Nell’anno della pandemia, Facebook è stato il social più usato in Italia

(ansa.it) – Nel 2020, anno della pandemia, in Italia Facebook è stato il social più utilizzato, da oltre 36,7 milioni di persone. Poco distante YouTube con 35,5 milioni di spettatori mensili, completa il podio Instagram con 28 milioni in crescita di circa il 9%.

Il vero fenomeno è TikTok che ha fatto registrare un incremento del 333%, Il secondo incremento maggiore è quello di Twitch che cresce del 75% e sfiora la media mensile di 4 milioni di spettatori. E’ l’analisi elaborata dall’esperto di social media Vincenzo Cosenza, riferita al 2020 e sulla base dei Audiweb-Nielsen.

Secondo Cosenza, LinkedIn ha continuato a conquistare nuovo pubblico (19,5 milioni le persone che lo usano), alle sue costole c’è Pinterest che è riuscita a crescere del 37% e ad arrivare a 19,1 milioni di persone. Twitter mantiene i suoi affezionati utenti che l’anno scorso hanno toccato la media si 10,8 milioni (+4,4%).

“Facebook – rileva Cosenza – non solo è il luogo più frequentato, ma è anche quello nel quale gli italiani trascorrono più tempo: a dicembre ha sfiorato le 12 ore al mese per persona. Appaiati YouTube e Instagram, il primo usato per 6 ore e 16 minuti e il secondo per poco meno di 6 ore”. Per l’esperto, l’app “che potrebbe impensierire tutti è TikTok che, pur avendo ancora un utilizzo limitato ai giovanissimi – nel 2020 è stata utilizzata da circa il 26% dei 18-54enni – può vantare un tempo di permanenza di circa 5 ore al mese a persona.

Stesso discorso per Twitch che, se dovesse riuscire ad allargare la sua base utenti, potrebbe insidiare i competitor. A dicembre è stato usato in media per circa 2 ore a persona”. Circa ad un’ora di utilizzo si posizionano sia Twitter che Snapchat.

6 replies

  1. in una comunità di hacker, nel giugno scorso, un membro ha messo in vendita 533 milioni
    di informazioni utente sottratte a FB (quelli di italiani sono al terzo posto come quantità)
    informazioni che possono includere, oltre al numero di telefono, anche:
    Facebook ID, nome, sesso, posizione, status sentimentale, occupazione, data di nascita e indirizzi email.

    prossimamente ci sarà stagione di raccolto tramite mail phishing e inoculazione, ma non di vaccini,
    ma di trojan più o meno deleteri

    non dite di non essere stati avvisati.

    "Mi piace"

  2. Da Facebook , bellissimo

    Laura Caruso
    o1d2tStpon csorehad ·

    Il famoso sommozzatore italiano, Enzo Maiorca, si stava immergendo nel mare caldo di Siracusa e parlava con sua figlia Rossana che era sulla barca.
    Pronto a immergersi, ha sentito qualcosa colpire leggermente la schiena, si è girato e ha visto un delfino, ha capito allora che non voleva giocare ma esprimere qualcosa.
    L’ animale si è immerso e Enzo lo ha seguito.
    A circa 12 metri di profondità, intrappolato in una rete abbandonata, c’era un altro delfino.
    Maiorca ha chiesto alla figlia di raccogliere i suoi coltelli da sub. In pochi minuti i due sono riusciti a liberare il delfino che allo stremo delle forze è riuscito ad emergere, emettendo un ′′ grido quasi umano ′′ (così descrive Maiorca).Un delfino può resistere sott’acqua fino a 10 minuti, poi annega.
    Il delfino liberato, ancora stordito, è stato controllato da Enzo, Rossana e l’altro delfino. Poi arrivò la sorpresa: Era una delfina, che presto diede alla luce un cucciolo.
    Il maschio li ha circondati e, fermandosi davanti ad Enzo, gli ha toccato la guancia (come fosse un bacio), un gesto di gratitudine… e si sono allontanati.
    Enzo Maiorca ha terminato il suo intervento dicendo: ′′ Finché l’uomo non impara a rispettare e a dialogare con il mondo animale, non potrà mai conoscere il suo vero ruolo su questa Terra.” 🐬
    Lorella Di Luce

    Piace a 1 persona

  3. X Tracia: ma figurati se ci si commuove per queste storie strappalacrime. Nemmeno si interessano se il bolsonazista ha fatto abbattere 32.000 kmq di Amazzonia nel solo 2020.

