Csm: Ciechi Muti Sordi

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Anche nell’amarissimo caso Amara, il Csm si conferma l’acronimo di Ciechi Sordi e Muti, per non dire di Centro di Salute Mentale. L’avvocato esterno dell’Eni, noto depistatore, taroccatore di prove, corruttore di magistrati (ha patteggiato) mette a verbale a Milano una nuova loggia P2 chiamata Ungheria, piena di magistrati, politici, avvocati, big di vari apparati. Il pm Storari litiga coi capi perché vuole iscrivere subito Amara e gli altri due che ammettono di far parte della loggia, mentre i capi vanno coi piedi di piombo e aspettano cinque mesi. Storari ne parla per autotutela con Davigo e gli mostra il contenuto dei verbali (senza violare il segreto, che Davigo – membro del Csm – è tenuto a custodire). Davigo scopre che Amara tira in ballo due colleghi del Csm, il suo compagno di corrente Ardita e Mancinetti. Quindi non può seguire le vie formali, cioè investire tutto il Csm con una relazione di servizio. Altrimenti i due consiglieri verrebbero a sapere delle accuse (o calunnie) a loro carico. E lui commetterebbe due reati: violazione di segreto e favoreggiamento personale.

Il 4 maggio, nella prima trasferta a Roma dopo il lockdown, racconta tutto al vicepresidente Ermini (anche lui tenuto al segreto), perché ne informi il presidente Mattarella. Ermini lo fa. Davigo avvisa anche gli altri due membri del Comitato di Presidenza: il Pg della Cassazione Salvi e il primo presidente Curzio. Dice qualcosa anche a tre consiglieri che gli chiedono perché non parla più con Ardita, vincolando anch’essi al segreto. Poi lo mandano in pensione. La sua ex segretaria – secondo l’accusa – prende i verbali non firmati passati da Storari a Davigo e li porta al Fatto, che non li pubblica e li porta a Milano. Per quattro motivi.

1) Siamo un giornale, non una buca delle lettere.

2) Amara è un depistatore e potrebbe averli fabbricati a tavolino.

3) La loggia Ungheria potrebbe essere una sua invenzione e pubblicare i suoi verbali sputtanerebbe decine di innocenti.

4) La loggia Ungheria potrebbe esistere davvero e spiattellarla coram populo a inizio indagini significherebbe rovinarle e rendersi complici di un depistaggio per salvare chi ne fa parte. Ora che i fatti iniziano a emergere, poche cose sono chiare come questa: se Davigo, tentando di avvertire i vertici del Csm senza perforare il segreto sulle indagini, ha sbagliato qualcosa, perché i colleghi a cui ne parlò glielo contestano dopo un anno? Tra i pochi con cui ne parlò c’era il Pg Salvi. Se riteneva che Davigo dovesse stilare una relazione, perché non gliela chiese? E, se pensava che avesse violato qualche norma, perché non gli attivò un’azione disciplinare, di cui è il titolare? Quando ciascuno si assumerà le proprie responsabilità, sarà sempre troppo tardi.

57 replies

  1. Peccato che il vostro giornalista abbia detto a Piazza Pulita che quel verbale non era firmato ed era un a stampata WORD…Almeno mettetevi d’accordo quandodovete cercar scuse…E perché non nomina anche Repubblica che come voi non ha pubblicato pur ricevendo il plico? Com’è quando si tratta di non poterne parlar male, secondo voi, bisogna sempre censurare? Comunque curioso che la segretarida diDavigo che vi spedito il plico prima si sia rifiutata di rispondere mentre adesso si mette a disposizione per farlo a Roma….

    "Mi piace"

    • Un doc word che si può stampare… Stampandolo è chiaramente non firmato a meno che ci fosse una firma digitale apposta (ma non avrebbe valore legale).

