Capodanno a 5 stelle a Cortina, l’infopanettone 2023

(Dott. Paolo Caruso) – L’informazione panettone con Capodanno in albergo 5 stelle di Conte a Cortina ci dà la percezione di quanto la stampa sempre più vuota di contenuti e priva di alti profili professionali riesca ad  attivare l’interesse dei cittadini. Poi la notizia di questi giorni che occupa  le prime pagine di quasi tutti i giornali rappresenta l’infopanettone 2023,  una fotocopia di quello che da anni ritroviamo con ricorrenza natalizia nelle sale cinematografiche, il classico cinema panettone di fine anno, una vera transumanza dal grande schermo alla piccolezza della carta stampata. Una stampa quasi illeggibile per la pochezza e la meschinità che la caratterizzano, un mondo giornalistico che si arricchisce di articoli scandalistici del tutto fuorvianti e mendaci, e che in questo caso ricalca il copione del film che incastonò Cortina nell’immaginario collettivo a “Vacanze di Natale”. Tanto rumore per nulla, perché ovviamente non c’è nulla di male per l’ex premier Conte trascorrere tre giorni di vacanza insieme alla famiglia in un albergo 5 stelle a Cortina e soprattutto, cosa che tanti dovrebbero imparare, con i propri soldi e senza oneri per lo Stato per l’assenza della scorta. Una breve vacanza familiare accostata da certa stampa alle arcinote vacanze di Panzeri, ex eurodeputato, uso a vacanze da emiro, nelle more della presunta corruttela milionaria del Qatar. Tutto questo delinea la meschinità di certi professionisti della carta stampata e non solo che sempre più servili al potere riescono a sollevare polveroni infondati comportandosi da falsi moralizzatori sulla ricchezza altrui pur sapendo bene che quella di Conte non è una vicenda giudiziaria,  evocando infine stupidamente il pensiero politico, l’uguaglianza ideologica e lo stato patrimoniale. Una polemica sterile che tende a mettere sullo stesso piano la vita privata dell’ex Premier Conte e la politica “dell’avvocato del popolo” difensore del reddito di cittadinanza. La malafede di certi “giornalai” dei nostri giorni arriva a biasimare un professionista come Conte che della solidarietà e dell’avanzamento sociale per tutti ha fatto il suo credo politico, la sua ideologia democratica. Un tutto esaurito quest’anno a Cortina d’Ampezzo con tanti vip dell’alta finanza, dell’imprenditoria, dello spettacolo e della politica, con Renzi che non ha mancato di tuonare le sue falsità nei confronti del suo acerrimo nemico, e con i padroni di casa Daniela Santanchè e il Presidente del Senato la Russa entrambi proprietari di due splendide ville. In tal senso nulla da eccepire, ma ai “giornalai” dell’informazione non poteva sfuggire la presenza di Conte con la sua compagna Olivia Paladino ospiti in un albergo 5 stelle a Cortina, un corpo estraneo tra i tanti vacanzieri. Quello dei media è un moralismo del tutto inutile e retorico come del resto la polemica sulla borsa di lusso che Bersani  con i suoi denari ha regalato alla moglie (Sallusti docet). Insomma l’Italia di certa politica e di certa stampa è un Paese alla rovescia, privo di razionalità, che invece di riconoscere l’azione meritevole di Conte nella tutela dei più disagiati riesce pure a polemizzare  criticandolo anche sui comportamenti che interessano la sua vita strettamente privata. 

7 replies

  1. Scandalo vero: un uomo con onorata carriera professionale pluridecennale si permette di raggiungere la famiglia per un paio di giorni di vacanza pagati di tasca propria.

    QUALI SARANNO MAI I GIORNALI CHE HANNO DEDICATO PIÙ ARTICOLI A QUESTA NORMALE PARENTESI DI VITA FAMILIARE?

    Piace a 2 people

    • Distogliere l’attenzione dai veri problemi dell’Italia! Il popolo rimbambito dai suonatori di piffero magico!! Mentre l’Italia affonda.. 🤬

      Piace a 1 persona

  2. Finchè si rimane gregge, il pastore ti porta a pascolare dove meglio crede. Con una Società civile informata, appassionata e critica, questi andrebbero seriamente a lavorare, ma con zappa e badile

    "Mi piace"