Renzi dal salvatore della patria

(Roberta Labonia) – A pelle dorso, genuflesso in muta adorazione, oggi Matteo Renzi si è rimesso alla suprema volontà del guru di Francoforte. Guarda Mario, gli avrebbe detto mentre un imbarazzante rivolo di bava gli usciva dalla bocca: ti do carta bianca. Vuoi buttare dentro tutti? Ok, no problem. Vuoi far fuori la Lega che sta sul cazzo a Leu e fare il governo con quei polli che ho silurato, i responsabili e lo psiconano? Nulla quaestio Mario. Io sarò comunque dalla tua parte. Basta che mi porti a bordo. Non chiedo nulla per me Mario caro, neanche una poltrona, uno strapuntino. Anche se ti prego di valutare le 2 perle che mi son portato dietro oggi. Facci un pensierino. Chi meglio della nostra Bellanova, ex bracciante, ex sindacalista, una con la lacrima in saccoccia che fa tanto Fornero, potrebbe riparare ai danni fatti dai quei populisti dei 5 Stelle? Reddito di Cittadinanza, Decreto Dignità, pussa via! La Teresa al Lavoro li rimpiazzerebbe in men che non si dica con un bel jobs act 2.0. Che la precarietà torni il must del lavoro e fanculo all’art.18. E poi vogliamo parlare di quella strafica di Mariaele? Per lei le regole parlamentari non hanno segreti. Con lei ai rapporti col Parlamento l’era dei Dpcm sarebbe finita. Come dici? S’è fatta bocciare la riforma costituzionale? Un incidente di percorso Mario. Visto che occhi belli che ha? Tu sei il salvatore della Patria Mario. Da domani, grazie a te, noi cittadini potremo dormire sonni tranquilli. Sei la nostra assicurazione sulla vita. Quei 209 miliardi con te saranno ben spesi. Con quegli scappati di casa li avremmo sperperati in sussidi, mentre a noi servono investimenti. Che dici Mario? Che faranno i poveri? In attesa che l’Italia risorga più bella e più forte che pria che mangino briosce! Mario carissimo, con te alla guida del Paese noi italiani abbiamo la certezza che si metterà mano alle riforme tanto attese. Se non li avessi fermati in tempo, i grillini e l’avvocatucolo di Volturara Appula quei 209 miliardi se li sarebbero fumati in sussidi, aiuti alle micro imprese e alle piccole partite Iva. E poi che gli dicevo a Confindustria? Avessi visto Bonomi com’era incazzato…

Ora ti saluto Mario. Mi puoi chiamare anche di notte. Ti serve un autista? Ti devo passare il folletto a palazzo Chigi? Disponi di me a tuo piacimento.

Ahh…. dimenticavo Mario, come lo vedresti Scalfarotto alle Infrastrutture?

2 replies

  1. Un po’ di commenti per rallegrarvi:
    Massimo Franco: “Che si prenda o no il mes mario draghi garsntisce all’europa che le cose saranno fatte entro un nuovo solco”. Cioè? Se non lo prende Renzi non è un coglione?

    ADA: “proprio non le capisco le condizioni di leu, cioè se c’è condono e flat tax non possiamo esserci. Ma cosa vuol dire?” Cioè lui non capisce proprio come osino non voler fare altri regali a chi le tasse non le ha mai pagate.

    Francesco Bei: “il nodo su cui sarà difficile trovare l’accordo è il ruolo di Conte nel nuovo governo “. Chiamate uno bravo.

    Piace a 3 people