      "Mi piace"

      • i documenti cartacei hanno valore se firmati a mano a fronte di un certificatore
        quelli digitali se gli si appone una firma in uno dei modi riconosciuti come validi

        La norma indica che il documento informatico siglato dalla firma digitale
        e tradotto in formato cartaceo (stampato) manterrà la propria validità qualora risulti invariato in ogni suo aspetto
        e corrisponda in pieno all’originale digitale.
        Tale validità, però, dovrà essere certificata da un notaio o da un pubblico ufficiale.
        fonte bucap.it

        "Mi piace"

    • “detto a Piazza Pulita che quel verbale non era firmato”
      infatti c’è scritto
      “La sua ex segretaria – secondo l’accusa – prende i verbali non firmati”
      almeno leggere…

      che sia una stampa da word, excel o da un pdf mi pare una questione dirimente
      (come cavolo fa a sapere l’origine di una stampa? se me lo fa saper in privato, è una curiosità da tecnico
      neppure con l’analisi dei font mi pare possibile, visto che vengono condivisi dal sistema operativo)

      “perché non nomina anche Repubblica”
      non ho capito perché dovrebbe citare la concorrenza su fatti che non conosce se non per sentito dire.
      scambia il Fatto per la sua portinaia

      lei più che Birillo si dovrebbe mettere dietro il nik Brillo

      Piace a 2 people

      • O in alternativa usare il birillo a mo’ di strap on visto che Travaglio non sembra deciso a soddisfare le sue innegabili pulsioni…

        "Mi piace"

    • Brunetella, capisco l’insonnia d’amore, ma se scrivi a un’ora decente magari ti esce qualcosa di più comprensibile. Se ti mettevi a ballare il tip tap sulla tastiera era più probabile che ti uscisse una poesia in endecasillabi sciolti.

      Piace a 2 people

  2. E su Robledo che ha definito Davigo, Danguillo per quanto è stato sfuggente, ha mica nulla da dire il nostro amico Travaglio?

    "Mi piace"

    • E preoccuparti del marciume che sta dalla tua parte politica, mai birillo?
      Non ci sarebbe da stupirsi che proprio da quelle tue parti potrebbe essere partito il tentativo di screditare dei giudici integerrimi per farli litigare tra loro.

      "Mi piace"

      • Oh, ‘mbé? Che succede se uno… cioé, ha i peli, insomma, lá… Cioé, io non li ho ma, assolutamente, proprio no, ma, insomma, ho un sacco di amici che li hanno e mi sembrano persone normali, o quasi…

        Piace a 1 persona

      • Usti! Ho wikiscoperto che ” […] la regione maschio-specifica” del cromosoma Y si chiama… MSY.

        ALLORA É VERO!!! I FASCISTI SONO DEI CAZZONI SENZA SPERANZA!!!

        Piace a 2 people

  3. Il pesce puzza sempre dalla testa,
    E la casta degli ermellini emana un malefico puzzo nauseabondo,

    "Mi piace"

  4. Non ho capito niente, a parte il fatto che anche la Magistratura è un verminaio, che Davigo è una delle persone oneste rimaste, e che in Italia gli onesti che hanno dei poteri e delle responsabilità sono presi di mira dal verminaio. Avevamo qualche speranza che con il M5S una nuova ondata di pulizia morale avrebbe investito le istituzioni con l’aiuto dei cittadini migliori. Peccato che Grillo abbia incasinato tutto mescolandosi al verminaio. Come diceva Platone ne La Repubblica: se pure mettessimo i saggi a capo dello Stato “poios tha fyláxei tous fýlakes?”, “Quid custodiet custodes?”Chi vigilerà sui custodi? (se ho scritto male in greco, perdonatemi ma ho studiato solo il latino)

