Crisi di governo, Grillo: “Ora un patto fra tutti i partiti”

Crisi di governo: le ultime notizie sul duello Conte-Renzi

Dopo l’approvazione del Recovery Plan da parte del Cdm, che ha visto l’astensione di Italia Viva, oggi, mercoledì 13 gennaio 2021, potrebbe essere la giornata decisiva per la formalizzazione della crisi di governo.

Nel pomeriggio, infatti, Matteo Renzi dovrebbe annunciare in una conferenza stampa l’addio di Italia Viva al governo con le dimissioni delle ministre di Iv, Teresa Bellanova ed Elena Bonetti, e del sottosegretario, Ivan Scalfarotto.

Intanto, il premier Conte, che ieri ha lanciato una sorta di ultimatum a Renzi (“Se rompe, non ci sarà un altro esecutivo con Italia Viva”), potrebbe cercare in Parlamento i voti necessari per continuare a governare, mentre il Pd continua a tentare di ricucire lo strappo tra il presidente del Consiglio e il leader di Italia Viva. Di seguito, tutte le ultime notizie sulla crisi di governo e sul duello tra Conte e Renzi.

Governo, Grillo: “Ora un patto fra tutti i partiti”

Anche il fondatore del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, ha commentato la crisi di governo e gli ultimi retroscena politici, riprendendo le parole del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che aveva invitato gli esponenti politici a essere “costruttori”, e invitando tutti i partiti, di maggioranza e opposizione, a stilare un “patto” per l’Italia.

In una “lettera aperta ai partiti di maggioranza e opposizione” pubblicata da Giorgio Trizzino, portavoce M5S e ripostata da Grillo sul suo profilo Facebook, si legge: “Fra le conseguenze che il dramma della pandemia ci consegna c’è la sofferenza di milioni di persone che si sono ridotte in povertà assoluta o quasi, la solitudine di quanti si trovano a dovere affrontare una malattia sconosciuta e potenzialmente mortale, il dramma di una economia che nonostante tutto stenta a far funzionare il Paese. E poi ci sono gli 80.000 deceduti che pesano sulla coscienza di molti perché hanno fatto una fine orribile tra sofferenze indicibili ed abbandono”.

“Tutto ciò deve indurci a riflettere sull’opportunità di continuare sulla strada di polemiche sterili e strumentali che in questo momento servono solo a dividere le energie di tutti coloro che devono occuparsi di rappresentare il Paese intero”.PUBBLICITÀ

“Non può esistere in questo momento una distinzione tra maggioranza ed opposizione perché tutti i rappresentanti del popolo devono contribuire uniti a sostenere, in uno dei momenti più bui della sua storia, il Paese” continua Grillo.

“Nessuno cerchi scusi o pretesti per sottrarsi a questa grande responsabilità o ancor peggio faccia in questo momento biechi calcoli elettorali sul proprio futuro. Bisogna parlare un linguaggio concreto e di speranza agli Italiani perché sono i parlamentari a rappresentarli nei momenti propizi ma anche in quelli più difficili, come quello attuale”.

“Dimostriamo di essere degni del passato ed all’altezza del presente. Lavoriamo uniti per costruire il nuovo futuro. Stiliamo insieme un patto tra tutti i partiti e lavoriamo per la ricerca di un obiettivo condiviso che altro non può essere che la ricerca del bene comune per il Paese e colmiamo quel vuoto e la disaffezione che la politica ha lasciato in questi anni nell’animo degli italiani. Allarghiamo questo patto al mondo dell’informazione affinché riesca a ritrovare se stessa in un ruolo non di partigianeria interessata ma esclusivamente di descrizione delle notizie e di indispensabile ruolo comunicativo”.

“Cambiamo la nostra prospettiva di ricerca di quello che può essere utile al singolo individuo e raccogliamo l’esortazione che ci indirizza il Presidente Mattarella di diventare costruttori mettendo al primo posto il bene comune dell’Italia“.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

20 replies

  1. Bruna Gazzelloni
    Azz! Che fregatura per Travaglio Frigo Coniglio e Gomez Ridens! Mentana adesso a L’Aria che tira sta leggendo il post di Beppe Grillo che la pensa come me! Ci vuole un governo di Unità Nazionale d’Emergenza in cui ci stiano dentro tutti! E, aggiungo io, e vaffanculo Conte!

