Napoli: al Vomero, a dieci giorni dal Natale, luminarie solo in via Cilea

Sarà il peggior Natale degli ultimi vent’anni e non solo per l’emergenza Covid

            ” A dieci giorni dal giorno di Natale purtroppo ad essere addobbato con le caratteristiche luminarie, nell’ambito della municipalità 5, che comprende i quartieri partenopei del Vomero e dell’Arenella, è solo un tratto di via Cilea. Le altre strade e piazze dell’area in questione sono al momento del tutto prive di addobbi riconducibili alle festività natalizie “. A ritornare sulla questione è  Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari

            ” Non era mai accaduto in passato – sottolinea Capodanno – che, a pochi giorni dalle festività natalizie, il Vomero, area commerciale per antonomasia del capoluogo partenopeo, con circa 1.600 esercizi commerciali a posto fisso su due chilometri quadrati di superficie, diversi dei quali della grande distribuzione,  fosse privo delle caratteristiche luminarie natalizie che, in passato, hanno sempre addobbato diverse strade e piazze del quartiere collinare “.

            ” Al momento – sottolinea Capodanno -, a parte i filari fatti installare, a spese dei privati, lungo alcuni tratti di via Cilea, si osserva solo un addobbo natalizio, costituito dall’albero installato sempre a cura di privati al centro della galleria Vanvitelli “. 

            ” Reputo pero che le responsabilità dell’attuale stato di cose – aggiunge Capodanno – vadano condivise anche con gli stessi commercianti del quartiere e con le associazioni che li rappresentano, che avrebbero dovuto muoversi per tempo, investendo proprie risorse economiche, chiamando ditte di fiducia per l’installazione delle luminarie, oltre a realizzare un calendario di eventi per tutto il periodo che va dalla festa dell’Immacolata fino all’Epifania “.

            ” Comunque vada – conclude Capodanno – al Vomero questo Natale verrà ricordato come il peggiore dell’attuale scorcio di secolo, non solo per la mancanza dei caratteristici addobbi di questo periodo ma anche per il complessivo stato di abbandono che si osserva girando per le strade del quartiere, che, oltre che con le buche e con l’immondizia, nei giorni scorsi ha dovuto fare i conti anche con diverse strade totalmente al buio, con l’illuminazione pubblica afflitta da improvvisi blackout,  protrattosi in alcuni casi per diversi giorni “.