La sai l’ultima?

(di Tommaso Rodano – Il Fatto Quotidiano) – Il nostro Forrest Gump Litiga con la moglie, esce di casa e percorre 450 chilometri a piedi. Questa settimana la storia che ha commosso il paese è quella del Forrest Gump italiano: esasperato da un litigio con la moglie è uscito di casa per smaltire l’incazzatura e non si è più fermato. Ha percorso 450 chilometri in una settimana, da Como in Lombardia a Fano nelle Marche, una media di oltre 60 chilometri al giorno. Il viaggio è stato interrotto dalla polizia, gli agenti l’hanno fermato e multato per violazione del coprifuoco. A loro – come scrive il Resto del Carlino – ha detto di non essersi accorto di aver percorso quella distanza e di essere andato avanti anche grazie al cibo e alle bevande che gli hanno donato le persone incontrate lungo il cammino. I poliziotti, dopo aver preso le sue generalità, hanno scoperto che la moglie ne aveva denunciato la scomparsa alcuni giorni prima. La stessa consorte è andata a riprenderlo nelle Marche e a pagare la sanzione da 400 euro. Chissà se hanno fatto pace. Lui comunque stava bene, solo infreddolito. E forse un po’ stanchino.

Siracusa Evade dai domiciliari per andare al pub di notte: arrestato un 50enne siciliano. Voleva bere qualcosa. Assolutamente. Non avrebbe accettato un no come risposta. Così è andato al pub in piena notte evadendo dagli arresti domiciliari: la misura cautelare non poteva fermare la sua sete. È successo a Francofonte, in provincia di Siracusa. Orazio Toscano, 49 anni, stava scontando i domiciliari in casa della madre per un omicidio commesso dieci anni prima. Questo non gli ha impedito di andarsene in giro come se nulla fosse: qualche sera fa si è presentato davanti a un pub chiuso e ha preteso di entrare a bere qualcosa. Con un’insistenza davvero molesta, visto che alla fine la titolare del locale ha dovuto chiedere l’intervento dei carabinieri. Orazio ha detto agli agenti di essere uscito da casa con l’idea di “svagarsi un pò”. A fregarlo sono state le restrizioni per il Covid: bar e ristoranti chiudono alle 18. L’uomo non si è arreso fino all’arrivo degli agenti, poi si è messo l’anima in pace: è stato arrestato e condotto nel carcere di Enna.

Namibia. Alle elezioni locali stravince Adolf Hitler con l’85%. “Da noi è un nome diffuso, papà pensava che fosse normale”. Preoccupanti notizie dalla Namibia: Adolf Hitler ha vinto le elezioni. Ma pare si tratti di un innocuo signore di colore, senza velleità di dominio del mondo o stermini di massa. Per completezza, all’anagrafe si chiama Adolf Hitler Uunona. È stato eletto consigliere del collegio di Ompundja con una percentuale plebiscitaria: l’85 percento dei voti. In un’intervista al quotidiano tedesco Bild, ha voluto specificare di “non avere nulla a che fare” con il nazismo. E ha spiegato che Adolf è un nome tutto sommato abbastanza diffuso in Namibia, ex colonia della Germania. Il padre però non l’ha chiamato solo Adolf. Voleva essere chiaro: Adolf Hitler. Un nome composto tipo Giovanni Paolo. Il figlio non gli porta rancore: “Probabilmente papà non aveva capito cosa rappresentasse Adolf Hitler nella storia dell’umanità. Da bambino mi sembrava del tutto normale, da grande ho capito”. Il signor Uunona però non ha mai avuto la tentazione di cambiare nome.

Kazakistan Il palestrato sposa la bambola gonfiabile: “Parlare troppo non serve, è la donna perfetta per me”. Dopo otto mesi di fidanzamento il super palestrato del Kazakistan Yuri Tolochko – 79mila followers su Instagram, viviamo in un mondo orribile – ha sposato la sua bambola gonfiabile Margo. Il body builder ha voluto condividere la sua storia d’amore con il resto del mondo: “Le coppie hanno bisogno di parlare di meno e di connettersi di più. Con il tempo e l’esperienza, Margo e io ci siamo resi conto che ci vuole più delle parole per avere una conversazione. Il tuo partner merita sicuramente il meglio, ma deve fare la sua parte”. Anche poeta… L’eclettico Tolochko si definisce candidamente un depravato, un “malato del sesso” e in questo senso ritiene, forse a ragione, che non ci fosse al mondo una donna più adatta a lui di questa pregevole bambola in silicone. L’ha raccontato tutto orgoglioso al Daily Star: si sono conosciuti in discoteca e la loro storia lo eccita da morire. Chissà cosa ne pensa Margo, non dice mai niente.

