizia ed essere risarcite; lascia impuniti centinaia di migliaia di colpevoli solo perché, tra le sentenze di primo e secondo grado, sono trascorsi 2 anni e 1 giorno; calpesta l’obbligatorietà dell’azione penale e l’indipendenza della magistratura (articoli 104 e 112 della Costituzione) affidando al Parlamento il potere di dettare alle Procure le priorità sui reati da perseguire e da ignorare.
    Cos’ha da dire Di Maio su questi dati oggettivi, tutt’altro che “ideologici”? Come pensa di “migliorare” questa schifezza? Mandando al macero “solo” 50 mila o 100 mila processi anziché 150 mila? Calpestando la Costituzione con un piede solo anziché con due? Ha capito che questa legge, copiata (in peggio) dal “processo breve” di B.&Ghedini del 2009, Draghi&Cartabia l’han presentata col doppio scopo di restituire ai colletti bianchi l’impunità perduta con la Bonafede e di asfaltare i 5Stelle, pronti ad ammainare anche l’ultima bandiera del reddito di cittadinanza? E allora che ci stanno a fare i quattro ministri M5S: a passare il resto dei loro giorni a pentirsi di aver avuto ragione? La ministra Dadone ha detto che il M5S dev’essere pronto a uscire dal governo se le modifiche alla schiforma non saranno sufficienti. È ciò che dovrebbero dire anche Di Maio, D’Incà e Patuanelli, se vogliono sperare che il premier e la Guardagingilli scendano a più miti consigli e che gli elettori tornino a votare i 5Stelle anziché inseguirli coi forconi. Se invece nessuno mette in gioco la poltrona, la mediazione di Conte è destinata alla disfatta. I 5S non li voteranno più nemmeno i parenti stretti e, quel che è più grave, andranno in fumo centinaia di migliaia di processi. Anni fa furoreggiava il cartoon di un draghetto allergico al fuoco che sognava di fare il pompiere. Ma si chiamava Grisù, non Luigi.

    Piace a 2 people

    • E finalmente M.T.cominciò a rivedere le proprie posizioni,non ancora su Conte,ma su Di Maio,difeso da lui fino a una settimana fa,si. Ora è finanche superfluo osservare che restare nelle sale del potere per troppo tempo modifica le persone sino a renderli irriconoscibili,quindi la regola dei due mandati è ancora più sacrosanta se gli eletti occupano oltre al seggio in parlamento anche la poltrona da ministro o sottosegretario.

      Piace a 2 people

    • Per tutti coloro che insultano Di Maio dalla mattina alla sera. La frase detta da Di Maio io la sentii dire da Gianrobert o Casaleggio e avevo aderito al movimento proprio in base a questo assunto.Le riforme fatte ( come la legge Bonafede) devono essere difese non perché sono una nostra bandiera ideologica, ma perché è utile al Paese. Questo principio è stato ribadito anche da Conte quando ha pretesto le modifiche alla legge Cartabia non per una questione ideologica, ma perché dannosa per il paese.

      Piace a 3 people

  11. Conclusione: e’ il ceto politico del Movimentoo 5 Stelle con incarichi di governo che insegue gli elettori 5S col forcone, per punirli di averli votati.

    Chissa’ se ‘sto fungo conosce Verdini…

    "Mi piace"