    Piace a 2 people

    • Infatti Viviana ha capito bene. Ma in Italia scambiamo sempre l’inizio co’ la fine.
      gl’Italiani der Maxiprocesso, Mani pulite e ora ca’ magistratura hanno sempre pensato: “Ce semo mo’ sta’ storia è finita” .
      Il problema è quando prendi un delinquente o un corrotto quello si mette a strilla’ “è un complotto siete dei comunisti, guardate il caso Tortora, etc…”
      E gli italiani gnoccoloni ce cascano sempre.
      Anche i M5S era un inizio, bastava che quelli che votavano li artri partiti esigessero pure loro onesta (politica, civile e penale).
      Invece quelli se so’ messi a strilla’ che i grillini erano incompetenti, dei scappati de casa, de’ populisti etc…
      E gli italiani gnoccoloni ce cascano sempre.
      Sor Travaglio no fa’ artro che ricordarcelo tutti i giorni.
      Perché in ‘sto Paese, tra ‘na partita de calcio e ‘na litigata ne’ trasmissioni TV, non ce resta che lavorare pe’ cercare d’arriva’ a fine mese.

      Piace a 2 people

  5. In Italia si comportano così perché non c’è pena che si sconti.Quanto più si è figli di Loredana più si fa carriera e si rimane impuniti .

    "Mi piace"

  6. Il potere legislativo (politica) è un cesto di mele marce, il potere esecutivo è al suo servizio, e il potere giudiziario anche.
    La gamba dentro lo stivale è in cancrena, urge amputazione.
    Non basta un infermiere, ci vuole il chirurgo.

    Piace a 1 persona

    • @Fabrizio
      Ciao Fabrizio, l’unica rivoluzione che andrebbe fatta in Italia è quella civica.
      Una rivoluzione che ci consegnerebbe una alternanza democratica tra una destra è una sinistra rispettabili.
      Da questo punto di vista il progetto Casaleggio (se fosse davvero trasparente e democratico, cosa di cui francamente dubito) è molto più aderente all’idea originaria del M5S che non voleva sostituire i partiti, i loro uomini con uomini propri, ma cambiare il modo di fare politica, una politica più trasparente, più democratica, più partecipata, meno legata alla poltrone.

      Non è un caso che Grillo disse che il movimento si sarebbe sciolto non appena le istanze e i metodi adottati dai 5S si fossero imposti in tutto il panorama politico.

      Era un metodo.
      Ecco perché non poteva essere né di desta né di sinistra.
      Perché un metofo buono non può avere un colore politico, è per sua natura trasversale.
      Si conviene sul metodo e ci si divide sui temi.

      Il blog doveva essere un luogo in cui il dibattito libero, ben moderato, partecipato, avrebbe dovuto generare un M5S di sinistra e uno di destra che si sarebbero confrontati civilmente su una piattaforma informatica.

      Se io voglio, come lo vuole Viviana Vivarelli (una comunista in salsa leghista a giudicare dalla sua preferenza per l’alleato leghista), l’abolizione della prescrizione dopo il rinvio a giudizio, per quale cazzo di motivo dovremmo stare nello stesso partito?
      Se giudichi i piccoli commercianti alla canna del gas degli ultraliberisti perché vogliono riaprire e guadagnarsi il pane, sei libero di farlo, ma se per me è una posizione demenziale, perché dovremmo militare nello stesso partito?

      Non sto auspicando le riaperture verso le quali sono ancora contrario, sto solo giudicando certe posizioni chiusuriste a mio avviso davvero assurde.

      Nel M5S c’è il comunista, il liberista, l’ex berlusconiano, l’ex piddino. Prima aveva un senso stare insieme se il progetto prevedeva il cambiamento di tutto il sistema.

      Un po’ come se fossimo stati (mi ci metto anche io visto che ho avuto il torto di sostenerlo e pure di finanziarlo, con due spiccioli fortunatamente) partigiani.

      Lottiamo contro la dittatura di mafia, corruzione e clientelismo è poi ci dividiamo sul resto, sulle politiche.

      Grillo invece si è fottuto il M5S buttando nel cesso e tradendo i nuovi METODI di fare politica (che limitavano il suo potere) e poi vi ha aggregato sui TEMI (la transizione energetica di questa minchia).

      Ora come ora, visto che il sistema ha inglobato il M5S, che cazzo di senso ha stare insieme?

