L’alto profilo

(Giuseppe Di Maio) – C’è una novità nel governo Draghi non a sufficienza sottolineata. La provenienza geografica padana domina per i 3/4, mentre nel Conte 2 la Padania ne portava a casa solo un terzo, 8 ministri su 24. Lasciamo perdere per un momento la qualità di questo governo o di quello precedente, e il loro segno politico: se le cose sono cambiate è la geografia che lo dice. Draghi non parla, anche se al suo posto parla tutta la stampa lecchina. Ogni giornalista gli dedica osannate a gogò: meglio di lui nessuno, uno degli uomini più influenti del mondo, insomma, per dirla nel modo semplice del Rignanese: the best!

Son sicuro però, che se non parla sogghigna, con le linee della marionetta accuratamente celate dalla ffp2. E sebbene attendiamo con ansia il suo discorso programmatico alle camere, i nomi del suo governo parlano chiaro: è restaurazione. E’ la distruzione del M5S incatenato agli obblighi che in genere hanno gli onesti, incapaci di fare l’interesse esclusivo della propria parte a scapito del bene collettivo. Mattarella ha annunziato il governo di altro profilo, e tutti, stampa, partiti, poteri economici, ci hanno creduto. Ci ha creduto persino Grillo e il suo Movimento,  ai quali sta a cuore la verità e non possono disconoscere il curriculum del Marione nazionale.

Ebbene, no, signor Presidente, si è sbagliato. Io considero di alto profilo la completa aderenza di un governo al mandato degli elettori. E’ questa l’essenza della democrazia. Considero abusivi i governi degli ultimi anni che hanno piuttosto rappresentato una democratura, una squallida oppressione di numeri maggioritari sulla qualità del mandato. Considero abusivi tutti gli esecutivi che hanno fatto solo il bene di una parte sociale, truccando la volontà del popolo e le sue speranze. Considero nemici del popolo tutti quei Presidenti del Consiglio che sono usciti da palazzo Chigi tra il silenzio dei suoi dipendenti.

Non esistono capaci in democrazia. Essa è l’esecuzione di un mandato che si avvale di metodi peculiari e che può prendere tutto il tempo che ci vuole per eseguirlo. Come ha detto una volta la nostra Virginia: la capacità si acquisisce, l’onestà no. Ecco l’alto profilo in democrazia, ecco il centro dell’azione politica. La stampa intossica l’elettorato quotidianamente, e fa credere che ci siano salvatori che possano dare qualcosa alla gente. A noi interessa solo che alla gente nessuno prenda. A noi interessa che i ladri non si nascondano dietro curricula internazionali e le emergenze inventate.

Il M5S fa bene a litigare: non è stato mai tanto vivace quanto in questo momento sofferto. Abbiamo visto una traslatio geografica del governo, vedremo un dislocamento di valori trascinati nelle grinfie della reazione. La restaurazione passerà per l’affossamento delle conquiste del Movimento, prima tra tutte il ripristino della prescrizione. Poi, tutte le altre, sempre con la stampa al seguito che indora la pillola amara, che nasconde il governo di destra tra le fila dell’emiciclo di sinistra. E noi allora ce ne andremo. Ritorneremo tra la gente non più distratti dagli impegni amministrativi. Ricominceremo con i referendum: salario minimo, conflitto d’interessi, legge sulla stampa, e riforme costituzionali. Non voteremo Draghi a capo dello Stato, e schiacceremo PD e Leu contro le loro responsabilità. E quando il nuovo inquilino di palazzo Chigi uscirà nel mutismo delle finestre chiuse, saprà che il popolo non è stato ancora sconfitto.

12 replies

  1. Hanno fatto un colpo di stato.LO stato del nord VUOLE PER LUI ANCHE LA MERDA DI QUELLIO DELSUD DOPO AVERLO COMPLETAMENTE SPOLPATO DEVONO PORTARSI VIA ANCHE LE FECI,BUON APPETITO.

    Piace a 1 persona

  2. Condivido pienamente l’articolo, ricordando che gli applausi spontanei degli impiegati di palazzo Chigi testimoniano la stima per il presidente Conte e la gratitudine per un UOMO che ha servito con onesta’il nostro Paese. Ora si ritorna ai tempi della restaurazione con le lobby massonico finanziarie a dettare le scelte e la governance del Paese.