  12. I no di Draghi e Cartabia – Il M5S chiede tempi giusti per gli appelli e niente improcedibilità per mafia e altri reati gravi. Ma i due non ci sentono. Da domani la battaglia alla camera
    Sul filo – Il M5S insiste: “Non possiamo cedere sui processi per mafia”. L’ex premier torna a valutare il voto degli iscritti. Tensione tra gli eletti e Di Maio
    di Luca De Carolis | 25 LUGLIO 2021
    L’avvocato tratta e tratterà, perché un buon accordo, qualcosa da presentare come un risultato politico degno di un capo, è ancora possibile. Ma possibile non è sinonimo di vicino, per Giuseppe Conte. Soprattutto perché dall’altra parte c’è il presidente del Consiglio che di solito ottiene ciò che vuole, Mario Draghi. Così in un sabato di afa e cattivi pensieri dal M5S accusano: “Da palazzo Chigi fanno muro alle nostre richieste”. Prima tra tutte l’esclusione di diversi reati, cominciando da quelli di mafia, dal campo di applicazione della controriforma Cartabia. Ma c’è distanza anche sul calcolo dei tempi per i processi di appello. Va male, insomma.
    E allora in caso di mancata intesa Conte potrebbe davvero decidere per lo strappo, per il mare aperto, cioè per l’uscita dal governo Draghi. “Se non accettano modifiche vere, preservando innanzitutto i processi per mafia, per noi sarà impossibile votare la fiducia” dicono alcuni contiani doc, riassumendo la linea. L’opzione che l’ex premier non cerca ma che non considera eresia, per nulla. Tanto che non si è irritato, anzi, con la ministra Fabiana Dadone, che venerdì mattina ad Agorà aveva ventilato come possibile le dimissioni dei ministri in caso di mancato accordo sulla controriforma Cartabia. “È un’ipotesi che dovremo sicuramente valutare assieme a Conte”.
    Ore dopo, di fronte al montare delle reazioni, la ministra aveva abiurato (“Non è nel mio stile minacciare, Draghi e Conte troveranno un punto d’incontro”). Ma l’ex premier, racconta chi gli ha parlato, ha apprezzato la franchezza della ministra, capace di mettere in gioco anche la sua poltrona in una battaglia identitaria per il M5S. Chi non ha affatto gradito, assicurano in diversi, è Luigi Di Maio. L’uomo della mediazione con Beppe Grillo, il ministro degli Esteri che non vuole neanche pensare alla rottura con Draghi. E lo ha ripetuto più volte in questi giorni, come un mantra: “Il governo deve arrivare al 2023”.
    Molto di più il ministro lo ha detto venerdì sera dal palco della festa di Articolo Uno, a Bologna: “Io non credo che sia irragionevole discutere della riforma della giustizia e dire che va migliorata. È irragionevole se vogliamo fare una battaglia ideologica per cui le riforme di tutti gli altri non sono buone perché le presentano gli altri e l’unica buona è la nostra. Questo è un salto che stiamo facendo in questa fase storica”. Traduzione, non possiamo impiccarci alla riforma Bonafede nel nome della purezza a 5Stelle. Sillabe pragmatiche: troppo, per le orecchie di diversi della vecchia guardia del M5S. “Non possiamo morire come Movimento perché lui vuole restare ministro”, sibilavano ieri alcuni veterani. Ed è lo scontro tra il corpaccione parlamentare e l’ala governista, una distanza che si sta facendo ferita. Ma Conte pare comunque pronto ad andare dritto. “Qui il punto non è neanche il M5S, non possiamo recedere di fronte al rischio di favorire l’impunità dei mafiosi” ripetono ambienti vicini all’ex premier. E il tesoriere dei 5Stelle alla Camera, Francesco Silvestri, ribadisce: “Abbiamo ascoltato e letto gli allarmi di magistrati come Gratteri e De Raho e dell’Anm e i dubbi del Csm: non possiamo fare finta di niente, il M5S sta facendo proposte serie e responsabili per evitare spazi di impunità”.
    A breve, forse domani, Conte ripeterà la sua posizione, in modo forte. E in settimana avrà altre riunioni con i parlamentari sulla strategia in Parlamento. Ma cresce l’ipotesi di consultare gli iscritti on line sul votare o meno la fiducia al governo. Anche perché a convocare la votazione sarebbe l’ancora reggente Vito Crimi. E sarebbe la via per superare un nodo non solo burocratico, ossia il fatto che Conte non è ancora formalmente il capo, visto che il nuovo Statuto verrà votato il 2 e il 3 agosto. E chissà cosa accadrà prima.