      Rileggendomi non posso negare che ci sia una mia ostilità nei confronti di Grillo, purtroppo mi è andato molto sul cazzo, troppo sul cazzo, diciamo che al momento, per quello che mi riguarda, sta facendo gli spareggi con quell’altro vecchio satrapo miliardario di nome Berlusconi.

      Ma mi sforzo sempre di essere obiettivo.

      Fabrizio, se dovesse emergere che Grillo ha fatto pressione sugli organi inquirenti per sviare o depotenziare l’indagine a carico di suo figlio, parleremo di uno scandalo di portata storica che metterà in cattiva luce anche le ottime leggi Bonafede in tema di Giustizia.

      Una merda d’uomo che non può essere giustificato nemmeno come padre, figuriamoci come leader.

      Auguriamoci che non sia accaduto (anche se Grillo non mi rassicura nemmeno un po’, ee che le indagini si siano svolte in modo fondamentalmente in modo corretto.

      Piace a 1 persona

  7. La classica tempesta in un bicchiere d’acqua creata per denigrare e demolire la buona fama di qualcuno,probabilmente Davigo,e gettare scredito sulla giustizia in modo da giustficare riforme di essa in chiave berlusconiana.

    "Mi piace"

  8. “La sua ex segretaria – secondo l’accusa – prende i verbali non firmati passati da Storari a Davigo e li porta al Fatto, che non li pubblica e li porta a Milano. Per quattro motivi”

    E poi Travaglio li elenca.

    Ma se ti giustifichi vuol dire che non metti in dubbio che il fatto ci sia stato.

    E allora perché precisare che è la versione dell’accusa, lasciando quindi intendere che stiamo ancora nel campo delle ipotesi?

    Se la consegna dei verbali al FQ è davvero avvenuta, come lasciano supporre le sue giustificazioni di Travaglio, non stiamo più nel campo delle ipotesi. E un dato.

    Sembra quasi scritto male quel passaggio.

    Io non ho però capito se Davigo si è comportato secondo quella che dovrebbe esse la PRASSI in questi casi.

    Qual è la prassi? Fare una relazione scritta.
    Esiste una prassi in questi casi?

    Boh, non sono riuscito a farmi una idea.

    In linea di massima preferirei che il giornale pubblichi tutto e poi magari lo smonti mettendo in evidenza le contraddizioni, le balle.

    Se riguardava la tutela della privacy di vittime di stupro posso anche convenire, un eccesso di tatto e prudenza è doveroso. Ma dovrebbe essere l’eccezione che conferma la regola.

    Questa della loggia è altra roba.
    Danneggiare l’indagine?
    È probabile che quando il verbale arrivò al FQ, i soggetti coinvolti già sapessero dell’inchiesta.
    Insomma, non c’ho capito una mazza!

    "Mi piace"

    • Appunto…certo interessano parecchio questi editoriali di Travaglio se una gran parte è stato impiegato per confutare quanto ho scritto…Se non c’ha capito nulla non si sorprenda è pressi di Travaglio fare i alti mortali tripli carpiati pur di giustificare gli errori dei propri facendoli diventare meriti e crimini qualsiasi cosa facciano i nemici…A Piazza pulita Ardita, che è un magistrato col quale Davigo fondò la sua corrente 8 e già questo sarebbe uno schifo perché essere contro le correnti ammesso Davigo lo sia e fondarne una per incidere anche sulle nomine a fronte di tutti quelli che non le hanno mai fondate e sono stati pesantemente penalizzate nelle proprie carriere, è vergognoso, l’ha fortemente contestato dicendo che è incredibile sostenere come fa anche Travaglio, che Davigo non aveva seguito la linea ordinaria imposta in casi come questi dal CSM perché cosi’ faceva fallire rendendola pubblica (salvo poi parlarne a chiunque) quell’indagine! Indagine che però non riteneva credibile perché non sottoscritta! Poi giustamente per dei giornalisti, ammesso fossero tali, quale Travaglio non è se non un travet della notizia che pur di non lavorare rispetta tutte le feste comandate, se ti arrivano notizie (e quella lo era – indaghi approfondisci, non te ne lavi le mani! Poi davvero incredibile che Travaglio, invece che “dare notizie” ogni santo giorno sia impegnato nell’esercizio di individuare qualcuno da colpire pur di proteggere gli amici…Mi ricorda più un sistema mafioso che giornalismo!

