Poveri Benetton, quanto soffrono

(di Marco Palombi – Il Fatto Quotidiano) – Forse c’è una domanda che non vi siete fatti di recente, egoisti come siete: come stanno i Benetton? Fortunatamente Il Corriere della Sera non è così distratto. Stanno così: “Lacerati dalle nuove intercettazioni. Fango che si aggiunge a questi ultimi due anni vissuti con profondo dolore. Una famiglia divisa, sorpresa dai dettagli di cronaca che stanno emergendo”. I dettagli sarebbero le parole con cui Gianni Mion, manager che li fa ricchi da decenni, dice che Giovanni Castellucci – il manager che li aveva resi come Re Mida, cacciato a settembre 2019 – lesinava un po’ sulle manutenzioni stradali per far “felice” la famiglia riempiendola di soldi: loro mica lo sapevano, pensavano fosse normale che un’autostrada facesse più soldi di Google.

Comunque, i magliari soffrono: “A Treviso raccontano che queste carte sono l’ennesimo colpo alla tenuta psicologica dei figli dei quattro fondatori” (poverini, si tengono su solo con le pasticche). E il capostipite Luciano? “Raccontano sia furente con Mion e che abbia dovuto avallare il suo ritorno in Edizione perché gli altri rami erano favorevoli”.Ah, traditori! Solo che ora “almeno altri due rami su tre – quelli riconducibili a Sabrina Benetton (figlia di Gilberto) e a Franca Bertagnin Benetton, figlia di Giuliana – sono rimasti sgomenti dalle frasi pronunciate da Mion” che “sembra scaricare le responsabilità della gestione Castellucci su una famiglia famelica a caccia di utili”.

Tutta colpa di Castellucci, fellone, e di Mion che ha capito male e sgomenta la famiglia (disclaimer: ciao ciao Gianni). I “rami” nulla sapevano. D’altra parte chi non ricorda il composto dolore con cui i Benetton organizzarono a Cortina un pranzo con 90 invitati il 15 agosto 2018? O lo sgomento con cui Sabrina portò gli amici a festeggiare il compleanno del marito in discoteca il giorno prima, cioè la sera della tragedia del Morandi?

Ecco, “ponte”, “Morandi”, “crollo”, “43 morti” e lemmi limitrofi mancano nel pezzo sulla sacra famiglia addolorata dal nuovo “fango”. Sarà una dimenticanza.

Sicuro li leggeremo a breve negli articoli sulla preoccupazione degli altri azionisti, fondi d’investimento troppo naif per capire che poche manutenzioni e molti utili sono un mix corrosivo tanto per le aziende che per i ponti.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

4 replies

  1. La dichiarazione ufficiale è stata:
    “Ringraziamo dio che l’Italia sia un paese corrotto e riteniamo improbabile una revoca delle concessioni in quanto abbiamo già pagato lautamente la demicheli per non farla, la casta per eliminare Toninelli, perdere tempo e avallare il tutto, e i media per sostenerci e passare quotidianamente in lavatrice la nostra reputazione, e proviamo profondo sconcerto e totale riprovazione per il comportamento che castellucci ha tenuto in base ai nostri ordini. Per quanto riguarda mion ci siamo rivolti ad un avvocato e, per sicurezza, anche ad un sicario.”

    Piace a 7 people

  2. Pensare che l’autore dell’articolo, ma anche di quello di ieri (oggi è già sparito tutto dalla prima pagina) in cui in pratica si sosteneva che per colpa delle indagini rischia di saltare la trattativa con CDP, tale Fabio Savelli, ha solo 36 anni. Giovane ma già intriso, con suo sommo godimento immagino, nei meccanismi del sistema. Immaginatevi un Savelli alle prese col Watergate…avrebbe sicuramente insabbiato tutto e Nixon sarebbe passato alla storia come uno dei più grandi presidenti degli Stati Uniti. Io mi domando come si possa ancora sopportare un’informazione di questo infimo livello, degna forse di qualche staterello sudamericano

    "Mi piace"

  3. Notevole questo Marco Palombi.
    Ha la stoffa del suo direttore: ironia corrosiva e puntualità nel riportare i fatti. Riesce a provocare la giusta indignazione, senza affliggere con una scrittura pesante. Bravo veramente.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.