Beppe Grillo, io non ti perdono

(di Roberta Labonia) – Giusto ieri pomeriggio scrivevo che Mario Draghi ha doti di prestigiatore. Mi riferivo al fatto che, in contemporanea ieri l’altro, con la mano sinistra ha sbloccato i licenziamenti e con la destra a bloccato il Cashback. Masochismo di Stato puro, il suo. Non avevo ancora letto il post di Beppe Grillo, altrimenti avrei scritto che i prestigiatori, nonché i masochisti, sono due: “Super-Mario e ‘l’Elevato” Beppe Grillo.

Sono basita. Letteralmente spiazzata.

Di Beppe Grillo avevo fatto un icona di visione, di intelligenza intuitiva, di acume politico. Ieri pomeriggio, con una manciata di parole calate come pietre, ha distrutto la sua immagine. Vero è che già il suo video di qualche tempo fa, in cui difendeva con un fare per certi versi patetico le ragioni del figlio, indagato per stupro, aveva messo a dura prova l’immagine che avevo di lui. Ma mi son detta: l’amore di padre lo sta facendo sragionare, gli ha offuscato razionalità e buon senso. Ma ieri sera ho avuto la conferma che qualcosa, in lui, s’è spezzato. Ancora una volta, nell’arco di 2 mesi, Grillo si è fatto un autogol pazzesco anzi, per meglio dire, l’ha fatto fare all’altro suo figlio: il Movimento 5 Stelle.

Metti Conte, leva Conte, leva Rousseau, rimetti Rousseau. Votate il Capo Politico anzi no, dietrofont, votate l’organo collegiale. Il solo fatto che, indicando agli iscritti una figura autorevole come Giuseppe Conte a capo del MoVimento, avesse pensato si sarebbe adattato a fargli da prestanome, la dice lunga sulla sua perdita di lucidità.

Siamo al circo: come un clown ieri Grillo ha strappato alla vecchia partitocrazia e alla di lei claque prezzolata, una grossa risata liberatoria: fiuuuuu….. scampato pericolo, avranno pensato i soliti maneggioni: un Movimento con dentro Giuseppe Conte avrebbe pesato, in una botta sola, 8/10 punti in più. Roba che i 5 Stelle, tempo un mese, forse meno, avrebbero conteso la cima dei sondaggi all’imbarazzante Le Pen de Noantri. E con uno Statuto che, pur preservando tutti i principi fondanti dei 5 Stelle, primo fra tutti quello della democrazia partecipata, gli avrebbe dato finalmente un’assetto organizzativo stabile e radicato sul territorio: una macchina da guerra, sarebbe stato il Movimento in mano a Giuseppe Conte. Ma abbiamo scherzato, altro che garante, Grillo ha calato la maschera: lui, il paladino della democrazia diretta attorno alla quale ci ha costruito un Movimento, in realtà ne ha sempre voluto essere il padre-padrone. Un ossimoro vivente, Beppe. E noi, che per anni abbiamo creduto che il suo firmarsi “l’elevato” denotasse la sua autoironia, ci dobbiamo ricredere: diceva sul serio, lui si crede un elevato, perciò fa e disfa e fanculo agli iscritti. Votare su Giuseppe Conte capo Politico? Non se ne parla. La prima donna era e vuole continuare ad essere lui. Ma ha fatto male i suoi conti: il corpaccio della base ora ha smesso di idolatrarlo, ha aperto gli occhi e gli si sta rivoltando contro; basta leggere le migliaia e migliaia di commenti al suo ultimo, delirante post di ieri, per averne la prova lampante. Prefiguro per lui un triste declino: con la sua mossa in breve releghera’ il Movimento ai bassifondi dei sondaggi. Grillo trascinerà il Movimento 5Stelle, popolato da un pugno di duri e puri (ma fatico ad individuare quali visto che i fuoriusciti non gli hanno perdonato la mossa di entrare nel governo Draghi), ad un testa a testa con mister 2%, il bomba di Rignano o, se gli va di lusso, col pariolino di Azione, arroccato attorno al 4%.Ma non mi farà pena. Sul progetto del Movimento io ci ho creduto e ci credo, ci ho speso tempo ed energie, così come credo convintamente che Giuseppe Conte sarebbe stata l’unica figura in grado di risollevarne le sorti. Beppe Grillo, per compiacere la sua megalomania (perchè questo è), ora mi costringe a scegliere fra il MoVimento 5 Stelle e Giuseppe Conte. E questa non gliela perdono.

13 replies

  1. questa è un’atra di maiana. Votata al sacrificio del lavoro per i cittadini. Da tempo avevo detto che cercava casa e un lavoro a tempo INDETERMINATO nelle zone di roma.

    Di questi tempi il lavoro non c’è, non si trova. Ci sono gli stagionali, 800 euro con 8 ore dichiarate e poi altre 4 in nero, 7 giorni su 7.