      "Mi piace"

      • Guardi che il sistema mafioso è quello che fa lei tutti i giorni. Depistare, denigrare e insultare un giornalista che esprime delle opinioni.
        Cone diceva Jonny Stecchino « il problema di questo Paese é il traffico ».

        Piace a 1 persona

      • @Birillo

        Travaglio ha perso lucidità e obiettività rispetto al passato, e questo mi dispiace.
        Io lo leggo da trent’anni, mi sarò perso 2 articoli su 10.
        È il giornalista che conosco meglio perché è quello che ho letto e ascoltato di più.
        Ma la perdita di obiettività non è legata ai diktat di un potente che ti garantisce una vita agiata se racconti balle pro domo sua, è legata invece alla necessità di sostenere, spesso incondizionatamente, un M5S ed una magistratura realmente intenzionati a combattere il crimine.
        Un giornalista non dovrebbe mai farlo!
        Ed è stato un limite grave il suo atteggiamento volto a minimizzare certe criticità del M5S.

        Mi ha mio deluso.
        Gomez ha dimostrato una obiettività che a Travaglio è mancata.

        Una mancanza di obiettività che ha contribuito purtroppo a creare una masnada di tifosi del cazzo (ovvero leccaculi, perché un tifoso partitico è un laccaculo inside) che nel M5S abbondano e che, in un certo senso, ne hanno determinato la fine.
        Vatti a leggere i commenti delle donne “eque e solidali” nei confronti della ragazza che ha denunciato lo stupro.
        Sembrano discorsi da leghista.
        Sembrano delle Pillon.

        L’obiettività di un quotidiano in Italia è una merce preziosissima.
        Più preziosa che in altri Paesi.
        Pregiudicarla mantenendo un atteggiamento di eccessiva comprensione e vicinanza ad un movimento autoritario e truffaldino gestito da un Satrapo senza un minimo di etica, è stata una scelta non solo sbagliata eticamente ma anche strategicamente.
        E non solo per l’interesse del giornale ma anche e soprattutto dell’intero Paese.

        Ma lo sai qual è il dramma di questo Paese?

        Che Travaglio è comunque uno dei migliori giornalisti italiani di tutti i tempi.
        Il FQ è il giornale più obiettivo tra tutti quelli in edicola
        Il M5S “era” la forza politica meno invotabile (e non “più votabile”).

        Poiché ciò che è rimasto del M5S è merda allo stato puro – perché nessun partito ha una gestione così opaca e verticistica (il detestato e detestabile PD, ad esempio, è scalabile) che vede al vertice un signore che ha predicato benissimo e razzolato malissimo, responsabile in ultimo di un grave abuso di potere in una vicenda giudiziaria delicatissima in cui si ipotizza uno stupro di gruppo ai danni di una ragazza a cui avrebbe preso parte anche il figlio – mi auguro che il FQ torni ad essere il FQ.

        È piu importante l’imparzialità dell’unico quotidiano che può essere imparziale in Italia che la sopravvivenza di questo pessimo esperimento fallito chiamato M5S.

        Quello che poteva fare il M5S, l’ha fatto.
        Ora andassero affanculo tutti, a partire dal satrapo genovese giù giù fino all’ultimo militante grillinberlusconiano che per anni ha intonato “MENO MALE CHE GRILLO C’È”

        Molti pensano che i problemi italiani si risolvano con un po’ più di sinistra, altri con un po’ più di destra, tutti però fingono di dimenticare che ad alternarsi sono due schieramenti cleptomani con le divise di destra e sinistra.
        Un po’ come quando i ladri si mascherano da poliziotti per rapinare la banca.

