Di Maio risponde a Di Battista: “E’ del partito dei bulletti”

(adnkronos.com) – “Io un ducetto? Li iscrivo tutti in questo grande partito degli odiatori e pure un po’ dei bulletti”. Così Luigi Di Maio, ospite stasera a In Onda su La7, commenta l’ultimo video di Alessandro Di Battista nel quale l’ex 5Stelle attacca il ministro degli Esteri definendolo, appunto, un “ducetto”. “E’ fantastico fare così – continua Di Maio -. Tu ti ritrai, non ti ricandidi, attacchi tutti e scompari… va benissimo, è un diritto sacrosanto”. Però, sottolinea il ministro, “su una cosa almeno siamo d’accordo: che quello non è più il Movimento che abbiamo fondato”.

Per quanto riguarda il percorso con il Pd, ha poi aggiunto Di Maio, “è iniziato tanto tempo fa, quando abbiamo costruito il secondo governo di questa legislatura, quando abbiamo fatto le leggi insieme per superare la pandemia, con il governo Draghi, la guerra in Ucraina…è stato un processo di evoluzione che ha riguardato me, ma doveva riguardare anche il M5S che oggi io chiamo ‘partito di Conte’ perché non ha più nulla a che vedere con quella forza politica”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

32 replies

    • TESTO
      Nun se ppò vede’
      Sto governo qua
      Fanno a gara a chi più sole te dà
      Co’ quei banchi a rotelle sai io che ce sto a fà
      Co’ li compagni mia a li autoscontri me sto a divertì
      Se l’Azzolina è lì senza l’ABC
      pur’io ministro sarò senza studia’
      Anvedi li 5 stelle come loro sarò
      Li congiuntivi manco Gigi li sa

      Ahò a Pieri’ ma ce vai a scola, nun sai manco li congiuntivi
      Te credo ho la congiuntivite ahahahahah
      Fa un pò come te pare
      E certo, me so iscritto ar movimento 5 stelle!

      Damme retta a me
      A scola nun ce annà
      Un partito lo poi fà pure te
      Cor megafono vai in piazza a strillà sull’onestà
      Senza mai lavorà come Gigi
      Te poi arricchì
      Conte ve sta a cojonà
      Dice più bucìe de me
      Tanto l’auto blu je la paghi tu
      Quer che lui dirà domani s’o rimagnerà
      Pure Grillo s’é alleato cor PD
      Ma c’è speranza la prossima volta
      Vota con la testa, vedrai
      Li manderemo tutti quanti a casa
      E Gigi co li 5 stelle a scola a studià

      Ahò Cor congiuntivo o senza?
      Io avrebbi voluto ahahahaha

      "Mi piace"

  1. Giggino a’pultrona, almeno non esibirti in TV, ogni volta che parli perdi il voto anche dei parenti prossimi. Brinderò con entusiasmo quando ti vedrò affondare nella ….mucillagine tanto frequente dalle tue parti. E non ci metterai molto, comunque ho pazienza

    Piace a 2 people

  2. Io ancora non mi capacito, eppure ne ho viste di trasformazioni/trasformisti in politica, ma Di Maio li batte tutti ed in tutti i 70 anni di storia politica del paese! O era posseduto prima o è posseduto ora, oppure soffre di disturbo schizofrenico da doppia personalità. …viceversa la sua carriera non è politica, ma da attore. ….perché non è solo questa evidente brama di rimanere all’ interno di un mondo privilegiato , ma odio verso coloro con cui ha condiviso parte della sua vita, un odio superfluo, futile. …ha fatto la sua scelta, miserabile, la sua contraddizione è palese, che bisogno ha di sputare con astio sul piatto in cui ha mangiato per anni? Oltretutto è comunicativamente poco furbo, perché tutti si ricordano quello di prima e che il M5S è stato lui fino a pochi mesi fa…….

    Piace a 6 people

    • Ricordo che una volta, per strada, un giornalista chiese a Di Maio, ancora capo praticamente assoluto dei 5s, come se lo spiegasse il calo vertiginoso dei consensi. La risposta fu lapidaria: “Siamo cambiati!!!” e nient’altro. Non ha mai, dico mai, organizzato un’assemblea, un’assise, un convegno, un gruppo di lavoro purchessia in cui si discutesse delle cause del calo di popolarità. Tutti i partiti lo fanno nel bene o nel male, dopo ogni elezione. I 5s NO! Loro non avevano, allora, organi interni preposti all’analisi, alla discussione etc. Le cronache narrano che al cospetto del malessere interno manifestato da alcuni, lui usava rispondere così: “io sono sicuro di essere rieletto, VOI NO!”. E’ un poveraccio ignorante e senza alcuna base culturale di rilievo, messo lì al vertice perché aveva un aspetto rassicurante per le vecchiette televisionate che ne parlavano come di un bravo ragazzo educato che non alza mai la voce e che non dice parolacce. Lo credo bene che a contatto con Draghi ne sia rimasto estasiato, anzi stregato fino a giurargli fedeltà assoluta. Stesso discorso va fatto per Grillo. Quando lo incontrò nel suo ufficio dandogli del tu, si mise a parlargli come un fiume in piena, mentre il Rettile abbassava ripetutamente la testa e di tanto in tanto diceva una frase di assenso. Uscì dall’ufficio vaneggiando di un “Draghi grillino”. Che tristezza infinita! Al confronto Conte è un GENIO!

