Grazie

(Tommaso Merlo) – Sono ore di sconforto. Dopo anni a vergognarsi finalmente un premier di cui andare fieri. Poi il complotto. Senza senso, senza pietà. In piena pandemia. Amarezza. Paura di ricadere nel solito squallore di sempre. Nella solita Italia di sempre. Con la politica ad attirare i tafani peggiori. Voglia di andarsene da un paese che sembra non voler cambiare mai. Sono passate poche ore. Il circo mediatico starnazza attorno a Mario Draghi mentre Giuseppe Conte prepara in silenzio le valigie. Ammutolito lui. Ammutoliti i milioni di cittadini che lo stimano e lo vedono uscire di scena senza neanche un perché. Ma un premier come Giuseppe Conte è già un miracolo che abbia retto quasi tre anni in un paese come l’Italia. Tra tradimenti, due governi, fango. Lobby, giornali e avanzi di vecchia politica non gli hanno dato tregua. Fin da quando scese dal taxi bianco. Dubitando del suo curriculum. Ricoprendolo di ridicolo. Tutti a scommettere sullo sfacelo suo e del Movimento che lo ha espresso. L’Italia è così. Ottusa e conformista. Ostaggio delle stesse caste, delle stesse logiche. Un paese che perfino quando emerge un movimento democratico pulito e pacifico lo tratta peggio dei delinquenti e fa di tutto per distruggerlo. Giuseppe Conte era un cittadino prestato alla politica ed era questa la sua colpa. Non essere del giro. Non essere comprabile e manipolabile. Diventato premier Conte ha subito abbassato la testa sulla scrivania dimostrando in breve tempo di che pasta è fatto. Sorprendendo tutti per capacità, efficacia, spirito di sacrificio e soprattutto per risultati. Come se il potere fosse servizio, non un privilegio. Ma l’Italia è così. Non premia il merito, premia i furbi, premia i membri del proprio clan. Amarezza e sconforto. Voglia di andarsene da un paese che sembra non voler cambiare mai. Lobby, giornali, avanzi di vecchia politica. La solita cricca di sempre. Tutti ad accanirsi contro quell’alieno di Giuseppe Conte. Per nulla. Assolutamente nulla. Per decenni hanno sostenuto partiti e politicanti che hanno collezionato scandali di corruzione e di mafia e di massoneria e di prostituzione e raccontato fandonie ai quattro venti trascinando il paese in fondo a tutte le classifiche. E con Giuseppe Conte hanno iniziato a scandalizzarsi per l’ora inoltrata di una conferenza stampa o per qualche aggettivo stonato. Una ipocrisia rivoltante. Un paese senza memoria. Un paese senza faccia. Un paese infarcito di servi e traditori. Sconforto. Per l’uscita di scena di un premier sobrio e perbene. Vanto dell’Italia anche all’estero dopo decenni di pagliacciate e figuracce. Ma l’Italia è così. Vincono i quaquaraquà, vincono gli sbruffoni. I forti sono quelli che urlano e sgomitano. Gli intelligenti sono quelli che fregano il prossimo. L’Italia è così. Un paese dopato di disonestà intellettuale e di una faziosità talmente viscerale da calpestare perfino il buonsenso. Amarezza. Tentazione di mollare e di andarsene altrove. Come fanno tantissimi giovani che emigrano dalla “ricca” Italia alla ricerca di una migliore qualità della vita. Che include non venire umiliati dal degrado morale. Che include non venire oppressi da una cappa asfissiante. La paura è che tutto torni come prima. Con la politica ad attirare i tafani peggiori. Politici che dalla politica prendono e basta. Fama, potere, soldi. Senza dare nulla in cambio se non fiumi di sterili chiacchiere. Paura che la speranza di cambiamento accesa il 4 marzo sia perduta per sempre. Paura che quello a Giuseppe Conte non sia un arrivederci. Ma un addio.

36 replies

  1. Un grande Uomo circondato da nani malevoli, una persona perbene circondata da politici prenditori e quaqquaraqua’, un cittadino onesto a cui tutti dobbiamo tanto. GRAZIE PRESIDENTE

    Piace a 3 people

  2. Faccio notare 4 punti:

    1 Conte è stato fatto fuori prima della sua vera riforma sul sistema fiscale, con la riduzione delle tasse per i redditi più bassi.

    2 Conte è stato fatto fuori perchè dopo aver ottenuto (LUI) 200 miliardi avrebbe potuto spenderli bene AUMENTANDO la sua popolarità.

    3 Conte è stato fatto fuori PRIMA della revoca a autostrade per la morte (“quasi” in porto).

    4 Conte è stato fatto fuori perchè ha sostenuto le riforme Bonafede e tra breve avrebbe approvato quella per una riduzione REALE e VERA dei tempi dei processi PENALI.

