L’improvvisa e insopportabile campagna contro gli scienziati “gufi”

(di Selvaggia Lucarelli – tpi.it) – Tira una brutta aria per la scienza. Avevano iniziato i no-vax, dopo la fine della prima ondata, a inseguire ambulanze, a riprendere le anticamere dei pronto soccorso, a creare gruppi Telegram in cui progettare rivolte contro la dittatura sanitaria, contro gli esecutori dello sterminio di massa negli ospedali, contro i soloni della medicina. Poi i no-vax si sono fatti via via più silenziosi e il processo di delegittimazione della scienza ha cominciato ad avere interlocutori più autorevoli: la stampa e la politica.

Non so se ve ne siete accorti, ma la scienza è passata dall’essere riferimento e àncora di salvezza a qualcosa di antipatico e fastidioso. I virologi non sono più “esperti”, ma “saccenti”.

Se nella prima fase bersaglio di ironia e critiche erano stati i grandi ottimisti (da Zangrillo a Bassetti), ora tocca ai pessimisti: i meme su Crisanti, le battute sul “gufo” Galli e così via, fino alla inspiegabile campagna contro il consigliere del ministro della Salute, Walter Ricciardi. Campagna che va avanti da giorni, con toni sprezzanti e impensabili, fino a qualche mese fa.

Il tutto perché Ricciardi ha osato dire che servirebbe un “lockdown totale” e il Cts ha bocciato la riapertura degli impianti di sci. Un lockdown totale invocato anche da Galli, Pregliasco e Crisanti, tanto per citare qualche nome, e che non sarebbe certo il capriccio di qualche esperto che gode nel mettere i lucchetti ai bar.

Semplicemente, la diffusione delle varianti del virus sembra fuori controllo e, considerato che a quanto pare la variante inglese ha un tasso di mortalità molto più alto del ceppo originario, secondo Ricciardi e gli altri la chiusura totale sarebbe necessaria.

Apriti cielo. La corazzata anti-chiusure sui giornali ha ribattezzato Ricciardi “Cassandra”, ha rispolverato dei vecchi video sul suo passato da attore, ha riportato sue frasi inesatte sul virus del febbraio 2020, ha addirittura ipotizzato che questa sua “cannonata” sulle chiusure nasca da un supposto livore per non essere stato nominato ministro.

In pratica, Ricciardi vorrebbe chiudere tutti gli italiani in casa per ripicca nei confronti del governo, certo. Se gli muore il cane che fa, ci fa inoculare arsenico anziché il vaccino?

Ma l’insofferenza, nei confronti di Ricciardi, si estende anche alla politica. A parte i soliti leghisti – per cui l’idea di chiudere è impensabile (Salvini: “Non ci sta che un consulente del ministero della Salute una mattina si alzi e senza dire nulla a nessuno dica che bisogna chiudere le scuole e le aziende. Prima di terrorizzare tutti ne parli con Draghi”) – Davide Faraone di Italia Viva ha twittato: “Qualcuno comunichi a Ricciardi che siamo passati alla fase in cui si parla meno e si lavora di più”.

Quindi, per Faraone, Ricciardi deve smettere di giocare a freccette al pub. Pub che vuole pure chiudere, per giunta, ma come si permette.

“Ricciardi fa piombare la grande mietitrice sul collo, in un perenne ‘ricordati che devi morire’” scrive qualcun altro, come se non fosse chiaro che nel caso qualcosa dovesse andare storto e le varianti sfuggissero da ogni controllo, la colpa, ovviamente, sarebbe di Ricciardi, del ministro Speranza e di chi “doveva proteggere il paese e invece”.

Come se non bastasse, arriva anche Matteo Bassetti che, forte delle sue previsioni azzeccatissime alla prima ondata, si lancia in nuovi suggerimenti: “Il lockdown totale non serve, bisogna tenere il virus sotto controllo e conviverci come stiamo facendo adesso, cambiando i colori a seconda della diffusione”. In pratica, siamo passati dal “bisogna precedere il virus” a “bisogna rincorrerlo con un’Ape Piaggio”.