    Conte all’ultimo bivio: “Senza modifiche non votiamo la fiducia” – SPERIAMO

    Piace a 2 people

  13. altro che coviddi, roba da pazzi, roba da diventare schemi per davvero.

    “Se invece nessuno mette in gioco la poltrona, la mediazione di Conte…”

    Ma quale stupido imbecille da bar sport potrebbe mai pensare che di poltrone si sia trattato e si tratti???

    Poveri imbecilli TIFOSI.

    E’ colpa del figlio del Coviddi, che dopo aver violentato una suora in clausura, ora vuole la legge salva ladri e mafiosi per non andare in galera.

    "Mi piace"

    • Ma parla per te, quando definisci gli altri imbecilli.

      Non hai capito che chi si oppone alla modifica della Cartabia è l’asse Gigino-BEPPE?

      Ma lo hai capito o no che sono sodali tra di loro e che Beppe NON è un cretino come tu speri di far passare che sia?

      E’ proprio no’ strunz.

      "Mi piace"

      • @SM: te l’ho già detto, tu sei della pasta dei NERONE B.. Per te è sempre e solo una questione squisitamente partitica (magari fosse politica…), anche quando si parla di vongole. Sei solo un TIFOSO che c’azzecca più della media, ma SOLO E SEMPRE UN TIFOSO.

        "Mi piace"

      • X Andrea: come cabarettista non sei granché ‘ironico’.

        X Gatto: lo so che mi ami. Ma non diciamolo troppo in giro. Non vorrei che le donne si ingelosiscano.

        "Mi piace"

    • Oggi è domenica, c’è il derby: curva nord Vs. curva sud; come da migliore tradizione, alla fine il risultato (in termini di spettacolo) è piuttosto deludente, nonostante una piccola invasione di campo.

      "Mi piace"

  14. Mi auguro che Travaglio inizi a ricredersi sulla regola dei due mandati, che aveva sino a ora platealmente snobbato. Senza questo limite, che peraltro il politologo Sartori considerava fin troppo generoso, uno inizia ad agire solo ed esclusivamente per il proprio personale tornaconto, perché il motore non sono più gli ideali e l’elaborazione di leggi a beneficio della collettività, ma l’ansia di rimanere abbarbicati alla greppia (proprio a scapito delle nuove istanze sociali). È accaduto anche a politici oggetti che dal punto di vista intellettuale e morale valevano un miliardo di volte più di Di Maio

    Piace a 1 persona

  15. Mi auguro che Travaglio inizi a ricredersi sulla bontà della regola dei due mandati, da lui sino a ora platealmente snobbata. Senza questo limite, che peraltro il politologo Sartori considerava fin troppo generoso, uno inizia ad agire solo ed esclusivamente per il proprio personale tornaconto, perché il motore non sono più gli ideali e l’elaborazione di leggi a beneficio della collettività, ma l’ansia di rimanere abbarbicati alla greppia (proprio a scapito delle nuove istanze sociali). È accaduto anche a politici oggetti che dal punto di vista intellettuale e morale valevano un miliardo di volte più di Di Maio

    "Mi piace"

    • La regola dei due mandati è in discussione, ma attualmente è ancora in vigore: visto come stanno andando le cose, mi permetto di avanzare l’ipotesi che non sia quello il problema.

      "Mi piace"

  16. “La ministra Dadone ha detto che il M5S dev’essere pronto a uscire dal governo se le modifiche alla schiforma non saranno sufficienti”.
    Mi permetto di aggiungere una frase: “ma poi la stessa ministra ha ritrattato”. Giusto per fare chiarezza. Sennò sembra che la Dadone sia quella che segue i consigli martellanti (ah, i bei vecchi tempi…) di MT e del FQ, e gli altri ministri invece no.

