Di Maio, a rischio la poltrona. Il tentativo in extremis di cambiare seggio

Il leader di Impegno Civico teme di restare fuori e chiede a Letta un seggio più sicuro nelle regioni rosse. I posti “blindati” però sono già stati tutti presi

(affaritaliani.it) – Le elezioni si avvicinano e il tempo per presentare le liste è quasi scaduto. Ma i leader dei partiti sono ancora impegnati nel difficile gioco degli incastri. Nel Pd è esplosa la polemica per gli esclusi eccellenti da parte di Letta ma la coalizione di sinistra non può ancora stare tranquilla, dopo i casi Lotti, Ceccanti, Amendola e Cirinnà è scoppiata una nuova bufera sul posto da assegnare a leader di Impegno Civico e ministro degli Esteri Luigi Di Maio. L’annuncio – si legge sul Giornale – della candidatura dell’ex M5s nel collegio uninominale di Pomigliano D’Arco-Acerra per la coalizione di centro-sinistra slitta. Si addensano sospetti e timori. Di Maio avrebbe rifiutato di correre nel suo collegio: i sondaggi non sono buoni. Il collegio Pomigliano D’Arco-Acerra, in Campania, sarebbe in bilico. La partita è apertissima. Di Maio, senza un paracadute nel listino Pd, rischia di rimanere fuori dal Parlamento nella prossima legislatura.

Di Maio – prosegue il Giornale – vorrebbe essere dirottato in un’altra Regione: Lazio (si parla di Roma centro dove furono eletti prima Paolo Gentiloni e Roberto Gualtieri), Toscana Emilia Romagna. Il ministro degli Esteri non molla e chiede il paracadute. Attende un segnale dal Nazareno (che per ora non arriva). L’ex leader grillino deve contenere le proteste dei suoi: “Non scappi, si candidi a Pomigliano“. Intanto il ministro attacca la coalizione guidata da Meloni: “Quella destra che oggi tace sulle parole Di Medvedev – spiega Di Maio alla Stampa – mette a rischio la sicurezza nazionale. Ricordiamoci che questi signori minacciano l’Europa di interrompere completamente le forniture Di gas. Siamo fuori da qualsiasi regola della democrazia. mi spaventa il silenzio di molti leader politici italiani. I responsabili della caduta del governo Draghi non sono ancora intervenuti per respingere una tale ingerenza“.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

21 replies

  1. “Di Maio, senza un paracadute nel listino Pd, rischia di rimanere fuori dal Parlamento nella prossima legislatura.”

    Invochiamo all’unisono “la lunga mano di Dio” (cit. Bristow, Linus).

    Piace a 8 people

    • ……..🚽🚽🚽🚽🚽🚽questa d’ l’ unica poltrona che meriti, e mi scuso con il water che non ti merita, VENDUTO che non sei altro non hai neanche coraggio a presentarti a casa tua dove spero ti spuntino addosso…….sei riuscito solo a superare razzi e scillipoti come untuosita e olezzo di carogna morta!!!! COME UOMO FAI SCHIFO!!!!

      "Mi piace"

  2. Spero proprio che lo candidino dove lui preferisce e proprio LÌ tutti i voti del PD, dal primo all’ultimo, confluiscano nel M5S. Poi sarebbe bello che facesse il programma “casa di Maio” come a suo tempo fecero “The Osbournes”.

    "Mi piace"

  3. Un paracadute?
    Mi sa che più che un paracadute gli serve qualcuno o qualcosa che gli pari il qlo.
    Il pd lo sta usando come carne da macello, com’era prevedibile e come si merita il nostro viscido traditore arrivista.

    Piace a 5 people

  4. “Di Maio, senza un paracadute nel listino Pd, rischia di rimanere fuori dal Parlamento nella prossima legislatura.”
    Fosse a’ Maronna cone dicono a Pomigliano d’Arco e dintorni.

    Piace a 2 people

  5. E vi dirò di più; il, patron del Napoli, sembra che lo vuole più sugli spalti del Maradona. Forse si convertirà come raccoglitore di cartoni, cioè o’ cartunaro.

    Piace a 1 persona

  6. Mettesse la faccia con il suo parititino se raggiunge il 3 percento avrà avuto ragione altrimenti come dicono in norvegia vattennaffancuba matt’ t

    "Mi piace"

  7. Di Maio, a rischio la poltrona.

    Francamente, se potessi, avrei una sola cosa da dirgli. E cioè: “Guarda per bene il mio avatar!” 🤣😂😇😁

    Piace a 3 people