M5S, Saiello: “3 mila lavoratori dei call center assunti in Inps Servizi”

La soddisfazione del consigliere regionale: “Risultato straordinario frutto di battaglie che portiamo avanti da anni”.

“Finalmente diventa realtà l’assunzione da parte di INPS Servizi per gli operatori di call center fino ad oggi esternalizzati in società terze impiegati sulla commessa INPS. Grazie al Movimento 5 Stelle mettiamo fine all’annosa vertenza dei lavoratori Comdata/Network. Parliamo di 3000 figure professionali che lavorano su questioni delicate come disoccupazione, invalidità civile, prestazioni a sostegno del reddito, malattia, pensioni, Reddito di cittadinanza e cassa integrazione”. Lo ha dichiarato il presidente della Commissione regionale speciale Industria 4.0 e consigliere regionale M5S Gennaro Saiello.

“Si tratta del primo caso nel panorama lavorativo italiano, perché, per la prima volta un ente pubblico ha deciso di riappropriarsi di competenze e servizi. In questi anni la nostra priorità è sempre stata la difesa dei livelli occupazionali. Personalmente ho seguito la vicenda fin dal primo momento, promuovendo costanti interlocuzioni con il Ministero del Lavoro e dello Sviluppo Economico e ottenendo diversi tavoli con le parti sociali e incontri con il Presidente dell’Inps Pasquale Tridico. L’internalizzazione è un risultato straordinario frutto anche di queste battaglie”.

Mario Mosca

Responsabile comunicazione Movimento 5 Stelle

al Consiglio regionale della Campania

Nicola Arpaia

Addetto Stampa