Campagna elettorale, accordo Di Maio-Tabacci: chi voterà il partito del nulla?

Tra le dentiere di Berlusconi e la questione migranti, in Italia trionfano sempre localismo e qualunquismo

(Massimo Moletti – affaritaliani) – Non chiedevo una campagna elettorale di altissimo livello, non chiedevo l’impegno su temi reali, non chiedevo pure grandi progetti e sogni… ma non volevo neppure slogan da incendiare il cuore e lo spirito …non volevo neppure idee troppo alte …

Ma tra le dentiere di Berlusconi e migranti si migranti no un nome si fa avanti!!!! Un paese provinciale dove il localismo e qualunquismo ha avuto il suo trionfo nella cacciata di Draghi …un paese che fa la cresta su tutto e dove la salamella è l’unico collante culturale quando non si va al cinese con l’amante o una futura fuitina!!! Un paese questo dove ci sono carriere senza talenti e talenti senza carriera forse è troppo facile e troppo bello!!!

Questa è una nazione di carriere e personaggi senza un perché e senza una qualità ma soprattutto senza gusto nè sale… I giornali danno spazio a personaggi senza fondamento e mi chiedo con quale seguito, un paese che distorce la realtà… In un paese dove si preferisce per poco portafoglio la finzione alla realtà è giustificato ma un paese dove il tarocco viene pagato più dell’originale annovera assai tanti problemi a catena di cascata ..

L’ultima notizia ieri è l’accordo e l’unione tra Bruno Tabacci (professione ex) e il gigino nazionale Di Maio e le battute potrei sprecar le a iosa sul suo passato …

Il tema di fondo che mi sembra il mercato delle vacca inventate o nella stalla!!!! Quale prospettiva di paese offrono? In un paese dove molti non rispondono alle mail e telefonate questa unione sembra il rispecchio di un paese che non ha visione complessiva !!!!

Sono stufo di vedere partiti con nomi improponibili e molto spesso impronunciabili e difficili da ricordare e facili da confondere… Quando nella limitrofa Svizzera ci sono ancora i partiti classici e storici …una delle piaghe di tangentopoli che al posto di cacciare i corrotti e tenere il partito si è cambiato il partito tenendo dentro tutti …

Non è importante che nome dai al tuo partito o movimento o comitato elettorale ma il contenuto e l ‘idee che hai tu politico i tuo trascorsi e le tue lotte … Ormai i politici sono personaggi tv con continue apparizioni e post e video influencer non più futuri statisti o creatori di pensiero e ideologie …

Rivedere Tabacci ancora in pista dopo tanto tempo sempre lui e sempre senza un colpo di cannone ideologico mi fa capire che questo paese è provinciale all’ennesima potenza … Come nel paese vedi il salvatore di tutto l’onnisciente panacea di tutti i mali del villaggio e ti chiedi da dove è arrivato ma soprattutto dov’è stato un super uomo così???

A livello nazionale vedi un cambio delle casacche degno del miglior mercato dei calciatori vicino alla chiusura … Una cosa però non contano questi signori impegnati a cercare di litigare a ogni respiro!!! Peggio dei calabresi fuori dal bar Gigi di Cerano anni ’80…. o alle giostre… dove bastava uno sguardo per aizzare la rissa senza fine…

In questo vortice di cambiamenti senza scopo ne idee mi viene in mente che in passato chi cambiava partito veniva messo al muro …o forse il non simpatico veniva messo al patibolo perché l’eletto dalla folla da bar poteva fare tutto …Oggi è sempre più un orchestra che se la canta e se la suona …e balla e si applaude da sola e si stima e incoraggia e esalta …Bisogna vedere a settembre cosa penseranno gli elettori perché un fattore che nessuno conta è l’astensionismo ….quanti andranno a votare questa palude del nulla??’

Forse la tecnica di molti politici è quella di alzare il prezzo per svogliare molta gente ad andare a votare …convinta che siano quelli non loro … Questo è un gioco meschino come l’aumento dei Sali e Tabacchi per non fare fumare le persone ma tenendo le entrate uguali per le casse dello stato …

In un paese detto Repubblica ma che ha le consuetudini e usi di una perfetta Monarchia Assoluta dove purtroppo ogni 5 anni o meno ci sono queste maledette votazioni dove il loro mandato scade …come i Sali e Tabacci che devono sempre trovare una scusa per cambiare partito anzi neanche troppe scuse …

Il mio dubbio è chiedere a chi li vota il perché o forse vogliono un astensione generale perché chi tace acconsente e forse si daranno il posto a vita ….lo spirito monarchico …non è morto il peggiore vive nelle teste dei nostri politici …che fanno di tutto per non fare andare a votare l’elettore dell’altro ….

La campagna elettorale è ancora lunga ...il supplizio sarà atroce ma non perdiamo la speranza con il nostro voto molti li possiamo punire …restando obbiettivi …e non perdendo la bussola che molti dei nostri politici sembrano avere smarrito in una labirintite ideologica senza fine!!!!

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

3 replies

  1. Chi voterà i partiti del nulla?

    “Chiunque controlli i media, controlla le menti”
    (Jim Morrison)

    Basta guardare chi li detiene (i media).
    Ci penseranno loro a infiocchettare per bene il nulla per renderlo indispensabile.

    Piace a 2 people

  2. lo voterà il vuoto per eccellenza,qullo cosmico .I genitori di Di Maio si sono gia defilati quindi…

    "Mi piace"