    "Mi piace"

  2. LETTERA APERTA AI PARTITI DI MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE
    (È sottinteso che il Governo è di Conte)

    Fra le conseguenze che il dramma della pandemia ci consegna c’è la sofferenza di milioni di persone che si sono ridotte in povertà assoluta o quasi, la solitudine di quanti si trovano a dovere affrontare una malattia sconosciuta e potenzialmente mortale, il dramma di una economia che nonostante tutto stenta a far funzionare il Paese. E poi ci sono gli 80.000 deceduti che pesano sulla coscienza di molti perché hanno fatto una fine orribile tra sofferenze indicibili ed abbandono.

    Tutto ciò deve indurci a riflettere sull’opportunità di continuare sulla strada di polemiche sterili e strumentali che in questo momento servono solo a dividere le energie di tutti coloro che devono occuparsi di rappresentare il Paese intero.

    Da più parti si sostiene che il Next Generation EU è una opportunità unica che consentirà all’Italia di ripartire quando la pandemia sarà alle spalle o comunque molto ridimensionata. Non è pensabile che il Paese possa essere ricostruito senza il contributo di tutti e soprattutto dopo avere ascoltato le proposte di tutto il Parlamento, delle Regioni, dei Comuni, dei Sindacati, degli Imprenditori e di coloro che fanno parte di quel mondo che ogni mattina si alza dal letto per portare il proprio contributo al funzionamento del sistema Paese.

    Non può esistere in questo momento una distinzione tra maggioranza ed opposizione perché tutti i rappresentanti del popolo devono contribuire uniti a sostenere, in uno dei momenti più bui della sua storia, il Paese.

    Nessuno cerchi scusi o pretesti per sottrarsi a questa grande responsabilità o ancor peggio faccia in questo momento biechi calcoli elettorali sul proprio futuro. Bisogna parlare un linguaggio concreto e di speranza agli Italiani perché sono i parlamentari a rappresentarli nei momenti propizi ma anche in quelli più difficili, come quello attuale.

    L’Europa ha dimostrato di credere nelle potenzialità dell’Italia ed ha stanziato un fondo cospicuo per sostenere la nostra ripresa. Dimostriamo di essere degni del passato ed all’altezza del presente. Lavoriamo uniti per costruire il nuovo futuro.

    Stiliamo insieme un patto tra tutti i partiti e lavoriamo per la ricerca di un obiettivo condiviso che altro non può essere che la ricerca del bene comune per il Paese e colmiamo quel vuoto e la disaffezione che la politica ha lasciato in questi anni nell’animo degli italiani. Allarghiamo questo patto al mondo dell’informazione affinché riesca a ritrovare se stessa in un ruolo non di partigianeria interessata ma esclusivamente di descrizione delle notizie e di indispensabile ruolo comunicativo.

    E su questo patto convergano e lo sottoscrivano idealmente tutti i Cittadini Italiani nella certezza che le Istituzioni lavoreranno per loro e con loro ma che del loro singolo contributo avranno bisogno per far funzionare ogni più elementare meccanismo di quella macchina complessa che dovrà chiamarsi “ripresa”.

    Lavoriamo uniti e dimostriamo che la politica può essere anche di qualità e che può aggregarsi su progetti condivisi, nel segno reale del prendersi cura delle sofferenze e delle difficoltà degli altri. Diventiamo un po’ più egoisti nel senso buon del termine, cercando le soluzioni migliori per soddisfare le esigenze delle categorie più fragili e migliorando lo stile di vita di tutti nel segno dell’innovazione e del miglioramento delle conoscenze.

    Ricordiamo che nei giovani e nella loro capacità di imparare è fondato il futuro di ogni popolo e per questo motivo cerchiamo ogni modalità per consentire loro di formarsi in sicurezza e sotto il controllo e la tutela delle istituzioni.

    Cambiamo la nostra prospettiva di ricerca di quello che può essere utile al singolo individuo e raccogliamo l’esortazione che ci indirizza il Presidente Mattarella di diventare costruttori mettendo al primo posto il bene comune dell’Italia.

    Piace a 1 persona

  3. Io NON ho affatto capito, come qualcun’altro, che Grillo invochi l’ammucchiata, ma che auspici un comportamento SERIO da parte di chi sinora ha remato contro in nome dell’opportunismo e di interessi personali, stampa compresa.
    E su Conte presidente del consiglio NON CI PIOVE PROPRIO.

    Piace a 2 people

    • Anail
      concordo
      quello di Grillo è un grido disperato alla responsabilità e ai valori etici di ognuno..

