Dino Giarrusso, una carriera folgorante: da Jena ai Cinque stelle, oggi fa “Jeeg Robot” per Cateno De Luca

(Roberta Labonia) – Eccolo qua, a soli 4 giorni dall’addio ai 5 Stelle, la iena Giarrusso torna a calcare il palco. E lo fa con un altro divo consumato come Cateno De Luca, fresco dimissionario dalla carica di sindaco di Messina e oggi aspirante Presidente della Regione Sicilia. E noi che non siamo cattivi, gli auguriamo migliore fortuna della prima volta quando, alle regionali del 2012, colleziono’ ben l’1,23% di preferenze 😏.

Mister Cateno De Luca ha dichiarato che con Giarrusso ha trovato il suo “JEEG ROBOT” e Giarrusso deve averlo preso sul serio tanto che l’altro ieri è salito sul palco elettorale strimpellando le note di “corri ragazzo nel blu…”. Quelle care agli adolescenti degli anni ’80.

Ora l’ ex iena, ex 5 Stelle, ex tutto, dopo l”investituta a super eroe tributatagli da Cateno, gli sosterrà il suo candidato “sindaco ombra” a Messina e lo farà in tandem con Matteo Salvini. Si, avete capito bene,perché anche la Lega, sciolta da Berlu e sorella d’ Italia, sostiene il candidato sindaco di Messina, certo Federico Basile, che se non fosse il candidato portato da Cateno De Luca, non se lo cagherebbe nessuno.

E si perchè De Luca tutto a fatto nella sua carriera, fuorché passare inosservato, lui il pubblico lo cerca: già dal 2007 il “Masaniello siculo” (come è stato ribattezzato negli ambienti politici), si era fatto notare per il suo vezzo di spogliarsi in aula quando aveva una protesta da cavalcare.

Ora Dino Giarrusso, in arte Jeeg Robot, assieme a Cateno De Luca,il Masaniello siculo, saranno gli attori principali di un nuovo movimento meridionalista.

Vi consiglio di affrettarvi ai botteghini, è previsto il sold out.

15 replies

  1. Avvertite Viviana che, alla sua eta’, la si puo’ perdonare, e la sfortuna colpisce tutti e tutte, prima o poi.

    "Mi piace"

  2. ecco il male per il movimento, persone così!! e per fortuna che se n’è andato!! purtroppo rappresenta la categoria umana che ha mille difetti e forse qualche pregio.. rara avis!! sempre di più.. tenere fede e rimanere integri è cosa da veri supereroi!! chimera… comunque buona fortuna a lui e che possa trovare veramente chi lo rappresenti!!

    "Mi piace"

  3. Pietro Mangano2

    Gentile Fatto Quotidiano, Cateno De Luca ha preso in mano un comune passato alla cronaca per non avere i soldi per comprare un cero alla madonna, lui in soli 3 anni ha: eliminato i cassonetti portando la differenziata dal 13 al 58%, eliminato la vergogna delle baracche, sostituito e ripristinato l’illuminazione a Led in tutta la città, eliminato una discarica che stava per provocare un disastro ambientale, risanato i bilanci del comune, stabilizzato centinai di precari delle cooperative sociali, eliminato gli scarichi fognari abusivi, migliorato il trasporto pubblico aumentando i mezzi pubblici da 20 a 120, aiutato le famiglie in difficoltà durante il lockdown con interventi immediati e ben gestiti e tanto altro. E’ stato più 5S lui che i presunti 5S, è stato più di sinistra lui di coloro che si professano di sinistra, ha conquistato anche buona parte di chi vota sempre a dx. Prima di criticare Giarrusso per il suo appoggio vi invito a informarvi.

    "Mi piace"

    • Viviana, e’ molto difficile per noi avere accesso ad informazioni dettagliate ed attendibili su di una realta’ maledetta e zozza come quella della citta’ di Messina. Cosa ti rende sicura di quel che affermi?

