Le agenzie dell’Onu? Tanto fumo e niente arrosto

(rainews.it) – Angelina Jolie ha annunciato le sue dimissioni dal ruolo di inviata speciale dell’UNHCR (l’Agenzia Onu per i rifugiati) dopo oltre 20 anni di collaborazione. L’attrice, 47 anni, ha svolto più di 60 missioni sul campo con l’UNHCR, accendendo i riflettori sulla condizione di milioni di persone sfollate dalle loro case negli ultimi due decenni.

“Dopo 20 anni di lavoro all’interno del sistema delle Nazioni Unite, sento che è giunto il momento di lavorare in modo diverso, impegnandomi direttamente con i rifugiati e le organizzazioni locali e sostenendo la loro azione di advocacy per trovare soluzioni” ha dichiarato la Jolie in un comunicato. “Continuerò a fare in futuro tutto ciò che è in mio potere per sostenere i rifugiati e gli altri sfollati”.

L’UNHCR l’ha definita una delle più influenti sostenitrici dei diritti dei rifugiati. La star statunitense, vincitrice di un Oscar, collabora con l’UNHCR dal 2001 ed è diventata inviata speciale nel 2012. Angelina Jolie ha “lavorato instancabilmente […] per testimoniare storie di sofferenza, ma anche di speranza e resilienza” ha commentato l’agenzia Onu con sede a Ginevra. 

“Siamo grati per i suoi decenni di servizio, per il suo impegno e per la differenza che ha fatto per i rifugiati e le persone costrette a fuggire” ha dichiarato il capo dell’Agenzia, Filippo Grandi. “Dopo un lungo periodo di successo all’interno dell’UNHCR, apprezzo il suo desiderio di cambiare impegno e sostengo la sua decisione” ha aggiunto ancora Grandi.

Categorie:Cronaca, Mondo, Politica

Tagged as: , ,

3 replies

  1. Diciamo che si è stancata di veder che il badget stanziato per i rifugiati e i poveri viene dilapidato x il 95% in l’auto stipendi a funzionari inutili.

    "Mi piace"

  2. Avete in mente come è una “missione” di Angelina Jolie? Tipo quelle di Lady Diana e di tutto il vippume in cerca di pubblicità “buona”.
    Infatti c’è la coda, e pure sgomitano…

    "Mi piace"