Un ministro senza Speranza

Speranza: Troppa gente in giro, terrificante dato contagi. 48 ore per stretta

(LaPresse) – “La situazione dell’Italia è ancora difficilissima”, “negli ospedali c’è troppo affollamento” e “la curva epidemiologica è ancora molto alta”. Lo ha ribadito il ministro della Salute Roberto Speranza in un’intervista al Corriere della Sera.

“Quel che mi preoccupa è il dato assoluto, che mostra una curva terrificante. O la pieghiamo, o andiamo in difficoltà”, ha aggiunto, precisando che “le terapie intensive non sono il problema fondamentale di questi giorni. Per qualche settimana saranno ancora abbastanza gestibili”. Il vero problema è dunque il tempo.

“Abbiamo 48 ore per provare a dare una stretta ulteriore”, ripete il ministro, perché “c’è troppa gente in giro”, con l’idea di chiudere le scuole il più tardi possibile tenendo conto che “la scuola non è intangibile”.

Speranza: Scontata chiusura tra Regioni, interventi forti in Lombardia

(LaPresse) – La chiusura tra Regione è “scontata” così come gli interventi forti anche in Lombardia. Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza in un’intervista al Corriere della Sera.

“Sulla base dei dati del Comitato tecnico scientifico ci sediamo con il presidente Attilio Fontana e con il sindaco Giuseppe Sala e valutiamo le decisioni da prendere”, precisa il ministro che non vuole definire la Lombardia zona rossa. “espressione che non mi piace”. Sui tamponi, infine, “non si dica che ne facciamo pochi, perché solo ieri ne abbiamo fatti 215 mila”, aggiungendo che “da lunedì i medici di medicina generale e i pediatri potranno fare i tamponi antigenici . Contiamo di arrivare a centomila al giorno in più”.

2 replies

  1. «𝐄̀ 𝐥𝐚 𝐩𝐫𝐢𝐦𝐚 𝐯𝐨𝐥𝐭𝐚 𝐝𝐚𝐢 𝐭𝐞𝐦𝐩𝐢 𝐝𝐢 𝐀𝐭𝐞𝐧𝐞 𝐜𝐡𝐞 𝐬𝐢 𝐩𝐫𝐞𝐟𝐞𝐫𝐢𝐬𝐜𝐞 𝐩𝐞𝐫𝐝𝐞𝐫𝐞 𝐥𝐚 𝐥𝐢𝐛𝐞𝐫𝐭𝐚̀ 𝐫𝐢𝐬𝐩𝐞𝐭𝐭𝐨 𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐯𝐢𝐭𝐚. 𝐀𝐥𝐥’𝐞𝐩𝐨𝐜𝐚 𝐟𝐢𝐧𝐢̀ 𝐜𝐨𝐧 𝐥𝐞 𝐩𝐚𝐫𝐨𝐥𝐞 𝐝𝐢 𝐓𝐮𝐜𝐢𝐝𝐢𝐭𝐞 “𝐥𝐚 𝐩𝐚𝐮𝐫𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐩𝐞𝐬𝐭𝐞 𝐝𝐢𝐬𝐭𝐫𝐮𝐬𝐬𝐞 𝐀𝐭𝐞𝐧𝐞, 𝐧𝐨𝐧 𝐥𝐚 𝐩𝐞𝐬𝐭𝐞”. 𝐀𝐧𝐜𝐡𝐞 𝐚𝐥𝐥’𝐞𝐩𝐨𝐜𝐚 𝐥𝐚 𝐦𝐨𝐫𝐭𝐞 𝐞𝐜𝐨𝐧𝐨𝐦𝐢𝐜𝐚, 𝐜𝐨𝐧 𝐮𝐧’ 𝐞𝐜𝐨𝐧𝐨𝐦𝐢𝐚 𝐫𝐮𝐫𝐚𝐥𝐞, 𝐮𝐜𝐜𝐢𝐬𝐞 𝐩𝐢𝐮̀ 𝐩𝐞𝐫𝐬𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐩𝐞𝐬𝐭𝐞.»

    (giggi251)

    Nessuna parola da aggiungere, ma tabelle da guardare con attenzione:
    Cercare il sito di dati aggiornato intemporeale Worldometer (problemi con i link)

    𝙿𝚛𝚘𝚓𝚎𝚌𝚝𝚒𝚘𝚗𝚜: i casi gravi rispetto agli abitanti sono invariati da mesi, all’1%.
    𝙳𝚊𝚒𝚕𝚢 𝙽𝚎𝚠 𝙲𝚊𝚜𝚎𝚜 𝚒𝚗 𝙸𝚝𝚊𝚕𝚢: impennata, derivante dal numero di tamponi esponenziale (amplificato).
    𝙰𝚌𝚝𝚒𝚟𝚎 𝙲𝚊𝚜𝚎𝚜 𝚒𝚗 𝙸𝚝𝚊𝚕𝚢: idem come sopra.
    𝚃𝚘𝚝𝚊𝚕 𝙲𝚘𝚛𝚘𝚗𝚊𝚟𝚒𝚛𝚞𝚜 𝙳𝚎𝚊𝚝𝚑𝚜 𝚒𝚗 𝙸𝚝𝚊𝚕𝚢: la flessione è irrilevante, soprattutto vista la stagione (in linea con gli altri anni)
    𝙽𝚎𝚠𝚕𝚢 𝙸𝚗𝚏𝚎𝚌𝚝𝚎𝚍 𝚟𝚜. 𝙽𝚎𝚠𝚕𝚢 𝚁𝚎𝚌𝚘𝚟𝚎𝚛𝚎𝚍 𝚒𝚗 𝙸𝚝𝚊𝚕𝚢: rilevantissima. Evidenzia in modo inconfutabile come i nuovi casi non siano in linea con i ricoverati. Tradotto: i nuovi casi rilevati, sono persone SANE che non hanno un bel nulla.
    𝙾𝚞𝚝𝚌𝚘𝚖𝚎 𝚘𝚏 𝙲𝚊𝚜𝚎𝚜 (𝚁𝚎𝚌𝚘𝚟𝚎𝚛𝚢 𝚘𝚛 𝙳𝚎𝚊𝚝𝚑) 𝚒𝚗 𝙸𝚝𝚊𝚕𝚢: qui è del tutto evidente come il rapporto tra ricoverati e deceduti sia migliorato. Si registra ad oggi, il minor numero assoluto di morti rispetto ai ricoverati.

    Ora chiedo a tutti: credete sia giustificato tenere un Paese agli arresti domiciliari, in attesa della distruzione (programmata) dell’economia? Mattarella ha già esplicitato l’intenzione di usare i vostri risparmi (inutilizzati!!!) per far “ripartire l’economia”.
    Tradotto: vuotano il secchio, poi, vi mandano a riempirlo entrandici dentro con i piedi.
    Se vi sta bene così, non vi resta che aspettare Draghi e tanti auguri.

    "Mi piace"

  2. Aggiuno, per quelli dibuona volontà, un articolo su cui meditare profondamente.
    Cercare le parole chiavi:
    𝐀𝐏𝐏𝐑𝐎𝐅𝐎𝐍𝐃𝐈𝐌𝐄𝐍𝐓𝐈: 𝐆𝐥𝐢 𝐢𝐧𝐟𝐚𝐦𝐢 𝐨𝐛𝐢𝐞𝐭𝐭𝐢𝐯𝐢 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐨𝐥𝐢𝐠𝐚𝐫𝐜𝐡𝐢𝐚 Roberto Pecchioli

    Buona domenica a chi è sente legato alle proprie tradizioni e ai propri cari estinti.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.