Il ministro leghista del Turismo, Massimo Garavaglia, battezza così la sua stima per Speranza e i suoi consulenti in tema di salute: “Assurdo che un ministro decida da solo”. Ma tu pensa, in tema di salute decide il ministro della Salute.

Giovanni Toti propone che nella cabina di regia Covid entrino anche i ministri economici: “Entrino anche quei ministri che rappresentano la parte economica del paese, ovvero quelle categorie che più hanno sofferto le misure di contenimento del virus, così da poter far compenetrare le misure sanitarie con gli effetti che producono anche sul mondo dell’economia”. Dunque, la salute non è più una cosa della scienza, ma è cosa dell’economia.

Esattamente un anno fa il virus si diffondeva in Val Seriana, si decideva di non fermare le aziende in una delle zone più produttive del paese e si contavano migliaia di vittime. Commentavamo indignati quell’osceno compromesso tra economia e salute, andavamo a caccia dei cinici che avevano deciso di non chiudere le aziende, ci sono indagini ancora in corso per accertare le responsabilità e oggi, quel compromesso odioso, lo si rivendica. A gran voce per giunta, e senza che nessuno si scandalizzi.

Del resto, non guardiamo neanche più i bollettini dei morti, siamo assuefatti. Quello che però sembra sfuggire alla politica e alla stampa che percula “i pessimisti” è che non dobbiamo perdere di vista un tema fondamentale: arginare le varianti vuol dire mettersi in condizione di continuare a vaccinare.

Se la pressione sulla sanità tornerà quella pesante della prima ondata, tutto il personale ospedaliero e i medici di base che devono vaccinare non potranno più farlo. Tutto verrà nuovamente inghiottito dall’emergenza, entreremo in un vortice di inefficienza che posticiperà le vaccinazioni e la ripresa per tutti, dunque anche per l’economia.

Volete le piste da sci piene e la moglie ubriaca, ma non si può. E dirò di più: andrebbe ricordato ogni tanto che Cassandra, alla fine, aveva ragione. Speriamo che la variante muti anche la mitologia greca, ma per ora – forse – meglio darle ascolto.

50 replies

  1. Bravissima, Selvaggia.
    Dovrebbe leggerti anche qualche nota idiota lombardo veneta, qui di passaggio. Ma temo che non lo farà se non per unirsi al coro di chi DENIGRA e RIDICOLIZZA, non avendo abbastanza cervello per CAPIRE dati, analisi, minimi ragionamenti logici e neanche MEMORIA sufficiente per RICORDARE.

    "Mi piace"

      • Dedicato a voi, Carogne –
        Carognisssime- Gelose – Terrone.

        Vuoi mettere una Mula
        dietro al bancone,
        con tricipide scolpito e corredato
        da cool-tattoo,
        che si fa schizzare sulla
        alta-annodata t-shirt un
        irrompente- abbondante e glaciale
        eiaculatio di prosecco valdobbiadene,
        che fa emergere e trasparire
        le selvagge vette dolomitiche,
        (e non entro nei dettagli)
        mentre, a sua volta,
        Shakera uno spritze e butta l’occhio al top
        del barsgabello,
        per scorgere se qualcosa nel mentre inizia a muoversi, a verifica che il protocollo è stato applicato a sufficienza,
        e per un eventuale messa in atto di un pronto soccorso d’urgenza,
        quanto previsto dall’esercizio delle proprie funzioni,
        mentre il restante occhio,
        sempre vigile, scruta
        la sala alla spasmodica ricerca
        dell’avventizio “possibilista”
        detentore di SGAI,
        che le faccia sognare il regno lombarfo-veneto annesso all’Austria.

        Voi Fride Kahlo, a questa, ci fate un Baffo!