    "Mi piace"

  17. Davvero comico ‘sto pataccaro! Ma davvero finge di non capire che TUTTI da Di Maio a Conte a Casalino con l’attivo supporto di D’Alema hanno come unico scopo la governabilità ed il potere che questo comporta? Ha dimenticato che è Conte che ha rivendicato con orgoglio di aver operato a favore di questo governo rivendicandone una propria paternità? Perché censura sempre tutto quello che non è funzionale ai suoi interessi oggi anche chiaramente politici? Nel suo libro ControcorrenteRenzi fa cenno alle perdite del FATTO da cui derivò la necessità di avvalersi dei prestiti garantiti dallo Stato dal Governo Conte….Nienteda dire? Fate figuracce epocali! Come il Padellaro che esonda bile a In Onda che esecrava l’adorazione dei giornali per Draghi non guardando la trave del leccaculismo contiano che è nei loro di occhi, e dando la colpa a Figliuolo per il la necessità del green pass quando mentreToti glidava Torto Pregliasco annuicva dando ragione a Toti? Davvero ormai fate ridere i polli! I voti li hanno già persi tutti perché tutti quelli che li hanno votati credendoci se ne sono andati da tempo. Resterà uno szoccolo duro pronto come oggi adappoggiare qualunque cosa, con a capo un piccolo mediocre democristiano come Conte che avallerà tutto e Travaglio a sostenerlo purché ci ricavi qualcosa…Non preoccuparti Fifdo Coniglio abbiamo capito tutti come butta ormai…

    "Mi piace"

    • “Resterà uno szoccolo duro pronto come oggi adappoggiare qualunque cosa, con a capo un piccolo mediocre democristiano come Conte che avallerà tutto e Travaglio a sostenerlo purché ci ricavi qualcosa…”,

      non è che tutti scrivano a gattone come fa lei, anche perché se Travaglio avesse voluto guadagnarci qualcosa si sarebbe accodato ai sostenitori di Draghi venendo lodato per la sua “maturità ” come è stato fatto con Di Maio.

      Le chiederei di entrare nel merito della riforma Cartabia che Travaglio considera una linea oltre la quale non è pensabile arretrare, ma immagino non sia pagata per farlo

      "Mi piace"

  18. A mio avviso è un modo di procedere un po’ stranino, dopo aver tifato per allearsi col pd di Renzi, Draghi, che viene portato da Renzi non va bene, ma di cosa stiamo parlando.
    Per quanto riguarda chi voterà chi, beh, in Italia, dove lega, pd, fi, ni naaaaaa.. la ciabatta.
    Dai su, e che cavolo.

    Piace a 1 persona

  19. E Conte smentisce il titolo virgolettato di oggi del FATTO relativo a cambiare la Cartabia o farcadere i governo! Certi servi sciocchi come Travaglio vengono sempre smentiti in primis ai quali di vedersi cosi’ platealmente leccato il c..o alla fine da purefastidio….

    "Mi piace"

    • Conte si espone e fa bene a trattare perché la maturità di una forza politica si misura anche dal coraggio di mettersi in gioco confrontandosi con avversari e amici i presunti tali.
      Capaci tutti di fare le anime belle che non rischiano mai di sporcarsi le mani.
      L’obbiettivo di chi ci mette la faccia è quelo di ottenere risultati concreti in favore di chi rappresenti altrimenti sei solo uno scaldapoltrone.
      Sulla sCartabia deve trattare fino in fondo perché il risultato CONCRETO da ottenere è solo quello di buttarla nell’immondizia.

      Piace a 2 people

  20. Il M5* deve parlare con una voce: quella del capo politico.
    I ministri 5* possono e devono esprimersi, ci mancherebbe altro. Lo facciano in due casi: in privato con draghi, per sostenere la linea del capo, oppure, in caso contrario, pubblicamente, solo per esprimere il loro dissenso con la linea del capo, così la faccenda diventa chiara. Una voce, chiara e decisa, quella del capo. Supercazzole democristiane o mezze minacce ritrattate ormai hanno rotto i c., ma di molto. Una sola voce.