      Renzi aspetta di essere pronto per i titoli dei TG della sera
      ma se ci ho capito qualcosa, il cazzaro rosa non romperà del tutto ma cercherà di passare per il salvatore della patria

      Piace a 3 people

      • Conoscendolo è probabile. Teme il pubblico ludibrio, ma lo avrà in ogni caso, ormai, anche se non dalla stampa asservita.
        Io, intanto, tengo pronti i popcorn.

        Piace a 1 persona

    • Infatti è come dici tu.
      Ma comunque, anche fosse (e non è) Grillo è un privato cittadino che può dire quel c che gli pare come facciamo noi ogni giorno, non vi sarete mica preoccupati dell’interpretazione della Gazzella?

      Piace a 2 people

      • Guarda, Pa’, sto soffrendo.. in questo momento sto vedendo quel Giuda che fa la conferenza stampa, a cui avrei fatto fare la fine del comizio di Giannini col Dibba. Vuota.
        Sta insegnando a Conte. LUI. Facile così, eh? Parla solo lui… Sta difendendo la DEMOCRAZIA contro il dittatore Conte. Lo sta accusando persino di fare dirette Facebook! Di riscuotere simpatia (VERO e gli bruuuuuciaaa), cioè di FARE le COSE per riscuotere simpatia🤣😂😂😂🤣🤣🤣, però gli rimprovera di non fare niente e di fare bonus😳
        Dai, non esiste… ha accusato Conte di tutto ciò che fa lui.
        E questi giornalisti… Ma non uno che gli chieda: ” Mi dica, lei ha il culo come la faccia o la faccia come il culo?”
        Ve ne andate o no…🎼 Ve ne andate sì o no… 🎼
        Non si sopporta, mi sto sentendo male per tutta la valanga di falsitàche riesce a produrre questo Pinocchio malefico. E nessuno che gli faccia capire che NON CE NE BEVIAMO UNA CHE È UNA. 🤮

        "Mi piace"

      • Si sto male anche io. Tutti a 90 gradi. Ne ha dette troppe (grazie a lui hanno rivisto la bozza, ma li mejo m… tua) per fortuna, non ci potranno essere tavoli che tengano.

        "Mi piace"

  4. “…colmiamo quel vuoto e la disaffezione che la politica ha lasciato in questi anni nell’animo degli italiani (cit.)”: più chiaro di così! Adesso chiede di colmare vuoti che dovevano essere riempiti dall’iniziativa da lui fondata. Bella ammissione di fallimento!

    "Mi piace"

  5. Grande grillo, dai vaffaday alla grande ammucchiata, che delusione,
    Da mai ammucchiate a grande abbuffata,
    Uguale uguale uguale, pur di stare in poltrona ci si puo alleare anche con il diavolo,
    Fortuna che il mv era nato x il cambiamento, oggi possiamo dire cambiamento di poltrone.

    "Mi piace"

  6. Tutti pensarono dietro i cappelli, Grillo è impazzito oppure ha bevuto, ma Grillo asppetta un…(quasi De Gregori).
    Effettivamente Beppe oggi mi stupisce: cerca nell’opposizione politica italiana un senso di responsabilità che manca persino in qualche componente (o ex)della maggioranza. Non gli credo, perche non può non ricordare Papeete, l’asfaltato di Arcore, l’occhiuta romana (col saluto romano incorporato) e lo stesso bombardone fiorentino, quindi mi sa che sta lavorando di tattica.

    "Mi piace"

    • Sta lavorando di tattica.
      Streaming appuntamento con bersani, streaming appuntamento con il bomba, mai con berlusca, mai col pd di bibbiano,
      Il mv è nato x rivoluzionare la politica, ne stiamo vedendo i risultati, poltronari, cocente delusione,
      Il mv è scomparso,

      "Mi piace"

  7. “Frigo Coniglio”… insuperabile.

    Ma poi, visto che uno deve andare a mendicare voti con gente di infima caratura “politica” come B. e i fascisti, chi e’ che va a mettere dei paletti del tipo “Io ti chiedo il voto, tu me lo dai, ma questo e questo e quest’altro non lo potrai avere”?

    "Mi piace"

  8. Non immaginavo che Grillo fosse ingenuo fino a questo punto. Sta invecchiando. Ha detto parole condivisibili se non avessimo una classe politica a livello di cloaca. Il M5S ormai si è contagiato. Non credo che esista un vaccino adatto. In fondo si è prestato a quello che tutti, dico tutti, gli altri partiti e non solo volevano. L’autodistruzione.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...