“E la destra?” Asilo Mariuccia Targato Pd

Comprensibilmente frastornata dalle notizie che giungono da Bruxelles, c’è una sinistra Asilo Mariuccia che davanti ai sacchi inzeppati di grana, tipo narcos, piagnucola: e la destra allora? Perfino una persona seria come Brando Benifei, capo delegazione del Pd […]

(di Antonio Padellaro – IUl Fatto Quotidiano) – Comprensibilmente frastornata dalle notizie che giungono da Bruxelles, c’è una sinistra Asilo Mariuccia che davanti ai sacchi inzeppati di grana, tipo narcos, piagnucola: e la destra allora? Perfino una persona seria come Brando Benifei, capo delegazione del Pd in Ue, non resiste alla tentazione di scaricare il Qatargate sugli avversari poiché, sostiene, “se il Parlamento europeo rischia dei casi di corruzione è colpa della destra che ha sempre bloccato norme più rigide sul tema”. Ma invece di gettare la palla (anzi la tangente) in tribuna, e di sfogliare l’intero dizionario dell’esecrazione, come dei passanti dopo una rapina in banca, ai piani alti di Pd, Articolo 1, Sinistra Italiana e compagnia cantante non farebbero meglio a porsi una semplice domanda: perché, prima che arrivasse la polizia, nessuno si è reso conto che in certe associazioni e cooperative votate al bene c’era chi votava per sé e intascava pure? Francesco Giorgi, l’assistente di Antonio Panzeri, e compagno di Eva Kaili, avrebbe detto agli inquirenti che le Ong servivano “per far girare i soldi”. Una dichiarazione gravissima che getta discredito sulla intera galassia delle organizzazioni non governative che alla difesa dei diritti umani e civili calpestati si dedicano con generosità e altruismo. Nella stragrande maggioranza dei casi, aggiungeremo con la solita frase fatta che ci consente però di completare la precedente domanda con un codicillo: se pure di poche male marce si trattasse, perché non si è vigilato affinché l’intero frutteto non ne fosse devastato? Il fatto è che, a sinistra, l’acronimo Ong ha acquisito una sacralità intoccabile. Questo soprattutto per la vergognosa campagna della destra sovranista contro i salvataggi in mare delle navi umanitarie che ha come ipnotizzato la sinistra rendendola incapace di distinguere tra solidarietà, business e crimine. Il caso della cooperativa della suocera del deputato Soumahoro è l’ultimo tassello di una catena desolante che prospera nel campo dell’accoglienza con risultati eccellenti spesso soltanto per le tasche dei gestori. Mentre per immigrati, braccianti, disabili, famiglie disagiate rimane sempre notte fonda. Tutte denunce che la sinistra ha rinunciato a fare proprie tempestivamente e di cui, infatti, la destra si è appropriata sparando a palle incatenate. Con il risultato che oggi i vari Letta, Speranza, Fratoianni sulle Ong “per far girare i soldi” cadono dal pero. Mentre gli intellettuali al seguito dibattono appassionatamente sul diritto al lusso di Madame Soumahoro.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

4 replies

  1. Qualcuno non si è accorto che la Ditta era una mangiatoia piena di mucche???.Ne vedremo delle belle se questi “squallidi” verranno giudicati con leggi Belghe.Vuoteranno il sacco sapendo che non potranno evitare la galera come se fossero condannati in Italia..,ne vedremo delle belle.Poche mucche si salveranno

    Piace a 2 people

  2. Acronimo ONG: organizzazione non governativa. Però se sono i politici a gestirle come fanno ad essere non governative ? IPOCRISIA .Soros non si può nominare perchè se lo fai sei un complottista di sicuro ma i complotti li fa lui che finanzia le ong (per far girare i soldi,anche lui, e le sue idee marce) e il partito radicale che sta anche esso in penombra sotto questo scandalo europeo-Qatarriano.No,caro Padellaro, non sono poche mele marce, sono un sistema. Un sistema che fa la pari con le porcherie della destra, ed insieme immelmano la democrazia portandola al fallimento. Prova ne è l’aumento della disaffezione al voto e alla partecipazione delle masse alla vita politica. M5s è stata un eccezione compbattuta dal sistema come un corpo si difende con gli anticorpi dalle malattie , solo che la logica è al contrario.

    Piace a 1 persona

  3. Il logo nella foto, “sostieni il PD” racconta tutto ciò che la vecchia sinistra è divenuta un grumo di potere che si è reso potere politico pescando nella falda del vetero partito comunista, di cui non ha + niente; i sostenitori vengono accuratamente selezionati e bandita la politica per i ceti meno abbienti nonostante si creda che non si parli di altro.
    E purtroppo il PD è divenuto un po’ lo zimbello del ventaglio politico in virtù di queste sue categoriche scelte . Poi che la politica si creda scienziata, artista, cineasta, trapezista , boscaiola e da formula 1—5, è l’abuso di concetto più abnorme apparso sulla terra. La politica è o doveva rappresentare le lotte per una maggiore equità sociale, che da sola basterebbe per 100anni a venire, invece invece invece…

    Piace a 1 persona