Una lettera solidale a Gratteri da 4mila studenti di Crotone e provincia

(GIUSEPPE LARATTA) – Gli studenti di Crotone e provincia si schierano al fianco di Nicola Gratteri. Attraverso una lettera firmata da 4000 ragazzi e ragazze, hanno espresso la loro vicinanza al procuratore della Repubblica di Catanzaro dopo le nuove minacce di attentato ricevute dalla ‘ndrangheta.

Ieri pomeriggio Gratteri è stato nel capoluogo pitagorico per ricevere la lettera proprio dalla Consulta Provinciale e per incontrare una delegazione di studenti. Un momento di incontro e confronto, improntato sul concetto di legalità, ma anche per ribadire da che parte stare. «Abbiamo deciso di scrivere la lettera – ha dichiarato ai giornalisti il rappresentante della Consulta, Christian Marino – per mostrare la piena solidarietà, ma non si è fermata alle semplici firme»; infatti i ragazzi e le ragazze hanno organizzato vari dibattiti sulla legalità, iniziative letterarie ed una mostra sulla Magna Grecia installata proprio all’Ufficio scolastico provinciale, sede dell’incontro col procuratore.

«Siamo tutti con lui – ha continuato – dobbiamo dirgli un grande grazie per tutto quello che sta facendo, e se noi siamo nella situazione di poter fare quello che stiamo facendo è sicuramente anche grazie a lui».

Nella lettera gli studenti hanno citato il dramma di Falcone e Borsellino: «Spesso si fanno le ricorrenze per ricordare quanto accaduto – ha concluso Marino – e noi non vogliamo un’altra data da ricordare e non per le stesse cause». «Questi ragazzi – ha detto il procuratore durante l’incontro – devono avere gli strumenti di formazione perché devono essere competitivi rispetto ai loro coetanei del Nord. Questo è compito quasi esclusivamente della politica perchè gli insegnanti italiani – che sono i peggio pagati dopo quelli greci – fanno già abbastanza, so quali sono le difficoltà all’interno delle scuole. È ora che la politica faccia veramente programmazione, investimenti che servano nel medio e lungo periodo: finitela con questi finanziamenti a pioggia, con queste scemenze effimere, che non servono a nulla. Preoccupatevi della crescita formativa, professionale, e culturale dei ragazzi».

Presenti al tavolo anche il referente della Consulta Santino Mariano, il referente Atp di Crotone Luigi Greco, e la coordinatrice regionale delle Consulte Franca Falduto.

Categorie:Cronaca, Interno

Tagged as: ,

4 replies

  1. IO (DI UDINE) MI SCHIERO ACCANTO AI 4000 RAGAZZI DI CROTONE. F A C C I A M O L O T U T T I E S P L I C I T A M E N T E ! ! ! !

    "Mi piace"