    Ho provato a convincere la labonia a inviare qualche email, ma mi ha detto che ci ha già pansato di maio. Ha già un posto fisso. A tempo indeterminato.

    Però non mi ha voluto dire dove e cosa fa…proverò a richiederglielo in futuro.

    "Mi piace"

  2. Anche questa ha sbattuto di brutto,
    Non si era accorta del lampione,
    Succede agli sbadati.

    "Mi piace"

  3. A commentare ci volevate proprio voi due!!!! Andrea e cagliostro
    La verità è talmente evidente caro Andrea che non la vuoi vedere, hai un idea di politica che va a cena con bertinotti, tu in cachemire, il paese a rotoli! Ieri hai scritto: nocciolo duro 10% nel 2023 poi al 35%, ti consiglierei ti toglierti il casco marziano e andare in collina a riposare
    Andrea e cagliostro se mai passaste in romagna un frizzantino fresco, un mazzo di carte e una casa di cura in collina ve li posso consigliare
    Saluti e fatevi una bella risata

    Piace a 3 people

  4. Il mio modesto parere…Conte fa parte della classe “dominante” che credeva di essere furba.Si è capito dai toni usati in conferenza stampa.Voleva fare uno scippo con qualche socio”maldestro” e che non sapeva guidare.Non è difficile da capire.Una volta ottenuto quello a cui aspirava, dell’origine m5s non sarebbe rimasto nulla.Adesso ci sarà la “scrematura” da infiltrati voltagabbana e traditori.Se si tornerà (e dico se) ai vecchi principi lotta alla prepotenza governativa e politica ecc…può anche essere che se ne venga pure rafforzati.In questo paese serve una forza neocapitalistica e sociale che sappia coniugare bene lavoro e benessere di vita di tutti(ilva) come es da non seguire.Non serve essere ricchi per stare bene serve solo gente che quando va al potere non pensi solo agli affaracci propri e a discapito di tutti gli altri.Se per es la sanità nei decenni passati non fosse stata demolita dalla corruzione, non avremmo avuto tante tragedie familiari.E non avremmo un formichioni che chiede il vitalizio di 7.000 Euro mese. Perché se no non riuscirebbe a sopravvivere.La vecchina che deve campare con 450 Euro mese chissà come la pensa?Beppe è sveglio malgrado tutti gli diano del rincoglionito.Quando a mio parere sono i commentatori che non ce stanno a capì un cazzo.Travagghio per primo.”Nostradamus” aveva previsto anche questo il nuovo G,Ferrara solo più longilineo.

    "Mi piace"

    • Barone rosso come il vino che ti bevi prima di postare, per dire che M.Travaglio è un nuovo G.Ferrara ne devi avere prese di botte in testa. Ah, non è stato Giuseppi a ridare i vitalizi al formigone, chiedi a chi adesso esulta per la sua cacciata da parte dell’elevato a zero noto come Grillo.

      Piace a 1 persona

    • Forse voleva dire che quando posta qualcosa è un lucidissimo coglione che finge di dimenticare che il vitalizio a Formigoni l’hanno ridato Lega e FI, quelli con cui il M5S oggi governa sotto la guida del grillino Draghi che sta cancellando tutto quello che è stato realizzato da quando i 5S sono al governo

      Piace a 1 persona

    • Ehhh, ma l’abbiamo notato.
      Figuriamoci quando non posti.
      Hic✨
      Comunque, se hai l’imprimatur di Andrea, sei a posto.
      Mi sa che la cantina è la stessa. 🍷🍷o meglio🧃

      "Mi piace"

  5. Che vuoi ridurre tutto a un miserabile episodio?Facciamo che il discorso sia più ad ampio raggio.Da quando un coglione si è messo in testa di guidare l’Italia da un sito de merda chiamato (nonrosso) , (ma nero)Rousseau 2018 che le cose vanno male.Non è che il coglione non abbia le capacità per ambire a tale ruolo?E con lui tutta la compagnia di giro?Fatti la domanda e datti la risposta.Questa mi sa che sarà la tramvata definitiva.Anzi a questo punto me lo auguro.Cosi finisce sta pagliacciata una volta per tutte.ade

    "Mi piace"

    • Dal 2018 le cose vanno male per chi?
      Per il M5S che ha dimezzato i consensi?
      O per un Paese in cui per la prima volta da decenni sono stati varati provvedimenti che andavano nella direzione giusta, quei provvedimenti che Draghi sta smantellando ad uno ad uno?
      Perché le dico chiaramente, a me del destino dei 5S interessa relativamente, spero che Conte non commetta l’errore di farsi l’ennesimo (e probabilmente inutile) partito ma quello che mi preoccupa è la Restaurazione prossima ventura di chi restituisce il vitalizio ai pregiudicati e non si fa problemi a dire chiaramente di voler cancellare la Severino: indovini a chi Grillo ha fatto ieri un regalo?

      Piace a 2 people