Mortaruolo (Pd): Oltre 17 milioni di euro per la mitigazione del rischio sismico

“La Regione Campania ha stanziato oltre 17 milioni di euro per la mitigazione del rischio sismico attraverso la realizzazione di interventi sia su edifici pubblici che privati e di questi fondi, circa 7 milioni sono riservati ai Comuni della provincia di Benevento”. Lo rende noto in Consigliere regionale e Vicepresidente della Commissione Attività Produttive, Turismo e Lavoro della Campania.

“Questi fondi – spiega Mortaruolo – derivano dall’articolo 11 del cosiddetto “decreto Abruzzo” e saranno destinati a edifici e opere infrastrutturali di interesse strategico, la cui funzionalità durante gli eventi sismici assume rilievo fondamentale per le finalità di protezione civile (edifici e opere infrastrutturali strategiche), di proprietà dei Comuni, cui sono riservati contributi per la prevenzione del rischio sismico attraverso interventi strutturali di tipo locale, di miglioramento sismico o adeguamento sismico o eventualmente di demolizione e ricostruzione”.

I Comuni sanniti cui sono stati assegnati i fondi sono, nel dettaglio e in ordine di punteggio in graduatoria, San Leucio del Sannio (559 mila euro per la demolizione e ricostruzione dell’ex edificio scolastico di Via Ferrovia), Paupisi (260 mila euro per il miglioramento della Casa Comunale), Santa Croce del Sannio (1 milione di euro per l’adeguamento della Casa Comunale), Cusano Mutri (825 mila euro per il miglioramento del Palazzo Municipale e 66 mila euro per la demolizione e ricostruzione del Ponte Bottaccio), Sant’Angelo a Cupolo (773 mila euro per la demolizione e ricostruzione dell’ex scuola di Bagnara), Tocco Caudio (470 mila euro per la demolizione e ricostruzione dell’edificio comunale polifunzionale), Pesco Sannita (618 mila euro per l’adeguamento dell’ex asilo), Apice (232 mila euro per la demolizione e ricostruzione della sede della Protezione Civile), Fragneto Monforte (405 mila euro per la demolizione e ricostruzione di un edificio comunale), Calvi (360 mila euro per l’adeguamento della palestra scolastica), San Lorenzello (562 mila euro per la demolizione e ricostruzione dell’edificio scolastico) e Arpaise (716 mila euro per il miglioramento del Palazzo Municipale).
Per taluni progetti è previsto un cofinanziamento da parte del Comune.

“Questa cospicua dotazione – conclude il consigliere Mortaruolo – testimonia ancora una volta l’attenzione che la Regione Campania ha verso il nostro territorio che è da sempre interessato da un elevato rischio sismico. Non a caso la parte più consistente delle risorse è stata riconosciuta a comuni della nostra provincia, e permetterà alle varie Amministrazioni di abbattere e ricostruire, adeguare o migliorare edifici vetusti e strutture obsolete. In alcuni casi si tratta proprio delle sedi municipali degli stessi Comuni, che potranno in tal modo essere riammodernate e consolidate, ancorché uniformate agli standard vigenti in termini di sicurezza”.

UFFICIO STAMPA CONSIGLIERE MORTARUOLO