Saman Abbas e le donne zitte

È spuntato anche un agghiacciante video indiziario sul (probabile) omicidio della ragazza pachistana da parte della famiglia. Eppure i professionisti dell’indignazione di genere, soprattutto le donne, ancora tacciono. Perché un conto è il catcalling, un conto è sfidare il patriarcato islamico. Meglio fischiettare come Michela Murgia (detta per sineddoche)

(MAURIZIO CRIPPA – ilfoglio.it) – Chissà se ora che è spuntato quel video grigio, tre uomini camminano a testa bassa e uno ha la pala, e forse è lo zio che l’ha strangolata, e forse vanno a scavare la fossa. Chissà se adesso i giornali scriveranno con meno inusuale circospezione del “presunto omicidio di Saman Abbas”. Che sarebbe bello sperare “presunto”, ma nel frattempo andrebbe denunciato per quello che è: femminicidio compiuto nel chiuso di una famiglia islamica. Invece ciurlano nel manico da giorni, soprattutto le donne, o parlano di casi  più comodi per inzupparci la retorica, come ieri Michela Murgia. E diciamo Murgia per sineddoche: la parte per il tutto dei professionisti dell’indignazione di genere, soprattutto ahinoi donne. Quelle che la feroce battaglia contro il catcalling sì, che la parità nei panel hai voglia. Ma quando c’è una ragazza che non si voleva maritare, e loro sono pachistani, e la loro versione dell’islam non è esattamente quella di Battiato e del multikulti, allora spariscono anche le femministe. C’è solo l’ottima Karima Moual, costretta a far la spola tra la Stampa e Repubblica perché di altre sentinelle dei diritti delle donne non se ne trovano. Forse stanno tutte con Murgia a dire “non sopporto di sentire che non tutti gli uomini sono maschilisti”. Però invece gli zii pachistani li sopporta. Zitta. 

Categorie:Cronaca, Interno

Tagged as: ,

7 replies

  1. Già soffro per non sapere chi sia questo Cripa ma scopro di essermi perso anche l’omicidio fatta da Murgia.
    E poi tutti gli altri 55 milioni non sono nominati
    Non vedo il Berlu,il Salvi,la Melina e avanti con tutto il cucuzzaro italiano, vuoi vedere che i diritti umani sono un monopolio di Murgia
    Fortuna che dalla melma è uscito questo Cripa a dare manforte
    Mah

    "Mi piace"

  2. Quelli del Foglio trovano sempre lo spunto per fare i manettari contro gli avversari del loro padrone. Non sanno niente di quel che pensa la Murgia su questo caso ma l’hanno già crocifissa. Poi, domani, garantisti a oltranza sui loro amici politici corrotti che reclamano i vitalizi.

    Piace a 1 persona

  3. Da sempre le più accanite di certe tradizioni,sono proprio le stesse donne.Sono loro che riempiono la testa agli uomini,con il loro linguaggio velenoso.
    Quando in Sicilia(quanto dista dall’Africa.Palermo ha il suo quartiere musulmane)c’era ancora la tradizione,di lavare l’onore col sangue….erano le madre(matriarca,altro che patriarca)o nonna a riempire la testa dei loro uomini di famiglia.E di armarli.Apingendo all’assassinio del povero fesso,che aveva dissonorata tutta la famiglia,scopando una loro fanciulla “ingannata con parole d’amore”!
    Non vorrei che sotto sotto,qualche giudice superstite di quei anni,è facile al perdono.
    Si perchè appena 40 anni fa,quel reato è stato abolito..si era perdonati in nome dell’onore.
    Sai cosa te ne fai di quell’onore!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...