        "Mi piace"

    • Ha ragione la Lucarelli e hanno ragione tutti gli operatori della montagna per questo dietrofront improvviso. Purtroppo la soluzione è molto difficile. Non sopporto invece chi commenta iltutto solo con un orientamento politico, gente che fa parte di partitini di pseudo sinistra con percentuali da bilirubina e che denigra esponenti di altri partiti anche se bravissimi nel contrastare la pandemia

      "Mi piace"

      • E chi sarebbero gli esponenti BRAVISSIMI a contrastare la pandemia, che sarebbero stati denigrati dalla qui presente ONORATISSIMA di votare il partito di Speranza, pregiatissimo e riconosciuto ministro della Salute, che combatte la pandemia con percentuali da bilirubina?
        Fontana e Gallera? La Moratti?
        Lo vedi che sei ridicola? Non fai che guardare dall’alto del tuo PIL, dei tuoi voti, ora del tuo nr di abitanti persino… di cosa vorrai ancora vantati per disprezzare la Sardegna? Forse a TE non importa niente della Sardegna, ma, tuo malgrado esistiamo. Sei così provinciale e chiusa da vedere solo il tuo PICCOLO mondo. Sì, piccolo, perché è piccola la mente che lo abita e non vede oltre il suo naso.
        Sei così meschina che non ti rendi neanche conto di scrivere idiozie. Anche da voi, se vai sulle Dolomiti, incontri una persona ogni 3 giorni, mica per strada. Ti direi che è evidente che non sei mai venuta in Sardegna (continua così, GRAZIE! ) o che qualche sardo ti ha infranto il cuore, ma sei di UN’IGNORANZA e di un RAZZISMO ributtanti.
        Il tuo unico mito Zaia, tra l’altro, non te l’ha toccato nessuno, specie quando, giustamente, dava retta a Crisanti, che tu ORA odii perché ha osato fargli ombra.
        Quindi, calma i bollenti spiriti e, sempre senza venire, STUDIA.

        Piace a 1 persona

    • Invece di rispondere nel posto adeguato, apposta, uso maleducatamente la TUA bacheca: sempre più C0J0NA! Adesso datti da fare: CANCELLA!

      "Mi piace"

  2. completamente dì’accordo. Vorrei aggiungere che certi personaggi (ma tanti) non pensano alla salute e secondo me neanche al lato economico degli italiani, oramai sono conosciuti da un anno a questa parte, poichè io non sono ipocrita ma loro sono persone come me potrebbe anche succedere di contrarre il virus nella versione originale o nelle sue varianti, quello (il Covid) non guarda in faccia a nessuno.

    Piace a 1 persona

  3. La variante inglese sembrerebbe più contagiosa ma con lo stesso indice di mortalità del covid, diciamo, originario.
    Fatta questa questa puntualizzazione assolutamente oziosa, peraltro, è da crederci che l’epidemia potrà riprendere con forza.
    Parecchi studiosi lo dicono e non credo parlino a vanvera.
    L’aver fatto uscire un determinato partito politico dalla naftalina significherà riportare in auge i punti propagandistici con cui quel partito ha circuito una vasta area di elettorato e dei quali mi ero rotto grandemente persino di sentire.
    A non farla lunga oltre le piste di sci piene e la moglie ubriaca, usciranno tante di quelle richieste, o sconcezze, fuorvianti che c’è da sperare Cassandra ne tiri una delle sue in una certa direzione.

    "Mi piace"

    • “sembrerebbe più contagiosa ma con lo stesso indice di mortalità del covid”
      un altro che spara ca22te a palle incatenate.
      se va a leggere chi ha fatto l’analisi delle morti negli ospedali inglesi
      (sempre che sappia leggere e capire, cosa non scontata) vedrebbe che
      riportano essere superiore, ma ancora non hanno capito quale è la causa della
      maggior mortalità, mio parere, hanno paura a sbilanciarsi e dischiararlo
      perché genererebbe un tanticchio di panico.
      eviti, in futuro di scrivere di cose che non sa.
      ah! per la precisione
      questa notizia l’ho riportata in un articolo precedente, non ora.

      "Mi piace"

      • Credo che so leggere e capire meglio di te.
        Purtroppo siamo in un campo in cui il condizionale è d’obbligo e le notizie si accavallano in continuazione, non essere tanto sicuro di quello che dici con tanto calore che domani potresti essere smentito. Fino ad adesso la cosa che si è stabilita con una certa sicurezza è che la variante inglese e più contagiosa, che poi faccia più morti perché ne contagia di più è un altro discorso.
        Che poi che c’entra con l’articolo… La giornalista lamenta un attacco della politica contro la scienza. Si vuole sia sempre quella a decidere per far contente le proprie parrocchie.
        Esprimi un concetto su questo punto invece di perderti sulle palle incatenate.