        "Mi piace"

      • Brunetella (cit.),
        Guarda che nessuno cerca di confutare quello che scrivi, ti pare ce ne sia necessità?
        Semmai cerchiamo di farti capire che il tavor, se non lo prendi agli orari giusti, aumenta i tuoi già numerosi guai.

        Piace a 1 persona

      • Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio Travaglio ah ah ah brunooooo stavolta mazza grossa si è fatto sentire 🤣😂🤣😂🤣🤔😂

        "Mi piace"

      • Per Andreaex
        E comunque la logica del meno peggio cui fa riferimento per certificare la buona fede di Travaglio che non sarebbe diventato tanto fazioso per vendersi ad un potere – dal quale indiscutibilmente ha tratto beneficio – ma per il bene comune perché 5 stelle sarebbe “meno peggio” è aberrante ed è la logica che per decenni ci ha imposto il PD che non ha mai proprostio un programma alternativo – infatti tutte le leggi ad personam berlusconiane non le ha cambiate – un progetto di società diverso ma solo ilricatto che se si votavano “loro” erano certamente peggiori e cio’ autocertificandoselo! Diciamo che è la stessa cosa detta da Travaglio incredibile quando a Otto e mezzo ha detto che al popolo non gliene frefgerebbe nulla della piattaforma Rousseau o dello stupro di Ciro grillo ma interesserebbero solo i voli della Casellati! INCREDIBILE già solo lo sostenga un politico interessato a dir questo ma che lo decreti un giornalista che dovrebbe essere l’architrave – insieme alla magistratura – di una democrazia è veramente intollerabile!

        "Mi piace"

      • Birillo

        “E comunque la logica del meno peggio cui fa riferimento per certificare la buona fede di Travaglio che non sarebbe diventato tanto fazioso per vendersi ad un potere – dal quale indiscutibilmente ha tratto beneficio – ma per il bene comune perché 5 stelle sarebbe “meno peggio” è aberrante ed è la logica che per decenni ci ha imposto….”

        Fin qui ti faccio un applauso!
        Ma avrei continuato scrivendo “questa classe politica di merda”.
        Ma non preoccuparti Birillo, sei fazioso quanto quelli che ti accusano di faziosità.

        “Travaglio incredibile quando a Otto e mezzo ha detto che al popolo non gliene frefgerebbe nulla della piattaforma Rousseau o dello stupro di Ciro grillo ma interesserebbero solo i voli della Casellati”

        Se lo avesse detto davvero, con le parole che hai utilizzato, avrebbe detto una feltrinata terribile.
        Io non ho Guru dalle labbra dei quali pendo.
        Ma mi sembra difficile che possa essersi espresso in questo modo.

        "Mi piace"

    • “ E allora perché precisare che è la versione dell’accusa, lasciando quindi intendere che stiamo ancora nel campo delle ipotesi?”

      I verbali sono stati spediti in modalità anonima. E questo è un fatto da cui è derivata una denuncia del FQ a Milano.
      Che li abbia spediti la ex segretaria è l’ipotesi dell’accusa non un fatto (non ancora).

      “ In linea di massima preferirei che il giornale pubblichi tutto e poi magari lo smonti mettendo in evidenza le contraddizioni, le balle.”

      Se io domani scrivo al FQ che ho incontrato per strada Conte e che mi ha scippato il portafogli, secondo te devono pubblicare, anche se pubblicano una notizia falsa o devono cercare qualche riscontro? Il giornalista dà le notizie non si presta a complottare contro questo o quello.
      Nel caso io volessi essere certa della pubblicazione saprei bene a chi scrivere: libero e il giornale (a quanto pare possiamo aggiungere anche Domani) si presterebbero, tanto hanno le spalle coperte da chi paga per la loro mancanza di etica e dei loro finti testimoni oggi a processo (leggi “cena in Calabria del giudice della Cassazione”).