      Certo, il personaggio non aiuta, ritrattosi come epigono del suo omonimo campano, lo scandalo Fenapi, il fatto che il salvataggio dal dissesto finanziario di cui parlo possa *anche* essere visto come l’effetto della famosa “rimodulazione” (ovvero, scaricare nel futuro una realta’ contabile consistente ma sulla carta). Senza polemica, dimmi la tua c’ho detto la mia…

      "Mi piace"

  4. Manuelo
    Sono come tutti gli altri, e rispecchiano il popolo di santi, poeti, navigatori e truffatori.
    A chiacchiere erano contro la casta (oltre alle tante innumerevoli frottole), ma appena varcata la soglia di Montecitorio e Palazzo Madama, i cori delle $irene di Uli$$e gli hanno fatto cambiare idea.
    Soltanto poche mosche bianche come Franca Rame si sono distinte dalla massa di bugiardi opportunisti.
    Fu eletta tra le fila di IDV, rendicontata persino le matite, dopo pochi mesi si dimise per il disgusto e restituì tutti gli emolumenti che aveva incassato.
    Per il resto, le dinamiche del Palazzo le ha spiegate alla perfezione il senatore Razzi, nella sua famosa intercettazione.
    .
    Shannyn
    Tu sei come tutti gli altri.
    Li avete abbandonati, abboccando come allocchi a tutte le menzogne di TV e giornali asserviti al sistema.
    Dopo nemmeno 6 mesi dalle elezioni del 2018, alle europee avete votato per la Lega invece di confermare il sostegno all’unica forza politica che in così poco tempo stava mantenendo tutte le promesse fatte. Non c’è bisogno di ricordare tutti i provvedimenti fatti dal M5S in pochi mesi contro tutto e tutti. Decreto dignità, Reddito di cittadinanza, taglio vitalizzi e pensioni d’oro, taglio numero dei parlamentari, legge anticorruzione, blocco prescrizione, Ecobonus e Superbonus, ponte Morandi in tempi record.
    Appena il sistema ha visto che era riuscito a fare breccia nel populino beota e che il consenso era venuto meno tutti o quasi i provvedimenti fatti a favore della collettività, del bene comune, nell’interesse dei cittadini un po’ alla volta sono stati smantellati o stanno per esserlo, vedi in ultimo la schiforma “Cartabia” e adesso l’attacco al RDC per non parlare dei referendum proposti dalla Lega e compagnia cantante sulla giustizia che permetterà a delinquenti e corrotti di continuare impunemente.
    Di che vi lamentate?! Continuate ad attaccare l’unica forza politica che fa i vostri interessi.
    Chi è causa del proprio mal, pianga sé stesso.

    "Mi piace"

  5. I fatti sono questi: nel 2018 eravamo il primo partito a maggioranza relativa del Parlamento con il 33,6 % e, se ci fosse stato il premio di maggioranza, avremmo governato da soli. Oggi siamo scesi al 13% e siamo quarti dopo la Lega.
    Per Conte non è proprio un successo.
    Ha perso quasi 7 milioni di elettori e su questo non ci piove.
    Da più parti salgono richieste continue a Conte di smettere di sostenere Draghi e di passare all’opposizione. Non so quali patti ci siano tra Conte e Draghi ma nel nuovo statuto uno può sfiduciare l’altro, per cui se Grillo non vuole mettersi all’opposizione, nemmeno Draghi può farlo, e Grillo ha tutto interesse a mantenere al potere Draghi con la sua bella legge Cartabia che troncherebbe il processo di suo figlio.
    Ma il malessere cova anche dentro i 5 stelle governisti e la fuga recente di Giarrusso ne fa prova (Giarrusso, ricordiamolo, non è uno qualsiasi ma nelle preferenze era secondo dopo Di Battista).
    Finora Conte ha parlato di ‘senso di responsabilità di fronte alla pandemia ma di pandemia oggi no nsi parla più, e della necessità di partecipare al PNRR ma di Recovery ormai non si parla più, perché la guerra ha divorato tutto, non regge nemmeno il mantra per cui “si sta al governo per difendere le nostre leggi”, perché Draghi delle nostre leggi se ne frega e le sta distruggendo una dopo l’altra.
    A questo punto Conte ha cominciato a parlare di ‘un appoggio esterno” a Draghi, un escamotage che non è né carne né pesce e pecca per eccessiva prudenza, un po’come quella che diceva che era “incinta ma solo un po’”.
    Che ai fan dell’ultim’ora, ignari di democrazia diretta, Conte piaccia, vuol dire poco. Siamo arrivati in buca. E possiamo solo scendere.
    Abbiamo dovuto digerire troppi bocconi amari: la cancellazione della legge Bonafede e il ritorno della prescrizione, una finanziaria che premia i più ricchi e corrotti e taglia lo stato sociale, l’aumento del lavoro precario, i salari in diminuzione, 14 miliardi in armi e la dichiarazione di guerra alla Russia, tagli al reddito minimo che penalizzano pure gli invalidi, botte mortali alla piccola e media impresa per l’arricchimento ulteriore dei più ricchi, altri regali agli stabilimenti balneari e tra poco un incineritore a Roma, la privatizzazione dell’acqua e aiuti agli incineritori. C’è ormai chi non ne può più.
    Ed è inutile dire NO alla Lega, visto da soli non ce la facciamo e pezzi della Lega sono d’accordo col nostro programma, mentre il Pd ci va sempre contro.
    Il 12 giugno si vota per le Amministrative in mille Comuni e il M5S in molti non si presenterà nemmeno per mancanza di candidati !! Di Maio, che vi piaccia o no, è contro Conte. Per ora stanno tutti zitti e aspettano settembre quando matureranno le pensioni. Ma il pentolone bolle ed è pronto a scoppiare.

