Stefano Feltri ha sciolto la riserva e accettato l’offerta di De Benedetti, per la direzione del nuovo quotidiano “Domani”

(affaritaliani.it) – Largo ai giovani. Anche perché costano poco. Scartati i vecchi come Ezio Mauro, Carlo Verdelli e Gad Lerner, la direzione di Domani, il nuovo quotidiano in dirittura d’arrivo dell’ex editore di Repubblica Carlo de Benedetti, andrà secondo le indiscrezioni al talentoso Stefano Feltri.

Modenese, classe ’84 e vicedirettore del Fatto Quotidiano (ora da remoto in quanto a Chicago alla University of Chicago – Booth School of Business, dove lavora come senior editor del sito ProMarket.org), Feltri, con ottime conoscenze dell’economia e uomo di macchina, andrà a dirigere un quotidiano di otto pagine che raccoglierà le vecchie firme di Repubblica che poco c’azzeccano con la svolta liberal di centro-destra del giornale fondato da Eugenio Scalfari nella nuova era Agnelli-Elkann. Prodotto ora affidato all’ex Stampa Maurizio Molinari.

Per gli addetti ai lavori, dunque, più che a Repubblica, de Benedetti farà concorrenza al Foglio diretto da Claudio Cerasa e la nuova avventura editoriale dell’Ingegnere, che comunque attraverso il gruppo di famiglia continua a rimanere (!?) nell’azionariato di Gedi, la società che sforna la galassia Repubblica, farà capo secondo quanto annuncia dallo stesso CdB in una lettera ad amici e investitori a una fondazione. Suo vecchio pallino a cui affidare Repubblica prima che i figli, con cui i rapporti nella gestione dell’investimento sono stati a dir poco burrascosi, la vendessero all’Exor di John Elkann. 

Categorie:Cronaca, Interno, Stampa

Tagged as: , ,

6 replies

  1. Mi ero sempre chiesto che avesse mai da spartire Stefano Feltri col FQ… vicedirettore, poi.
    Ora ho avuto la conferma che la mia diffidenza era giustificata.

    "Mi piace"

  2. Quando feltri era andato alla riunione di bilderberg, molti si erano stupiti …
    Continuo anch’io a chiedermi cosa ci facesse al Fatto come vicedirettore, e soprattutto chi ce lo avesse messo.

    "Mi piace"

  3. La perplessità non è quella che il Feltri prenda le redini del quotidiano “Domani” del “grande progressista” ingegnere Carlo De Benedetti ma la perplessità che da sempre lo ha riguardato è cosa ci facesse in un giornale come il Fatto Quotidiano e addirittura come vice direttore? Finalmente il giovane Feltri ha deciso cosa fare da grande e come figlio del sistema perverso del giornalismo italiano di buttare la sua vera maschera e di mostrare a tutti la sua vera identità.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.