Vertici della Consulta in scadenza, Giuliano Amato a un passo dalla poltrona di presidente

Tra tre settimane si rinnoveranno i vertici della Corte Costituzionale. Esce la prima presidente donna, Marta Cartabia. Il favorito per la carica è il dottor Sottile.

(di Antonella Mascali – Il Fatto Quotidiano) – Cambio al vertice della Corte Costituzionale tra poche settimane. Marta Cartabia, la prima donna ad essere stata eletta presidente l’11 dicembre 2019, deve lasciare il Palazzo della Consulta perché il prossimo 13 settembre scade il suo mandato di giudice che – come prevede la nostra Carta – dura 9 anni. Docente di diritto costituzionale a Milano, fu nominata giudice della Corte costituzionale nel settembre 2011 dal presidente della Repubblica. Alla stessa data deve lasciare il vicepresidente Aldo Carosi, mentre l’altro vicepresidente, Mario Morelli, deve andare via a fine anno.

Quindi, tra settembre e dicembre la Corte Costituzionale avrà tre nuovi giudici e un nuovo presidente. Al posto della professoressa Cartabia, che sogna il Quirinale, come presidente, se sarà rispettata la tradizione di nominare il più anziano, potrebbe andare l’ex presidente del Consiglio ed ex ministro socialista Giuliano Amato. Il “dottor Sottile”, classe 1938, professore emerito di diritto pubblico comparato, è stato nominato alla Corte Costituzionale, dal Presidente della Repubblica, il 12 settembre 2013. Ha giurato 5 giorni dopo. Dunque, il suo mandato scade a settembre 2022. Ma c’è anche un giudice costituzionale più anziano di Amato di 8 mesi, ma anagraficamente più giovane: Giancarlo Coraggio, presidente del Consiglio di Stato, classe 1940, eletto dal Consiglio di Stato il 29 novembre 2012. Ha giurato il 28 gennaio 2013. Quanto alle sostituzioni come giudici di Cartabia, Carosio e Morelli, ci saranno nomine diverse. Al posto di Cartabia deve andare un altro giudice scelto sempre dal presidente della Repubblica, mentre Carosi, magistrato contabile, presidente di sezione, deve essere sostituito da chi sarà eletto dalla Corte dei Conti così come i magistrati di Cassazione dovranno eleggere chi sostituirà Morelli, presidente di sezione della Suprema Corte.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

4 replies

  1. Ecco… ci mancava solo Topo Gigio a dar lustro ad una istituzione che negli ultimi tempi non è che abbia dato
    grandi prove di equità e lungimiranza.
    Ma questi non se ne vanno mai in pensione?
    Ovviamente la Grande Stampa si straccia le vesti e lancia anatemi contro i 5S perché hanno attenuato la
    regola dei due mandati ma non trova nulla da ridire su questi brontosauri che, in un modo o nell’altro, ci ritroviamo
    sempre tra i piedi.

    Piace a 2 people

  2. “Porc…Mald..Li Mort.. Và Mor.. Ammaz..Ti ven..Pez di m…Cazz…Imb…Spar…Imp..Farab…
    direttor. lup. mann. figl. di putt. dott. ing. gran. ladr. di gran croc. pezz. di merd.”: due segretarie in body, quattro telefoni cellulari, cartelle per la firma in pelle di cobra… e fastosa limousine con autista omosessuale. “gran farabutt. ladr. matricolat. paracul.”: quattro segretarie in topless, cartelle per le firme in pelle umana di extracomunitario… elicottero personale e tre portaborse. Ma quando ottenne un cocchio a due pariglie bianche con lacchè e il diritto al potere temporale, “natural. prestanom. omm. di pagl. gran test. di cazz.”.
    citazione da Fantozzi alla riscossa

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.