Una destra che ci mette in pericolo

(Gaetano Pedullà – lanotiziagiornale.it) – Se ci fossero ancora dubbi, il Centrodestra sceso ieri in piazza ha certificato quanto siamo fortunati ad avere un premier come Giuseppe Conte e non degli irresponsabili con in testa Salvini e Meloni. Il virus che ci lascia 33mila morti e un Paese con l’economia a pezzi sta perdendo potenza, ma questa inutile manifestazione a poche ore dalla riapertura anche degli spostamenti tra regioni trasmette a noi tutti il peggiore dei segnali: torniamo pure ad assembrarci, a togliere le mascherine, a ignorare ogni regola di sicurezza contro il contagio, tanto ormai il pericolo è passato. Una balla colossale, com’è d’altronde nello stile della casa di questa destra becera e imbrogliona.

MATTEO SALVINI LEGA

Possiamo non credere ai virologi e agli sciamani che imperversano su tutte le televisioni, ma che ci siano ancora vittime e malati, seppure in netto calo, è innegabile. Perciò non rispettare un minimo di precauzioni, perché così ci mostrano il Capitano e gli altri pretendenti al governo della nazione, è semplicemente folle e ci espone a una ripresa della pandemia, col corollario di vittime e di un nuovo disastroso lockdown.

Purtroppo il cinismo di certa politica attribuisce un valore così basso alla vita umana da non scomporsi se c’è da pagare un prezzo pur di prendere il potere, ma i leader che dagli Stati Uniti al Brasile hanno privilegiato l’economia sull’uomo oggi contano un record di decessi e sono alle prese con disordini e gravi crisi sociali innescate dall’emergenza sanitaria. Un fallimento planetario che, pur di ricordarci di esistere, solo la destra di casa nostra finge di non vedere.

5 replies

  1. L’Italia è stata DISINTEGRATA da un governo di venduti irresponsabili.
    Nessuna inchiesta per capire cosa sia accaduto nella “zona rossa”, UNICA ZONA IN ITALIA ad avere un numero di morti NON IN LINEA CON TUTTI GLI ALTRI ANNI (forse per non inciampare nella mega campagna vaccinatoria di massa di Dicembre-Gennaio?). Nessuno vuole ascoltare i medici in prima linea, CHE SANNO COME CURARE, per appiattirsi ai dictat di soggetti con mostruosi confilitti di interesse, CHE VOGLIONO IMPEDIRE ALTRE GUARIGIONI. Un Maggistratura fraudolenta che il PDR si guarda bene dal toccare, alla quale si lascia processare un Ministro che proteggeva il Paese da ingressi illegali, per tornaconti politici.
    Multe esorbitanti a chi non ha la mascherina e legalizzazione di centinaia di migliaia di clandestini, molti dei quali hanno già commesso più e più crimini e passano le giornate ammonticchiati nei parche a spacciare.
    Che dire. Il problema sarebbe Salvini???
    Ma un po’ di vergogna noo???

    "Mi piace"

    • Scusa master class chi si deve vergognare? Spero tu abbia fatto autocritica con il post, viva gli itaGlioti avrebbe scritto un certo gatto, che non posta più..

      "Mi piace"

  2. non vale neanche la pena di commentare e replicare a giornalisti militanti come quiesto , un male tutto italiano nella galassia mainstream .
    E con tutto il rispetto per il PDR che si appella all’unita’ delle forze politiche . Si purche’ a governare pero’ sia il Pd vero ?
    Non credo che l’appello sarebbe arrivato se a governare ci fosse stato ancora il gov. precedente . Penso male , ma spesso ci azzecco .

    "Mi piace"

  3. Un articolo che non fa una grinza, anzi ricorda a molti smemorati e ai soliti imbecilli di pensiero, e agli altrettanto mononeuroni viventi, quanto il rischio contagio ancora sia presente tra i cittadini e quanto precarie siano le condizioni economiche del Paese. Ma al duo squadrista nero verde che vuoi che interessi! Assembramenti, cortei con cialtroni irresponsabili privi di mascherine, sono solo untori e vittime sacrificali offerti ai loro sporchi interessi di potere. Paolo Caruso

    "Mi piace"

  4. Non è neanche colpa loro secondo me, intendo dei dimostranti, non degli organizzatori, che hanno invece tutte le colpe del mondo, compresa ovviamente la meloni che ora tenta di prendere le distanze.

    Non è colpa loro ma dei padroni dell’informazione, che credo rispondendo agli interessi delle grandi industrie hanno spinto al massimo per convincere la gente che l’emergenza è finita o che addirittura non c’è mai stata.
    I grandi capitali hanno bisogno di consumi, e quindi di gente che circola, per questo hanno spinto per le riaperture, e ora cercano di negare la stessa pandemia.
    Sospetto anche che stiano dando dati manipolati per far risultare i numeri meno preoccupanti.

    Ecco allora schiere di vip e di espertoni (ultimo quello del S. Raffaele,l’ospedale di forza italia praticamente, che somiglia fra l’altro molto a Formigoni, ed è il medico di berlusconi, per dire la credibilità e l’imparzialità) che giurano che l’emergenza è solo un ricordo, e che è vitale riaprire tutto e spingere l’economia, vera emergenza in atto.
    Stupidamente fra l’altro, perchè sterminare gli anziani vuol dire abbattere comunque i consumi, e poi un nuovo lock down li riporterebbe ai minimi.

    Il risultato è questa massa di bambini, che si ammassano in strada irresponsabilmente, e che in qualunque altro posto d’Italia ha già iniziato ad ignorare le regole precauzionali.

    Purtroppo il virus ringrazia e purtroppo non ne faranno le spese solo loro, ma anche le persone che invece stanno ancora attente a non esporsi al virus, perchè poi quando l’epidemia ripartisse non guarderà di nuovo in faccia a nessuno.
    E non si fermerà nemmeno davanti alle villone dei ricconi che ora spingono per le riaperture, e che in buona percentuale sono ultraottantenni.

    "Mi piace"