“Mi è scappato un no”: Giorgia imita bene Totò”

(di Antonio Padellaro – Il Fatto Quotidiano) – Titolone del Giornale: “Svolta della Meloni: con il No vanno a casa”.Oibò, leggiamo meglio cosa dice la leader di Fratelli d’Italia: “Io sono per il Sì al taglio dei parlamentari, ma l’idea che la vittoria del No possa creare un sommovimento nel governo rischia di avere la meglio”. A questo punto, assai poco originale chiedo scusa ai lettori, ma la citatissima scena dei Tartassati cade a pennello. Totò che cerca di ingraziarsi il maresciallo della tributaria, Aldo Fabrizi, giocando sulle comuni simpatie politiche, ma quando comprende di aver preso un abbaglio pensando che Fabrizi sia un nostalgico del fascismo, si allinea in un baleno, derubricando la sua precedente adesione a un “mi sarà scappato un pro, ma io sono anti”.Ora, lungi da me qualunque accostamento tra Giorgia Meloni e determinate nostalgie (argomento di chi non possiede altri argomenti) però trovo irresistibile l’analogia tra il “mi sarà scappato un pro” del film con il “mi sarà scappato un No” che in queste ore agita assai le acque della destra. Come dimostra l’endorsement per il No di Giancarlo Giorgetti, ex (?) braccio destro di Matteo Salvini che pur avendo votato Sì, Sì, Sì e ancora Sì, nei successivi voti parlamentari sul taglio, e pur avendo schierato il suo partito sul Sì al referendum, adesso ingolosito dal No, per le stesse ragioni della Meloni, se la cava con uno scontatissimo: “La Lega non è una caserma”.Eppure, la vera parola chiave dei partiti sovranisti dovrebbe essere: “anti”. Infatti, come ha ripetuto ieri alla Verità, la Meloni sostiene di “avere molte proposte da fare per dare una mano all’Italia”, ma che “se il buongiorno si vede dal mattino non credo al governo interesseranno”. Fatto sta che l’opposizione di destra-destra è convintamente e incessantemente “anti” tutto ciò che fa il governo, a prescindere (come direbbe Totò). Il quale Totò, autore della immortale massima (“la serva serve”) potrebbe facilmente eccepire che l’opposizione si oppone, altrimenti che razza d’opposizione sarebbe. E dunque chissenefrega del Sì se con la vittoria del No si manda a casa Conte. Anche perché con il giochino io sono per il Sì ma i miei sono per il No, la sera dei risultati Salvini e Meloni potranno dire di avere vinto comunque (carta perde, carta vince). Ci resta un dubbio visto che la Meloni chiede a Mattarella di sciogliere le Camere se lunedì prossimo la maggioranza di governo risultasse definitivamente minoranza nel Paese. Ma visto che Salvini sostiene che i risultati delle Regionali “non avranno effetti sul governo”, sappiamo già cosa dirà se cambiasse idea: mi sarà scappato un pro ma io sono anti. O viceversa.

31 replies

  1. La coerenza da uno che era direttore dell’unità, ovvero la versione italiota della Pravda.
    Sempre più cialtroni e sempre più preoccupati.
    La terra gli trema sotto la poltroncina, per il deretano non esiste problema,è super corazzato.
    Buffoni!

    "Mi piace"

    • Signor Tonius, ho l’impressione che una frase del genere la possa dire il capoccia di qualunque partito politico, anche Salvini a Di Maio, pure Calenda a Zingaretti. Funziona sempre.

      "Mi piace"

  2. Vincerà il NO, è meglio rassegnarsi. Non perché chi voterà, a maggioranza, preferirà tenersi 945 parlamentari ma perché la battaglia non è più nel merito ma squisitamente politica. Nella logica di parte. Ossia sconfiggere gli odiati 5stelle, promotori del taglio pur con consenso trasversale enorme col voto parlamentare, ma oggi gli unici a sostenere con forza la legge. Quindi prevarrà l’avversione maggioritaria ai pentastellati con un NO a loro. Giusto? No, ma logico in questa politica odierna piccola piccola. I titoli dei giornali, all’indomani del referendum, saranno tutti riassumibili in un grande Vaffanculo ai grillini. Che mi auguro capiscano i tanti errori fatti e soprattutto che non puoi cambiare il Sistema ( inteso come Status Quo) se non lo “allisci”, non ne vieni a compromesso. Non basta farti “amico” il PD ( il Partito più di Sistema), devi apparire più vicino ai centri di Potere che contano, da quelli mediatici a quelli delle lobby socioeconomiche. Altrimenti ti distruggeranno o ti renderanno inoffensivo. Se vuoi fare una Rivoluzione democratica coi vaffa e intransigenze nel medio periodo sei morto. E questo è ciò che sta avvenendo coi 5stelle. Ribecchiamoci il finto bipolarismo destra/sinistra e non pensiamoci più. Il futuro già puzza di cadavere.