    "Mi piace"

  6. Non l’ha presa, te la riscrivo. Viviana, cosa ti rende cosi’ sicura di quello che dici a proposito di un tale personaggio, cosi’ “simil De Luca”, nel contesto di una realta’ complicata e sotterranea come puo’ essere la politica e la gestione di una citta’ mafiatissima come Messina? Io ho letto anche dello scandalo consulenze Fenapi, e della famosa “rimodulazione” del debito pubblico cittadino come maniera per spostare nel futuro il problema. Eppoi e’ uno che si dimette per ambire ad una carica piu’ elevata, meh…

    Quindi, cosa ti rende cosi’ sicura della dignita’ ed onesta’ di Cateno De Luca? Il fatto che Giarrusso salga sulla sua barca?

    "Mi piace"

  7. Veramente io non sono sicura di nulla, cerco di capire e dove proprio non so nulla leggo e a volte riporto post di altri che magari ne sanno più di me, come di qualsiasi cosa riguardi la Sicilia. La mia più che una asserzione è una ricerca per non ridurmi allo stato di chi condanna senza nemmeno sapere. Ma ovviamente posso sbagliare o omettere per ignoranza e di questo chiedo scusa,

    "Mi piace"

    • Apprezzo molto la risposta e. a scanso di equivoci, ripeto la mia piu’ completa ignoranza sui “fatti di Messina”. Ignoranza che pero’ condisco di atavica disillusione per la qualita’ del personale civile delle politiche siciliane.

      Perche’, se Cingolani “e’ grillino”, allora chiunque puo’ diventarlo.

      "Mi piace"

  8. Carissimo “La coscienza di zero”
    il processo sul caso Fenapi è stato lunghissimo e non ha portato a condanne
    De Luca è stato assolto con formula piena nel gennaio 2022, poiché il fatto non sussiste.
    Questo basta per gettare ombre sul suo erede Basile?
    Io non ho nessuna risposta.
    Credo che in Sicilia nelle candidature ci sia molto di peggio.

    "Mi piace"

    • Abbondantemente peggio. Non avendo il tempo e la connessione (uso quella del centro di quartiere Floreshuis Korreweg) quel che so di quel processo lo leggo da te. Ora, atavicamente disilluso, mantengo il mio atteggiamento di sospetto fino a prova contraria – ovvero tra qualche anno si vede – sulla scorta di quante schifezze sono state zuccherate dalle sentenze italiane.

      E’ vero che nei confronti di De Luca sono classista e trinariciuto, quantunque io.

      "Mi piace"

  9. Vorrei ricordare a chi di dovere che Vedelago, dove risiedeva il fantomatico centro di rifiuti (…che poi purtroppo è fallito e i parlamentari grillini non hanno fatto un c…o di niente per cercare evitarlo) con cui grillo si riempiva tanto la bocca, e la provincia di Treviso sono amministrate da almeno 25 anni dalla lega e da forza Italia…eppure non mi sembra di aver mai letto parole di elogio da parte degli ex sostenitori del movimento 5 stelle che pendevano dalla bocca di travaglio, ma anzi, sempre e solo continuo discredito volto a far passare tutti i loro esponenti, che essi siano parlamentari o consiglieri municipali a 90 euro al mese di gettone di presenza, come bifolchi collusi con la mafia e pronti sempre e solo a fare inceneritori per poterci mangiare a suon di mazzette. Quindi, per favore, piuttosto che scrivere certe amenità, evitiamo!

