Covid, il record di morti di giovedì non era un record

(Luciana Matarese – huffingtonpost.it) – Il record non era un record. Il numero dei morti che ieri (giovedì,, ndR) avrebbe dovuto diramare il Ministero della Salute insieme a quello dei contagiati, dei tamponi, dei ricoverati e dei guariti, non è quello che ha comunicato.

A quel 993, accolto come “il più alto di sempre, il più triste”, andrebbe sottratto infatti 128. Riducendo così il totale dei decessi a 865. Sempre alto, per carità – parliamo di morti, vale la pena ricordarlo una volta in più – ma certo non da record (il picco resta al 27 marzo, quando i decessi registrati furono 969).

Ma perché 128? Da dove arriva questo numero? Dalla Lombardia. HuffPost ha verificato, infatti, che la Regione ieri ha comunicato al Ministero della Salute un numero di morti avvenute ben oltre una settimana fa, “il tempo medio cui si riferiscono i dati sui decessi inviati al Ministero della Salute”, spiega una fonte dal Palazzo della Regione presieduta da Attilio Fontana.

“Ieri dalla Lombardia – confermano – sono stati comunicati al Ministero della Salute 128 decessi che si riferivano a oltre una settimana fa, comunicati dai Comuni”. In particolare, “dei 347 decessi comunicati ieri dalla Regione Lombardia 219 si riferivano agli ultimi sette giorni, come avviene mediamente, 114 a oltre una settimana, 14 a un periodo ancora precedente, più o meno alla fine di ottobre”.

I dati, dunque, sono arrivati in ritardo e in ritardo sono stati trasmessi al Ministero. Ma che cosa rallenta la cinghia di trasmissione? Dove nasce l’inghippo? Difficile stabilirlo perché da quello che risulta ad HuffPost i Comuni trasmettono le informazioni relative ai decessi al Ministero dell’Interno, che poi passano al Ministero dell’Economia e delle Finanze e poi alla Regione. L’iter, dunque, è piuttosto lungo.

E il risultato è che capita di conteggiare oggi morti avvenute oltre un mese fa. Come è successo, per l’appunto, ieri. Non solo in Lombardia. Causa un ritardo nella registrazione dei dati, infatti, anche il numero dei decessi registrati in Friuli Venezia Giulia ieri era diverso da quello comunicato inizialmente.

Non 34, ma 52, ossia 18 in più – 14 avvenuti tra il 18 e il 30 novembre e 4 il primo dicembre. Insomma, chi riteneva il dato dei morti l’unico veramente attendibile deve ricredersi. Ieri non lo è stato. E chissà magari si è scoperto perché si è gridato al record. Che record non era.

11 replies

  1. Insomma, va tutto bene. Il picco è già stato superato e si può andare a sciare e a fare i veglioni. Così la stagione è salva e i ristoratori non perderanno i 6 miliardi di euro portati da 5 milioni di clienti. Cioè 1200 euro a persona come faceva notare ieri il dr.Mascaro su queste colonne.
    Dunque, per un piccolo “errore” della Regione Lombardia tutto questo polverone!
    L’Huffetc.ra si manifesta come sempre per quello che è.

    Piace a 4 people

    • Sei fuori di testa, spegni la TV, accendi il cervello e guardati in torno.
      Vedrai svanire la “pandaèmia” come neve al sole. Ma quante casse funebri vedi passare per strada eh?
      A fine anno, chi farà la conta dei morti, vedrà con sgomento che sono grosso modo quelli di sempre e che le morti per altre patologie sono scomparse dai registri. Stanno distruggendo l’economia (e presto o tardi toccherà anche a te, che ti senti al riparo) VOLONTARIAMENTE. L’indebitamento globale è ad un punto di non ritorno. In passato, ciò ha causato ben 2 guerre mondiali, ma nulla per il sistema degli strozzini è cambiato. Oggi qualcuno sta organizzando gli effetti di una guerra mondiale, senza farla con le bombe vere, per far ripartire il gioco al massacro: per resettare il tavolo, ma paggio di prima. E la scusa è stata servita nel piatto. Quando anche quelli come te se ne renderanno conto, sarà troppo tardi. I tuoi salvatori avranno “verticalizzato” il sistema di potere (Davos Man) per “metterlo al riparo dai processi democratici” (Mario Monti). Avranno trasformato l’Europa in “un deserto popolato da negri bianchi ai quali imporre la tirannia” (Trotsky sui russi, al bel tempo che fu); saranno partiti gli espropri, per cui le polizie europee hanno ottenuto il mandato di entrare nelle abitazioni (modello Lenin) e finalmente sarà instaurata la tirannia bancaria (perchè i capitali immensi, saranno ovviamente esentati da tasse e espropri, e anzi compreranno e vi affitteranno, quello che prima era vostro e non lo sarà mai più). Al capitalismo, ci vuole un po’ di marxismo (Davos Man) e “senza le grandi banche, il socialismo sarebbe impossibile” (Vladimir Ilyich Ulyanov, altrimenti detto Vladimir Lenin). Vi hanno già tolto il sistema sanitario gratuito e universale e non ve ne siete accorti. Vi hanno tolto la democrazia e ne siete lieti. Quando capirete che questo orrore non uscirete più, sarà tardi.
      Vedremo, tra un paio d’anni, a “New Neormal” instaurata, se i novantenni smetteranno di morire.