        Piace a 1 persona

      • @Marco_Bo
        Forse intendi LETALITÀ.
        La mortalità è naturalmente superiore, visto che c’è un maggior numero di soggetti contagiati.

        "Mi piace"

  4. Sì ho capito, ma che parli Galli e che parli Crisanti. Lui parli col ministro.
    A me non pare giusto che lui invochi il lockdown urbi et orbi, lo chieda a Speranza. Ha sempre fatto così, come a dire non mi ascoltano.
    Poi parla di fallimento dei colori: ma perché? Stiamo meglio di Francia, Spagna e Uk. Peggio solo della Germania tra i grandi paesi. Secondo lui questa scelta del governo è sbagliata (governo Peppino): se ne faccia una ragione il Cassandro Ricviardi (cit. Travaglio).

    Piace a 1 persona

    • “Peggio solo della Germania”
      veramente loro sono in lockdown sino al 7 Marzo
      e già a Maggio 2020 avevano annullato l’Oktoberfest
      evidentemente avevano l’occhio lungo, al contrari di qualcuno qui da noi
      che ha riaperto ad Agosto ovvero 1 mese prima (la festa è a cavallo della
      fine di settembre inizio ottobre)
      comunque i colori li può vedere qui

      ecdc = Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie
      come noterà la Germania ha la situazione grossomodo pari all’Italia
      zone arancioni e zone rosse

      "Mi piace"

      • Sì va bene, ma io mi riferivo ai numeri assoluti da inizio pandemia, non alla fotografia attuale. Inoltre il lockdown tedesco da Dicembre non ha nulla a che vedere col lockdown duro che abbiamo fatto noi per 2 mesi. È più o meno una nostra fascia arancione.

        "Mi piace"

    • Paola, non per difenderlo, ma l’ha chiesto mille volte, da mesi, e non è stato ascoltato, sempre per via del dover dare un colpo al cerchio e uno alla botte, quindi del dover bilanciare salute ed economia.
      Adesso c’è poco da bilanciare.
      Con queste varianti che si diffondono e altre in agguato, non c’è più tempo da perdere: in 6 settimane la variante inglese dovrebbe aver soppiantato la forma “classica”, non dico quella originaria, perché aveva già subito infinite mutazioni non significative.
      Ciò comporta: aumento della contagiosità dal 50 al 70%, aumento della mortalità (decessi/popolazione) , perché aumenta il nr delle persone contagiate e, secondo recenti osservazioni, anche aumento della letalità (decessi/nr di positivi).
      Stiamo parlando di una CATASTROFE, specie durante l’operazione di vaccinazione che necessiterebbe di condizioni meno difficili.
      Come accusare uno che strepita se, mentre gli altri danzano sul Titanic, AVVISTA L’ICEBERG ?
      Anche Galli e Crisanti stanno affermando la stessa cosa… ma Salvini e compagnia brutta sono subito corsi ai ripari, richiamando al DOVERE del portafoglio Draghi in persona e il Governo tutto. “Si dia un segno di discontinuità” Ma è scemo?
      (che domanda retorica)
      Discontinuità de ke? Dalla dittatura sanitaria, suppongo, perché il momento è propizio per allentare le misure di contenimento!
      Ma si è accorto, il cazzaro, che è stato RICONFERMATO Speranza? Che Draghi ha dato un segno di CONTINUITÀ, proprio in quel settore?
      Sta reiterando esattamente lo stesso modus operandi della prima ondata, dell’Assolombarda con Bonomi (ora promosso per meriti di decesso a Confindustria)e conseguente fila di camion, del duo delle meraviglie, dell’apri e chiudi e del no mask e yes selfie.
      Questo per mostrare l’assoluta insipienza, incapacità e idiozia del cazzaro verde e di un partito che osa criticare la gestione Conte/Speranza.
      Ora spera che, chiamando a raccolta tutto il suo mondo di gente che per soldi venderebbe la vita dei genitori, si possa fermare il virus e chi lo combatte, salvo poi accusare di incompetenza coloro che stanno cercando di barcamenarsi.
      Ecco, questo è il problema.
      BASTA BARCAMENARSI.
      Ci si trova nel mezzo e non si risolve NULLA.
      Un breve lockdown e tanto tracciamento si sarebbero dovuti fare PRIMA.
      Ora bisogna sbrigarsi.
      L’iceberg si avvicina, altro che gufi e pessimisti!
      Cassandra aveva RAGIONE, non l’hanno ascoltata e Troia è FINITA IN FIAMME.

