Il pass di Messina Denaro

(Pietrangelo Buttafuoco) – Nelle terribilità che si aggiungono ad altre terribilità, nelle emergenze che vanno a sommarsi ad altre emergenza, con le varianti che già scavallano la Delta per arrivare alla Lambda cui i vaccini fanno un baffo, la domanda che ci domandiamo – forte dell’impegno civile tutto di legalità – è una e solo una. In tutto questo stanare di no-vax, l’imprendibile Matteo Messina Denaro, il più potente capo della mafia attualmente latitante, se lo sarà procurato il green pass per farla franca come al solito?

9 replies

  1. Poichè non è dato saperlo per noi poveri ignoranti in materia, si può solo pensare ad un intermezzo di tipo comico.
    Da: https://www.lercio.it/
    – Zanzare promettono che torneranno per la seconda dose entro 5 settimane –
    Nonostante la pandemia ci abbia portato a vivere momenti di grande incertezza, la luce in fondo al tunnel è oggi una prospettiva molto verosimile, grazie anche al rigore con cui si sta procedendo all’inoculazione della seconda dose delle punture di zanzara. A partire da domani infatti, per chi ha ricevuto il primo pizzico, sarà garantita la seconda dose entro 5 settimane, in modo da ottenere il massimo prurito possibile. Novità anche sul fronte delle categorie sensibili: verranno punti per primi dalle zanzare coloro che odorano di sudore e formaggio, poi sarà il turno di quelli che amano nuotare negli stagni, seguiti dai partner di quelli che odorano di sudore e formaggio. Completato il ciclo per queste categorie si passerà alle punture di massa per il resto della popolazione, che potranno ricevere le loro dosi negli hub predisposti presso stagni, pantani, paludi, fogne, cloache e altre sedi di Fratelli d’Italia. Infine la scelta dell’insetto: gli esperti indicano la zanzara tigre come migliore opzione, ma sarà possibile farsi pungere anche da pappataci, mosche cavalline e vespe, e sarà possibile anche, ove predisposte le apposite vasche, farsi strusciare sul corpo da una medusa.
    Inoltre, accade in questi giorni.  
    Anziani senza mascherina sorpresi a guardare operai senza casco.
    Open day per i fan di Star Wars, i vaccini saranno inoculati con siringhe laser.
    “Troppo dolore al braccio dopo il vaccino”, neofascista non riesce più a fare il saluto romano.
    Roma, ristoratori apparecchiano anche su auto parcheggiate.
    Svolta negli Stati Uniti: i vaccinati potranno spararsi tra di loro.

    Piace a 1 persona

    • non so se è un caso, e lo dico sommessamente,
      ma per il secondo anno, abito nella bassa, di zanzare se ne cedono poche
      questo anno 2, killate velocemente, spero continui così
      dopo la nebbia, le zanzare
      una specie che invece ho visto tornare sono le rondini
      erano anni che subivano il predominio dei piccioni
      questa primavera invece ne ho viste qualcuna, con sommo piacere
      mi mancano pure i passeri
      se si potesse fare un bel tiro a segno contri quegli infestatori dell’aria e del terreno.
      ma gli animalari non vogliono.

      Piace a 1 persona

  2. Uno dei pochi veri furbi del popolo italiota? Lo farei p.d.r.Almeno come “leggenda” vale.Basta con gli scemi.W la mafia.Se la normale(Scuola Normale Superiore)partorisce questa super cultura italiota.Meglio mettere gente “pratica”.

    "Mi piace"

    • in effetti vivere alla macchia per quasi tutta la propria vita è proprio sinonimo di furbizia
      capisco il nik
      le si addice, anche se lo ha messo per fare il figo.

      "Mi piace"

  3. Il latitante non credo abbia bisogno del green pass, ma che stia guadagnando cifre da capogiro da tutti gli indotti medico-farmaceutici collegati al covid, ed essendo in affari non solo con altre mafie, ma, da come ci fanno sapere le inchieste di Report/Rai, intrattiene pure un proficuo scambio di fondi economico-finanziari con settori eversivi di molti stati corrotti, tra i quali figura anche l’Italia, tramite vari tipi di attività (money laundering/reciclaggio), soprattutto attraverso società di gioco d’azzardo, da Londra a Nizza, e altrove come Macao, il centro mondiale. Infatti, mai come ora che le attività commerciali e la gente sono ridotte quasi alla fame, è risaputo che si gioca di più, con la speranza di riguadagnare tutto quello che la geniale invenzione del covid ha sottratto al lavoro onesto.
    https://espresso.repubblica.it/inchieste/2021/03/22/news/la_pandemia_e_un_affare_di_mafia-293385035/

    "Mi piace"