Santoro pronto a scendere in campo con Conte

(affaritaliani.it) – Michele Santoro. “Ho deciso: fondo il partito che non c’è e mi alleo con Conte”, dice il conduttore televisivo in un’intervista a Repubblica. “Se io fossi in Letta, non darei per scontata la rottura con Conte e chiederei un mano a chi, come me, rappresenta il dissenso sulla guerra”, dice Santoro che ritiene il Pd “non più di sinistra”. 

“Il Pd è scoperto a sinistra. Di Calenda ne ha già tanti al suo interno. Se Letta insiste nell’ammucchiata di centrodestra dentro la sinistra, resta lo spazio per un campo alternativo. Se in questo campo ci fosse spazio per una lista per la pace, perché no?“, dice Santoro. E chi ci sarebbe nel partito?, chiede Republica “Si partirebbe da chi ha partecipato alla serata Pace proibita al teatro Ghione. Spero che Sinistra italiana voglia sedersi al tavolo, ma come non ho visto Letta telefonare a Conte nemmeno ho visto Conte telefonare a Fratoianni e neanche Fratoianni aprire un confronto. Se non ci saremo al voto, non sarà per colpa nostra”.

Sulla televisione, lui che non conduce più programmi, dice: “La Rai andrebbe liberata e restituita ai cittadini, alla mia età non ci penso proprio a infilarmi in quella situazione. Certo è che in passato c’erano telegiornali non allineati, come il Tg3, non a caso soprannominato TeleKabul”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

16 replies

  1. Di costui non credo ci si possa fidare. È incostante, arrogante a mille perché Lui puó (terrificante la sua sfuriata a Travaglio su La7),abituato alla notorietá e da un bel pó di tempo parecchio infastidito perché in tv non lo fanno tornare, e con ragione anche.
    Fonda il partito che non c’è, lui… Votasse come tutti, e basta. Se vota M5S ben venga.

    Piace a 2 people

  2. questa è la mossa diabolica per affossare Conte. Ci mancava solo questo ciarlatano di finta sinistra che ti fa poi votare più a destra della destra, ma solo per svoltare a U…

    Programma: “NO alle guerre”. E sti ca@@i dove li metti?

    Per me lo fanno apposta per affossare Conte e circoscriverlo necessariamente sotto il 10%…il radical chic che difende i metalmeccanici come putin gli ucraini, il nuovo bertinotti dei parioli…

    Fatti il partito e votati da solo, BUFFONE.

    Piace a 1 persona

  3. Ma va in quel paese anche tu. “Spero che Sinistra italiana voglia sedersi al tavolo, ma come non ho visto Letta telefonare a Conte nemmeno ho visto Conte telefonare a Fratoianni e neanche Fratoianni aprire un confronto. Se non ci saremo al voto, non sarà per colpa nostra”.

    Conte sempre colpevole ,per PD perchè ha fatto cadere Draghi, Fratoianni non telefona a Conte perchè le poltrone sono più
    importanti garantite da Letta, idem Art.1. Fassina dovevamo appoggiare i 9 punti di Conte , ma Conte si è arroccato a se stesso
    Sedersi a tavola per cosa per i 9 punti o per o noi o la Meloni o per l’agenda Draghi.?

    Destra /Sinistra ha perso il suo significato originale, meglio Sopra /Sotto cosi ci faremo anche qualche risata amara.

    Piace a 3 people

  4. Se si vuole ragionare… Conte ripete a ogni intervista la sua posizione filo-nato-atlantica, dice di essere per la difesa del popolo aggredito ucraino però è contro l’invio di armi, cioè? …. Che vuole fare? No alle armi ma firma per l’invio di armi…che ragionamento e? Glielo fanno notare x l’ennesima volta sia di Battista che Santoro, ma lui non ci sente, andasse x conto suo

    "Mi piace"

  5. Non ho capito, Santoro si lamenta di non essere stato interpellato? E che Conte non abbia interpellato Fratoianni?
    Mi sembra che fossero in contatto per il campo progressista, articolo 1 compreso, e che si siano entrambi precipitati verso il PD…sicuramente per comunione di ideali e vedute🪑🪑… o sbaglio?
    Perché non si rivolgono LORO a Conte?
    Noi qui diciamo “A pregai, a cresia!”

    "Mi piace"

    • Capirai, Fratoianni, un altro compagno alle vongole…C’era l’occasione per ricreare una sinistra che si occupi finalmente degli ultimi, e lui, per la garanzia di un’altra legislatura (tutto meno che lavorare e?) sta valutando di andare con Letta. Vomito interruptus…

      "Mi piace"

      • Leo
        “A pregare si va in chiesa!”
        Nel senso che Conte non deve pregare nessuno… ha parlato chiaro: chi si riconosce nel suo programma prenda contatti, se ha il coraggio di seguire i propri ideali, invece che la sicurezza di uno strapuntino.

        Piace a 1 persona

  6. Probabilmente Conte abbia problemi a mischiarsi con de Magistris e potere al popolo, con Santoro e i suoi temi contro la Nato e le armi (ma figurati) e con di Battista contro il sistema, quindi la mena un po’ alla larga per non dire di no. Del resto la sua linea era quella del PD e di Speranza (che dolore gli hanno dato) di fare Melanchon ha detto proprio no, non fa x lui

    Piace a 1 persona

  7. Io stimo Santoro in qualità di giornalista e intellettuale, sicuramente sarebbe efficace nei dibattiti televisivi e anche sui palchi della campagna elettorale, ma mancano meno di due mesi alle urne, e tra minor share estivo e caldo torrido non ce lo vedo Santoro a sbattersi. Se eletto però potrebbe essere un buon parlamentare perché è un lavoratore concreto e onesto….ma il tonfo elettorale con un ennesimo partitino è una possibilità e poi sarebbe sbertucciato come lo è stato Paragone a Milano.
    Non ho capito in quale modo peró possano convergere le posizioni di Santoro contro armi e guerra con quelle sostenute da Conte, non a parole ma nei fatti.
    La mia impressione è che a minestrone di PD si rischi di rispondere con un minestrone di Movimento.
    E il problema della raccolta firme non c’è per Santoro? Lui non ha un Tabacci con l’agenda Draghi in paradiso…..

    "Mi piace"

  8. Se a Conte si affiancano Santoro, De Magistris, Potere al Popolo, l’ispirazione a Melanchon, etc., si assisterà ad una caustica riflessione elettorale: “non è che sulla radicalizzazione aveva ragione Giudimaio?!”

    "Mi piace"