    "Mi piace"

  21. “Anni fa furoreggiava il cartoon di un draghetto allergico al fuoco che sognava di fare il pompiere. Ma si chiamava Grisù, non Luigi.”… se è per questo nemmeno Trabajo…

    PS: la gradassa (minuscolo) spero ci concederà questo mot d’esprit senza invocare i soliti righelli e pipini: noio ci divertiamo così, come fa l’originale nei suoi pipponi editoriali del resto, che in questo particolare campo è imbattibile, quindi non pretendiamo affatto di eguagliarlo.

    Grazie per la collaborazione e buone vacanze.

    "Mi piace"

  22. Qualcuno crede che a certi “livelli”
    (italiani e non solo) vi sia preoccupazione per le proteste no vax?
    In credo prevalga la soddisfazione.
    È la prova che alle masse puoi togliere qualsiasi libertà firmando dei trattati internazionali ma che le stesse masse reagiscono se alcune tipologie di libertà vengono soppresse in modo tangibile (vieni multato, ti viene precluso il moverti ecc). In questo caso c’è la repressione, in mano allo stato. Le costituzioni vengono aggirate coi trattati (formalmente ci sono dei colpevoli, ma sono spalmati nel tempo e quindi cala l’oblio su di loro) e nei rispettivi parlamenti, dove vengono insediate teste di legno ad hoc, calate dall’alto, i demiurghi cui nulla può essere negato. Ecco perché la cartabia è ben più di una porcheria da modificare, perché chi la ostacola rappresenta un insopportabile ostacolo
    ad un ingranaggio complessivo che rischia di incepparsi.

    "Mi piace"

  23. “Un messaggio più lungo è quello che il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha affidato al proprio profilo Facebook: “La gioia negli occhi del Presidente Mattarella dopo il successo agli Europei di calcio è un’immagine storica. Un’immagine che ha trasmesso fiducia, felicità e serenità a un intero Paese, milioni di italiani che oggi dedicano al Presidente i più sinceri auguri per i suoi 80 anni. Punto di riferimento per ognuno di noi, nei mesi più drammatici e dolorosi di questa pandemia è stato sempre presente, ha saputo confortare le persone più fragili e trasmettere messaggi di speranza anche a chi doveva prendere decisioni importanti per il futuro degli italiani. Ci ha incoraggiato a non mollare, a non abbatterci, a non fermarci davanti alle difficoltà, una guida saggia e autorevole anche nelle fasi politiche più delicate. Per tutto questo le siamo immensamente grati, Presidente. Buon compleanno e viva l’Italia”.

    Lui oramai vuole piacere a tutti tranne ai suoi elettori, Un messaggio sobrio , istituzionale No !,
    doveva estasiarsi per l’immagine storica e il ” Punto di riferimento per ognuno di noi”

    Piace a 2 people

    • Che poi Mattarella sembrava l’imperatore Palpatine, altro che la riedizione di Pertini dell’82.

      Tra l’altro, i 5S hanno avuto pure il coraggio di esultare per la medaglia al Taekwondo, come se fossero loro ad averla vinta. Stesso vizio di un Renzi qualsiasi.

