Vaccino a Scanzi, per l’Asl di Arezzo la procedura “è regolare”

(Claudia Guarino – Il Tirreno) – Evaristo Giglio è il direttore della zona distretto di Arezzo. Non si fa intervistare. Affida a una nota dell’Asl di Arezzo l’assoluzione di Andrea Scanzi, il giornalista che è riuscito a farsi vaccinare come “familiare” e badante di genitori fragilissimi, anche se non lo è.

La storia è nota: alcuni giorni fa Scanzi pubblica sul proprio profilo social la notizia di essere stato contattato dall’Asl Toscana Sud Est per essere vaccinato. Risultava inserito in una lista di “riservisti”, persone che avevano dato la disponibilità a essere chiamati anche all’ultimo momento per farsi vaccinare con le dosi avanzate di giornata. Quelle destinate a chi non si presenta all’appuntamento. Nella lista – racconta Scanzi – è stato inserito dal suo medico di famiglia perché, appunto, lui bada ai genitori anziani e malati.

In questa ricostruzione ci sono, però, almeno tre elementi che non tornano: 1) Scanzi non è un badante (e neppure si è mai preso cura dei suoi genitori con quali non convive); 2) la lista dei riservisti nei quali sarebbe stato inserito è stata istituita venti giorno dopo di quando lui dichiara di essersi iscritto; 3) il giorno in cui dice di essere stato chiamato all’ultimo minuto non si trovava nell’Aretino ma (sembra) in un hotel a centinaia di chilometri.

Malgrado questo, l’Asl Toscana Sud Est sostiene che la vaccinazione di Scanzi sia regolare. «Scanzi è stato segnalato dal suo medico di medicina generale al direttore della zona distretto aretina in qualità di “caregiver” di uno dei genitori in base alla legge 104 (sulla disabilità, ndr)». Ma Scanzi non risulta essere un caregiver. È un familiare. Ed è stato segnalato dal suo medico di famiglia. Perché ? In base a quale esigenza specifica? La disponibilità a non far sprecare una dose di vaccino? Se anche così fosse, probabilmente ci sarebbero stati altri assistiti più vicini di un giornalista alloggiato in un hotel in alta Italia.

«Non escludo che una procedura del genere sia possibile e se l’Asl dice che è tutto regolare sicuramente lo è – commenta il dottor Lorenzo Droandi, presidente dell’ordine dei medici di Arezzo – sta di fatto che all’ordine dei medici non è arrivata alcuna comunicazione ufficiale dall’Asl (di segalare pazienti). E posso dire lo stesso anche come medico di medicina generale.

Ancora ieri non avevo ricevuto niente per iscritto in cui mi si comunicava che avrei potuto fare una segnalazione del genere al direttore della zona distretto o a chi per lui». Allora come ha fatto Scanzi a vaccinarsi?

L’Asl scrive: «In attesa di disposizioni più precise da Stato e Regione è stato utilizzato il meccanismo di chiamare, in caso di dosi (di AstraZeneca) avanzate, soggetti aventi diritto e immediatamente disponibili.

Per i familiari e i caregiver delle persone estremamente fragili, che rientrano nel piano vaccini, sono state accolte le segnalazioni di centri e istituti che ospitano soggetti fragili e, in alcune circostanze, anche di medici di base». Droandi non nega che la segnalazione diretta da parte del medico di famiglia sia lecita.

Ma si chiede: «Che cosa succederebbe se ci mettiamo a telefonare per tutti i caregivers? Ai miei pazienti dico che se ne hanno diritto e vogliono figurare, per così dire, nella “panchina” dei riservisti devono iscriversi alle liste e poi, qualora ci fosse un posto libero, saranno contattati».

7 replies

  1. Vaccino a Scanzi, per l’Asl di Arezzo la procedura “è regolare”

    è regolare sì, la asl di arezzo LO DICE. LO DISSE. E LO DICESTE.

    Come toscano, TUTTI sanno che arezzo è la cita (sic) preferita della an’dranghetta (o come cazzo si chiama).