      "Mi piace"

      • Ma non è compito suo dire a noi dell’iceberg. E poi chi se ne frega di quello che chiede Salvini.
        Sul metodo: che lui non sia stato ascoltato è un problema suo, se è frustrato si dimette. Lui deve suggerire le soluzioni, il ministro ne scrglie una. Anche Bersani ieri ha detto che questo tipo di comunicazione non funziona e alimenta polemiche sul merito.
        Sul merito (appunto): l’Italia non ha ascoltato Ricciardi (né altri che suggerivano la stessa soluzione come Crisanti, Galli ecc), ma si è deciso di adottare lo schema a fasce colorare. A me pare abbia funzionato, visto che stiamo meglio di altri paesi. Ma la mia opinione vale zero. Se domani decidono di chiudere io mi adeguerò, non farò la Pappalarda della situazione. Ma non capisco lui che deve dire che il sistema a fasce non ha funzionato, cioè le decisioni di ministro e governo sono sbagliate. Non so come una cosa del genere possa essere normale. Per me se domani si dimette mi fa un favore. Ma ripeto non contesto i contenuti.
        Crisanti e Galli possono continuare a dire e fare quello che vogliono, sono piani diversi come anche Sileri e Zampa.
        Tra l’altro Crisanti a gennaio ha suggerito di fare lockdown duro e approfittare per vaccinare a tappeto. E quando puntualmente gli facevano notare che non c’erano i vaccini: sì lo so.
        E allora se lo sai che lo proponi a fare tutti i giorni??

        "Mi piace"

      • Beh, il lockdown si doveva fare da PRIMA di vaccinare, poi i vaccini erano previsti di nuovo, a breve. Sulla storia del sistema a fasce, Ricciardi non ha ragione, io parlavo solo del lockdown. Tra l’altro quel sistema è stato ridicolizzato proprio da coloro che chiedevano una chiusura differenziata, non pensando di finire anche loro tra i peggiori e, come bambini, l’hanno vista come un provvedimento punitivo e non come un sistema di protezione.
        Comunque non sono d’accordo che uno debba avere un ruolo per segnalare un pericolo, a parte che un ruolo minimo ce l’ha (tieni presente che non l’ho mai apprezzato).
        Nel senso che se vedo un bambino che sta per finire davanti ad un camion, non è che lo dico sommessamente al vigile… MI CI CATAPULTO. Così dicasi per l’esempio del Titanic, se un altro che non fosse la vedetta avesse avvistato l’iceberg, sarebbe dovuto andare con tutta calma ad avvertire i macchinisti e, da quelli ignorato, si sarebbe dovuto rassegnare? Avrei urlato per tutto il transatlantico in cerca del Capitano, altroché!
        Questo sta parlando da mesi, inascoltato e ora l’iceberg è QUI. L’hanno detto pure quegli altri, ben più autorevoli di lui.
        Che fai, ti fermi perché Salvini sta montando il suo solito show?
        Secondo me, Speranza sta solo aspettando che parta il governo (non ci voleva… un mese perso per colpa di quel lurido verme), per agire con le spalle coperte, ma deve sbrigarsi, ché comanda il virus!
        Nel frattempo, Giorgetti pensi a sviluppare l’economia. AHAHAH Bella gatta da pelare gli ha ammollato, Draghi… e a quell’altro, Garavaglia, il turismo?… Ora… 😆😆
        A ben vedere, sono sottili vendette, per non chiamarle… 🥒🥒