    "Mi piace"

  3. Non siate pessimisti, il Si prevarrà.
    Il quoziente intellettivo degli italiani è scarso.
    Lo dimostra la fauna di Montecitorio e Palazzo Madama.
    In quale paese civilizzato vi sarebbe gente come Azzolina, Di Maio, Crimi, Spadafora, Toninelli, Bonafede, De Micheli, ecc. ecc.?

    "Mi piace"

  4. E in quale paese civilizzato il capo dell’opposizione rappresenta un latrocinio di (almeno) 49 milioni di € ai danni dei cittadini ed ha il coraggio di fare sermoni ed in una situazione complicata del paese gioca sul tanto peggio tanto meglio per fini esclusivamente elettorali? Ma mi faccia il piacere….

    Piace a 1 persona

  5. In tutti tranne che in Italia. Tu sapessi leggere la cronaca sapresti che nella TUA lega ne arrestano due, tre al giorno. Ma non sai leggere altro che quello che scrivono i giornalai di estrema dx

    "Mi piace"

  6. Se vincerà il Si la spesa aumenterà perché per ogni Onorevole segato dovranno assumere almeno 5/10 funzionari per svolgere gli incarichi sospesi. Si dice, ma negli USA gli onorevoli sono meno, in quello Stato ci sono i poteri forti, gli Ono. non occorrono.

    "Mi piace"

    • Ma perché i 5s lo sanno che gli Usa sono una repubblica dove il Presidente è eletto direttamente e poi dopo due anni, quando l’opposizione vince regolarmente le elezioni di medio termine, continua a governare indisturbato?
      Hanno letto solo cronaca vera, playboy e i fotoromanzi.
      Mica lei può pretendere che sappiano qualcosa, basta sentirli parlare per capire il livello di questi beltomi!

      "Mi piace"

      • (… e dopo aver profferito giudizi di tale ampiezza e pregnanza, Ludwig bercia ad alta voce il nome della domestica di famiglia, col muso fuor di stipite ed il piede non oltre l’uscio, la fa mettere sull’attenti e le dice: “Lei stia zitta, cretina!”, mentre quella segna mentalmente un “+50” da presentare alla madre di Ludwig, come da accordo.)

        "Mi piace"

  7. Che vergogna, Votiamo per dispetto, questa non è politica ma è solo convenienza e piccolezza mentale. Se il Parlamento ha espresso ed approvato la legge con la “giusta e completa rappresentanza Parlamentare” perché ora quella precedente “Rappresentanza” viene contrastata è negata dagli stessi politici? Questa non è DEMOCRAZIA è spartizione delle convenienze.

    Piace a 1 persona

  8. Fred, non ho nessuna lega, al contrario di lei, che invece ammira e segue un clown pregiudicato.
    Io so leggere, lei invece oltre a non sapere leggere, non sa nemmeno scrivere.
    Ma dove vanno a scovarvi, spuntate fuori come i funghi dopo la pioggia!

    "Mi piace"

  9. Ennio, visto che ti sei permesso di menzionare mia madre, mi trovo mio malgrado costretto a menzionare tua moglie.
    Guarda che parla bene di te, sei tanto carino.
    Sei solo impotente, mica è cosa grave?

    "Mi piace"

  10. Distrutto dal commento di Ludwig, preso dal panico per non poter opporre nulla alla nobilta’, alla profondita’, alla oceanica cultura di quest’uomo raro, superiore, io scappo in altri post(i) a sfancularlo mentre Ludwig si scapiglia per vedere dove.

    Ah, tu si’ che sai essere!

    Piace a 1 persona

  11. Chi preferire Salvini o Meloni ? C’è stato un tempo in cui alcuni vedendo Salvino all’opera hanno creduto che la romana fosse più sopportabile.,ma la verità è che sono interscambiabili per scemenze ,luoghi comuni e ignoranza.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.