      "Mi piace"

  3. Poveri cojoni, ma se ha stato sempre chistu? Ma pe’ occhji, avivivu du`buca! Emmo` cccittu e sucati!

    "Mi piace"

  4. ti sei trovato nella bambagia e in in due secondi hai buttato a mare tutti i principi che hai sbandierato, per mille volte, davanti alle persone che hanno votato. Ora tutti sanno che della tua parola non ci si può fidare, manco accordarsi per prendere un caffè. Puoi raccontare tutte le balle di questo mondo, mai evidenza di tradimento per fini escusivamente personali è stata così palese. Spero che la tua coscienza, caro Giggi, non rinsavisca mai per farti comprendere quello che hai fatto

    Piace a 1 persona

  5. Che ridere, con gli invasati! Nel partito della dd e dell’uno vale uno, giggggino capo politico, vice presidente del consiglio, bimimistro, Macché io sono io … poi alle europee sceglie cinque statuine come capolista ed il popolo invasato acqua in bocca. Ma un po` di vergogna no?
    Adesso marco tiraglio che se la mena con cose indegne, come il superbonus, e tanti boccaloni che gli stanno dietro. Boh, mi sintonizzo su programmi che fanno vedere gasparri, cardini, il trio mafio, con lo scopo di consolidare il mio convincimento per il 25 settembre. Ma se dovessi abbeverarmi con le travagliate, con certe uscite di Conte, ancora mi frulla per la testa il sacrificio degli eletti che hanno dovuto sopportare offese e sberleffi, quanta difficoltà a varcare la soglia del seggio!

    "Mi piace"

    • Domenico Calabria sei ancora a scrivere di superbonus!!!! Lei è senza vergogna. Lei ben che è accecato dall’odio…. I fatti sono altri
      Vorrei sapere cosa vota, perché io sono Per Conte, convintissimo e non vorrei assolutamente averla al mio fianco!!!
      Faccia sapere prima del 25 così mi regolo
      Saluti

      "Mi piace"

  6. “è stato un processo di evoluzione che ha riguardato me, ma DOVEVA RIGUARDARE ANCHE il M5S… ” 😳😱

    Capito, il Giuda? Pure tutto il m5s voleva trascinare, in ginocchio da Draghi, a fare tutto l’opposto di qualsiasi principio 5s!
    Perché LUI è cambiaaaatoo… e dovevano seguirlo TUTTI!
    E poi non ha ragione Dibba a dargli del “ducetto” ?
    Ma poi…vedete com’è sensibbbile: sta bombardando a tappeto tutto il m5s da quel dì, ma si risente per “ducetto”, povera stella… 🤬

    "Mi piace"

  7. Continua col copione, crede di poter prendere in giro la gente con quel sorrisetto sulla faccia e una contraddizione di logica: se il Movimento non è più il Movimento perchè Conte lo ha portato verso il PD, non era più il Movimento nemmeno con lui che si è evoluto verso il PD, addirittura voleva farne il partito di Draghi. Lui ora è organico al PD da dentro mentre Conte lo è da fuori. Sparla del partito di Conte solo perchè non gli è riuscito di farne il partito di Giggino, non c’era scampo. E poi insiste che lo ha fondato lui, ma quando mai, lui non ha fondato un bel niente, era un attivista tra gli alri, e nemmeno tra i primi, con la cartelletta sempre in mano che gli dava un tono; ha avuto un potere enorme solo perchè Grillo glielo ha dato, solo perchè era un perfetto esecutore, un burattino manovrabile, solo che poi si è “evoluto” verso i suoi personali interessi e Grillo è rimasto con tanto di naso, bye bye

    Piace a 1 persona

  8. Il vero colpevole dell’ascesa politica di questo povero diavolo voltagabbana, trovatosi a gestire cose troppo grandi per il suo piccolo cervello, non è il bibitaro dello stadio, ma il padre e padrone del M5S. Colui che, a dispetto di tutto e di tutti, lo ha incoronato unico “capo politico”. Lui, da buon scugnizzo napoletano ha subito fiutato l’occasione e “venduto la Fontana di Trevi” agli allocchi che ci sono cascati. Il tempo però è galantuomo, e farà piazza pulita di questi doppiogiochisti voltagabbana. E se non ci penserà il tempo, provvederanno quei 61 voltagabbana, che l’hanno seguito nell’avventura che mirava solo e unicamente alla salvaguardia della sua poltrona. Miserabili loro, falso e bugiardo lui.