        "Mi piace"

      • Ma quando erano previsti i vaccini? Lui (Crisanti) diceva di chiudere a gennaio, stiamo quasi a marzo non ci sono.
        L’esempio del camion non lo trovo congruo, più prudente di Speranza si muore, sembra che Speranza fosse un aperturista con lui che lo martella dal primo giorno. Ricciardi, come altri, confonde solo il suo ruolo di tecnico con quello politico.
        A me pare che si possa continuare senza lockdown col sistema a fasce, poi se uno si sente punito chi se ne frega, come chi se ne frega di quello che dice Salvini. Se lavedesse la ministra dei rapporti con le regioni e le autonomie.

        "Mi piace"

      • Ih, Paola, quella figurati, di FI…con le regioni di dx sarà accomodante… o almeno in “sintonia”.
        Per la storia del camion, non era affatto in questione la prudenza di Speranza, ma solo l’urgenza sentita dagli scienziati. Io li ho sentiti proporre piccoli lockdown già in autunno. Speranza, da politico, cerca di conciliare varie esigenze, credo. Ma adesso il problema sono le varianti, i dati di avantieri davano la diffusione della variante inglese al 17% circa. Oggi l’hanno data tra il 30 e il 50%.In un mese dovrebbe aver soppiantato la versione attuale. Questo significa un aumento di contagiosità che già ORA sta saturando i posti ospedalieri. Queste cose si diffondono in modo esponenziale, come il famoso stagno delle ninfee, che ogni giorno raddoppiano e, dal riempimento di metà stagno a quello di tutto lo stagno, impiegano UN SOLO GIORNO.
        Non si può aspettare a quando sarà già successo, non si può ragionare come due mesi fa. Non dico di chiudere tutti, ma bloccare le regioni e/o le zone circoscritte con maggiore diffusione della versione inglese sarebbe opportuno.

        "Mi piace"

      • Sì ma io non sto discutendo le misure, se le prenderanno vorrà dire che sono necessarie, ci mancherebbe!
        Sto discutendo il metodo Ricciardi.

        "Mi piace"

  5. Ma perché non riaprire tutto? Quando gli italiani dopo gli affollamenti iniziali si accorgeranno che si ammalano e muoiono se lo faranno da soli il lokdown,e lasceranno così ristoratori,baristi , albergatori,gestori di funivie ecc ad aspettare i clienti,e senza poter chiedere i ristori visto che,nel caso,sarebbe rischio di impresa…

    Piace a 1 persona

    • Pietro, ci sarebbe da farglielo, questo tiro, specialmente nelle zone in cui protestano di più.
      Il guaio è che l’aumento dei morti si trascinerebbe per settimane e a morire non sarebbero coloro che scalpitano, ma gli anziani e magari i bambini e i ragazzi, più colpiti da questa nuova versione.
      Ricordo che tra i bambini, già con la prima versione, si è notata la diffusione di una sindrome pseudo Kawasaki, caratterizzata da infiammazione multiorgani, che porta alla morte se non riconosciuta e curata entro 10 giorni.
      Mi chiedo come questa gente possa privilegiare altro che non sia la vita.

      "Mi piace"

      • Stupid4 barboncina pulciosa: come da mia inveterata abitudine ho fatto un copia/incolla del messaggio che avevo lasciato sotto nella bacheca di Paolapci e l’ho postato anche nella tua bacheca. Infatti, il corpo del messaggio recita “…o alla tua amica (CHE CI LEGGE IN C/C…) le parte l’embolo?” AHAHAH… “Pensa quanto ci ha capito… (cit.)” ahahahah… PS: come stai a QI da quando hai fatto il test per il MENSA? Hai perso qualche punto percentuale per strada, nel frattempo?

        "Mi piace"

      • Comunque “alla tua amica le parte l’embolo” È SBAGLIATO.
        Il “le” è superfluo.
        A meno che non mettessi una virgola dopo “amica”. E tu non l’hai fatto. STUDIA.