    Lo sanno pure i pali di cemento, abbandonati dalle linee trifase e ancora in piedi pericolanti nelle campagne più brutte.

    Dopo viene siena, cioè la massoneria del monte dei FIASCHI di siena, che ha ammazzato Rossi perchè non dicesse una sola parola. E ovviamente la stampa TUTTA ha fatto da copertura riuscendo PERFETTAMENTE nello scopo finale. AUMM AUMM.

    Ci sono solo due gornaletti (SPORCHI) piddini un tutta la toscana. Ma per non passare dalla parte del torto uno è “diventato” di DESTRA MODERATA. Quindi ce lo ha più lungo. Ma solo a chiacchiere.

    scanziE è un omuncolo che passa il tempo a guardarsi allo specchio. E’ un poveretto che ancora non ha capito, quindi NON lo può proprio accettare, che tra meno di 7/8 anni, per una scopata con una Figa Vera, dovrà e potrà solo pagare.

    Perchè non gliela daranno più…

    Dategli una buona psicoterapeuta. Così eviterà di RUBARE i vaccini a chi ha la precedenza, nel tentativo disperato di passare pure da vittima…

    … insieme a TUTTE le donne che ci SFRACASSANO I COGLIONI col femminicidio e le panchine rosse. TUTTE mute.

    SPECIE VOI BRUTTOCCE. Avete molte colpe in più, sul vostro silenzio, INDECENTE come voi. BRUTTE.

    "Mi piace"

  2. qui lo scrivo e qui lo nego
    ieri mi ha contattato il SSNN-EMROM 3
    e mi ha comunicato che, in quanto badante di Scanzi, anche se non l’ho mai conosciuto, ne ci tengo,
    ed essendo fermo su una panchina in attesa del passaggio del 13 barrato,
    quello che ferma al capolinea di S. Lazzaro, ma solo i giorni pari dei mesi dispari,
    avrei avuto la possibilità di partecipare ad una riffa con in premio
    una somministrazione di vaccino (scelto tramite sorteggio tra quelli disponibili)
    ma solo la prima dose, per la seconda mi sarei dovuto arrangiare a parte.
    dopo tre bip avrei dovuto confermare con un ja o con un nein (non mi è chiaro perché
    in tedesco, forse un baco dell’operatore telefonico)
    essendo arrivato il bus e avendo premura di arrivare a destinazione, ho riattaccato.
    chissà se finisco in fondo alla lista…

    "Mi piace"

  3. c’è molta ignoranza e supponenza in giro
    se un famigliare, in questo caso i genitori, sono disabili e riconosciuti con la legge 104 art 3, automaticamente un famigliare diventa titolare di diritti quale tutore dei suddetti famigliari, per legge!!
    altrimenti se non lo facesse verrebbe perseguito dalla legge per abbandono di persona non autosufficiente!
    In base a questo, anche io sono stato avvisato dalla clinica universitaria di Padova che c’erano vaccini disponibili causa defezione improvvisa di personale della scuola, non solo, mentre ero lì hanno cominciato a telefonare a destra e a manca per trovare persone disposte a farsi vaccinare e hanno chiamato chi potevano, anche conoscenti o parenti.
    Mentre un noto parlamentare è andato in giro per l’Italia senza mascherina, manifestando, assembrando e selfando senza che qualcuno avesse qualcosa da ridire.
    Anche ultimamente, un’altro omonimo ha confessato che con la famiglia, è andato in giro per il mondo, senza subire restrizioni, non solo, anche se è venuto a contatto con persone infettate (la segretaria personale) se ne è andato in Spagna e poi in Africa, non prima di farsi il vaccino di straforo a Dubai.
    C’è anche un noto comico, che ha dichiarato che lui ha il cancro (dove non si sa) per cui a lui deve essere permesso di girare e sputacchiare senza mascherina, tanto lui il covid l’ha già avuto. Quando? forse quando è stato portato fuori di peso, dall’aula parlamentare.

    Piace a 1 persona