Biella. Si dimentica il primo matrimonio e torna sull’altare sette anni dopo con un’altra donna: condannato per bigamia. Un simpatico signore di Biella si è dimenticato il suo primo matrimonio come ci si può scordare di comprare il dentifricio al supermercato. Si è sposato una seconda volta senza aver divorziato formalmente dalla prima moglie e ora si è beccato una condanna per bigamia. Racconta la notizia Milano Today: “Il protagonista della vicenda si era sposato la prima volta a Rho (Milano) nel 2009. A distanza di 7 anni dal primo matrimonio, nel 2016, è convolato nuovamente a nozze con una donna di origine romena a Cossato, nel Biellese, dove l’uomo risiede. I Servizi Demografici del comune, però, hanno scoperto che lo sposo era già legato da matrimonio’ con una ragazza italiana e l’hanno segnalato ai carabinieri. Da lì è scattata un’indagine che ha permesso di appurare come il 42enne non avesse effettivamente mai divorziato. Questa ‘dimenticanza’, come stabilito dal tribunale di Biella, gli è costata una condanna a un anno di carcere per bigamia oltre che al pagamento delle spese processuali”.

Inghilterra Andava a 100 all’ora con la carrozzina elettrica: un ingegnere disabile entra nel Guinness dei primati. Un ingegnere inglese è entrato nel guinness dei primati per raggiunto la velocità più alta al mondo con la sua sedia a rotelle elettrica: 107 chilometri orari. A Jason Liversidge era stata diagnosticata la malattia del motoneurone nel 2013, una patologia neurologica degenerativa che l’ha privato del 95% delle capacità motorie. Ma non della sua tenacia e del suo spirito. Negli ultimi tre anni Jason ha collaborato con due professionisti di uno studio di ingegneria per creare la più veloce carrozzina per disabili al mondo. Missione compiuta: Liversidge ha portato il prototipo della sua sedia a rotelle “modificata” all’Elvington airfield di Yorkshire, una vecchia pista per gli aerei della Raf. La sua velocità è stata registrata dagli ufficiali: nei primi due giri ha raggiunto 82 e 84 chilometri orari. Al terzo tentativo, dopo aver aumentato il voltaggio della batteria, ha infranto la barriera dei 100 all’ora. “Mia moglie dice che sono pazzo”, ha confessato. Ma l’impresa è servita a raccogliere fondi per un’associazione che si occupa di malattie neurologiche.Stati Uniti Una mucca cade nella piscina ghiacciata e viene salvata da una squadra di vigili del fuoco.

Una massiccia e impegnativa operazione di salvataggio ha impegnato per ore la polizia del Connecticut e i vigili del fuoco di Bethlehem per tirare fuori una mucca da una piscina. Mercoledì sera un enorme bovino pezzato, bianco e nero, è riuscito in qualche modo a evadere dalla sua fattoria e si è avventurato tra le abitazioni del quartiere, finché è incappato in quella che poteva diventare una trappola mortale: una piscina coperta da un telo. La vacca è finita nell’acqua gelida senza avere la più pallida idea di come tirarsene fuori. Possiamo solo immaginare l’espressione del proprietario di casa quando ha visto un bovino gigante che faceva il bagno nella piscina dei figli. Alla sorpresa iniziale deve essere rapidamente subentrato il dilemma: “E ora come la togliamo da lì?”. Un’equipe di vigili del fuoco intabarrati in uniformi impermeabili si è calata nell’acqua fredda ed è riuscita a portare in salvo la mucca con un complicato sistema di funi. La bestia ha superato la disavventura ed è in perfetta salute.

Categorie:Cronaca, Editoriali, Interno

Tagged as: , ,

6 replies

  1. Ma no! Sto parlando di “Chi”, settimanale specializzata nella cronaca rosa, gossip e personaggi televisivi, che e’ stato il piu’ veloce nel dare la notizia.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...