        "Mi piace"

      • …ERGO (cit.), non è SBAGLIATO ma, caso mai, RIDONDANTE o PLEONASTICO, oltre che VOLUTO, per motivi stilistici; un po’ come la questione della “negazione espletiva (o pleonastica)”, dove non è questione punto di virgole. STUDIA!

        "Mi piace"

      • Studia tu, stai dicendo cazzate. E il bello sai qual è? CHE LO SAI, ma non lo ammetteresti MAI, quindi usi giri di parole per coprire un palese ERRORE. Matita BLU. Punto.

        "Mi piace"

  6. Siamo proprio ridotti male.
    Un paese dove gli pseudogiornalisti che ogni giorno blaterano in TV fingendosi esperti di politica o salute non fanno altro che perseguire gli interessi economici dei loro padroni in maniera spudorata.
    Ormai ad ogni presa di posizione della Scienza( quella vera con la S maiuscola che sta dicendo le stesse cose in tutto il mondo) ci rifilano questi saccenti “opinionisti” affiancati spesso da qualche pseudo esperto che per partigianeria politica o per smania di protagonismo sparano teorie strampalate: tutto a sostegno dei più beceri interessi economici.
    Ormai in TV e sui giornali non si parla che di sci, ristoranti, palestre etc e ristori, i milioni di contagiati, i quasi centomila morti e tutti gli italiani che cercano di sopravvivere sono spariti:
    Per la nostra “informazione” la lotta non è contro il virus ma contro i medici che provano a combatterlo .

    Piace a 1 persona

  7. Selvaggia ha colto ancora una volta nel segno.Ma cerchiamo di vedere le cose da un punto di vista più leggero e divertente : come farà Draghi a mettere d’accordo capre e cavoli .

    "Mi piace"

  8. brava selvaggina, come si fa a non essere d’accordo. anzi, rilancio, chiunque si opponga al pensiero di questi scienziati andrebbe messo agli arresti domicialiari come galileo, che si tratti di individui o della federazione svizzera

    "Mi piace"

  9. Quindi faraone ammette che, nella fase precedente (cioè il governo Conte) loro non lavoravano mai e passavano il tempo a sparare-twittare c..zate!🙂

    Solo chi non ha elettori, quindi non deve rendere conto a nessuno di quello che fa e dice, si può permettere di avere la faccia come il c..o senza neanche cercare di nasconderlo.😎

    "Mi piace"

  10. Ho sempre ravvisato una certa voglia di protagonismo nelle dichiarazioni degli “esperti”, se Ricciardi è consigliere del ministro, faccia il consigliere e non si metta a distribuire dichiarazioni a destra e a manca, la responsabilità delle scelte è del ministro. Altrimenti si dimetta e parli come vuole, personalmente mi irriterebbe moltissimo che chi mi deve consigliare lo dica prima al Medium.
    Crisanti viene interpellato come esperto dalla stampa, non è più consigliere se non di se stesso, alla stessa stregua di un Zangrillo o di un Bassetti, dipende dalla autorevolezza fiducia che gli si da.
    il CTS invece deve elaborare dei scenari su dati certi ed elaborare delle soluzioni, il politico deve decidere.
    mi sembra così chiaro ed evidente, ma c’è sempre chi vuole rimestare nel torbido per fare confusione, Naturalmente è sempre colpa di chi impone delle regole a chi le regole le vuole solo per gli altri.

    "Mi piace"

    • Pure a me sembra cosi chiaro ed evidente che non capisco come mai ancora ne parliamo. All’epoca Travaglio scrisse un editoriale apposito “Cassandro Ricciardi “. Ha sempre sparato contro governo e ministro per sottolineare che lui non era d’accordo col sistema a fasce, lui voleva il lockdown duro. O lockdown o presagi di sventura. Non so, mi pare che non si sia verifica quanto da lui temuto. Ma chiaramente ponendosi così in contrasto ha ottenuto un sacco di interviste da chi non vedeva l’ora di attaccare Conte.

      "Mi piace"

    • Che sia figlio di Merola o di Nino D’Angelo poco me ne frega. Io non sono invidiosa dei suoi titoli come te che sei niente e l’invidia te se magna!
      Calippo insulso!

      "Mi piace"