      Riguardo il disastro sanitario VOLUTAMENTE PROCURATO, cerca e leggi: “Consigli utili per tutti (Maurizio Blondet)”.
      Riporta le conclusioni e i consigli dei medici VERI: Manera, Salvucci, Sestini, De Donno, Tarro, De Monte, Montanari, indirizzate a chi si ammala di Covid e/o viene ricoverato. Tra i consigli (leggitelo), quello di farsi accompagnare da un avvocato.

      "Mi piace"

      • Egregio Signore, il TU lo riservi ai suoi amici. Io conosco chi lavora in terapia intensiva covid di un ospedale romano e vede SOFFOCARE E MORIRE i pazienti. Io conosco chi ha avuto parenti medici richiamati dalla pensione in ospedale e defunti di covid. Io ho visto in primavera i camion militari pieni di bare da incenerire in Toscana perché i crematori lombardi non reggevano.
        Lei?
        Credo che lei non sia altro che un provocatore che ritrae un futile piacere discutendo inutilmente in un momento grave per tutti.

        Piace a 1 persona

      • Il “vi hanno tolto” è stupendo.
        Come ho scritto altre volte è un delirio narcisista. Porello, pur di non guardare i suoi problemi si è inventato la cospirazione mondiale.

        Ma a parte ciò, voi lo conoscete nella vita un negazionista vero? Non uno che fa lo splendido copiando e incollando post a caso come master&margherita, uno che vi dice le sue ragioni, voi replicate e lui controreplica attenendosi alla vostra risposta. Io ne ho incontrato solo uno, anzi una, che al primo contro argomento si è ritirata. Sarei portata a pensare che il negazionista esista solo nel privato della sua cameretta o nei raduni quando sono certi di non essere soli.

        "Mi piace"

  2. E che centra ? Allora anche gli altri giorni ci saranno stati ritardi nella trasmissione dei dati in qualche regione, magari proprio quel 27 marzo non erano 969 per lo stesso motivo.A me sembra una questione artificiosa tipica di chi vuole insinuare malignamente ma facendo il perfettino: non abbiate paura non siamo nel momento peggiore come vogliono farci credere quei cattivoni del governo.

    Piace a 4 people

    • Esatto cesaregoffredogranese.
      Il morto di una settimana fa che non è stato registrato il giorno esatto del decesso, viene registrato successivamente, dato che non è possibile andare a cambiare il dato della data giusta. Noi li chiamiamo i morti del giorno, in realtà sono i morti registrati quel giorno. Sarebbe bello se non vi fosse differenza, ma così non è! Pazienza. Non è il caso di scriverci un articolo… a meno che non si sia in malafede e si voglia strumentalizzare una cosa normale e fisiologica. Nell’analisi dei dati storici esistono le medie mobili proprio per questo.

      Piace a 2 people

    • @calciolari68
      Infatti sono cambiati anche i loro commentatori: un’accozzaglia allucinante di nega/riduzio/leghisti da fare paura.
      Da non credere com’è cambiata di colpo l’atmosfera in quell’ambiente.

      Piace a 1 persona

  3. Ma di cosa stiamo parlando, i record, ho sempre pensato ai record come qualcosa di positivo, il record dei 100 200 metri, il salto con l’asta, il più giovane laureato, ecc. Dall’inizio della pandemia che secondo me tutta l’informazione e anche il governo con iss cts, dovevano dire “oggi piangiamo tot morti” non credo che le persone decedute siano un record.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...