    Detto questo: TikTok dovrebbe essere chiuso per sempre, hanno rotto veramente il cazzo questi spioni cinesi (ok, FB è USA), quest’anno i bambini che si sono suicidati per le ‘sfide su tiktok’ non si contano, ogni tanto una storia diversa. Non mi risulta che accada anche su FB, ma sopratutto i genitori dove cazzo sono?

    "Mi piace"

  4. Stef Menc

    Ho apprezzato la intelligenza dei delfini, poi se per te è solo strappalacrime pazienza , forse hai bisogno di una migliore comprensione di te stesso

    "Mi piace"

  5. ATTENTO!! LA TV TI MANGIA IL CERVELLO!!- Viviana Vivarelli.

    Cominciò Berlusconi a distribuire spazi per la pubblicità a prezzi bassissimi per attirare venditori e abituare gli utenti a subire un martellamento al cervello che li rimbambiva e siamo arrivati a giornali on line dove per leggere un articolo si deve fare una gimcana tra spazi pubblicitari invasivi in modo atroce senza che nessuno metta un limite all’invasione pubblicitaria. Il Fatto Quotidiano era l’unico che metteva in guardia contro questa degenerazione distruttrice del pensiero critico e a vantarsi di non essere serva di un mercato che non ti imponeva solo dei prodotti da comprare ma una linea di idee in cui credere. Ma ormai anche Il Fatto Quotidiano ha capitolato sotto il richiamo dei soldi e oggi leggere un articolo on line è diventato un’impresa impossibile, come cercare un ago in un pagliaio. Ma il risultato è stato ottenuto. La trasformazione degli elettori in consumatori ci ha roso le meningi in modo totale, al punto che se un partito si rovescia nel suo contrario, i suoi elettori non ci trovano nulla di strano e lo votano lo stesso. E Grillo può dire ai suoi utenti che Draghi è ‘grillino’ e che è ‘uno che aiuta i poveri’. E più sono rimbambiti e abituati all’ubbidienza, più gli credono! Prova sciagurata che i cervelli ormai sono ridotti in pappa.
    E questa è una pandemia sciagurata per cui non si vedono vaccini!
    Cominciò Berlusconi a distribuire spazi per la pubblicità a prezzi bassissimi per attirare venditori e per abituare gli utenti a subire un martellamento al cervello che li rimbambiva e siamo arrivati a giornali on line dove per leggere un articolo si deve fare una gimcana tra spazi pubblicitari invasivi in modo atroce. Ma il risultato è stato ottenuto. La trasformazione degli elettori in consumatori ci ha roso le meningi in modo totale, al punto che se un partito si rovescia nel suo contrario, i suoi elettori non ci trovano nulla di strano e lo votano lo stesso. E Grillo può dire ai suoi utenti che Draghi è ‘grillino’ e che è ‘uno che aiuta i poveri’. E gli credono!! Prova sciagurata che i cervelli ormai sono ridotti in pappa.
    Sembra che i talk show come quelli di Floris o Berlinguer o Palombelli, Giletti, Formigli o Del Debbio siano in calo e che LaSette perda spettatori ogni volta che parla. Segni positivi ma la pandemia costringe la gente a stare in casa e l’ipnosi continua implacabile a mangiarsi i i cervelli!
    Nessuna meraviglia se poi uno rifugge anche i giornali e la tv e si rifugia su Facebook, l’unico luohgo, ormai, cove uno, leggendo se stesso, si illude di contare ancora quallosa.

    "Mi piace"