    Piace a 4 people

    • *Jerome,
      Renzie è una escort .Ha fatto quello che sa fare meglio e che gli frutta.Del resto cosa attendersi con quei genitori?
      E non mi abbandona il tarlo che, andando in Arabia -dove le donne che guidano l’auto sono incarcerate-possa aver fatto una soffiata circa la caduta del governo che lui sapeva ad horas, analogamente con quanto fece con CDB.

      Piace a 1 persona

  3. Chi conosce la biografia di Draghi?

    "Mi piace"

    • BUFFONE, insieme al bibitaro (VERO), mettici la de micheli, buona a vendere le mortadelle in un alimentari di periferia a modena. E mettici la fedeli, buona a lavare i cessi nelle squole elementari…

      Sei un BUFFONE. Ricordati chi sei, prima di morire.

      BUFFONE. E SPORCO piddino.

      Piace a 3 people

      • @ andrea
        Ricordati che pure tu dovrai crepare. Ti auguro in maniera violenta.
        E prima di avviarti spiegami cosa caxxo c’entra a De Micheli con Draghi.
        Parlate tanto per fare il tifo senza avere un minimo di contezza dei numeri economici.
        MI FA SCHIFO la tua profonda ignoranza che condisci SEMPRE con volgari insulti.
        Se non fosse stato per questo personaggio che, da governatore della BCE, si mise a comprare titoli di stato italiano oggi saremmo a commerciare ortiche pagandole con pizze di fango.

        Hai presente quanti sono 2.600 MILIARDI di Euro di debito PUBBLICO ITALIANO? O pensi che la cosa non ti possa mai tangere?
        Sai cosa succederebbe se sparisse il paracadute della BCE?
        Che i creditori si presenterebbero ad incassare tutto quel denaro e tu avresti due alternative:
        Dichiarare guerra
        Oppure SVENDERE TUTTO E INTERVENIRE NELLA CARNE VIVA DEL PAESE. Taglio delle pensioni, licenziamenti nel settore pubblico. Tagli pesanti alla sanità PUBBLICA E UNIVERSALE. TAGLI ALLE FORZE DELL’ORDINE, AI VIGILI DEL FUOCO.
        Diventeremmo una colonia straniera con le varie mafie a spadroneggiare e sottomettere gli abitanti.

        NON CONOSCETE E NON RIUSCITE AD IMMAGINARE UN CAXZO DI ECONOMIA. MA SIETE BRAVI AD ABBAIARE.

        VAI A SP0MPlNARTl IL TUO CAPITONE IGNORANTE COME LA MEXDA.

        "Mi piace"

    • Grazie presidente e arrivederci a presto
      Jerome b. Mi permetto di darti un consiglio
      La politica non è comandare! L’arte del compromesso non è di tutti, il libro in questo momento non c’entra nulla. Tu critichi di maio, forse sei un po invidioso., gestire la prima forza politica del paese avendo il 33% dei consensi non vuol dire fate tutti quello che voglio io!!!
      Draghi cosa pensi faccia di diverso da Conte?
      Credi che gli asini volano?
      Tu pensi che apra bocca e salvini meloni, renzi e zingaretti dicano presente senza fiatare?
      Cosa sa più di Conte in vaccini? In rispetto per i più deboli? Pensi che sia più bravo di Di maio a mediare con Salvini? Con zingaretti, con bersani? E all’interno di un partito?
      Lui la sua carriera l’ha creata su se stesso sui suoi meriti,
      I meriti gli hanno permesso di comandare di ordinare a qualcuno che zitto accetta ed esegue
      La politica è altra cosa, in italia specialmente
      Ci rivediamo presto
      Voglio proprio vedere dove prende il consenso e chi mette ministri
      Non mi venire a dire che è capace se si permette di nominare ministri di IV, della LEGA e di FORZA ITALIA
      Sai è bello sentire la meloni parlare : fino ad un gg. Fa, VOTAZIONI, CONTE DITTATORE INCAPACE, stasera parla di astensione come salvini!!! Scusa chi è attaccato alle poltrone?
      Ma siccome sono un tuo accanito lettore ci sentiremo molto presto
      Ti chiederò scusa, ma per adesso vedo solo tantissimi falsi e ipocriti che vivono di politica e alcuni fenomeni e Di maio è in cima alla lista saluti

      "Mi piace"

