Vertice Nato, Biden: «Più truppe Usa in Italia»

«Vogliamo inviare un messaggio inequivocabile. L’Alleanza Atlantica è pronta ad affrontare qualsiasi tipo di minaccia», ha detto il presidente degli Stati Uniti.

(tag43.it) – Al vertice Nato di Madrid, Joe Biden ha annunciato che gli Stati Uniti dispiegheranno «difese aree aggiuntive e altre capacità in Germania e Italia». La dichiarazione del presidente Usa sul rafforzamento della presenza militare statunitense in Europa è arrivata in un breve incontro con il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, prima dell’inizio del vertice dell’Alleanza Atlantica.

Vertice Nato, Biden: «Più truppe Usa in Italia. L’Alleanza Atlantica è pronta ad affrontare qualsiasi tipo di minaccia».
Joe Biden e Jens Stoltenberg (Denis Doyle/Getty Images)

Biden: «La Nato è forte e unita»

«Vogliamo inviare un messaggio inequivocabile. La Nato è forte e unita. La Nato è pronta ad affrontare qualsiasi tipo di minaccia, in qualsiasi campo. E ora è più che mai necessaria», ha detto il presidente degli Stati Uniti. Vladimir Putin, ha aggiunto Biden riferendosi all’ingresso di Finlandia e Svezia nell’Alleanza Atlantica, «voleva il “modello Finlandia” per l’Europa e invece otterrà il “modello Nato”»

Vertice Nato, Biden: «Più truppe Usa in Italia. L’Alleanza Atlantica è pronta ad affrontare qualsiasi tipo di minaccia».
Jens Stoltenberg (BRENDAN SMIALOWSKI/AFP via Getty Images)

Stoltenberg: «La Cina sfida i nostri valori»

La Russia pone una «minaccia diretta» alla sicurezza della Nato, ha sottolineato il segretario Jens Stoltenberg, che poi ha puntato il dito contro Pechino. «Mi aspetto che gli alleati concordino sul fatto che la Cina rappresenta una sfida ai nostri valori, ai nostri interessi e alla nostra sicurezza», ha affermato il segretario generale della Nato. «La Cina non è un avversario, ma certamente dobbiamo tenere conto delle conseguenze per la nostra sicurezza quando vediamo la Cina investire pesantemente in nuove, moderne capacità militari». Stoltenberg si è poi soffermato sulle nuove adesioni all’Alleanza Atlantica: «I leader oggi prenderanno anche la storica decisione di invitare Finlandia e Svezia a diventare membri della Nato, sulla base dell’accordo raggiunto ieri tra Finlandia, Svezia e Turchia: si tratta di un accordo positivo per tutti noi». Il ministro della Giustizia turco Bekir Bozdag ha detto che saranno nuovamente inviate a Svezia e Finlandia richieste di estradizione per 33 membri del partito curdo armato Pkk e per altri affiliati alla rete Feto, ritenuta responsabile del tentato golpe del 2016.

Categorie:Cronaca, Interno, Mondo, Politica

Tagged as: , , ,

9 replies

  1. ” «Mi aspetto che gli alleati concordino sul fatto che la Cina rappresenta una sfida ai NOSTRI valori, ai NOSTRI INTERESSI e alla NOSTRA sicurezza», ha affermato il segretario generale della Nato. «La Cina non è un avversario, ma certamente dobbiamo tenere conto delle conseguenze per la nostra sicurezza quando vediamo la Cina investire pesantemente in nuove, moderne capacità militari». ”
    I “nostri”!?!?! Nel senso dei LORO, ovviamente! E delle loro pretese di essere al centro dell’universo!
    No, basta…veramente BASTA.
    Siamo solo servi…squallidi SERVI col concorso del caporalato di Draghi.
    Non raccogliamo pomodori, SEMINIAMO MORTE per conto altrui, andando non solo contro la NOSTRA COSTITUZIONE, ma contro i nostri stessi interessi.
    COGLIONI!
    E Mattarella che dice, eh? Rimesso al suo posto anche grazie a Di Mario, l’essere più venduto della storia?

    Piace a 6 people

  2. In Italia si può tutto. Non abbiamo un Governo né un Parlamento. E non voterà più nessuno: o PD o razzisti, fascisti, novax, putiniani…
    Chiamasi democrazia occidentale.

    Piace a 1 persona

  3. La Cina ci spia. La Russia ci invade e gli ameri cani cosa fanno ci spiano ci comandano e ci occupano. Viva la Repubblica itagliana e un grande sentito grazie alla nato.

    "Mi piace"

  4. Veniamo da una lunga storia secolare,noi siamo sempre stati ,fin dal crollo dell’impero romano ,un territorio occupato militarmente da potenze straniere,soprattutto negli ultimi 5 secoli.
    Dopo l’Unità abbiamo avuto forse quel poco di sovranismo che è irrimediabilmente finito dal 1945.
    Oggi siamo uno Stato di paglia con un governo fantoccio,come le repubbliche delle banane del Centro America

    Piace a 2 people

    • Due CAMERIERE, precisiamo.

      Senza offesa per la categoria.

      Nel mentre ieri Putin ha detto chiaro: IO NON PRENDO ORDINI DA DRAGHI.

      La Gentili su Retequattro quasi cadeva dalla sedia.

      "Mi piace"