    "Mi piace"

  3. UN COMMOVENTE COMMIATO- Viviana Vivarelli.

    Vedere Giuseppe Conte che lasciava il Quirinale tra gli applausi dei dipendenti è stato struggente. Sono venute le lacrime anche a me. Non per niente Conte è il più amato dagli Italiani. E ho trovato bellissimo che accanto, mano per mano, abbia voluto il suo bellissimo angelo. C’era gente ad applaudire anche fuori ma non l’hanno fatta vedere. In realtà avrebbero dovuto far sapere a tutti che ora usciva per preparare un bagno di applausi. Non ho mai avuto tanta simpatia per nessuno dei politici italiani e spero di cuore che possiamo riavere, al posto che merita, il nostro Presidente.
    Quello che ho trovato deprimente e squallido è che nemmeno in questa occasione il blog di Davide Casaleggio sia riuscito a dire due parole sul suo enorme e intenso lavoro, mai due parole, né oggi né in questi tre anni di difficoltà infinite, come se non esistesse. La lontananza glaciale di quello che dovrebbe essere il nostro blog dai fatti e dai personaggi del giorno è inaccettabile. La mole di leggi eccellenti fatta in questi 32 mesi dai due governi Conte con il M5S e il suo lavoro costante in Europa è impressionante e sarebbe stata molta di più se non fosse scoppiata la pandemia e se la malvagità di Renzi, supportata in modo inaudito dagli sporchi media italiani della casta dei riccastri, non lo avesse impedito.
    A lui onore e fama! Ai suoi nemici tutto il nostro disprezzo!
    Ora mi auguro solo che Conte si ponga a capo di una lista del M5S alle prossime politiche, sperando che ci siano prima del marzo 2023, per la caduta rovinosa di Draghi.
    Intanto in Parlamento si sta ingrossando il gruppo di quelli che a Draghi negheranno la fiducia. Incrociamo le dita!

    Piace a 1 persona

  4. Giuseppe Grillonr
    GianRoberto si rivolterebbe e si rivolta nella tomba a vedere il moVimento alleato di forzamafia e del papeetaro più renzi, calenda, la bonino, casini il piddî con a capo del governo un ex-banchiere centrale, ex-goldman sachs, protettore dell’austerity e della macelleria di monti.
    Chiederebbe a noi cosa siamo diventati, come abbiamo potuto avallare una tale porcata, perdipiû senza avere piû nemmeno il simulacro di essere determinanti.
    Chiederebbe a Beppe se ê ancora quello che inveiva contro le banche, i poteriforti, che sosteneva che l’unico governo possibile è quello che manda in galera lo psiconano non che ci fa un governo assieme.
    Gianroberto guarderebbe ai militanti che hanno avallato un simile governo dei peggiori dopo aver già dimenticato il miglior PdC degli ultimi decenni per tenere giggino alla farnesina come guardava schifato i politici che inciuciavano nel governo monti. Solo che oggi nell’inciucio del governo draghi ci siamo anche noi.
    E vi scioglierebbe nell’acido assieme a brunetta, giorgetti, franceschini e la gelmini.
    P..s.: I nostri parlamentari sono autorizzati da Gianroberto a transitare nel votare NO a quest’ammucchiata di pagliacci.
    Nonnelmionome
    iohovotatoNO

    Piace a 1 persona

    • Questa del blog che tace su Conte da 3 anni mi mancava, non lo frequento mai ma certo che non pensavo fossero così imbecilli e ostili. Eppure Grillo aveva sponsorizzato Con-te fino all’altroieri.

      E qui sul blog abbiamo la Gazzellona coscialunga che fa il paragone con l’uscita tra gli applausi di Gnentiloni, figurarsi.

      "Mi piace"

  5. PENSIERO ZEN
    “Ogni volta che accetti profondamente questo momento così com’è – nella forma in cui è – sei sereno, sei in pace. La felicità e l’infelicità non vanno così in profondità. Sono onde sulla superficie del tuo essere. La pace profonda che hai dentro ti rimane immutata qualunque siano le condizioni esterne.”
    (Eckhart Tolle)
    .
    e la rivoluzione?
    E’ come la dieta. Comincio lunedì.

    Piace a 1 persona

  6. Hanno fatto un colpo di stato con l’appoggio dei 5stelle.VERGOGNA GRILLO GRULLO non avrete mai più il mio voto ma solo il mio disprezzo.
    Avanti un altro ,sono pronto per essere tradito di nuovo .Possibile che prima o poi non troverò qualcuno ,partito , movimento che sia di parola e non tradisca mai i suoi valori per cui ha avuto la mia fiducia???sogno?dici?dovresti andare via dall’Italia ??si forse avete ragione ma il mio sogno è che vadano via dall’Italia loro ,magari in Tunisia

    "Mi piace"

  7. sono basita…. come hanno potuto avvallare un governo totalitario senza opposizione. da Di Maio in primis…… oppure hanno un bel pacco preparato a Draghi? se così non è comincio a sputarci sopra…

    "Mi piace"