    "Mi piace"

  10. Giarrusso dice: “Comprendo il clamore suscitato dalla mia uscita dal M5S ma questo non è più il M5S. Dietro questo simbolo oggi non c’è più nulla, c’è una forza politica che sta nel Governo Draghi,che accetta scelte imbarazzanti che vanno contro gli interessi degli Italiani, che non ha più democrazia diretta, che non riesce nemmeno più a candidare sindaci nei Comuni dove andiamo a votare, che ha eliminato la base, ha abbandonato i territori.. in Siciliasi presenta in 4 Comuni su 126. Il M5S stelle oggi è gestito da un piccolo gruppo di potere che pensa solo a tenersi le poltrone e a fare il terzo mandato. Io non ho abbandonato i valori del Movimento e non li riconosco più oggi in quello che il Movimento è diventato, quello per cui ho abbandonato un lavoro prestigioso e ben pagato. Accetto le critiche, non accetto le bugie. Ho ribadito la mia stima a Conte. Non mi sare mai aspetato che raccontasse bugie sul mio conto e ne risponderà legalmente. Dice che mi ha incontrato diverse volte e che gli avrei chiesto poltrone. E’ vergognoso, è falso, è diffamatorio, Io non ho mai chiesto poltrone a nessuno. Il mio posto di eurodeputato lo devo a 120,000 cittadini che hanno scritto il mio nome. Alle Europee sono stato il più votato di tutti. Come facilitatore sono stato il più votato di tutti. Questa si chiama democrazia. Un’altra è venuta dagli Stati Generali che sono stati una magnifica prova di democrazia in cui ognuno ha detto come avrebbe voluto il M5S ma questa dirigenza ha cancellato tutto ma anche agli Stati Generali c’è stata una votazione e io sono stato il secondo dopo Di Battista. Qualunque ruolo ho ricoperto dentro il Movimento o sul piano internazionale è dipeso dal consenso degli elettori. I cittadini mi hanno dato fiducia. Io a Conte ho solo detto: “Caro Giuseppe, fai votare la gente! Non fare tutte le nomine tu! Nei vecchi partiti il segretario nomina tutti, come Renzi, come Berlusconi, tu fa’ votare gli elettori perché questo è il M5S. In questi anni io ho subito delle cose schifose da parte di alcuni del Movimento, li ho segnalati ai probiviri, ho chiesto che venissero allontanati. Niente da fare! Crimi ha fatto spallucce. E’ vero che in passato ho criticato i 5 stelle che si sono dimessi tenendosi però il posto in Ue e molti dicono che io faccio la stessa cosa ma non è vero. Se ne andarono quando ancora c’era la democrazia dentro il movimento, si votava, si sceglieva dal basso e non c’erano le nomine calate dall’alto. Oggi io non mi sento di aver lasciatoo il movimento ma un involucro in cui non c’è più nulla. Ieri quelli che insultavano il Pd sono diventati i suoi tappetini, vedi la Taverna che è vicepresidente, come siamo diventati i tappetini del governo Draghi. Queste sono verità. C’è un malcontento diffusissimo da parte anche dei mei colleghi deputati e senatori. 5 dei nostri in Sicilia vanno a fare propaganda per partiti opposti e questo è vietato dallo statuto (e fa i nomi). L’hoscritto a Conte ma non mi ha mai risposto, non mi parla da due mesi,

    "Mi piace"

  11. Mi pare che Cateno abbia subito molti attacchi e abia anche avuto un lunghissime processo che comunque è finito con un nulla di fatto per mancanza di prove.

    "Mi piace"

  12. “Tutto a fatto”, spero sia un refuso la mancanza dell’acca.
    Poi si può dire “tutto esaurito”, anziché ‘sold out’.
    Avete rotto il cazzo con l’uso e l’abuso dell’inglese, e parlate come magnate, cazzarola!

    "Mi piace"