Il solito ottimismo, Walter Ricciardi: serve un lockdown di un mese

(Da Un giorno da Pecora – Radio1) – Se serve un nuovo lockdown? “C’è già praticamente in tutti i paesi europei, dall’Inghilterra all’Austria. Secondo me ora ci vorrebbero misure  più forti per tre o quattro settimane. Le misure della zona rossa potrebbero andare, ma senza deroghe: capisco la socialità, ma quando consenti alle persone di andare in casa di altri fai una deroga alle attività essenziali.

Mio consiglio è fare misure energiche per un mese, questo bloccherebbe la circolazione del virus, e consentirebbe anche di avviare la campagna vaccinale”.

Lo dice a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora, Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza. “Se non facciamo questo lockdown di un mese andremo avanti con queste onde continue, cosa dannosa anche per la vaccinazione. Quando dovremo vaccinare 200mila persone al giorno, a marzo, come faremo se ci fosse una situazione come questa?”

17 replies

  1. allora
    da quello che ho letto oggi
    quando ipotizzavo che un vaccinato non è protetto dal virus, ma dagli
    effetti che esso crea, risulterebbe essere vero e questo comporterebbe che
    uno potrebbe portare a spasso, nel naso, il virus e, pur non facendogli danni,
    può trasmetterlo a, ad esempio, i noVax o a persone fragili non vaccinabili.
    la protezione che una infezione guarita lascia è di circa cinque mesi ma potrebbe succedere
    che, come ho scritto sopra, il guarito trasmetta, se nuovamente infetto, il virus ad altri.
    altra cosa, il vaccino non protegge completamente ma fa si che l’effetto dell’infezione
    risulti più blando, al pari di una influenza stagionale.
    pare che nel tempo pure gli asintomatici, che sono il vero problema perché motore nascosto
    della trasmissione, possano risentire di effetti collaterali, ma questo non so se è una
    ipotesi, un pre-studio o uno studio confermato, la racconto come la ricordo.

    altra cosa che avevo azzeccato è che fare una sola somministrazione e fare la seconda
    mesi dopo invece che settimane evitando ti tenere la seconda ferma in attesa
    che passi il periodo richiesto, come suggeriva quello scienziato, di cui mi sfugge il nome,
    per far si che ci siano molti più vaccinati (a metà) risulta essere una stupidaggine.
    avevo argomentato che gli americani, da cui parrebbe essere partita l’idea,
    se lo possono permettere perché il vaccino lo fanno in casa e la fornitura continua è garantita.
    la notizia di oggi è che pare che quella casa farmaceutica abbia posticipato, per l’EU
    e quindi anche per l’Italia, la fornitura di due, tre settimane.
    e quindi il tizio in posa plastica con il foularino e mento sfuggente risulta essere
    l’ennesimo imbelle che si emoziona davanti ad un microfono e straparla.

    "Mi piace"

  2. Ma io vorrei capire da lui e da Crisanti, che dicono la stessa cosa, ci dobbiamo chiudere in casa, e va bene. Ma non dite per la campagna vaccinale: ma se i vaccini non ci sono, quali vaccini ci facciamo?
    Pure secondo il bomba dovremmo prendere il mes per fare 300 mila vaccini al giorno. Ma quali vaccini?

    "Mi piace"

    • Ma mollalo, ché quello spara pur di avere una scusa per essere ca.. lcolato.
      Il Mes intanto, non avrebbe mai una maggioranza in parlamento, a parte che non conviene più, sempre che sia mai convenuto, anche al netto dell’effetto stigma.
      Ho sentito la Bellanova affastellare una serie di pretesti, mascherati da richieste ragionevoli, e arrivare, incalzata impietosamente dalla Panella (libera da ordini di scuderia?) e da Daniela Preziosi di Domani(!!) , ad affermare, in pratica, che Conte avrebbe dovuto smetterla di occuparsi dei problemi inerenti la pandemia, per dar retta ai loro improtraibili problemi. 😳
      Un attimo dopo aver detto che non c’erano MAI occasioni per discutere, ha rievocato incontri di 4 ore “spesi a decidere quando riaprire le scuole”, invece di occuparsi di..e giù fumosi “programmi organici”generici e piani vari, compreso quello vaccinale, che mi sembra sia più che efficiente anche senza il loro intervento…o forse grazie a quello.
      Benaltrismo allo stato puro e puramente autoriferito.
      E ora si dichiarano disposti a” collaborare”.
      Ma de che, sindacalista solo a parole, che prima lotti contro il caporalato, poi firmi il jobs act che toglie l’art. 18? Ti sei FATTA DIMETTERE dal tuo caporale e ora torni scodinzolando? Da chiii??
      Ma pussa via, brutta bertuccia… (cit. A. Sordi)

      Piace a 1 persona

      • È interessante vedere come Nobili il giorno prima dica di essere fiero di lottare per i principi di italiamorta e il giorno dopo sia disposto a ragionare sui temi.
        Menomale che Mastella ha tuonato. Ricordiamoci che nel pd ci sono Lotti, Orfini ecc.

        "Mi piace"

  3. Ma insomma, da un uomo che ha dichiarato che “la mascherina non serve a chi è sano ma solo a chi sta male” voi vi fareste curare? Io non andrei da lui nemmeno per un raffreddore ed è – purtroppo – un magnager di altissimo livello.
    Una frase idiota che solo a ricordarla mi viene l’orticaria.
    Una frase che conteneva in se la sua smentita: poiché era già ben nota la presenza degli asintomatici, chi non ha sintomi non è detto che non abbia il virus. Quindi la mascherina avrebbe dovuto portarla anche chi non sta male, ovvero TUTTI!!!

    Sillogismi da 5a elementare.

    E ci fosse stato un giornalista, dico uno, che lo avesse incalzato su questa evidente contraddizione.

    Insomma, quando ci libereremo di queste mezze pippe e introdurremo anche in Italia un minimo di meritocrazia?
    Il clientelismo ed il familismo in Italia fanno più danni della mafia.

    "Mi piace"

  4. Non capisco come fa ancora ad imperversare sui giornali ed in TV. Boh!
    Non voglio neanche entrare nel merito di quello che dice, l’articolo l’ho letto solo perché estremamente corto.

    "Mi piace"

  5. Finalmente si parla ancora di Covid: temevo che i Bonobo alpha e beta lo avessero fatto dimenticare… L’articolo mi sembra opportuno per reiterare il video.
    Quindi, senza tante CHIACCHERE (cit. Ennio_ABRUTITO):

    "Mi piace"

  6. Quindi ci sono le fake news (vere o presunte), poi ci sono le fake news che combattono le presunte fake news, e le fake news che combattono chi ritiene di combattere le fake news con fake news. Non è fantastico.

    Già è difficile farsi una idea chiara sulla base di notizie certe ed univoche.

    Pernsa co’ sto carosello de fake news !!

    "Mi piace"