    "Mi piace"

    • Che il tempo sia galantuomo è una speranza.. effettivamente invece non lo è, abbiamo una classe politica abominevole e sono ancora tutti lì!! Dovremo tenerci anche lui!! Deve essere da monito, ma del resto chi mai avrebbe pensato un simile comportamento? Nemmeno Gianroberto Casaleggio ne fu capace!! Il ragazzino ha fregato tutti e ora dobbiamo cuccarcelo🤬!! Lui e tutti gli altri!!

      "Mi piace"

    • No,no, il vero colpevole è il bobolo coglionazzo che lo ha votato capo politico, quello che, quando, il semianalfabeta degli esteri, si è vestito nei panni del dittatore dello stato libero di bananas, con l’accentramento su di sé di tutte le cariche possibili, specie in occasione delle europee del 2019, anziché prenderlo a pomodori, lo osannava. Andando dietro le lodi sperticate del PIÙ migliore giornalaio della repubblica, tal marco tiraglio! Dal mio punto di vista questa è la verità vera, poi uno si può costruire la propria … consolatoria! Aguri!

      "Mi piace"

  9. Carmen, è vero che il grullo ha dato tanto potere, come è altrettanto vero che il Bobolo coglione credeva di votare per la dd invece votava i desiderata della pippa e, quando non andavano bene, gli veniva cancellato il voto. Insomma un bobolo illuso che non contava una beneamata e solo adesso lo ha capito. Complimentoni! Conte doveva farsi il suo partito, ma è stato troppo onesto nei confronti del movimento che lo aveva consegnato alla storia. E come debito di riconoscenza se l’è sucata e se la sta sucando. Persona onesta senza uguale nel movimento. Tranne il grillo del mantenimento del limite dei due mandati, l’altro, quello del giggino bello e fino, la raggi, la lombardi, sarebbe da prendere a calci in culo da Roma a Sant’Ilario. Eppur vero che senza il punto fermo della pippa, se fosse stato per Conte, non avrei rivotato movimento il 25 settembre.

    "Mi piace"

  10. Ammiro e stimo Di Battista mentre per Di Maio spero solo che cada nell’oblio
    Riporto una testimonianza di Di Battista su cui concordo punto per punto e che spiega benissimo come mai non possa rientrare ne M5S. Il primo punto è che Grillo non lo vuole e molti stanno dalla parte di Grillo. Che poi sarà per gli stessi motivi per cui tanti smetteranno di votarli

    https://mail.google.com/mail/u/0/?tab=wm#inbox/jrjtXGkqMbXqFlvWPPMqVlhdWHXrxBBFFBlpPsNcsTPdQTNZGbflkFgnSlHbvtzSNMBwRKlW?projector=1

    "Mi piace"

    • Raccontala BENE anche tu. Perchè altrimenti anche io passo dalla parte di quel PAGLIACCIO di grillo! Raccontala bene, senza leggere gli oroscopi….

      Pensavo tu fossi atea, invece…

      "Mi piace"

  11. Fogna umana, lavati la boccuccia (Che odora fortemente delle natiche che hai levigato) quando parli di ALESSANDRO DI BATTISTA che vicino a te e’ un gigante!! VENDUTO SCHIFOSO LADRO DI VOTI. E non ti lamentare dell’ odio, una volta ci sguazzavi, ora solo a vederti provochi odio e rancore. “Complimenti” per il tuo nuovo posto al sole te lo sei guadagnato lecchino schifoso. Ti auguro di campare 100 anni…….nel dolore e rimorso che ti devono consumare!!🖕🖕🖕

    "Mi piace"

    • … Caso mai, nella paura, dolore e rimorso questi non sanno manco cosa siano.

      Ma per alcuni illuminati (sarebbe meglio dire: fulminati…) qui del blog, è comunque importante che Giggino non abbia mai “arrubbato” (cosa tutta da verificare comunque…), come se il rubare fosse solo in riferimento a qualcosa di venale. Che abbia, cosa ben più grave, “arrubbato” e tradito la speranza di milioni di cittadini, compresa la loro, in quanto la promessa fatta era proprio quella di punire chi “arrubba”, questa idea nemmeno li sfiora.

      "Mi piace"