      “ È probabile che quando il verbale arrivò al FQ, i soggetti coinvolti già sapessero dell’inchiesta.”

      Non c’era nessuna inchiesta. È proprio questo il motivo per cui il pm a cui Amara ha fatto quelle dichiarazioni si è rivolto a Davigo.

      “Io non ho però capito se Davigo si è comportato secondo quella che dovrebbe esse la PRASSI in questi casi.”

      Sembra di no. Non ha potuto perché avrebbe dovuto mettere per iscritto e inviare l’esposto alla prima sezione del csm composta anche da coloro che compaiono nei verbali. Per cui si è rivolto ai vertici: pg della Cassazione e vice presidente. È scorretto? Secondo alcuni magistrati sì. Ma se è scorretto come mai né il pg né il vicepresidente gli hanno chiesto di seguire altra procedura? E come mai il vicepresidente Ermini gli ha portato il ringraziamento di Mattarella presidente del csm?
      Dobbiamo aspettare per avere tutte queste risposte.

      Piace a 1 persona

      • Paolapci

        “I verbali sono stati spediti in modalità anonima. E questo è un fatto da cui è derivata una denuncia del FQ a Milano.
        Che li abbia spediti la ex segretaria è l’ipotesi dell’accusa non un fatto (non ancora)”

        Ok Paola, grazie per avermene informato, non lo sapevo, ora quell’inciso di Travaglio ha un senso anche per me.

        "Mi piace"

      • Paolapci

        Sì, ho letto tutto il post, hai ragione tu.
        Non avevo tutte le informazioni per capire la vicenda.

        Però è strano che non vi sia una PRASSI codificata da una norma. E come se il sistema avesse dato per scontato che un membro del CSM non può essere implicato in scandali.

        Se ci fosse una procedura chiara, avremmo evitato polemiche e Davigo (persone stimabilissima) non si sarebbe comportato in modo discrezionale.

        "Mi piace"

      • Dunque la prassi c’era eccome come ha dichiarato durante il suo intervento Ardita a Piazzapulita che ha trovato incredibile Davigo non l’abbia seguita con la esi che poi rendendo pubblica l’inchiesta che si ritiene farlocca secondo convenianza, la si sarebbe compromessa…Oggi ho letto che Morra ha dichiarato che in un luogo pubblico Daviigo ne ha parlato anche a lui! Non si comprende per quale ragione o lo si comprende benissimo perché se se se ne informavano gli amici suoi l’inchiesta non veniva compromessa come seguendo una prassi prevista dal CSM!

        "Mi piace"

      • Ma falla finita, fida gazzella, e torna aleggerti dagopippa, tu che capisci di csm come io capisco di nanoparticelle. Mò improvvisamente Ardita, di cui ignoravi esistenza e gesta finché non ha telefonato a Formigli, è diventato il tuo nume tutelare!
        E di Robledo che ha sbertucciato Fittipaldi per gli articoli su Conte non hai niente da dire: CONTE DIFENDE UN PREGIUDICATO. Embé??? Hai visto che faccia ha fatto? Da FRIGO coniglio! A mattaaaaaa!

        "Mi piace"

    • “ Però è strano che non vi sia una PRASSI codificata da una norma.”

      Davigo non ha detto di aver
      agito in via discrezionale, ha detto di non aver seguito la prassi.
      Noi non conosciamo i regolamenti, le circolari e le prassi del csm. Per questo motivo c’è un’istruttoria.

      È una materia su cui non sa niente chi si occupa di giudiziaria pensa se lo può sapere la fida Gazzellona!

      "Mi piace"

      • Sarebbe interessante sapere perché Davigo non ha seguito la prassi.
        Perché se la prassi era sbagliata, urge un cambiamento della prassi affinché non si ripetano gli stessi errori in futuro.
        Se la prassi comporta il rivelamento di una indagine all’indagato, la prassi va cambiata.