      • @Fabio
        Mi permetto di farti notare che nella lista dei ministri che sta cominciando a girare NON CI SONO POLITICI MA SOLO TECNICI.
        E BASTA DIFENDERE QUELL’INCAPACE DI DI MAIO. E’ solo un ambizioso provinciale che lo ricorderemo solo per lo sfoggio continuo di ignoranza.
        Il M5S non lo ha creato lui, se n’è semplicemente impossessato eiminando strada facendo possibili competitors alla leadership.
        Si piazzò di fianco a Grillo, nel ruolo di fidato lecchino, ne carpì la fiducia e da allora strada in discesa.
        Con la preparazione scolastica di un liceale e ZERO esperienze nel mondo del lavoro, tantomeno in ruoli di gestione, è arrivato ad essere CONTEMPORANEAMENTE:
        Capo politico
        Tesoriere del Movimento
        Vicepresidente del Consiglio
        Ministro del lavoro
        Ministro dello sviluppo economico.
        Risultati ZERO se non il lancio in orbita del capitone che si era scelto il ruolo di aizzatore d’odio verso i neri che sbarcavano in Sicilia. Che è stato l’innesco del suo successo.

        Gli unici personaggi che salvo del M5S sono stati Conte e il Generale Costa. Forse perchè esterni. E chissà se quest’ultimo non possa venir riconfermato nel ruolo anche eventualmente da Draghi.

        Se Draghi dovesse rinunciare PREPARIAMOCI ALLA CATASTROFE.

        E non mi dite poi che non vi avevo avvisato.

        Intanto lo speculatore sciacallo rimane il re delle contraddizioni.

        "Mi piace"

  4. Potrebbe cominciare a chiedersi ma chi gliel’ha fatta fare, reggere la situazione più difficile nella storia della Repubblica, non crollare, e portare avanti il paese quando nessuno sapeva cosa fare, nessuno nel mondo. Potrebbe cominciare ad apprezzare la sua vita, che non è affatto male, un’ottima professione, rispettabilità, ottima rete di relazioni e la stima e l’apprezzamento che si porta con sè. Non è poco in un paese di mezze calzette e politica di scarso spessore

    Piace a 1 persona

  5. Ma parliamo di cose serie.
    A che prezzo fai oggi le spigole? E un chilo di vongole?

    #FascioCoattaPesciarola

    Piace a 1 persona

  6. T.M Non riconoscersi nel paese in cui si vive non è una novità.E daje… Forse è per questo che Conte sembra un marziano(dispiace sinceramente) ma non credo sia in grado di convincere molti terrestri che lui venga in pace e per far le cose fatte “per bene”.(forse molti ma non abbastanza)Bisogna prendere atto delle cose e tentar di reagire e in fretta..non farsi sciacciare.Un pò di nerbo, perbacco,dico a voi,”eletti”. Sembrate mozzarelle di bufala campana.Sembra che sia morta la nonna.La vita continua….(Quella famosa e “romana”?)…Si quella. Purtroppo e ahimè le cose sono così e non credo che la situazione migliorerà per molto tempo.C’è in giro uno stronzo di virus che potrebbe fare molti danni.Credo che sia sempre (salutare) tener presente. Anche se tendiamo a rimuoverlo “naturalmente” dalla mente lui c’è .P.s Mi stò allargando e me ne scuso. Ma non riesco rimanere “indifferente” totalmente, sono diventato virusdipendente . Questo”vizio” mi mancava e ne avrei fatto volentieri a meno……

    "Mi piace"

  7. Steve
    Un si a Draghi sarebbe la fine del movimento. Abbiamo già dato, ci siamo prestati a un gioco al massacro da cui usciamo con le ossa rotte. Al governo abbiamo lavorato notte e giorno per il bene del paese, non abbiamo nulla da recriminare. Il pd e le sue emanazioni ci hanno trascinato dove siamo. Ora basta: o al voto o all’opposizione.

    Piace a 1 persona

    • Un NO a Draghi equivarrebbe spostarsi nel territorio della Meloni, che darebbe il colpo di grazia.
      Si tornerà a votare fra un anno dopo l’elezione del Presidente della Repubblica.
      Il M5S da che parte vorrà sedersi, con i sovranari scalmanati e ignoranti o tra gli alleati pro-Europa?
      Il discorso è semplice.

      Abbiamo un anno di tempo per preparare le elezioni. Quello necessario a vedere la crisi economica dello UK post Brexit.
      E spegnere le ansie neo isolazioniste degli eredi del puzzone fascista. Non gli sono bastate le stupide, sanguinose e costose guerre in Iraq, Afghanistan e Libia?
      Dobbiamo tornare ad attaccare pure la Francia e la Germania?

      Poi fate vobis. Non credo che all’interno del M5S siano compatti nello schierarsi con un NO preventivo a Draghi senza aver visto, letto e sentito il suo programma di governo.

      Io resto basito e atterrito dalla spocchiosa sicumera che sta fascio nanetta usa per liquidare i tentativi di mettere in sicurezza la sostenibilità finanziaria dell’Italia. Di economia è palese che non ne capisca una mazza.