      Piace a 1 persona

  24. Continuano i successi mirabolanti di Gigino, sempre dall’ultimo post della sua pagina, ecco a voi ‘na strisciata, anzi ‘na sgommata:

    Antonio Piccolo
    Io non vorrei stare nella tua testa a parte la tua posizione economica migliorata ,mi piacerebbe capire se ti senti un povero miracolato oppure un opportunista consapevole che eri sei sarai uno zero assoluto !!!
    · Rispondi · 17 m · Modificato

    Massimiliano Piazza
    Mi vergogno di aver votato 5 stelle.
    · Rispondi · 22 m

    Riccardo Mastrangelo
    Se vuoi ESSERE sputato in faccia dai tuoi elettori continua ad appoggiare Draghi… Mi raccomando!
    · Rispondi · 23 m

    Enzo Barison
    Lei è per caso obnubilato? Riconquistare qualcosa che mi è garantito dalla costituzione?
    · Rispondi · 24 m

    Riccardo Rogani
    Luigi, abbiamo camminato insieme durante la prima marcia per il Reddito di Cittadinanza, vi ho sempre seguito e sostenuto passando parecchie ore a seguire le dirette delle Camere già dal 2013, lo sai bene. Non condivido per niente la posizione del M5S su Questo vaccino. Quanto a consensi questa situazione costerà cara e amara, Conte o non Conte
    · Rispondi · 15 h

    E dire che solo qualche giorno fa Gigino aveva ancora la pagina piena di fan sfegatati.

    Del resto, quando senti che è lui che NON vuole la rottura col governo del Bankster, è chiaro che M5S non sarà mai coerente! Conte Giuseppi può fare gli sforzi che vuole, ma se strappa adesso perde mezzo movimento.

    Però meglio che perderlo tutto.

    Meglio agire e pentirsi, che non agire e pentirsi ugualmente (Machiavelli)

    "Mi piace"

    • Se strappa edesso perde mezzo mv,
      Perche il mv non è gia strappato?
      Alle europee ha perso 6 500 000 elettori su 11 500 000 con l’ingrsso nel governo draghi ha perso il 40% dei sopravvissuti, al massimo i sopravvissuti, compreso giuseppi potranno contare su un ottimistico 7/8%,

      "Mi piace"

  25. Mi sento come l’unico spettatore appollaiato nell’ultima seduta dell’arena.Siete ridicoli.E non date un bello “spettacolo” di voi stessi.Dimenticate troppo spesso di essere al cento dell arena polis.Poveri sfigati.

    "Mi piace"

    • Visto che sei tanto desideroso di impartire giudizi, non ti dispiacerà se faccio altrettanto. Ebbene, nel momento stesso in cui hai preso in mano la tastiera, hai smesso di essere spettatore e sei sceso nell’arena insieme agli altri (non al centro ma ai margini, da vero codardo), solo che, essendo il più sfigato di tutti, non te ne sei nemmeno reso conto. Bacini bacioni.

      "Mi piace"

  26. Giuseppe Conte dovrebbe essere l’unico a parlare e a segnare la linea che non si può oltrepassare comunicando in maniera molto precisa quali sono i tot. punti imprescindibili per continuare a stare nel governo (relativi alla cartabia). Lo dica ai giornali e alle TV, oppure faccia un intervento video. Una sola voce.

    PAROLE CHIARE, PRIVE DI AMBIGUITÀ

    Piace a 1 persona

  27. @Michele

    Concordo con te per un aspetto:
    io francamente mi sento umiliato per dovere spronare il “mio” movimento a fare la cosa giusta. Mai avrei pensato si potesse arrivare a tanto, mai.
    Se si hanno determinati obiettivi, le scelte conseguenti dovrebbero essere automatismi. È uno spettacolo patetico.
    I farabutti che stanno minando la credibilità del movimento non si rendono conto che se salta questa linea
    è finita sul serio.

    Piace a 2 people

  28. Se ho capito bene:

    il banchiere porterà il cartabia in aula sabato 31 (tre gg prima inizio semestre bianco)

    Conte chiederà il voto agli iscritti per la sua investitura ufficiale a capo del m5* il 2 e 3 agosto.

    Conte può arrivare a farsi votare da sconfitto? Avrà anche lui i suoi bravi difetti ma non lo vedo tordo fino a questo punto, no?
    (Sulle date vige il beneficio dell’inventario)

    Piace a 1 persona