        "Mi piace"

      • “Sarebbe interessante sapere perché Davigo non ha seguito la prassi.”

        Te l’ho scritto.
        Perché la prassi prevedeva il rinvio alla commissione del csm in cui c’erano, tra gli altri, i due membri nominati nelle carte

        "Mi piace"

      • Esatto, quindi visto che è palese la fallibilità di una prassi concepita male, mi aspetto da forze politiche degne di questo nome, una proposta di legge che impedisca al CSM di gestire aumma aumma casi scomodi.
        Perché se al posto di Davigo ci fosse stato un altro, gli indagati sarebbero venuti a conoscenza di una indagine nei loro confronti.

        "Mi piace"

      • Ma chi te l’ha detto che è concepita male la prassi? Chi te l’ha detto che non ci sia una circolare dell’88 che preveda in determinate circostanze, in deroga alla prassi, di scrivere al procuratore generale presso la Cassazione?
        E dove si evince che le cose sono fatte aumma aumma: fino a 5 minuti fa non ti erano chiari i passaggi e mo hai scoperto dove sta la falla? Non starai mica utilizzando con me gli argomenti della gazzella?

        Piace a 1 persona

      • Paolapci
        Certo che non utilizzerò i metodi e gli argomenti della gazzella, e sarebbe bello aspettarsi che ti non li utilizzi con me.

        Paolapci

        Cercavo di sviluppare un ragionamento sulla base delle tue informazioni, più complete delle mie, te l’ho anche scritto e ti ho pure ringraziato (comportamento non proprio tipico della Gazzella, vero Paolapci?).

        Se, come mi fai giustamente notare, la prassi potrebbe contemplare una eccezione che impedisce la comunicazione di una indagine in corso all’indagato (cosa grave), è proprio quella eccezione ha rendere la prassi attuale accettabile.
        Ma c’è quell’eccezione?
        Non lo sappiamo.

        L’eccezione di cui tu parli è proprio la prassi che auspicavo.
        Se invece l’eccezione non c’è, bisogna contemplarla.

        Spero di essere stato più chiaro.

        "Mi piace"

      • Le mie informazioni saranno pure più complete delle tue, ma solo sulla vicenda che è sui giornali. Io come te non conosco le norme interne del csm, quindi che ragionamento sviluppiamo se ci mancano i fondamentali.
        Se scrivi “è palese la fallibilità di una norma concepita male” ma la norma non la conosvi, mi viene il dubbio che usi uno degli argomenti della gazzella con la quale ti intrattieni amabilmente.

        Piace a 1 persona

  9. Vorrei far notare, in virtú di esperienze personali, che le copie clandestine si propagano non copiando atti firmati e definitivi ma ri-ri ed ancora ricopiando il testo e financo spostando righe o cambiando parole, in quanto tale metodo permette di non individuare l’origine univoca.

    Come successo, incredibilmente, a quella poveraccia di Liberty Winners grazie alla idiozia del giornalista che l’ha sberlusconata.

    Brrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrruna.

    "Mi piace"

  10. @Birillo 13:06 non si capisce nulla ma cosa voleva dire? un vero pastrocchio, avanti lo riscriva ma in italiano, grazie! Mi saluti tanto la Bruna.

    "Mi piace"

  11. Hahahahaha, in questo mafiomassonico paesucolo oramai le abbiamo viste tutte,ci mancava proprio il birillo con la “coda di paglia”. Tutta la mia solidarieta’ a Davigo, che non si presta all’ennesima “gattopardata” dei soliti schifosi .

    "Mi piace"

  12. @ Birillo 16:11 “Oggi ho letto che Morra ha dichiarato che in un luogo pubblico Daviigo ne ha parlato anche a lui! ” Potrebbe indicarci l’articolo che riporta l’informazione così ci documentiamo anche noi, grazie! Saluti

    "Mi piace"

    • Prego, legga lo stesso sito da cui ha tratto questo editoriale, Infosannio…E’ stata pubblicata da qualche ora…

      "Mi piace"