      "Mi piace"

  8. A mia memoria (e sono nato negli anni ’80), l’unico presidente del consiglio che mi sia piaciuto. Porca miseria, non poteva durare un’intera legislatura?

    "Mi piace"

  9. Questa virtuale damnatio memoriae che emerge a meno di una settimana dalla caduta di Conte è una ulteriore dimostrazione della profonda secolare vigliaccheria del popolo italiano. E come Italiano me ne vergogno. Ma passiamo oltre, non senza un sentito ringraziamento a quel signore paracadutato nella politica che si è rivelato migliore della gran maggioranza dei politici, e per questo abbattuto sadicamente dal miglior prototipo della peggiore politica. Io credo che i 5S stanno scegliendo a priori un atteggiamento poco intelligente nei confronti del primo ministro incaricato. Non stiamo parlando del farabutto Bomba, stiamo parlando di un rispettato e rispettabile esponente della finanza internazionale. D’accordo, il suo profilo può presentare lati discutibili per certi esponenti del movimento . Ma forse è più presentabile il profilo del Cazzaro con cui hanno governato un anno? E col Partito Disonesti che? Uno dei punti fermi del Movimento risiede nell’allearsi con chiunque sia disposto ad appoggiare il programma pentastellato. E allora, se Mario Draghi condivide buona parte del programma e magari imbarca nella sua equipe di governo i migliori esponenti, e ce ne sono, dei 5S, perché non offrire il proprio si in cambio della protezione delle leggi sacrosante finalmente approvate e lo spianamento della strada per le altre importanti leggi ancora da fare ?

    Piace a 1 persona

  10. Omaggio ad uomo,
    Peccato che la compagine politica da cui sorretto era infarcita di pidioti e altri partiti da essi derivati, tutta gente dedita a furti, evasioni fiscali, estorsioni raggiri e tangentari,
    In politica da oltre 75 anni.
    Il peggio del peggio, da mottarella in giu solo delinguenti,

    Piace a 1 persona

  11. Sto seguendo a tratti perché devo allontanarmi altrimenti vomito Merdana .si è circondato di tutti i suoi buffoni.Uno schifo da vomito.vivono sulla luna pensano che la gente sia tutta rimbambita.parassiti che rsccntano.una realtà che non esiste.

    "Mi piace"

    • Perche sintonizzarsi su dei spargiletame simili? Non ne vale la pena, è roba tossica.
      Spero solo che quei 4 poltronari che hanno contribuito a distruggere il mv vengano isolati e espulsi dal mv, gente che per il suo tornaconto personale e un auto blu hanno svenduto anche la madre,

      "Mi piace"

  12. A MaratonaMentana stanno facendo processo a M5S,ma roba da matti , non appoggiano Draghi, Conte dovrebbe
    intervenire a convincerli. Draghi ha un ostacolo e’ Conte. Ma roba da matti se volete farvi una risata accendete
    LA 7 La destra ? Processo a M5S , sono irresponsabili, Renzi 3-0 ?

    "Mi piace"

  13. Scrivo semplicemente, grazie presidente Conte, per me presidente lo sarà per sempre, è stato il migliore, il più mesto, lavoratore, onesto, impegnato, serio, educato, signore, competente e molto altro, presidente degli ultimi decenni… Certa parte dell’Italia non è degna di lei ma lei ha lavorato sodo anche per i suoi detrattori, nel momento più difficile dell’Italia da decenni e decenni.. grazie presidente Conte lei è veramente un grande uomo, una grande persona💝💝💝

    "Mi piace"

  14. Solitamente mi astengo dalle dotte disquisizioni di carattere politico-istituzionale perché, a differenza di altri commentatori, non sono sufficientemente edotto dei sottili meccanismi che regolano la nostra democrazia. In questa occasione intendo però derogare, esponendo una riflessione di carattere logico, settore più vicino ai miei interessi, che sicuramente si rivelerà errata ma sicuramente sopravviverò al disappunto.
    Se il Movimento 5Stelle non appoggia Draghi e la Lega neppure (in un caso favorisce un avversario e nell’altro regala consensi ad una “collega”) Super Mario dovrà desistere. Verrà pertanto assegnato l’incarico ad una seconda personalità che si “schianterà” ancora prima d’iniziare. Mattarella avrà pertanto una sola opzione… le elezioni.
    In questo caso quanti parlamentari rimarrebbero in Italia Viva, oltre a Renzi e Mary Ellen Wood, invece di correre entusiasticamente ad appoggiare un Conte-Ter?
    La palla sembra quindi in mano al “cazzaro verde” che dovrà decidere se gli sia più conveniente, o meno dannoso, aiutare i 5Stelle o regalare elettori alla “pesciarola”.

    "Mi piace"